Parole sante (in ritardo)

Sarà forse un vecchio discorso di Papa Benedetto capitato per errore nelle mani di Papa Francesco e letto senza farci caso?

Uomo di poca fede, quando ho letto la notizia non credevo ai miei occhi: «La famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna». Sarà forse un vecchio discorso di Papa Benedetto capitato per errore nelle mani di Papa Francesco e letto senza farci caso? No, secondo il certamente ben informato Avvenire davanti ai delegati del Forum delle famiglie Bergoglio ha messo da parte il testo scritto e ha cominciato a parlare a braccio. Dunque sono parole personali, un’adesione intima alla fede biblica: mai come stavolta ho sentito soffiare così forte il vento del Genesi in un discorso dell'attuale pontefice. «Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate...». Tutt'altra musica rispetto al famigerato «Chi sono io per giudicare?» pronunciato sull’aereo in volo fra il Brasile e Roma in spregio al ruolo di guida morale di 1,2 miliardi di cattolici. A leggere il resoconto sembra quasi che da un momento all’altro il Papa possa evocare lo zolfo e il fuoco che il Signore scagliò su Sodoma. Come si può spiegare questo capovolgimento di toni? Escludo che sia avvenuto per sostenere il neo-ministro Lorenzo Fontana, mediaticamente massacrato due settimane fa per parole molto simili. Il Papa che difende un leghista? Ci sarà dell’altro. Gli ambienti spesso condizionano, e la Sala Clementina affrescata con episodi di martirio ispira più fedeltà alla sempiterna dottrina cristiana di quanto possa fare un profanissimo aereo. Magari è anche l’età. A 81 anni e mezzo si avvicina il giorno in cui verrà chiesto conto di ogni parola. E in quel momento gli applausi del mondo omosessualista, che dopo il discorso in volo del 2013 furono fragorosi, non saranno nemmeno più un ricordo. Che poi il Papa, ieri, ha pronunciato altre parole molto papali. Affrontando l’ingrato argomento dell’aborto selettivo ha parlato di «nazismo in guanti bianchi». Questa degli abortisti nazisti è fantastica, peccato solo che sia in ritardo rispetto al referendum irlandese sull’aborto, stravinto dai nazistoidi il mese scorso. Proprio ieri sul Foglio lo scrittore antiabortista John Waters lamentava il silenzio di «vescovi, cardinali, papi» durante la campagna referendaria. Che dire? Preghiamo che il Discorso alle Famiglie sia il primo di tanti bei discorsi cattolici.

Commenti
Ritratto di MaddyOk

MaddyOk

Dom, 17/06/2018 - 09:48

Dopo aver elogiato la Bonino, Napolitano, Giusy Nicolini, aver fatto di tutto per farci invadere e aver inviato la croce dell'Ordine Pontificio di San Gregorio Magno, (una delle più alte onorificenze vaticane), a Lilianne Ploumen pro aborto, le "sparate" di questo papa non mi interessano più, tanto domani cambierà ancora idea.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 17/06/2018 - 10:05

Il capo dei partigiani.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 17/06/2018 - 10:29

Magari, a posteriori, si scoprirà che il pampero avrà pronunciato il suo discorso sotto l'effetto di LSD. Non vedo molte altre spiegazioni.

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 17/06/2018 - 10:40

Talmente abituati ad ascoltare tutti i santi giorni ben altro genere di parole, quelle pronunciate ieri da Bergoglio fanno strabuzzare gli occhi, provocano smarrimento e infiammano gli animi contrapposti. Toh, chi si vede! Cos'è successo mai, Bergoglio che parla come ci si aspetta che un Papa debba parlare...

Charango

Dom, 17/06/2018 - 10:44

Povertà d’analisi disarmante! Quel famoso “chi sono io per giudicare” riprendeva l’ancor più famoso “nolite judicare” detto dal suo “Principale” 2000 anni prima, e voleva solo far capire a tutti, anche a Camillo Langone, che un omosessuale non deve sentirsi escluso dall’amore di Dio e della Chiesa. Non c’è niente che mi faccia preoccupare di più della menzogna rappresentata dalle cosiddette famiglie arcobaleno e dalle adozioni gay (ben più di migranti e terrorismo, che come fenomeni esistono da quando esiste l’uomo), perché minano alla radice le basi dell’umano vivere, ma leggere queste critiche così superficiali non mi rende ottimista sulle possibilità di proporre in modo intelligente e vero la posizione cristiana sul tema.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 17/06/2018 - 10:49

Quel "chi sono io per giudicare", primo diretto approccio del "vescovo" argentino con la morale "alternativa", mi colpì come una fucilata: il "papa" non può giudicare in materia di morale? Poi, poco alla volta, ho capito tutto: chi Egli sia, quali siano state le sue vicende durante la rivoluzione comunista in Argentina, quale sia la sua confusione mentale, esplosa di fronte al mondo quando arrivò a dichiarare Cristianesimo e Islam "RELIGIONI SORELLE"! Totale ignoranza o malafede? Certamente non ha la cultura del suo predecessore, Benedetto XVI, ma non può essere così in basso. Per quanto riguarda la sua ultima asserzione non c’è da meravigliarsi. Lui lo ha detto, ma probabilmente non lo pensa. Ormai deve aver capito che non sta più in Argentina, dove probabilmente lo ignoravano, per cui – quando serve – si adegua alla morale comune. Amen

venco

Dom, 17/06/2018 - 10:53

Persona estremamente ambigua, parolaio, ha spesso citato come esempio di grandi rappresentanti politici il Pannella e l'abortista Bonino, e nei suoi primi anni a Roma era pure disponibile ad aprire ai gay.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 17/06/2018 - 11:12

