Così le Nazioni dell'Europa stanno perdendo la loro sovranità

"Servono nuove  regole internazionali o rischiamo l'anarchia globale. Le ingerenze di Washington riportano il mondo alla Guerra Fredda"

Un discorso programmatico, da vero capo di Stato. Quello tenuto dal presidente russo Vladimir Putin il 24 ottobre scorso, alla sessione plenaria del Forum internazionale del «Club Valdai» (la fondazione no-profit che da anni si occupa del ruolo geopolitico della Russia nel mondo), non è una dichiarazione di guerra, ma un duro messaggio all'Occidente e in particolare agli Stati Uniti. Dagli errori in Medio Oriente alla lotta al terrorismo, dalle sanzioni dopo la crisi ucraina alle ingerenze economiche e politiche, Putin spiega perché la Russia non cambia posizione. E anzi, rilancia il suo ruolo di superpotenza.

Egregi colleghi! Signore e signori! Cari amici! (...)

Non intendo deludervi e parlerò in modo diretto, franco. Qualche dichiarazione potrà, probabilmente, apparire esageratamente aspra. Ma se non parliamo in modo chiaro e diretto esprimendo i nostri pensieri reali e veri, allora non avrebbe alcun senso fare incontri di questo tipo. Si potrebbe, in quel caso, convocare dei raduni diplomatici dove nessuno parla in modo essenziale, in quanto, ricorrendo alle parole di un noto diplomatico, la lingua è stata data ai diplomatici solo per non dire la verità.

Noi ci riuniamo invece per altri scopi. Ci riuniamo per parlare senza mezzi termini. La rettitudine e la durezza nel formulare delle valutazioni servono oggi non per punzecchiarci reciprocamente, ma per cercare di comprendere che cosa veramente sta accadendo nel mondo, perché esso diventa sempre meno sicuro e meno prevedibile, perché ovunque aumentano dei rischi.

Il tema dell'incontro di oggi è ben definito ormai: «Nuove regole del gioco oppure gioco senza regole?». Formulato così, il concetto descrive puntualmente quel bivio storico in cui ci troviamo, la scelta che dovrà essere compiuta da tutti noi. L'idea che il mondo contemporaneo cambi precipitosamente non è nuova. Infatti, rimane difficile non notare le trasformazioni nella politica globale, nell'economia, nella vita sociale, nell'ambito delle tecnologie industriali, informatiche e sociali (...). Ma nell'analizzare la situazione attuale non dobbiamo dimenticare le lezioni della storia. In primo luogo, il cambio dell'ordine mondiale (e i fenomeni che osserviamo oggi appartengono proprio a questa scala), veniva accompagnato, di solito, se non da una guerra globale, da intensi conflitti locali. In secondo luogo, parlare di politica mondiale significa affrontare i temi della leadership economica, della pace e della sfera umanitaria, compresi i diritti dell'uomo.

Nel mondo si è accumulata una moltitudine di contrasti. E bisogna chiedersi in tutta franchezza se abbiamo una rete di protezione sicura. Purtroppo, la certezza che il sistema di sicurezza globale e regionale sia capace di proteggerci dai cataclismi non c'è. Questo sistema risulta seriamente indebolito, frantumato e deformato. Vivono tempi difficili le istituzioni, internazionali e regionali, di interazione politica, economica e culturale. Molti meccanismi atti ad assicurare l'ordine mondiale si sono formati in tempi lontani, influenzati soprattutto dall'esito della Seconda guerra mondiale. La solidità di questo sistema non si basava esclusivamente sul bilanciamento delle forze e sul diritto dei vincitori, ma anche sul fatto che «i padri fondatori» di questo sistema di sicurezza si trattavano con rispetto, non cercavano di «spremere fino all'ultimo» ma cercavano di mettersi d'accordo. Il sistema continuava ad evolversi e, nonostante tutti i suoi difetti, era efficace per - se non una soluzione - almeno per un contenimento dei problemi mondiali, per una regolazione dell'asprezza della concorrenza naturale tra gli Stati.

L'ARROGANZA DEI VINCITORI

Sono convinto che questo meccanismo di controbilanciamenti non potesse essere distrutto senza creare qualcosa in cambio, altrimenti non ci sarebbero davvero rimasti altri strumenti se non la rozza forza (...). Tuttavia gli Stati Uniti, dichiarandosi i vincitori della «Guerra fredda», hanno pensato - e credo che l'abbiano fatto con presunzione - che di tutto questo non v'è alcun bisogno. Dunque, invece di raggiungere un nuovo bilanciamento delle forze, che rappresenta una condizione indispensabile per l'ordine e la stabilità, hanno intrapreso, al contrario, i passi che hanno portato a un peggioramento repentino dello squilibrio.

La «Guerra fredda» è finita. Però non si è conclusa con un raggiungimento di «pace», con degli accordi comprensibili e trasparenti sul rispetto delle regole e degli standard oppure sulle loro elaborazione. Par di capire che i cosiddetti vincitori della «Guerra fredda» abbiano deciso di «sfruttare» fino in fondo la situazione per ritagliare il mondo intero a misura dei propri interessi. E se il sistema assestato delle relazioni e del diritto internazionali, il sistema del contenimento e dei controbilanciamenti impediva il raggiungimento di questo scopo, veniva da loro immediatamente dichiarato inutile, obsoleto e soggetto ad abbattimento istantaneo (...).

Il concetto stesso della «sovranità nazionale» per la maggioranza degli Stati è diventato un valore relativo. In sostanza, è stata proposta la formula seguente: più forte è la lealtà a un unico centro di influenza nel mondo, più alta è la legittimità del regime governante. (...). Le misure per esercitare pressione sui disubbidienti sono ben note e collaudate: azioni di forza, pressioni di natura economica, propaganda, intromissione negli affari interni, rimandi a una certa legittimità di «infra-diritto» (...). Recentemente siamo venuti a conoscenza di testimonianze di ricatti non velati nei confronti di una serie di leader. Non è un caso che il cosiddetto «grande fratello» spenda miliardi di dollari per lo spionaggio in tutto il mondo, compresi i suoi stretti alleati.

