Gambiano pesta la ex, pena ridotta. Il giudice: "Soltanto un episodio"

Per i giudici della Corte d’Appello del tribunale di Palermo era un caso isolato, non si tratta di maltrattamenti in famiglia ma solo di lesioni aggravate. Pena ridotta ad un gambiano

Non ha mai negato di aver picchiato la compagna, tanto che le aveva procurato escoriazioni, lividi e un trauma facciale. Nonostante tutto i giudici della Corte di Appello di Palermo hanno ridotto la pena ad un gambiano perché un singolo episodio non sarebbe sufficiente a configurare il reato di maltrattamenti in famiglia.

La notizia è stata riportata dall'edizione odierna del Giornale di Sicilia e racconta la vicenda di un cittadino ghanese, che da tempo vive nel capoluogo siciliano nella zona del Policlinico, e che si è visto ridurre la pena in appello. In primo grado l'uomo aveva preso due anni e quattro mesi rimeditato con il rito abbreviato. La pena è stata ridotta a tre mesi e 20 giorni in appello. Decaduto il reato di maltrattamenti in famiglia è restato solo il reato di lesioni aggravate.

La donna si era costituta anche come parte civile e ha raccontato agli inquirenti di essere stata picchiata più volte tra il 2014 e il 2015 anche davanti alla figlia minorenne, tanto che in una delle tante liti l'uomo aveva distrutto la televisione di casa e il videoregistratore.

Nel 2015, la donna si è recata all'ospedale Civico per farsi curare, il referto dei medici ha confermato la tesi dell'accusa: trauma facciale e lividi. Da qui la denuncia per maltrattamenti in famiglia. Tesi ribaltata dalla difesa che ha dimostrato solo le lesioni aggravate e il fatto che gli oggetti danneggiati dall'uomo appartenessero all'imputato.

Commenti

baronemanfredri...

Sab, 19/10/2019 - 18:02

GIUDICE MANDA TUA FIGLIA

fifaus

Sab, 19/10/2019 - 19:39

ma quando la finiremo con questa magistratura?...

Ritratto di mailaico

mailaico

Sab, 19/10/2019 - 19:43

giudice donna naturalmente.

ginobernard

Sab, 19/10/2019 - 20:24

se ne approfittano tanto anche se fanno cazzate non pagano di tasca loro