Perseguita la ex moglie, la polizia applica il "codice rosso": uomo ai domiciliari

Un altro caso di applicazione del codice rosso. La polizia, dopo le denunce della ex moglie, ha arrestato e posto ai domiciliari un uomo di 50 anni

Nemmeno il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla sua ex moglie lo aveva fermato. E per questo la questura di Trapani, su ordinanza del gip di Trapani, ha applicato il nuovo "codice rosso" nei confronti di un uomo di 50 anni di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, accusato di stalking nei confronti della sua ex moglie e posto ai domiciliari. Il "codice rosso" è entrato in vigore con la recente legge numero 69/2019 ed è previsto nei casi di violenze commesse sulle donne. Proprio qualche giorno fa i carabinieri avevano applicato lo stesso "codice rosso" nei confronti di un giovane della provincia di Palermo, che non solo aveva minacciato la sua ex compagna, ma le aveva anche bruciato l'auto.

Ora un nuovo episodio che arriva dalla provincia di Trapani, con il cinquantenne posto agli arresti domiciliari. Tutto ha avuto inizio dopo la denuncia della ex moglie che agli agenti del commissariato di polizia di Castellammare del Golfo, ad inizio di agosto, ha raccontato dei maltrattamenti e dei soprusi subìti dall'ex marito e scatenati da una irrefrenabile gelosia. L'uomo, dopo le indagini condotte dai poliziotti, era stato deferito all'autorità giudiziaria e il gip di Trapani aveva disposto per lui il divieto di avvicinamento alla ex moglie e ai luoghi da questa frequentati. Una richiesta che era stata avanzata dalla procura della Repubblica.

Ma la misura, tuttavia, "si è rivelata inefficace, visto che la donna alla fine del mese di ottobre è stata costretta a rivolgersi nuovamente alla polizia per segnalare la violazione del divieto di avvicinamento commessa dall'ex marito nei giorni precedenti. Questi infatti, noncurante della misura cautelare cui era sottoposto, nella tarda serata del 19 ottobre aveva cominciato a girare a forte velocità attorno alla casa della ex moglie con la propria autovettura, parcheggiando addirittura davanti il portone della casa della donna", dice la polizia.

Dopo la nuova denuncia fatta dalla donna, lo stalker è stato nuovamente denunciato all'autorità giudiziaria in applicazione del "codice rosso". Adesso il gip di Trapani, condivisa la richiesta di aggravamento avanzata dalla procura della Repubblica, ha disposto gli arresti domiciliari con tanto di applicazione del braccialetto elettronico. L'ordinanza restrittiva è stata, dunque, trasmessa per l'esecuzione alla polizia giudiziaria e l'uomo raggiunto dall'ordine degli arresti domiciliari.