Allora facciamoci la domanda se tutti noi troviamo la nostra vita confortevole e sicura in questo mondo, chiediamoci quanto sia giusto e razionale il mondo (...). Forse il modo in cui gli Usa detengono la leadership è davvero un bene per tutti? Le loro onnipresenti interferenze negli affari altrui implicano pace, benessere, progresso, prosperità, democrazia? Bisogna semplicemente rilassarsi e godersela?

Mi permetto di dire che non è così. Non è assolutamente così.

LOTTA COMUNE AL TERRORISMO

Il diktat unilaterale e l'imposizione dei propri stereotipi producono un risultato opposto: al posto di una soluzione dei conflitti, l'escalation; al posto degli Stati sovrani, stabili, l'espansione del caos; al posto della democrazia, il sostegno a gruppi ambigui, dai neonazisti dichiarati agli islamisti radicali (...). Continuo a stupirmi di fronte agli errori ripetuti, una volta dopo l'altra, dei nostri partner che si danno da soli la zappa sui piedi. A suo tempo, nella lotta contro l'Unione Sovietica, avevano sponsorizzato i movimenti estremisti islamici che si erano rinvigoriti in Afghanistan, fino a generare sia i talebani sia Al Qaida. L'Occidente, pur senza ammettere il suo sostegno, chiudeva un occhio. Anzi, in realtà sosteneva l'irruzione dei terroristi internazionali in Russia e nei Paesi dell'Asia Centrale attraverso le informazioni, la politica e la finanza. Non l'abbiamo dimenticato. Solo dopo i terribili atti terroristici compiuti nel territorio degli stessi Usa siamo arrivati alla comprensione della minaccia comune del terrorismo. Vorrei ricordare che allora siamo stati i primi a esprimere il nostro sostegno al popolo degli Stati Uniti d'America e abbiamo agito come amici e partner dopo la spaventosa tragedia dell'11 settembre.

Nel corso dei miei incontri con i leader statunitensi ed europei ho costantemente ribadito la necessità di lottare congiuntamente contro il terrorismo, che rappresenta una minaccia su scala mondiale. Non possiamo rassegnarci di fronte a questa sfida (...). Una volta la nostra visione era condivisa, ma è passato poco tempo e tutto è tornato come prima. Si sono verificati in seguito gli interventi sia in Irak sia in Libia. Quest'ultimo Paese, tra l'altro, (...) ora è diventato un poligono per i terroristi. E soltanto la volontà e la saggezza delle autorità attuali dell'Egitto hanno permesso di evitare il caos e lo scatenarsi violento degli estremisti anche in questo Paese-chiave del mondo arabo. In Siria, come in passato, gli Usa e i loro alleati hanno cominciato a finanziare apertamente e a fornire le armi ai ribelli, favorendo il loro rinforzo con gli arrivi dei mercenari di vari Paesi. Permettetemi di chiedere dove i ribelli trovano denaro, armi, esperti militari? Com'è potuto accadere che il famigerato Isis si sia trasformato praticamente in un esercito? Si tratta non solo dei proventi dal traffico di droga, (...) ma la sovvenzione finanziaria proviene anche dalle vendite del petrolio, la cui estrazione è stata organizzata nei territori sotto il controllo dei terroristi. Lo vendono a prezzi stracciati, lo estraggono, lo trasportano. Qualcuno lo compra, lo rivende e ci guadagna, senza pensare al fatto che così sta finanziando i terroristi, gli stessi che prima o poi colpiranno anche nella sua terra.

Da dove provengono le nuove reclute? Sempre in Irak, dopo il rovesciamento di Saddam Hussein sono state distrutte le istituzioni dello Stato, compreso l'esercito. Già allora abbiamo detto: siate prudenti e cauti (...). Con quale risultato? Decine di migliaia di soldati e ufficiali, ex militanti del partito Baath, buttati sulla strada, oggi si sono uniti ai guerriglieri. A proposito, non sarà nascosta qui la capacità di azione dell'Isis? Le loro azioni sono molto efficaci dal punto di vista militare, sono oggettivamente dei professionisti. La Russia aveva avvertito più volte del pericolo che comportano le azioni di forza unilaterali, delle interferenze negli affari degli Stati sovrani, delle avance agli estremisti e ai radicali, insistendo sull'inclusione dei raggruppamenti che lottavano contro il governo centrale siriano, in primo luogo dell'Isis, nelle liste dei terroristi. Tutto inutile.

IL BIPOLARISMO «COMODO»

L'accrescimento del dominio di un unico centro di forza non conduce alla crescita del controllo dei processi globali. Al contrario, (...) è efficace contro le vere minacce costituite dai conflitti regionali, terrorismo, traffico di droga, fanatismo religioso, sciovinismo e neonazismo. Allo stesso tempo ha largamente spianato la strada ai nazionalismi (...) e alla rude soppressione dei più deboli. Il mondo unipolare è la celebrazione apologetica della dittatura sia sulle persone sia sui Paesi. Ed è un mondo insostenibile e difficile da gestire anche per il cosiddetto leader autoproclamatosi.

Da qui nascono i tentativi odierni di ricreare un simulacro del mondo bipolare, più «comodo» per la leadership americana. Poco importa chi occuperà, nella loro propaganda, il posto del «centro del male» che spettava una volta all'Urss: l'Iran, la Cina oppure ancora la Russia. Adesso assistiamo di nuovo a un tentativo di frantumare il mondo, fabbricare delle coalizioni non secondo il principio «a sostegno di», ma «contro»; serve l'immagine di un nemico, come ai tempi della «Guerra fredda», per legittimare la leadership e ottenere un diritto di diktat (...). Durante la «Guerra fredda», agli alleati si diceva continuamente: «Abbiamo un nemico comune, è spaventoso, è lui il centro del male; noi vi difendiamo, dunque abbiamo il diritto di comandarvi, di costringervi a sacrificare i propri interessi politici e economici, a sostenere le spese per la difesa collettiva, ma a gestire questa difesa saremo, naturalmente, noi». Oggi traspare evidente l'aspirazione a trarre dividendi politici ed economici tramite la riproposizione dei consueti schemi di gestione globale (...). Tuttavia il mondo è cambiato (...).

