Paura della prova bikini? È giunto il momento della «remise en forme»

Ciccia... o cellulite? «Innanzitutto non bisogna confondere la ciccia con la cellulite - afferma la dottoressa Aicardi, titolare della storica Farmacia Aicardi di Bologna (www.farmaicardi.it) -. Colorito spento, pelle fredda, perdita di elasticità, presenza di capillari, buccia d'arancia sono caratteristici segni della cellulite. Se la pelle è liscia e tonica e la sua la temperatura è normale, non c'è dolore al tatto e la buccia d'arancia è assente, si tratta di grasso. Oggi l'innovazione è un test rivelatore: è possibile vedere la cellulite, seguirne l'evoluzione e la guarigione. Questa misurazione - continua la dottoressa Aicardi - viene effettuata in farmacia in pochi minuti per diagnosticare il problema e ripetuta a intervalli regolari».
Se si ha accumulato chili di troppo è meglio scegliere un programma di dimagrimento a 360 gradi, che comprenda dieta e fitness. Solo così si possono ottenere risultati duraturi.
Secondo i dietologi, le cosiddette diete «fai da te» sono sempre sconsigliate perché possono diventare molto pericolose per la salute, non tenendo conto di carenze e problemi specifici della persona.
La novità in questo senso è il sistema «Fitness & Dietacar»: fitness e dieta insieme per dimagrire senza perdere tonicità e in tutta sicurezza. Il sistema «Dietacare» di Named (www.named.it), diffuso in tutta Italia, prevede infatti una dieta normo-proteica sotto controllo medico e la collaborazione con staff di preparatori (a Milano, ad esempio, si può contare su Sevenfit (www.sevenfit.com) che studiano un programma di allenamento mirato. In altre parole: in circa due mesi il metodo permetterà di perdere fino a 2 chilogrammi di «ciccia» per ogni settimana.
E per chi non vuole ricorrere a una dieta? Un'alimentazione varia e bilanciata che privilegi proteine e fibre limitando grassi e zuccheri e mezz'ora al giorno di attività sportiva possono fare molto, e l'integratore in compresse «Diet herbs» di Named aiuta a velocizzare il metabolismo grazie a un mix sinergico di fitoestratti e vitamine: Citrus aurantium, che attiva la lipolisi e la termogenesi; Fucus, un'alga ricca di iodio che ha un'importante azione stimolante della tiroide e il metabolismo generale; The verde, per produrre più calore e quindi bruciare più grassi; Cromo picolinato, con azione mirata alla riduzione dei livelli di glucosio ematico.
Le donne magre ma non esenti dalla «buccia d'arancia», dovrebbero seguire i consigli della dottoressa Aicardi: «La cellulite è un problema complesso che interessa circa l'80% delle donne. Oggi la cellulite o «panniculopatia edemato-fibrosa» da stasi e/o insufficienza venosa non è più considerata solo un problema estetico, ma viene trattata come vera e propria patologia. Ecco perché, oltre a un'azione mirata con creme e massaggi, è importante abbinare un'integrazione “da dentro”. Per agire direttamente sulla ritenzione di liquidi e sull'eliminazione delle sostanze di scarto, si può ricorrere alle gocce «Drops» di Named: fino a 30 gocce al giorno per beneficiare dell'azione drenante e depurativa di Alga Bruna, Pilosella, Frassino e Centella».