Incendio a Monreale. In fiamme ettari di vegetazione

Una notte da incubo per centinaia di abitazioni a Palermo e provincia. Le fiamme, appiccate in più punti, hanno distrutto ettari di vegetazione

Una notte di fiamme per centinaia di famiglie residenti nella provincia di Palermo. Secondo quanto si legge in una nota della prefettura di Palermo, sono stati i territori dei comuni di Altavilla Milicia, Bagheria, Balestrate, Belmonte Mezzagno, Camporeale, Cerda, Misilmeri, Monreale, Palermo (Oasi della Speranza e via Messina Marina), Partinico, Terrasini, Torretta e Trabia. Una ventina le abitazioni evacuate a San Martino delle Scale e quattro nel Comune di Trabia. Per domare le fiamme, alimentate da un forte vento in azione 130 unità e 35 mezzi dei vigili del fuoco; 81 unità del Corpo forestale della Regione siciliana; 50 unità dei carabinieri; 30 della polizia; 10 pattuglie della polstrada e una della guardia di finanza. In azione anche un'autobotte e due unità messe a disposizione dalla città metropolitana e sette autoambulanze del 118.

Il fuoco, oltre ad aver distrutto case ed auto, ha anche danneggiato la zona del Castellaccio a Monreale. Proprio in questa borgata la situazione più drammatica. Stanotte viale Regione siciliana è stato un via vai di mezzi di soccorso che da Palermo è stata inviata nei luoghi più difficili. La situazione rimane tuttora molto grave. I residenti si sono tutti riversati fuori e osservano con grande apprensione i danni causati dalle fiamme.

La Prefettura di Palermo ha attivato ieri sera il Centro di coordinamento soccorsi già in pre allarme dal pomeriggio del primo agosto. Da stamattina in volo anche i Canadair che solo all’alba hanno potuto cominciare a lavorare x Sempre ieri un vasto incendio si è sviluppato a Scopello, borgo turistico in provincia di Trapani: a causa del forte vento che spingeva il fuoco verso il piccolo centro, è stata ordinata l'evacuazione per motivi di sicurezza. Stamattina, invece, i vigili del fuoco sono ancora al lavoro per spegnere alcuni focolai anche se dalla centrale operativa fanno sapere che gli incendi vicino alle casa sono stati domati. Gli altri roghi si sono sviluppati tra Monreale e San Martino delle Scale, dove alcune famiglie sono state costrette per sicurezza a lasciare le loro case, Montelepre, Marineo, Trabia e Belmonte Mezzagno. Dalla centrale operativa dei Vigili del fuoco segnalano comunque una "situazione di emergenza". Una riunione del Centro di coordinamento dei soccorsi è fissata in mattinata. Per oggi pomeriggio è già stata diffusa una nuova allerta.

Commenti

arkangel72

Sab, 03/08/2019 - 15:36

Ovviamente gli oltre 28000 forestali della regione Sicilia non hanno visto o sentito nulla e se c'era qualcuno ... dormiva!!

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 03/08/2019 - 16:03

arkangel72 Sab, 03/08/2019 - 15:36,no si stavano preparando per spalare la neve a ..Ferragosto!XD