SANZIONI CON IL BOOMERANG

Le sanzioni hanno già cominciato a intaccare le fondamenta del commercio internazionale e le normative del WTO, i principi della proprietà privata, il modello liberale della globalizzazione, basato sul mercato, sulla libertà e sulla concorrenza. Un modello i cui beneficiari, lo voglio rilevare, sono soprattutto i paesi occidentali (...). A mio parere, i nostri amici americani stanno tagliando il ramo su cui sono seduti. Non si può mescolare politica ed economia, ma è proprio questo che sta accadendo. Ho sempre ritenuto e ritengo ancora che le sanzioni politicamente motivate siano state un errore che danneggia tutti quanti. Comprendiamo bene in che modo e sotto quale pressione siano state adottate. Ma ciò nonostante la Russia non intende, e lo voglio mettere ben in chiaro, impuntarsi, portare rancore contro qualcuno o chiedere qualcosa a qualcuno. La Russia è un Paese autosufficiente. Lavoreremo nelle condizioni di economia esterna che si sono create, sviluppando la nostra industria tecnologica (...). La pressione esterna non fa altro che consolidare la nostra società, ci obbliga a concentrarci sulle tendenze principali di sviluppo. Beninteso, le sanzioni ci ostacolano: stanno cercando di danneggiarci, di arrestare il nostro sviluppo, di ridurci all'auto-isolamento e all'arretratezza. Ma il mondo è cambiato radicalmente. Non abbiamo alcuna intenzione di chiuderci nell'autarchia; siamo sempre aperti al dialogo, compreso quello sulla normalizzazione delle relazioni economiche, nonché quelle politiche. In questo contiamo sulla visione pragmatica e sullo schieramento delle comunità imprenditoriali dei Paesi leader.

Affermano che la Russia avrebbe voltato le spalle all'Europa, cercando partner economici in Asia. Non è così. La nostra politica in Asia e nel Pacifico risale ad anni fa e non è affatto legata alle sanzioni (...). L'Oriente occupa un posto sempre più importante nel mondo e nell'economia e non possiamo trascurarlo. Lo stanno facendo tutti e noi continueremo a farlo, anche perché una parte notevole del nostro territorio si trova in Asia. (...).

Se non sapremo creare un sistema di obblighi e accordi reciproci e non elaboriamo i meccanismi per gestire le situazioni di crisi, rischiamo l'anarchia mondiale. Già oggi è aumentata repentinamente la probabilità di una serie di conflitti violenti con il coinvolgimento, se non diretto, ma indiretto, delle grandi potenze. Il fattore di rischio viene amplificato dall'instabilità interna dei singoli Stati, in particolar modo quando si parla dei Paesi cardine degli interessi geopolitici e si trovano ai confini dei «continenti» storici, economici e culturali. L'Ucraina è un esempio - ma non l'unico - di questo genere di conflitti che dividono le forze mondiali.

Da qui scaturisce la prospettiva reale della demolizione del sistema attuale degli accordi sulle restrizioni e il controllo degli armamenti. Il via a questo pericoloso processo è stato dato proprio dagli Usa quando, nel 2002, sono usciti unilateralmente dal Trattato sulla limitazione dei sistemi di difesa antimissilistica per avviare la creazione di un proprio sistema globale di difesa. Non siamo stati noi a iniziare tutto questo. Stiamo di nuovo scivolando verso tempi in cui i Paesi si trattengono dagli scontri diretti non in virtù di interessi, equilibri e garanzie, ma solo per il timore dell'annientamento reciproco (...). È estremamente pericoloso. Noi insistiamo sui negoziati per la riduzione degli arsenali e siamo aperti alla discussione sul disarmo nucleare, ma deve essere seria, senza «doppi standard». Che cosa intendo dire? Oggi le armi di precisione si sono avvicinate alle armi di distruzione di massa. Nel caso di rinuncia assoluta o diminuzione del potenziale nucleare, i Paesi che si sono guadagnati la leadership nella produzione dei sistemi di alta precisione otterranno un netto dominio militare. Sarà spezzata la parità strategica, comportando così il rischi di una destabilizzazione: affiora così la tentazione di ricorrere al cosiddetto «primo colpo disarmante globale». In breve, i rischi non diminuiscono ma aumentano.

Un'altra minaccia evidente è l'ulteriore proliferazione dei conflitti di origine etnica, religiosa e sociale, che creano zone di vuoto di potere, illegalità e caos, in cui trovano conforto terroristi, delinquenti comuni, pirati, scafisti e narcotrafficanti. I nostri «colleghi» hanno continuato i tentativi, nel loro esclusivo interesse, di sfruttare i conflitti regionali: hanno progettato le «rivoluzioni colorate», ma la situazione è sfuggita a loro di mano, alla faccia del «caos controllato» (...). E il caos globale aumenta.

Nelle condizioni attuali sarebbe ora di cominciare ad accordarsi sulle questioni di principio. È decisamente meglio che non rifugiarsi nei propri angoli, soprattutto perché ci scontriamo con i problemi comuni, siamo sulla stessa barca. La via logica è quella della cooperazione tra i Paesi e la gestione congiunta dei rischi, sebbene alcuni dei nostri partner si ricordino di questo solo quando risponde al loro interesse. Certo, le risposte congiunte alle sfide non sono una panacea e nella maggioranza dei casi sono difficilmente realizzabili: non è per niente semplice superare le diversità degli interessi nazionali, la parzialità delle visioni, soprattutto se si parla dei paesi di diverse tradizioni storico-culturali. Eppure ci sono stati casi in cui, guidati dagli obiettivi comuni, abbiamo raggiunto successi reali. Vorrei ricordare la soluzione del problema delle armi chimiche siriane, il dialogo sul programma nucleare iraniano e il nostro soddisfacente lavoro svolto in Corea del Nord. Perché allora non attingere a questa esperienza anche in futuro, per la soluzioni dei problemi sia locali sia globali? (...) Non ci sono ricette già pronte. Sarà necessario un lavoro lungo, con la partecipazione di una larga cerchia di Stati, del business mondiale e della società civile (...). Bisogna definire in modo nitido dove si trovano i limiti delle azioni unilaterali e dove nasce l'esigenza di meccanismi multilaterali. Bisogna trovare la soluzione, nel contesto del perfezionamento del diritto internazionale, al dilemma tra le azioni della comunità mondiale volte a garantire la sicurezza e i diritti dell'uomo e il principio della sovranità nazionale e non intromissione negli affari interni degli Stati (...). Non c'è bisogno di ripartire da zero, le istituzioni create subito dopo la Seconda guerra mondiale sono abbastanza universali e possono essere riempite di contenuti più moderni (...). Sullo sfondo dei cambiamenti fondamentali nell'ambito internazionale, della crescente ingovernabilità e dell'aumento delle più svariate minacce abbiamo bisogno di un nuovo consenso delle forze responsabili per dare stabilità e della sicurezza alla politica e all'economia (...).

