Volante si schianta durante un inseguimento: due poliziotti finiscono in ospedale

Dai primi rilievi sembrerebbe che l’incidente sia stato causato da una manovra brusca degli agenti di polizia, probabilmente per evitare un passante o un'altra vettura

L’incidente è avvenuto in tarda serata in piazza Garibaldi, nelle vicinanze della stazione centrale di Napoli. Due poliziotti, che stavano inseguendo dei malviventi, hanno perso il controllo della vettura e sono andati a sbattere contro uno spartitraffico. Gli agenti del commissariato locale sono stati soccorsi dallo staff sanitario del 118 e trasportati all'Ospedale del Mare e al Cardarelli. Dalle prime notizie sembrerebbe che le loro condizioni non siano gravi, anche se la volante è stata distrutta dal violento impatto.

In piazza Garibaldi è intervenuta anche una pattuglia dell'Unità infortunistica stradale della polizia municipale, che si è occupata dei rilievi per ricostruire la dinamica dell'impatto. Si vaglia la possibilità che lo scontro con lo spartitraffico possa essere stato ripreso da qualche telecamera di videosorveglianza installata nello slargo. Dai primi rilievi sembrerebbe che l’incidente sia stato causato da una manovra brusca degli agenti di polizia, probabilmente per evitare un passante o un'altra vettura. Per estrarre i polziotti dalle lamiere contorte della volante, la pattuglia dell'Unità infortunistica stradale della polizia municipale ha impiegato molto tempo.

Sono numerosi i casi di ferimenti di poliziotti in Italia, in particolare in seguito a imboscate e agguati. Nel 2018 sono state registrare 2.646 aggressioni alle forze dell'ordine italiane, per una media di sette uomini di polizia feriti al giorno: un bollettino di guerra preoccupante. Nella metà dei casi – per l'esattezza, il 47,8% delle volte – sono stati gli immigrati a commettere violenze contro le forze dell’ordine. L'ultimo dei tanti casi nell’anno in corso è accaduto a Torino, dove un nigeriano 23enne ha staccato a morsi la falange del dito medio della mano sinistra di un agente. Ecco, e proprio a proposito del 2019, i dati diramati dall'ufficio stampa della polizia di Stato parlano chiaro: nei primi mesi dell’anno sono già sono 248 i tutori dell’ordine feriti e due quelli uccisi in servizio.

È l'Arma dei carabinieri quella più colpita dagli attacchi, di italiani e stranieri. I militari, nel corso del 2018, hanno subito 1.210 aggressioni, contro le 1.137 che ha dovuto fronteggiare la polizia. A seguire, gli uomini della polizia locale, che nel 2018 hanno subito 305 aggressioni. Numeri in netto aumento rispetto al 2017. E tornando sul capitolo aggressioni commesse da parte degli immigrati, nei 1.264 casi in cui sono stati protagonisti, oltre 700 volte erano sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o dell'alcol.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?