Olivera cala il primo poker contro lo Stubai

Freddo e pioggia non hanno fermato i quasi tremila tifosi rossoblù che sono saliti fino in Tirolo per la prima uscita stagione del Genoa che non ha deluso mettendo in risalto Olivera autore di un poker di reti. A Neustift incitamento per tutti nella classica amichevole contro i dilettanti della Valle dello Stubai che finisce 18-1. Gasperini che deve rinunciare a Figueroa e Paro, nel primo tempo schiera il tridente Palladino-Olivera-Gasbarroni. Per il resto in porta gioca Rubinho, la difesa a tre è composta da Bendjema, Biava e Potenza, il centrocampo prevede Mesto e Modesto sulle due fasce laterali, Milanetto in regia e Botta in mediana. È Palladino ad aprire le marcature dopo 2’. Poi è Biava a raddoppiare, quindi ecco il gol di Olivera che dopo una segnatura di Mesto si scatena con altri tre gol personali di ottima fattura. L’uruguayano è apparso molto potente fisicamente e assai determinato. Il primo tempo si chiude qui. Nella ripresa spazio per tutti ed altri gol (3 Di Gennaro, 3 Di Vaio, 2 Greco, 1 Sculli, Rossi e Pinau). E nel finale vanno in rete pure gli austriaci. A bordo campo si nota Sartori, direttore sportivo del Chievo. Il dirigente veronese, ha confermato l’interessamento per Biava, ma ha anche registrato il gradimento del Genoa per il bomber gialloblù Pellissier. Ma con un’Olivera così, Gasperini può stare tranquillo. Il greco Papastatophoulos dovrebbe arrivare domani dall’Aek Atene.