IL CASO UCRAINA

Vorrei ricordarvi gli eventi dell'anno passato. Allora dicevamo ai nostri partner, sia americani che europei, che le decisioni frettolose, come ad esempio quella sull'adesione dell'Ucraina all'Unione Europea erano pregni di seri rischi. Simili passi clandestini ledevano gli interessi di molti terzi Paesi, tra cui la Russia, in quanto partner commerciale principale dell'Ucraina. Abbiamo ribadito la necessità di avviare una larga discussione. Una volta realizzato il progetto dell'associazione dell'Ucraina, si presentano da noi attraverso le porte di servizio i nostri partner con le loro merci e i loro servizi, ma noi non lo abbiamo concordato, nessuno ha chiesto il nostro parere a riguardo. Abbiamo dibattuto su tutte le problematiche inerenti all'Ucraina in Europa in modo assolutamente civile, ma nessuno ci ha dato ascolto. Ci hanno semplicemente detto che non era affar nostro, finito il dibattito e la faccenda è deteriorata fino al colpo di Stato e alla guerra civile. Tutti allargano le braccia: è andata così. Ma non era inevitabile. Io lo dicevo: l'ex presidente ucraino Yanukovich aveva sottoscritto tutto quanto, aveva approvato tutto. Perché allora bisognava insistere? Sarebbe questo il modo civile per risolvere le questioni? Evidentemente coloro che «producono a macchia» una rivoluzione colorata dopo l'altra si ritengono degli artisti geniali e non ce la fanno proprio a fermarsi (…).

Voglio aggiungere che avremmo gradito l'inizio di un dialogo concreto tra L'Unione Eurasiatica e l'Unione Europea. A proposito, fino a oggi ci è stato praticamente sempre negato: e di nuovo è poco chiaro per quale motivo, cosa c'è di spaventoso? Ne ho parlato spesso in precedenza trovando l'appoggio dei molti nostri partner occidentali, almeno quelli europei: è necessario formare uno spazio comune di cooperazione economica e umanitaria, lo spazio che si stenda dall'Atlantico al Pacifico. La Russia ha fatto la sua scelta. Le nostre priorità sono costituite dall'ulteriore perfezionamento degli istituti di democrazia e di economia aperta, l'accelerazione dello sviluppo interno tenendo conto di tutte le tendenze positive nel mondo, il consolidamento della società sulla base dei valori tradizionale e del patriottismo. La nostra agenda è orientata all'integrazione, è positiva, pacifica (...). La Russia non vuole ricostituire un impero, compromettendo la sovranità dei vicini, e non esige un posto esclusivo nel mondo. Rispettando gli interessi altrui vogliamo che si tenga contro anche dei nostri interessi, che anche la nostra posizione sia rispettata (...). Abbiamo bisogno di un grado particolare di prudenza, di evitare passi sconsiderati. Dopo la «Guerra fredda» i protagonisti della politica mondiale hanno perduto in certo senso queste qualità. È giunto il momento di ricordarli. Nel caso contrario le speranze per uno sviluppo pacifico, sostenibile si riveleranno una nociva illusione, mentre i cataclismi di oggi significheranno la vigilia del collasso dell'ordine mondiale (...). Siamo riusciti a elaborare le regole di interazione dopo la Seconda guerra mondiale, siamo riusciti a trovare un accordo negli anni 1970 a Helsinki. Il nostro obbligo comune è trovare un soluzione per questo obiettivo fondamentale anche nel contesto di una nuova tappa di sviluppo.

Annunci

Commenti

patrenius

Mar, 28/10/2014 - 09:07

L'UE era un sogno. Oggi è un'ammucchiata rubasoldi che va ANNIENTATA. Volete fare due risate e avere la descrizione perfetta dell'UE? Rileggetevi le leggi di Parkinson!! Uscire sarà un problema ma restare è morire.

Nerone2

Mar, 28/10/2014 - 09:08

Vladimir Putin statista eccezionale!!!!

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 09:12

Per ricominciare a ragionare in termini paritetici ed onesti è necessario che il "colorato" se ne vada dal potere in USA.

doctorm2

Mar, 28/10/2014 - 09:41

Quello che sconvolge è la stoffa dei nostri politici in confronto a Putin, un sacco di letame in confronto di un mucchio d'oro. Nessuno, nè in Italia nè in Europa, ha il livello di Putin, piaccia o non piaccia e i risultati si vedono. Ora, o ci si decide a cambiare o l'Italia non avrà futuro e quel che è peggio sta nel fatto che l'attuale capo del Governo non è il futuro, ma solo un volgare ciarlatano, fantoccio e truffatore, che porterà la nazione alla distruzione .

Mr Blonde

Mar, 28/10/2014 - 09:50

Sanguinario mafioso nazi-comunista. Punto.

Mr Blonde

Mar, 28/10/2014 - 09:51

Sanguinario mafioso nazi-comunista. Punto.

andrea.canevari

Mar, 28/10/2014 - 09:51

Grande Statista. Altro che Merkel... Dopo la fine della guerra fredda la Russia ha fatto passi da gigante, l'economia cresce, le famiglie fanno i figli e cresce il numero delle Chiese e dei Cristiani, assieme al sentimento nazionale. In Europa accade l'esatto contrario. Sarebbe conveniente farsi annettere dalla Russia, e comunque FUORI L'EUROPA DALL'ITALIA !

