Evade dai domiciliari per andare alla festa: tradito dai social

L'uomo nonostante fosse sottoposto agli arresti domiciliari si era recato a casa dell'amico per festeggiare il suo compleanno. Ma una foto pubblicata su Facebook lo ha tradito

La dipendenza dai social questa volta lo ha tradito, facendolo finire in carcere. É quanto accaduto ad un 46enne di Messina, evaso dai domiciliari per festeggiare il compleanno di un amico e, arrestato dai carabinieri in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall'Ufficio di Sorveglianza. L'uomo, nonostante il regime degli arresti domiciliari, la notte del 3 ottobre scorso si era recato a casa di un pregiudicato nel rione Mangialupi per festeggiare appunto il compleanno dell'amico.

Durante la festa non ha però resistito e ha immortalato i momenti salienti della serata scattando alcune foto. Immagini che poi ha pubblicato su Facebook. Non solo, le foto erano anche accompagnate da alcuni commenti che ironizzavano sulla sua presenza alla festa nonostante il divieto di allontanarsi dal proprio domicilio. Il divertimento però è durato poco: visualizzando il suo profilo social, i carabinieri della stazione di Gazzi hanno accertato la violazione della detenzione domiciliare cui era sottoposto ed hanno informato l'autorità giudiziaria, che ha emesso il provvedimento di aggravamento della misura disponendo l'ordine di carcerazione. Per l'uomo sono così scattate le manette e adesso è rinchiuso nel carcere Gazzi di Messina.