Parigi: al Marais una nuova boutique intellettual-chic per Patrizia Pieroni

L'anticonformista stilista romana inaugura il 4 marzo nella capitale francese il suo primo show room all'estero e presenta l'ultima collezione di pret àporter couture 2010

Sbarca a Parigi, con una nuova boutique, la stilista Patrizia Pieroni. L'inaugurazione è fissata per il 4 marzo nella capitale francese e in quest'occasione sarà presentata l'ultima collezione pret à porter couture 2010.
Dopo un esordio nell'interior design a New York, Patrizia Pieroni ha iniziato la sua avventura nel mondo della moda collaborando con importanti marchi di pret-à-porter italiani e internazionali.
Dal 1990 ha firmato due collezioni annuali di abbigliamento e accessori e nel 1994 ha aperto a Roma «Arsenale», lo showroom a pochi passi da Piazza Navona in cui presenta le sue collezioni e gli oggetti di cui si innamora in giro per il mondo. Adora, infatti, viaggiare e l'Oriente è il suo luogo dell'anima.
Presenza fissa dal 2002 del calendario dell'alta moda romana, negli scorsi anni ha immaginato maxi bag in materiali sperimentali e particolari abiti in maglina realizzati con cura artigianale nelle rifiniture e nei dettagli, oltre a collezioni di assoluta femminilità dall'appeal post-moderno, come quella ispirata alla moda hippy.
Per la Pieroni, donna eclettica,intellettuali e anticonformista che attrae un folto e ricercato pubblico di clienti vip , la femminilità «Non è lifting né extencion... è la testa delle donne». La bellezza di per sè non interessa, «ciò che fa la bellezza di una donna è il suo spirito, il suo atteggiamento. E questo spesso la rende anche molto seducente».
Secondo la stilista Parigi è a città della Moda per eccellenza. «La sua bellezza è immediata. Tutto qui riflette la luce», dice.
Per questo la Pieroni ha scelto il cuore creativo pulsante della città, il quartiere del Marais, per aprire la sua prima boutique fuori dall'Italia.
A Roma la stilista si è formata, all'Accademia delle Belle Arti in decorazione e scenografia, ma è stato presso la prestigiosa casa di moda di Fernanda Gattinoni che ha scoperto la passione per l'eccellenza dell'alta moda.
Da Roma a Milano il passo è stato breve e dalla haute couture è passata al pret-à-porter e allo sportswear . Ma nella capitale italiana Patrizia è ritornata per dedicarsi a creare le proprie collezioni.
«La moda è un portamento. Un linguaggio. Non saprei definirla», spiega. Questa filosofia la porta a scegliere per le donne un solo colore e materiali delicati: sete, organza, lino, cotone e voile.
Nel suo laboratorio «Arsenale» la stilista manipola, destruttura e ricompone il tessuto, dando vita ad abiti dal taglio perfetto, dalle linee pulite e dalle forme sensuali.
Patrizia dedica la stessa cura che ha per le sue creazioni al luogo dove le espone: la boutique romana mescola al suo amore per la città una gamma di blu e grigi, il ferro battuto, il legno, tutti elementi che ne contraddistinguono lo stile, retaggi dal passato in decorazione e scenografia.
La centralità della posizione e la ricchezza culturale del quartiere l'hanno spinta ora a scegliere il Marais a Parigi. Artisti, giovani creativi e galleristi a Roma hanno contribuito a rendere il negozio un vero e proprio ritrovo d'avanguardia intellettuale - e il 3 arrondissement parigino si presta perfettamente a portarne avanti ed evolverne l'identità.
Ferro battuto, cemento spazzolato e colori come blu e grigio restano ad accompagnare e valorizzare i capi della collezione. I mobili sono stati realizzati in collaborazione con artigiani di Cinecittà.
E per la decorazione Patrizia si è affidata alla scenografa nonché amica di lunga data Stefania Conti.
«Lei gioca con il tessuto come io gioco con i materiali e il suo linguaggio stilistico si sposa perfettamente al mio universo artistico» dice Stefania della Pieroni.