Pazzini all'Inter, alla Samp Biabiany

Il grande colpo del calciomercato, Moratti acquista l'attaccante doriano: 12 milioni e il francese. Milan in Spagna per Vilà. Il Cagliari riabilita Marchetti. Perdonato Mutu

Questo mercato è un immenso derby: al Milan risponde l’Inter con i rinforzi invocati da Benitez e ribaditi da Leonardo. Moratti ha fatto orecchie da mercante con lo spagnolo in estate, l’ars oratoria di Leo deve invece aver colpito nel segno e nel portafogli del presidente.
Non potrà essere schierato in Champions, ma Giampaolo Pazzini è la punta, vista la latitanza sotto porta di Milito, che Leonardo aspettava: si presenta portando in dote i 48 gol segnati in 87 partite in due anni e mezzo con la maglia della Sampdoria. Ieri si è precipitato a Milano dopo che Inter e Sampdoria hanno trovato l’accordo, 12 milioni cash più Biabiany, oggi le visite mediche e la successiva firma sul contratto da 4 anni a mezzo, giovedì prossimo la presentazione ufficiale.

Visto l’infortunio di Stankovic, da Genova arriva anche Houssin Kharja, il centrocampista marocchino del Genoa è atteso a Milano per la firma del contratto: arriva in prestito con diritto di riscatto. L’ufficialità arriverà solo dopo il trasferimento di Sulley Muntari al Sunderland. L’Inter sta chiudendo anche un’altra operazione in proiezione futura nella quale si sente un lontano profumo di Josè Mourinho. Si tratta di Joao Reis, 18 anni, attualmente gioca in terza divisione portoghese nel Louletano, non ci crede nessuno che c’erano là degli osservatori di Corso Vittorio Emanuele.
«È più facile che io mangi un cactus piuttosto che Criscito vada al Milan». Capirai. Preso atto delle dichiarazioni di Enrico Preziosi, presidente del Genoa, Adriano Galliani gli ha risposto: «Guarda che sto partendo per andare a prendere un terzino». Detto fatto, accompagnato da Mino Raiola, ha preso il primo volo per Barcellona, sede Espanyol, lì lo attende Didac Vilà, terzino sinistro di 22 anni, richiesta di 4 milioni, il Milan propone un prestito con diritto di riscatto per la stessa cifra. L’Espanyol peraltro ha pubblicato sul suo sito ufficiale il trasferimento di Victor Ruiz al Napoli. Il giocatore non è ancora in città, sosterrà le visite mediche e poi tornerà a Barcellona dove saluterà i suoi vecchi tifosi.

Due intrighi si stanno risolvendo nel migliore dei modi: è stato finalmente deciso il futuro di Federico Marchetti, Cellino ci metterà una pietra sopra e ha raggiunto un accordo con il portiere che rimarrà a Cagliari. Andrea Della Valle ha parlato di Adrian Mutu: «Su di lui deciderò personalmente, è un bravo ragazzo, era stato mal consigliato». Il riferimento è alla procura del romeno in mano ai fratelli Becali, ora sciolta. Mutu ha indetto una conferenza stampa nella quale ha parlato a viso aperto: «Il Cesena non è la Fiorentina, non si può lasciare una squadra così dopo cinque anni». Rosina torna al caldo, è del Cesena.