Quel "chi sono io per giudicare", primo diretto approccio del "vescovo" argentino con la morale "alternativa", mi colpì come una fucilata: il "papa" non può giudicare in materia di morale? Poi, poco alla volta, ho capito tutto: chi Egli sia, quali siano state le sue vicende durante la rivoluzione comunista in Argentina, quale sia la sua confusione mentale, esplosa di fronte al mondo quando arrivò a dichiarare Cristianesimo e Islam "RELIGIONI SORELLE"! Totale ignoranza o malafede? Certamente non ha la cultura del suo predecessore, Benedetto XVI, ma non può essere così in basso. Per quanto riguarda la sua ultima asserzione non c’è da meravigliarsi. Lui lo ha detto, ma probabilmente non lo pensa. Ormai deve aver capito che non sta più in Argentina, dove probabilmente lo ignoravano, per cui – quando gli serve – si adegua alla morale comune. Amen

Ritratto di IlSilvio

IlSilvio

Dom, 17/06/2018 - 11:20

Allora mi deve dire perchè le sue azioni, quelle di cui non se ne parla mai sui popolar newspaper, sono indirizzate a tutt'altro? E si tratta di fatti non di chiacchiere come per esempio: nomine di abortisti di fama a conferenziare in vaticano; nomine di addetti stampa gay che a più non possono e allegramente esaltano l'amore tra persone dello stesso sesso e... ce n'è tanto ancora, se v'interessa basta cercare. La Verità vi farà liberi.

Ritratto di hardcock

hardcock

Dom, 17/06/2018 - 11:50

Le uscite pubbliche del principe de truffatori, abbigliato da carnevale non mi interessano. Del resto è normale che cambi spesso versione per portare avanti una truffa che dura da millenni alfine di accalappiare idioti e salvare il suo reddito. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Dom, 17/06/2018 - 12:23

Ma come? Così Bergoglio fa un torto alla Bonino! E io che pensavo che la mitica Emma avrebbe avuto una statua in Vaticano con la famosa pompa di bicicletta in mano. Insomma, la Bonino è un esempio di italiana oppure no? E il dispiacere che diamo a Napolitano? Noooo... Qui si da' un colpo al cerchio e uno alla botte, oggi si spara su, poi giù... domani a destra e dopodomani a manca! Ma chi ci capisce qualcosa?!! Io per sicurezza, tanto per non mettere un piede su una mina o su una tagliola per orsi, sto con Benedetto XVI e finora mi è andata bene.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Dom, 17/06/2018 - 12:43

Dopo aver "rottamato" la Fede, ora il pampero non sa piu' a che santo voltarsi !!!

mv16473

Dom, 17/06/2018 - 12:53

Non credo che Papa Francesco abbia mai veramente voluto una "apertura" verso la comunita' LGBT (nonostante sia una comunita' a stragrande maggioranza cristiana), l'aborto ecc ... ma e' interessante il discorso del "ritardo", la morale cattolica/cristiana (non tutta a dire il vero) e' cronicamente in ritardo su quasi tutto, del resto cosa si puo' pretendere da una istituzione che basa i suoi dettami morali su un libro (la Bibbia) scritto 2000 anni fa quando l'eta' media era di circa 27 anni? Non bastano le scuse ufficiali a Galileo o il venire a patti con Darwin la meccanica quantistica e il Big bang, per entrare a far parte del ventunesimo secolo e non sparire nel dimenticatoio della storia serve qualche passo in piu'.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 17/06/2018 - 13:00

Uhhhhhmmmm...mi sa che anche lui è un diabolico attivatore di consensi.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 17/06/2018 - 13:18

E' solo un miserabile balordo che cambia opinione come le canne al vento. Segue senza fiatare qual che dice il ministro Fontana, considerato che lui, il Papa non è capace di comprendere/capire ne dire. Uomo piccolo e squallido che fino ad ieri sproloquiava a favore di omosessuali e gay.

HappyFuture

Dom, 17/06/2018 - 13:32

Quel "chi sono io per giudicare" del Papa! Lei non ha letto il passo: "10 Alzatosi allora Gesù le disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». 11 Ed essa rispose: «Nessuno, Signore». E Gesù le disse: «Neanch'io ti condanno; va' e d'ora in poi non peccare più»." (Giovanni 8,10) Ma i blog sono pieni di gente che ne sa PIU del PAPA.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Dom, 17/06/2018 - 13:48

Dai e dai è venuto giù dal pero. Forse oggi comincia a fare il cristiano. Vedremo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 17/06/2018 - 14:57

Il calo di entrate da 8x1000 sta dando i suoi frutti,come le chiese vuote. AMEN.

MgK457

Dom, 17/06/2018 - 15:29

Quando condannerà l'islam quale falsa religione e maometto quale falso profeta sarà credibile, ma non lo farà. Un vero Cristiano queste cose le sapeva già, che scienziato.

MgK457

Dom, 17/06/2018 - 15:32

@venco giusto l'aggettivo migliore per Bergoglio è proprio quello : AMBIGUO.

PaoloPan

Dom, 17/06/2018 - 15:45

Non illudetevi, questo conato di cattolicesimo del sig. Bergolio è un inganno. Bergolio è e resta eretico ... eretico della peggiore specie, come diceva papa Leone XIII: “Il peggior tipo di eretico è colui che, insegnando per la maggior parte la dottrina cattolica vera, aggiunge una parola di eresia, come una goccia di veleno in un bicchiere d’acqua.”

manfredog

Dom, 17/06/2018 - 15:53

..ma quale vecchio discorso di Papa Benedetto..!?..alla Sala Clementina, francé, s'era solo scordato di portarsi il..fiasco..!! mg.