Vigilante preso a pugni dal figlio di una paziente all’ospedale Vecchio Pellegrini

La guardia giurata aveva semplicemente chiesto ad un centauro di spostare la motocicletta parcheggiata negli spazi dedicati al passaggio di pedoni e ambulanze

Ancora un atto di violenza nei confronti del personale che lavora negli ospedali di Napoli. Questa mattina ad essere preso di mira un vigilante del Vecchio Pellegrini, alla Pignasecca, che è stato aggredito e malmenato da un uomo. La guardia giurata aveva semplicemente chiesto ad un centauro di spostare la motocicletta parcheggiata negli spazi dedicati al passaggio di pedoni e ambulanze.

L’uomo, che ha la madre ricoverata nel reparto di rianimazione, non ha voluto sentire ragioni e quando l’invito del vigilante a spostare il mezzo si è fatto pressante ha cominciato a inveire contro il malcapitato, prendendolo a schiaffi e pugni. La guardia giurata è stata medicata al pronto soccorso e ha sporto denuncia nei confronti dell’aggressore.

Sono numerose le violenze nei confronti dei dipendenti medici e paramedici dei nosocomi napoletani. L’ultimo episodio è avvenuto, poche settimane fa, all’ospedale Loreto Mare, dove un medico del 118 è stato offeso e picchiato dai familiari di una paziente. L’operatore sanitario si è visto costretto a rivolgersi alle forze dell’ordine e alle guardie giurate del pronto soccorso, presidio di destinazione dell’ambulanza che era intervenuta a soccorrere la donna.