Parroco trasferito Esplode la protesta anche su Facebook

Don Luca Restivo è stato trasferito da San Biagio
Platani su decisione dell'arcivescovo. Ma la mossa non è piaciuta affatto ai parrochiani che sono "scesi in piazza" anche su internet: sul social network compare il gruppo "Per tutti quelli che
sono felici di avere Don Luca a San Biagio"

San Biagio Platani (AG) - La curia agrigentina sceglie di trasferire il parroco, ma deve fare i conti con i fedeli che scatenano la protesta. In piazza e sul web.

Tentativo di blocco Accade a San Biagio Platani, dove su disposizione dell’arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro, il parroco don Luca Restivo è stato trasferito. La notizia non è stata accolta positivamente dai fedeli che sono scesi in piazza per impedire a don Restivo di lasciare il paese cercando di bloccare l’auto. Alla guida della protesta soprattutto i giovani ma anche tanti anziani con cartelli e striscioni a favore del parroco.

Anche su Facebook Proprio i più giovani devono aver suggerito una particolare forma di protesta sulla rete. Infatti ,nel tentativo di raccogliere più adesioni possibili nella particolarissima battaglia, il paese si sta mobilitando pure su Facebook: già nati numerosi gruppi di protesta dai titoli più che espliciti come quello che si chiama «Per tutti quelli che non vogliono che Don Luca vada via». Ed un altro: «Per tutti quelli che sono felici di avere Don Luca a San Biagio».