Il Papa apre ai lefebvriani: "Potranno celebrare nozze"

Storica apertura di Bergoglio, dopo la possibilità di confessare i fedeli. "Ma la Fraternità di San Pio X resta illegittima"

Ora i lefebvriani potranno anche celebrare i matrimoni, seppure con alcune "avvertenze".

Lo ha deciso Papa Francesco, che ha approvato il documento redatto dalla Congregazione per la dottrina della Fede e firmato dal cardinale Gerhard Mueller. Si tratta di una storica apertura e di un altro passo avanti verso la Fraternità sacerdotale San Pio X, legata alla Chiesa pre-Concilio Vaticano II.

Per celebrare le nozze, però, bisognerà seguire alcune norme. Il vescovo della diocesi interessata dovrà infatti autorizzare il matrimonio, dando delega a un suo sacerdote perché assista al rito e "accogliere il consenso delle parti" prima della messa, che sarà invece celebrata da un sacerdote seguace di Lefebvre. Se non ci fossero sacerdoti della diocesi disponibili, il consenso potrà essere raccolto "direttamente al sacerdote della Fraternità San Pio X che celebrerà anche la messa", però "ammonendolo del dovere di far pervenire alla Curia diocesana, quanto prima, la documentazione della celebrazione del matrimonio".

Il documento ricorda inoltre che "sono in corso da tempo diversi generi di incontri e iniziative intenti a riportare nella piena comunione la Fraternità Sacerdotale San Pio X". Non si tratta infatti dalla prima apertura da parte di Bergoglio: di recente il Papa ha deciso di concedere a tutti i sacerdoti lefebvriani la facoltà di confessare i fedeli, "in modo da assicurare la validità e la liceità del sacramento da loro amministrato e non lasciare nell'inquietudine le persone".

Le nuove concessioni sono state però date - ribadisce il Vaticano - "malgrado l'oggettiva persistenza per ora della situazione canonica di illegittimità in cui versa la Fraternità di San Pio X". Nel documento firmato dal cardinale Mueller ci si dice infatti "certi che anche in questo modo si possano rimuovere disagi di coscienza nei fedeli che aderiscono alla Fraternità sacerdotale San Pio X e incertezza circa la validità del sacramento del matrimonio e, nel medesimo tempo, si possa affrettare il cammino verso la sua piena regolarizzazione istituzionale".

Commenti
Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 04/04/2017 - 13:38

Padre Giulio Maria Tam è il mio Papa.

jenab

Mar, 04/04/2017 - 13:46

ma chi se ne frega, con tutte la cose importanti, si perde tempo per una cosa in lento, inesorabile, declino..

Ritratto di llull

llull

Mar, 04/04/2017 - 13:52

Un tempo pensavo che i lefebvriani fossero nemici ed antagonisti della Chiesa Cattolica (la stampa li dipinge così); poi mi sono documentato ed ho scoperto che invece si tratta di cristiani tra i più fedeli alla chiesa (che invece li respinge). In pratica sono fedeli al Vangelo, alla Dottrina ed alla Tradizione mentre aborriscono i tutti quei cambiamenti apportati alla chiesa dall'imperante modernismo. Pongo una domanda: è più fedele al Vangelo chi perdona "settanta volte sette" come dice Gesù (Mt 18,22) oppure colui che dice "se qualcuno tocca la mia mamma io gli tiro un pugno"?

Ritratto di llull

llull

Mar, 04/04/2017 - 14:11

@jenab: la Chiesa è in declino inesorabile da più di duemila anni. Aggiungo che se non sono riusciti i preti (e i prelati in genere) finora a distruggerla, probabilmente non ne sarà capace nessuno.

chebarba

Mar, 04/04/2017 - 14:14

VOLEMOSE TUTTI BENE... SE DAVVERO LA CHIESA FOSSE COERENTE

venco

Mar, 04/04/2017 - 14:43

Penso che i Lefrebiani non siano sciocchi di cadere nella trappola del clero vaticano massone.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 04/04/2017 - 15:02

Basta che tutti i giorni sia sui giornali come una starletta.

jenab

Mar, 04/04/2017 - 15:31

@llull, sono stato poco chiaro, mi riferivo al matrimonio, la chiesa per mè è solo uno dei tanti partiti politici che deriva dalla religione cattolica, ormai sepolta pure quella, anzi i mussulmani ci metteranno la fine definitiva