Armandoestebanquito

Mar, 28/10/2014 - 09:51

Putin, menomale che ci sei!!

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 09:54

Putin nega la liberta'di stampa, di pensiero, uccide i giornalisti avversari, invade un paese ogni due o tre anni, è un despota a capo di uno stato con un partito oligarchico-mafioso unico in uno stato senza partiti di opposizione, oganizza le spedizioni punitive in casa e nei paesi stranieri, andando a scovare chi si oppone al suo potere anche all'estero, agente del kgb sovietico che vuole ristabilire il potere dell'unione sovietica, ruba territori agli stati vicini, vive nel lusso più sfrenato, controlla la magistratura e la scagli contro i suoi nemici, non riconosce la proprietà privata come diritto intangibile e sacro, prendendo, espropriando e nazionalizzando le industrie dei suoi oppositori, falsifica la realtà continuamente, dice una cosa e ne fa un altra, in perfetto stile kgbista, il depistaggio è la sua arte, re a vita di uno stato, essendo premier da 20 anni e rimanendo tale fino alla morte, come Lenin, Stalin e altri capi di stato comunisti russi. ha sulla coscienza i morti di maidan, del volo della malesia e di delle regioni orientali, capo di "russia today" e "la voce della Russia", con le quali alimenta il mito della sua persona, in russia e all'estero, con le Tv da lui controllate, esaltano la sua persona in modo spudorato e quasi divino, con la sua ossessiva cura e esposizione del corpo, la sua presenza continua in tutti i programmi: Putin che esibisce il corpo e i muscoli in tv, che fa judo, che senza paura si avvicina alla tigre siberiana, che inaugura le olimpiadi, che si presenta a ogni convegno, dove viene osanato dai simpatizzanti mafiosi-oligarchici. Questo Putin è un mito per i russi e berlusconiani. Viva il comunismo russo. Lo vogliamo anche in Italia. Venga il signor Putin anche in Italia, rendendoci schiavi del popolo russo, come in passato lo sono stati polonia, romania, moldavi e ucraini. Ci tolga internet, la libertà di parola e di pensiero. Ci mandi i suoi scagnozzi a pestarci, se osiamo criticarlo. Lui è eterno. E' un Dio. E' come Berlusconi. Anzi, mille volte meglio. Non ci accontentiamo di un Hitler, o Stalin qualsiasi. Principianti e solo semidei. Vogliamo Putin. L'unico dio sulla terra.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 09:55

Putin nega la liberta'di stampa, di pensiero, uccide i giornalisti avversari, invade un paese ogni due o tre anni, è un despota a capo di uno stato con un partito oligarchico-mafioso unico in uno stato senza partiti di opposizione, oganizza le spedizioni punitive in casa e nei paesi stranieri, andando a scovare chi si oppone al suo potere anche all'estero, agente del kgb sovietico che vuole ristabilire il potere dell'unione sovietica, ruba territori agli stati vicini, vive nel lusso più sfrenato, controlla la magistratura e la scagli contro i suoi nemici, non riconosce la proprietà privata come diritto intangibile e sacro, prendendo, espropriando e nazionalizzando le industrie dei suoi oppositori, falsifica la realtà continuamente, dice una cosa e ne fa un altra, in perfetto stile kgbista, il depistaggio è la sua arte, re a vita di uno stato, essendo premier da 20 anni e rimanendo tale fino alla morte, come Lenin, Stalin e altri capi di stato comunisti russi. ha sulla coscienza i morti di maidan, del volo della malesia e di delle regioni orientali, capo di "russia today" e "la voce della Russia", con le quali alimenta il mito della sua persona, in russia e all'estero, con le Tv da lui controllate, esaltano la sua persona in modo spudorato e quasi divino, con la sua ossessiva cura e esposizione del corpo, la sua presenza continua in tutti i programmi: Putin che esibisce il corpo e i muscoli in tv, che fa judo, che senza paura si avvicina alla tigre siberiana, che inaugura le olimpiadi, che si presenta a ogni convegno, dove viene osanato dai simpatizzanti mafiosi-oligarchici. Questo Putin è un mito per i russi e berlusconiani. Viva il comunismo russo. Lo vogliamo anche in Italia. Venga il signor Putin anche in Italia, rendendoci schiavi del popolo russo, come in passato lo sono stati polonia, romania, moldavi e ucraini. Ci tolga internet, la libertà di parola e di pensiero. Ci mandi i suoi scagnozzi a pestarci, se osiamo criticarlo. Lui è eterno. E' un Dio. E' come Berlusconi. Anzi, mille volte meglio. Non ci accontentiamo di un Hitler, o Stalin qualsiasi. Principianti e solo semidei. Vogliamo Putin. L'unico dio sulla terra.

caprone

Mar, 28/10/2014 - 10:05

Ecco uno statista con il quale è fondamentale dialogare. Ma chi può essere l'interlocutore? Merkel ed il potere finanziario? Gli stati europei hanno ormai perduto tutta la loro sovranità firmando i trattati. Quindi queste resteranno parole al vento (!) Però se francesi ed italiani comprendessero ed alzassero la testa... Chi è disposto a scommettere?

Ritratto di giordano

giordano

Mar, 28/10/2014 - 10:07

leggi un discorso del genere e poi pensi ai nostri politici, ai politici europei, all'abbronzato e ti rendi conto che tutti insieme, non fanno un Putin.

