Piazza Affari chiude in rialzo con Wall Street, Ftse Mib +1,90%

Chiusura di seduta in rialzo per la Borsa valori, che beneficia della spinta derivante da Wall Street, dove è tornato l'ottimismo sulla possibile adozione da parte della Fed di misure a sostegno dell'economia. Notizie positive anche dalle prime trimestrali Usa. L'indice Ftse Mib segna un +1,90%, a 21.145 punti, l'All Share a +1,80%. Piazza Affari riparte con l'acceleratore a tavoletta, in linea con le altre Borse europee, dopo un avvio di settimana zoppicante. Le minute della riunione della Fed lasciano presagire un nuovo intervento della banca centrale Usa, mentre dai conti delle società americane vengono buone notizie, con risultati superiori alle attese per Intel e Jp Morgan. Su scala globale soddisfazione per i dati macro cinesi. Sul nostro listino scambi in lieve crescita, a 2,8 miliardi di euro. Banche in evidenza di riflesso soprattutto ai conti di Jp Morgan. Ubi decolla con un +3,4%, Intesa +2,22%, Unicredit +2,05%, Bpm +1,01%. Nel settore finanziario riscontri positivi per Mediolanum (+2,73%) e Azimut (+4,09%). Tra gli assicurativi in evidenza Generali (+3,10%). Sale ancora Bulgari con un +3,14% trascinando gli altri titoli del lusso. Positivi i titoli tecnologici, con St +2,53%, in seguito ai conti e alle previsioni positive di Intel: bene anche i media, con Mondadori +2,43%, Mediaset +2,87%, L'Espresso +1,6%. Cir sale del 2,15% dopo il report positivo di Ubs, che premia anche Cofide (+2,46%). Nell'industria Fiat (+1,02%) è sotto il rialzo dell'indice, Pirelli +2,61%, con Camfin +3,51%; nelle costruzioni Impregilo guadagna il 2,99%. In campo energetico si riprende Eni con un +1,83%, Enel +2%, Saipem +3,41%. Nuovo forte rialzo per la Lazio, con un +20,69%. Fiera Milano segna un +8,17%.
Le Borse estere. Borse europee in rialzo. La Borsa di Londra ha chiuso a +1,51%. La Borsa di Francoforte ha terminato la seduta in deciso aumento, con un più 2,06%. La Borsa di Parigi ha chiuso in sostenuto rialzo (+2,12%).