Occhio a Fido: potrebbe sbarcare da un Ufo

Esistono gli extraterrestri? E tra loro vi sono anche animali dello spazio? Non lo sappiamo, ma stando agli esperti altre forme sono quasi certamente presenti nell'Universo anche se ovviamente non è possibile stabilire di quali forme di vita si tratti. Secondo molte segnalazioni di persone che dicono di aver avuto contatti con gli extraterrestri esisterebbero senza alcun dubbio anche nelle vite extraterrestri animali domestici che seguono i loro proprietari anche sulle astronavi e nei viaggi interplanetari. Verità? Fantasia? A ognuno la propria libera interpretazione ma sicuramente il problema esiste e viene affrontato anche a livello scientifico.
L'associazione Aidaa spiega: «Non abbiamo certo la pretesa di dare risposte a questi quesiti ma riteniamo che sia interessante avviare un percorso conoscitivo sull’eventuale presenza del mondo animale anche sugli altri pianeti e da questa curiosità nasce l'idea del Centro Studi Ufologico sugli Animali Extraterrestri di Aidaa. Il centro studi ha come scopo primario iniziale quello di raccogliere le informazioni e le segnalazioni in merito alla presenza di possibili animali domestici sugli ufo avvistati sulla terra. Pertanto chiunque avesse avuto occasione di incontri ravvicinati del terzo tipo potrà inviarci le sue esperienze specialmente se le stesse hanno attinenza con la presenza di animali scrivendo una email a presidenza.aidaa@gmail.com. Le segnalazioni verranno poi valutate e selezionate e sottoposte al vaglio di un gruppo di esperti per verificarne autenticità e credibilità».
Lo scopo è nobile e molto terra terra: «L'obbiettivo finale - prosegue Aidaa - è quello di attivare un archivio sugli avvistamenti degli animali domestici extraterrestri e allo stesso tempo le segnalazioni più clamorose saranno poi raccolte in un libro il cui ricavato andrà a sostenere gli animali domestici terrestri attraverso donazioni a gattili o canili che verranno indicati». Sarebbe la prima iniziativa di mutuo soccorso tra animali appartenenti a universi paralleli.
I problemi però non mancano e le ironie sono facili: «Sappiamo che a parlare di animali extraterrestri si rischia facilmente di sconfinare nel fantascientifico, ma quello che noi vogliamo non è dimostrare se sugli ufo avvistati ci sono o meno animali domestici - spiega Lorenzo Croce presidente di Aidaa - ma molto più semplicemente raccogliere le informazioni possibili, valutarle e tradurle sia in un archivio a disposizione degli esperti». Cose dell’altro mondo...