Luigi Farinelli

Mar, 28/10/2014 - 10:17

I denigratori di Putin dovrebbero avere l'onestà intellettuale di esaminare obiettivamente le vicende storiche, soprattutto attuali (magari senza dirlo a nessuno se la paura è quella di essere preso per "ridicolo antieuropeista" o "antioccidentale"); di documentarsi accuratamente (ma non solo attraverso i libri di storia di Augias o di quelli di economia di Prodi o di altri Autori massoni) cercando di intravvedere fatti tenuti nascosti, snobbati dall'intellighentia del pensiero unico e omologato, analizzando CON IL PROPRIO CERVELLO vicende umane, politiche e sociali ritenute poco importanti, a partire dalla Rivoluzione Francese e poi focalizzando l'attenzione sul periodo successivo al crollo del muro di Berlino. Se tale approccio alla realtà storica sarà stato veramente obiettivo, il piano sinarchico dei demiurghi del cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale (realizzabile attraverso la globalizzazione mercantilista forzata, cominciando dall'Europa) apparirà ben delineato, così come i suoi ideatori storici. Sarà chiaro chi oggi sta muovendo gli avvenimenti, sempre più uscendo dall'ombra a mano a mano che l'arroganza del potere autoconcesso aumenta: esso apparirà entro una logica che porterà a comporre il mosaico geopolitico, sociale, economico con la maggior parte delle caselle al loro posto. Questo ricercatore obiettivo (destinato ad essere denigrato con l'epiteto di "complottista") potrebbe constatare che quanto detto da Putin, rientra in una corrente di pensiero rispecchiante molto, molto probabilmente la situazione del mondo oggi. Situazione descritta in maniera ben diversa da chi oggi tiene in Occidente le redini del potere, facendo finta che il popolo sia ancora "sovrano".

buri

Mar, 28/10/2014 - 10:18

Quando è nata l'UE, come molti ho sperato di vedere la nascita di un unione fra pari, che avrebbe portato benefici a tutti e non alla dittatura di alcuni, tutte attese deluse, ora la mia aspirazione è di uscire al più presto da quel baraccone costoso, arrogante e senza un reale peso a livello internazionale, dove siamo trattati come scolaretti, "bambini problematici" disse la Merkel che, sta realizzando, senza spargimento di sangue, il sogno di Hitler, una Europa unificata sotto guida della razza superiotiora, (da intendersi come razza tedesca) e francamente non mi va bene, e quindi vorrei uscire dall'UE e rimpiango la CEE, questa funzionava bene con sodisffazione generale e senza diktat

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 10:19

Il criminale putler, COMINCIA A CAGARSI ADDOSSO! Prima MILLANTAVA di aprire ai mercati all'Est, Cina in testa... Ora che ha capito che ai russi, volgiono le Audi e BMW e non le copie cinesi "Great Wall", torna indietro sui suoi passi! Che vigliacco! Poi giusto per ribadire la retromarcia, parla di "paese autosufficente"... Ma de che??? Non producono auto. Non producono mezzi pesanti (solo i penosi camion Sisu!). Hanno un settore metallurgico stile anni ´70. Nella chimica, sono zero! Nella ricerca, MENO DI ZERO: e cercano di importare a peso d'oro tecnici dall'estero... Il tasso di alfabetizzazione (rispetto all'Europa) si é quasi dimezzato in 20 anni! E su "ilgiornale" - MAI SUCCESSO PRIMA D'ORA - gli pubblicano un discorso integrale! Che lecchini! putler dovrebbe parlare di come il rublo, ABBIA PERSO IN SOLI 3 ANNI IL 300% DEL POTERE DI ACQUISTO! DOVREBBE PARLARE COME MOODY'S ABBIA APPENA RETROCESSO LA RUSSIA ABBIRITTURA IN CLASSE AAB2!!! putler dovrebbe spiegare perché i russi non arrivano a fine mese, MENTRE I SUOI BUROCRATI SI INGRASSANO COME PORCI, E PORTANO I SOLDI ALL'ESTERO! E poi parla di Ucraina... Che faccia di bronzo! Se solo la Russia avesse trattato i paesi "satellite" un pó meglio, QUESTI NON SE NE SAREBBERO SCAPPATI A GAMBE LEVATE! Da sempre la Russia, tratta questi paese come limoni da spremere... Una manovalanza russa, banche russe per muovere i soldi, attrezzature provenienti dalla Russia... Di che accidenti si lamenta? In Ucraina hanno solo lasciato le scorie, e la devastazione ambientale! E parla pure si "uso della forza"... Si, come quella usata contro l'Ucraina che non aveva neanche un esercito, VISTO CHE TUTTI I CORPI DI ELITE ERANO SOVVENZIONATI SOTTOBANCO DALLA RUSSIA, E CHE IN GRAN PARTE ERANO SCELTI TRA I COSIDETTI "FILORUSSI"... Senza contare i "reparti speciali", che erano direttamente russi, con mostrine ucraine! L'ennesimo capitolo di un burocrate criminale, che stá sentendo franare il terreno sotto i piedi! Moody's é stata molto chiara: 1/5 dei ricavi russi, prende la via estera, PASSANDO PER L'ESTONIA E BIELORUSSIA... Perdendosi nei griffati negozi europei ed americani (che "guardacaso" non segnalano alcun calo di commissioni...).

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:19

Diversamente di destra stai sereno presto lavorerai come schiavo per i cinesi e pregherai 5 volte al giorno rivolto alla mecca.

Nerone2

Mar, 28/10/2014 - 10:19

caprone... magari!!!

rickard

Mar, 28/10/2014 - 10:23

Questo è il discorso di un capo. Con tutti i suoi difetti (e mi guardo bene dal dire che non ne ha), questo è uno statista che ha il coraggio di dire quello che altri avrebbero paura persino a pensare. Tra lui e i nostri politicanti da quattro soldi, passa lo stesso abisso che corre tra una montagna ed un sacco di letame.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 10:25

E non voglio parlare della SOPPRESSIONE METODICA, CINICA E SENZA PIETÁ DELLA OPPOSIZIONE POLITICA, DELLA CENSURA TOTALE DI GIORNALI E SOPRATTUTTO INTERNET (anche i social network, HANNO DOVUTO DARE LE CHIAVI DEI MAINFRAMES AI "BOSS" MESSI LÍ DA putler, e che "guardacaso" SONO TUTTI COLLABORATORI DEL CRIMINALE NAZI-COMUNISTA!)... La Russia "vera", é un paese potenzialmente ricchissimo, in cui il 95% della gente CREPA DI FAME: basta vedere come ASSALTANO I SUPERMERCATI DEI PAESI CONFINANTI, PER RIVENDERE TUTTO AL MERCATO NERO... Ma questo nessuno lo dice! Men che meno "ilgiornale"... Sempre piú indaffareto a "riciclare" il nano, con la vicenda putler, CHE PIUTTOSTO A DIRE LA VERITÁ!

