Nel week end del Carnevaleboom di controlli del Fiscoa Courmayeur e in Versilia

Controlli a tappeto del Fisco nel fine settimana del Carnevale. A Courmayeur incassi lievitati del 32% rispetto al 2011, in Versilia del 57%

Da Courmayeur alla Versilia gli incassi degli esercizi commerciali sono saliti alle stelle. Secondo i dati pubblicati dall'Agenzia delle Entrate, nella località turistica valdostana i controlli effettuati dall'Agenzia delle entrate sabato scorso sono lievitati del 32 per cento rispetto al sabato precedente, con picchi del 176 per cento. Sono invece cresciuti del 57 per cento, con punte fino al 174 per cento, rispetto a un anno fa gli incassi dei locali della movida della Versilia, dove nel fine settimana appena trascorso, l’ultimo del Carnevale, sono scattati controlli dell’Agenzia delle Entrate e della Siae.

Courmayeur i settanta funzionari del Fisco hanno effettuato i controlli in 33 esercizi commerciali, tra ristoranti, bar e negozi. In alcuni esercizi, secondo quanto riferito dall'Agenzia delle entrate, "sono state riscontrate diverse irregolarità relative al mancato aggiornamento dei registri dei corrispettivi e alle incongruità con le dichiarazioni presentate ai fini degli studi di settore" riguardanti per esempio il numero di tavoli, di sedie, la tipologia di attività diversa rispetto a quella effettivamente svolta. In un solo locale è stata poi rilevata la presenza di un lavoratore in nero. "I dati sono perfettamente coerenti con le effettive presenze di turisti nei due fine settimana", ha spiegato il sindaco di Courmayeur Fabrizia Derriard in una intervista all'Ansa facendo notare che "le registrazioni delle presenze negli impianti di risalita sono aumentate del 40 per cento rispetto alla settimana prima".