Novembre sempre più estivo

Sergio Del Ponte*

Se diamo un rapido sguardo alle temperature di novembre dal 2000 ad oggi, ci accorgiamo che esse sono salite in modo inarrestabile e quasi continue: dai 12,2 del 2000 siamo passati ai 12.4 del 2001, ai 14.3 del 2002, ai 12.6 del 2003, ai 13.6 del 2004, agli 11,7 del 2005 fino ad arrivare ai 15.6 di quest’anno: questo dato così elevato non solo è il primo in assoluto degli ultimi sessant’anni, ma ci fa chiaramente capire che il clima è mutato, addirittura «impazzito» dal momento che ci fa vivere, benché in autunno avanzato, in una specie di avanzata primavera. Già nell’ultimo decennio del secolo scorso c’erano state temperature più calde del normale e a novembre si erano toccati, ad esempio, 13,4 gradi nel 1994, temperatura ben lontana dalle medie storiche che variavano, per esempio, dai 5.8 del 1966 ai 6.5 del 1975, ai 7.2 del 1979.
Gli unici giorni di questo novembre e un po’ più freddi sono stati solamente tre: il 2, il 3 ed il 4 con una minima rispettivamente di nove, otto e nove gradi. Mentre l’estremo minimo di questo novembre è rappresentato da otto gradi, dal mio archivio meteorologico risulta che nel 1951, nel 1968; nel 1993 e nel 1998 è stato di meno uno, nel 1965 nel 1966, nel 1971, nel 1975 e nel 1977 è stato di meno due, nel 1980, nel 1985 e nel 1988 è sceso a -2, per raggiungere i -3 nel 1978.
Riepilogando, vediamo come la differenza tra il passato ed il presente e, dal nostro, pur limitato punto di osservazione, non dobbiamo meravigliarci se i ghiacci polari si stiano sciogliendo.
*meteorologo