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 10:32

mechwarrior, stai tranquillo te, che non saro'schiavo nè dei fondamentalisti mussulmani, nè dei russi e nemmeno degli americani. Orgogliosamente italiano e basta. Non ho bisogno di miti russi, cinesi, americani per dare un senso a questa vita

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:40

E certo infatti stanno tutti morendo di fame, dovunque vai trovi russi che spendono e spandono, danno mance e comprano case proprio come noi italioti che siamo davvero ricchi e liberi invece. Certo che ci sono anche russi poveri.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mar, 28/10/2014 - 10:51

Mi fido di più di Vladimir Putin che del negro che abita in una Casa Bianca.

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 10:53

Invece essere orgogliosamente italiano da un senso alla Sua vita? auguroni!!!!

marvit

Mar, 28/10/2014 - 10:53

Otto-Volante. E' buono il vino novello,eh?!?!

Luciano 54

Mar, 28/10/2014 - 10:54

L'analisi lucida ed impietosa di una situazione gravissima di cui nessuno sembra volersi occupare. La UE si preoccupa del nostro 0,4 % in piu o in meeno riorda molto l'orchestra del Titanic che suona fino all'affondamento. Non sono mai stato filosovietico o filorusso ma devo ammetere che ad oggi il Presidente Putin e'l'unico leader mondiale ad avere le idee chiare della situazione attuale del mondo. Credo che il presidente Obama non sia assolutamente all'altezza ( purtroppo!) di capire e gestire una situazione che per sua ammissione e'sfuggita di mano. Ukraina, Siria, Irak, Isis sono problemi enormi che solo una vera colalizione Est-Ovest puo rimettere sotto controllo ma i particolarismi e gli interessi o presunti tali di alcuni Stati lo impedisce. Proporrei a renzi, nel caso fosse in grado di capire, una stretta alleanza con la Russia, in barba a EU, Usa, etc per rompere questo fronte di stupidita'collettiva che sembra aver colpito tutti. Un passo serio e deciso contro le sanzioni UE, rimettrebbe di colpo in moto la parte economica italiana che ha la Russia come partner. L'ottenimento poi di uno status di fornitore privilegiato con la Russia rivaluterebbe sia il nostro Paese che il nostro made in Italy. La fornitura di energia e materie prime a prezzi migliori darebbe un ulteriore impulso alla nostra asfittica economia. Pensaci Presidente Renzi, dove conviene stare per l'Italia. Con i burocrati merkeliani o con un Paese immenso che ci apprezza per inventiva e capacita'? Fai una mossa dirompente VERA e non solo annunci. Cordialmente

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 10:57

Io li vorrei proprio vedere, TUTTI QUESTI CARI "LETTORI" DE IL GIORNALE, VIVERE PER UN MESE IN RUSSIA... Spiati 24 ore al giorno. Prendere uno stipendio da fame, senza nessun diritto di tutele o peggio di replica. Subire continuamente le follie egocentriche di un agentucolo del kgb, con velleitá da superstar cinematografica! E' stato davvero meraviglioso VEDERLO ABBRACCIATO A ECCLESTONE, AL RECENTE GP DI F1!!! Come dire: Dio li fá, e poi li accoppia! Presenzialista in tutto, fuorché dove veramente esistoni i problemi! FORTUNA CHE CI HA PENSATO HAMILTON, A SMERDARLO DI BRUTTO, IGNORANDOLO ALLA PREMIAZIONE, E RIFIUTANDOSI DI STRINGERGLI LA MANO!!! E come dimenticare i fischi alle cantanti russe, durante l'Eurofestival??? Ogni volta che arrivavano le cantanti russe, giú fischi a non finire, che erano talmente forti, che la regia non poteva metterli a volume zero... La Russia é nella tempesta: cambiano legge per i "fusi orari" per ordine presidenziale... Medvedev lo porta un'ora avanti, putler 2 indietro... Giá questo la dice lunga sulla frustrazione dei russi in Russia, neanche padroni del proprio orario! Ma "ilgiornale", pubblica i discorsi integrali di un criminale, a cui basterebbe uno scolaretto per ricordargli le frottole ed i crimini che ha commesso! E come scordare la totale repressione dell'opposizione politica e sociale! Se c'é un giornalista che si oppone, viene subito aggredito e pestato... Se continua, DIRETTAMENTE UCCISO DAI SUOI "EX COLLEGHI" DEL KGB! La "politica" in Russia, é entrata dovunque! E la gente é piú terrorizzata ora, che ai tempi dell'urss... Andate... Andate a vivere in Russia! E poi tornerete a con la coda tra le zampe...

michele lascaro

Mar, 28/10/2014 - 11:00

Analisi lucida e precisa, da grande statista (forse il discorso gli è stato preparato dai cosiddetti writers, ma esprime esattamente il suo pensiero), Obama, al confronto, è un uomo confusionario, ambiguo e inconcludente, che, a mio parere, vuole solo acquistare i meriti, che non ha, di una leadership mondiale. Al confronto con Putin, Obama è una pulce. Disgraziatamente l'EU, che dovrebbe ragionare in base a meriti utilitaristici per noi, segue la pulce e si troverà, il riscaldamento che mancherà è sulla nostra pelle, con un pugno di mosche nelle mani. Non avrei mai immaginato che avrei fatto il tifo per un presidente russo!

Ritratto di komkill

komkill

Mar, 28/10/2014 - 11:01

"Servono nuove regole internazionali o rischiamo l'anarchia globale. Le ingerenze di Washington riportano il mondo alla Guerra Fredda" - COME DARGLI TORTO... L'abbronzatissimo premio Nobel per la pace americano sta lavorando solo per la sua Africa e i suoi Musulmani. Qualcuno crede davvero che il disastro di Mare Nostrum sia opera del povero Alfano???

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 11:04

@Mechwarrior... Un consiglio: togli la lingua dalla fessura del nano, e comincia a girare il mondo! Ti renderai conto che i "russi" con i soldi, son come i porci politici italiani, che si ingrassano alla faccia degli altri che patiscono, lavorano e GUADAGNANO anche per loro... Andate! Andate in Russia, a veder come la gente fá la fame, mentre putler é come Nerone che dá spettacolo al Colosseo, per non far vedere ai fessi la realtá appena dietro l'angolo!

