An con orgoglio all’ultimo congresso

Alleanza nazionale «confluisce» nel Pdl, non «si scioglie»: su questo, il presidente della Federazione provinciale, Gianfranco Gadolla, vuole essere chiaro, nel momento in cui il partito si prepara a entrare a far parte a pieno titolo del Popolo della libertà, convocando i congressi provinciali e l’assise nazionale.
Nel primo di questi appuntamenti, a livello provinciale - sottolinea ancora Gadolla con i capigruppo in Regione Gianni Plinio, in Provincia Giuseppe Rotunno e in Comune Aldo Praticò - verrà illustrata e discussa la mozione che ribadisce, fra l’altro, due principi-cardine irrinunciabili: determinazione e giustizia.
«Siamo impegnati - insiste il presidente di An - a definire il programma per uscire da questa crisi che va dalle situazioni locali al mondo intero. In questo quadro, parlare di giustizia significa per noi affrontare e risolvere i temi della giustizia non solo penale, ma anche sociale, e l’emergenza lavoro prima di tutto. Il governo sta facendo il possibile per affrontare al meglio la situazione, ma bisogna moltiplicare gli sforzi. È un compito difficilissimo di cui la politica non è ancora arrivata a definire la soluzione».
La mozione congressuale, inoltre, fa riferimento esplicito ai valori del Popolo della libertà in cui si inserisce l’eredità di An: in particolare, il valore della vita e la centralità della famiglia, le politiche della sicurezza, «che è diritto primario, e condizione irrinunciabile di libertà», il controllo dell’immigrazione verso un nuovo modello di cittadinanza.
«Così An - ribadisce Gadolla - entra nel Pdl per fondare il partito unitario di centrodestra, il più grande partito della storia nazionale, il più grande partito europeo. Costruisce il Pdl, partecipa alla definizione di questo grande progetto politico, con l’obiettivo di completare un percorso cominciato quindici anni fa, senza abbandonare la strada fin qui battuta».
Intanto il partito ha indicato la lista dei delegati al congresso nazionale (mozione unitaria): oltre allo stesso Gadolla, ci sono Gian Nicola Amoretti, Lorenzo Baglietto, Claudio Gazzano, Mario Bozzi Sentieri, Maurizio Malerba, Augusto Casarino, Giuseppe Murolo, Cristina D’Alonzo e Gian.