Pitone di cinquanta chili cade dal balcone: panico in strada

L'esemplare lungo quattro metri è finito a terra scivolando dalla balaustra di un'abitazione al terzo piano di un palazzo nel quartiere Alessandrino. I carabinieri sono intervenuti per riportare l'animale nella teca dove è custodito

Ha pensato forse di approfittare del caldo estivo per andarsene in giro per la capitale. Ma non poteva passare inosservato e, in pochi istanti, ha creato il panico nel quartiere Alessandrino, alla periferia romana.
Protagonista della singolare vicenda un pitone di quattro metri che ieri sera è caduto in strada da un balcone al terzo piano dell'abitazione dove era custodito. È accaduto in via del Grano e in pochi minuti attorno alla zona c'è stato un fuggi fuggi di persone, che nonostante fosse mezzanotte, si trovavano a passare da quelle parti.
Un inquilino del palazzo ha immediatamente dato l'allarme al 112 e sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Casilina. Giunti sul posto hanno trovato il serpente di cinquanta chili e di venti centimetri di diametro che si trovava davanti a un portone. Dopo averlo messo in sicurezza, con l'aiuto di un veterinario, e aver tranquillizzato i residenti, i militari hanno accertato che l'animale era riuscito a scappare della teca adibita a «rettilario» dove era custodito, forzando le pareti di plexiglass.
Poco dopo è stata rintracciata la persona che aveva il compito di custodire l'animale, perché il proprietario del serpente è in ferie. E il pitone è tornato al suo posto. Ora sono in corso accertamenti per verificare se lo stesso proprietario avesse la documentazione in regola per tenere quell'esemplare in casa.