Senza biglietto sul tram aggredisce il controllore e lo manda in ospedale

Dell'aggressore si sono perse le tracce, l'uomo trovato senza biglietto sul tram, per sfuggire alla sanzione ha picchiato il controllore fuggendo a gambe levate, indagini in corso

Sale sul tram per verificare se i passeggeri fossero muniti di biglietto ma si imbatte in un trasgressore che, per sottrarsi dall’applicazione della sanzione amministrativa, lo picchia e lo manda in ospedale perché sprovvisto dell’apposito ticket. È successo a Palermo, ieri mattino, nella zona dello Sperone e la vittima dell’aggressione è appunto un controllore, A. I. di 40 anni, che non ha avuto nemmeno la possibilità di difendersi poiché tutto si è consumato in pochi istanti. Andiamo con ordine per capire cosa è successo. Erano circa le 11 quando il controllore dipendente dell’Amat (società che gestisce il servizio dei trasporti pubblici di Palermo) è salito assieme al collega sul tram per effettuare le verifiche nei confronti dei passeggeri.

Tra gli utenti c’era un uomo di 30 anni il quale, alla richiesta del biglietto, ha iniziato ad innervosirsi manifestandosi insofferente. All’ennesima domanda la sua risposta secca è stata: "Biglietto non ne ho". Gli animi allora si sono subito surriscaldati e ne è nata un’accesa discussione soprattutto in virtù del fatto che il 30enne ha iniziato ad offendere i due controllori in maniera esasperata. Poi la situazione è precipitata velocemente. Dalle parole ai fatti è stato un attimo. Secondo le testimonianze dei presenti, il passeggero si sarebbe nascosto dietro uno dei due dipendenti per colpire l’altro, il 40enne, con un violento pugno in faccia. Dopo il violento gesto è sceso velocemente dal mezzo pubblico per darsela a gambe levate. Scattato l’allarme, sul posto sono giunti immediatamente gli agenti della sezione volanti che hanno raccolto tutte le informazioni necessarie per poter ricostruire il fatto e risalire all’autore della folle reazione.

Quello che era accaduto poco prima è stato registrato dalle telecamere di videosorveglianza del tram. Appunto per questo motivo gli agenti hanno provveduto ad acquisire le immagini catturate. Adesso le indagini sono in corso per risalire al volto e al nome dell’uomo. Per quanto riguarda invece il dipendente Amat, i mezzi del 118 lo hanno trasportato in ospedale per le cure del caso. Per lui cinque giorni di prognosi e poi una visita oculistica prima di poter tornare a lavoro. L’episodio accaduto ieri mattino non è il primo di questa tipologia nel Capoluogo siciliano. L’ultimo fatto è accaduto ad agosto scorso quando un controllore è stato picchiato sul tram alla fermata della stazione centrale. Anche in questo caso l’aggressore è stato un passeggero trovato sprovvisto di biglietto. Anche un autista è stato aggredito di recente, ad ottobre. Per ragioni simili, un uomo ha perso il controllo aggredendolo.