Peugeot 308 SW coccola la clientela «business»

Sul sito ad hoc ci sono tutte le informazioni relative a leasing e renting. Con canoni e pacchetti offerti

Valerio Boni

Non sono più le regine del mercato come negli anni '80, ma le station wagon possono sempre contare su un discreto bacino, rappresentato sostanzialmente da due tipologie di clienti: quello delle famiglie, per le quali le SW sono nate, e quello delle flotte. L'interesse è negli ultimi tempi rivolto prevalentemente verso le vetture dalle dimensioni più compatte, che rappresentano un valido compromesso in tema di ingombri, abitabilità, capacità di carico e costi vari.

Una tra le familiari preferite in Italia è Peugeot 308 SW, spesso in cima alle classifiche di vendita. Nel 2015 ne sono state immatricolate 10.887 (su un totale di 19.417 modelli 308 venduti) e da gennaio ad agosto è già stata superata agevolmente la quota di 8.500 esemplari. Oltre un terzo di queste auto è stato commercializzato attraverso il canale business, come conferma il 38,9% di 308 SW che in 12 mesi sono entrate a far parte di flotte, riuscendo a precedere rivali autorevoli come Volkswagen Passat Variant e Audi A4 Avant.

Un vero e proprio best-seller è rappresentato dalla versione BlueHDi 150 che rappresenta la proposta intermedia all'interno di una gamma che comprende anche il 100 S&S, il 120 cv S&S (manuale e automatico a sei marce) e il 180 cv, solo con cambio automatico. Naturalmente esistono anche le alternative alimentate a benzina, con i motori Pure Tech Turbo 110 e 130 cv, oltre ai THP da 205, 250 e 270 cv. In tutti i casi la tecnologia è quella avanzata del Gruppo Psa, particolarmente attenta a limitare i consumi di carburante, con un conseguente rispetto dell'ambiente.

La 308 è una station compatta, ma in 4 metri e 59 riesce a garantire le caratteristiche di un'auto a misura di famiglia di categoria superiore, con 610 litri di volume utile, che rappresentano un valore tra i più elevati in assoluto. E, come tutte le Peugeot di ultima generazione, si presenta con elementi tecnologici all'avanguardia, che partono dal posto di guida costruito attorno all'i-Cockpit, che comprende un quadro strumenti rialzato e una console alta, con un volante dal diametro ridotto, per favorire la visibilità e il controllo di tutti i servizi di bordo senza togliere lo sguardo dalla strada. C'è poi il grande touchscreen, da 9,7 pollici, dal quale si gestisce la maggior parte delle funzioni utili per il comfort e per la sicurezza. Per la clientela Business è stato realizzato un sito dedicato (http://professional.peugeot.it) attraverso il quale sono fornite tutte le informazioni utili per l'acquisto, con proposte specifiche riservati ai settori renting e leasing. Nel primo caso, per esempio, le 308 SW Active BlueHDi 120 S&S EAT6 con navigatore cerchi in lega 17 e vernice metallizzata sono vendute con rate a partire da 349 euro al mese per 4 anni, con un primo canone anticipato di 3.337,81 euro, pneumatici invernali, manutenzione, tassa di proprietà e assicurazione compreta di furto incendio e collisione.

Se si preferisce la formula leasing, la stessa auto può essere ottenuta con un primo canone di 3.623,19 euro e 59 canoni successivi da 260,73 euro, con Tan 2% e Taeg 3,79%. La proposta comprende le spese di gestione contratto, ma sono esclusi i servizi facoltativi Peugeot Efficiency. L'estensione di garanzia e il contratto di manutenzione ordinaria per 5 anni o fino a 100.000 chilometri hanno un costo mensile di 33,61 euro.