Ruba un'auto, sperona la polizia e fugge a piedi: "caccia" al ladro

È accaduto a Palermo. Ad accorgersi del furto un avvocato grazie ad una telecamera di videosorveglianza

Un ladro, la fuga tra le strade strette e buie, lo speronamento di un'auto della polizia, un inseguimento mozzafiato. Ci sono tutti gli ingredienti per quello che sembra un film ed invece è la realtà accaduta a Palermo, in via Serradifalco. I protagonisti di questa assurda vicenda sono un avvocato palermitano e un ladro. Siamo in piena notte. L'avvocato Giovanni Albanese sta lavorando nel suo studio in via Serradifalco. Sono le 4,30 di notte, ma deve prepararsi per una causa delicata. Un occhio sulle carte e uno sul monitor che inquadra la strada. La telecamera riprende un giovane uomo. Indossa una felpa a maniche lunghe, un cappellino con visiera e ha un borsello a tracolla. L'avvocato riconosce questa figura. Si tratta della stessa persona che qualche giorno prima gli aveva rubato la macchina. Aveva guardato e riguardato quel filmato della telecamera di videosorveglianza centinaia di volte. Comprende che l'uomo è lì per rubare altre auto. E osserva.

E poi decide di scendere in strada: "Era giusto farlo, non ho dubitato neppure per un istante. Non c'entra la rabbia per il furto della mia macchina. È successo anche ad altre persone della zona. Bisogna pur fare qualcosa". L'uomo entra nella sua auto e chiama la Polizia, mentre osserva i movimenti del ladro. Che prima tenta di rubare una Fiat 500. Riesce ad entrare dentro il veicolo, ma non riesce a metterla in moto. Allora forza una Fiat Panda. Gli va meglio. A questo punto l'avvocato lo segue, a distanza, sempre in diretta con la sala operativa della Polizia a cui indica tutti gli spostamenti. In via Lancia di Brolo, infatti, il ladro trova una volante della Polizia a sbarrargli la strada. Ma il ladro non si ferma. Anzi accelera e sperona la volante, per fortuna senza ferire gli agenti. Pochi metri dopo, l'auto a causa dei danni, si schianta su un'altra vettura parcheggiata. Il ladro scende di corsa e fugge a piedi. L'avvocato ha consegnato le immagini della telecamera alla Polizia che sta tentando di dare un nome a quel volto incappucciato. Probabilmente il ladro cambierà zona. Ma ormai non si fanno scrupoli e rubano le auto anche in presenza di persone a bordo.