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 28/10/2014 - 11:10

OTTO, sei un PIRLONE! Devi smetterla di vedere film e leggere fumetti americani!!Ormai la maggioranza degli europei sono "sotto l'influenza" degli americani, che, sia chiaro, SE NE FOTTONO del europa! I tempi sono cambiati e le posizioni si sono copovolte. Stiamo vivendo un communismo reale qui in europa e non una democrazia con libertà di pensiero e parola, perche qui se esprimi il proprio pensiero, rischi la vita!! Cretino!

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 11:11

OttoVolante........fatti curare. La mia compagna è di San Pietroburgo e pur non essendo pro Putin Vive molto tranquillamente senza tutte le fisime che ti sei fatto. Non è ricca ma si è comprata una casa con il suo lavoro e la disoccupazione è prossima allo zero. E nessuno la spia......

Giustotopik5

Mar, 28/10/2014 - 11:11

@Otto-Volante : mi scusi, ma Lei è mai stato in Russia ? Perchè buona parte delle cose che scrive sono delle c...ate incredibili, applicabili (forse) trenta e più anni fa. Saluti

rickard

Mar, 28/10/2014 - 11:12

@Otto-Volante: chissà che ne pensa Gerard Depardieu? Non mi sembra che stia così male. E le migliaia di italiani che vivono in Russia, non mi sembra che siano tutti così spiati e terrorizzati!

buri

Mar, 28/10/2014 - 11:14

come al solito Putin ha parlato chiaro, e sarebbe da stupidi non prendere in considerazione le sue parole, tanto più che, si potrà discutere fin che si vorrà, molte delle cose da lui dette corrispondono alla verità, possono piacere o non piacere ma danno da pensare quando sono dette da un uomo che dispone di un impero come la federazione russa

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 11:20

Brutta cosa l'invidia mr Ottovolante. I ricchi sempre ci sono stati e sempre ci saranno. per esteso non posso girare il mondo perchè sono un poveraccio ;-P

stefano.colussi

Mar, 28/10/2014 - 11:22

.. ho paura che che Vladimir Putin sia troppo avanti .. così si ragionava una volta .. adesso siamo tutti rincoglioniti da tele/cazzate .. personalmente sono per gli Stati Uniti d'Europa dall'Atlantico agli Urali con Moska Capitale .. colussi, cervignano del friuli, udine, italy .. PS infatti Slvio ragiona con Vladimir

Massimo Bocci

Mar, 28/10/2014 - 11:30

i padroni sponsor FINANZIATORI dell'INETTO NOBEL ABBRONZATO,dopo aver TRUFFATO e LA PIU' GRANDE DEMOCRAZIA MONDIALE, hanno portato GUERRA, DISTRUZIONE,FAME,in tutto il mondo, destabilizzando, alleati con i nuovi Nazisti IV Reich EURO, ogni luogo dove c'era o stava nascendo vera democrazia, criminali che non hanno esitato a finanziare sette come ISIS, per i loro sporchi INTERESSI Tutti volti a realizzare con l'inetto abbronzato i...LORO CRIMINALE DISEGNI, IL MERCATO METICCIATO, in fondo l'avevano fatto eleggere APPOSTA,COMPRANDOGLI ANCHE come cadò il NOBEL, sapevano bene che nel corso CRIMINALE DEGLI EVENTI PROVOCATI!!! Gli sarebbe servito come la foglia di fico di un VENDUTO SERVO!!! Con l'orchestrazione di fallimenti di bancari e..... GOLPE (VEDI SPREAD, LIBICO,EGIZIANO,TUNISINO,SIRIANO, e i tentati TURCO e UNGHERESE)) in loro mani per creare sconcerto,speculazione,paura, AGGIOTAGGIO DELLE RISORSE ENERGETICHE e DEGLI OLEODOTTI E GAS DOTTI DISTRIBUTIVI, tutte prodezze democratiche del cazzo, che i loro SERVI COMUNICATORI, mistificavano con il condimento di menzogne; Tradendo, da pavidi VENDUTI codardi anche la memoria dei valorosi soldati USA (miglia di morti), scesi nell'agone per portare, come nei più nobili e UMANITARI PRECETTI DEMOCRATICI democrazia e benessere in LUOGHI DOVE LA BARBARIE RELIGIOSA aveva e a fatto CRIMINI SENZA PARI; Unica speranza per il mondo OCCIDENTALE DEMOCRATICO, che presto il democratico popolo USA,elimini per sempre anche il ricordo di un simile operato...YES WE CAN...si può distruggere l'occidente e la democrazia occidentale all'abbronzato c'è quasi riuscito!!! Con lui siamo ritornati alla GUERRA!! E non solo fredda!!!

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 11:31

Per concludere: l'invito ad andare a vivere un mese in Russia è alquanto stupido. Per entrare in russia serve un invito di un russo oppure la prenotazione alberghiera. Vivere quindi da turista lascia molto il tempo che trova. Trovare lavoro in russia (con padrone russo) se non si conosce il russo (cirillico) la trovo una cosa abbastanza dura. Alcuni italiani si sono trasferiti in russia, bisognerebbe sentire loro come si trovano.

bret hart

Mar, 28/10/2014 - 11:45

amo quest uomo grande wladimir e lo dice un filo americano convinto ma putin e come roosvelt e churchill statisti che purtroppo non ci sono più ma hanno guidato il mondo con tenacia e saggezza noi abbiamo giorgio napolitano.... la mia era una battuta ironica

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Mar, 28/10/2014 - 11:48

Sono consapevole di chi è Vladimir Putin, sono consapevole che è uno che, all'occorrenza, non scherza, sono consapevole che non è un santo e un pavido, sono consapevole che ha fatto cose disgustose e aberranti, sono consapevole che, nonostante tutto, è legato mani e piedi al potere apolide internazionale finanziario. Si, sono consapevole di tutto. Certo è che, alla luce di quello che sta accadendo e alla luce della situazione in cui, noi cosiddetti 'occidentali', ci troviamo a vivere, Putin rappresenta, piaccia o no, non solo l'alternativa al disfacimento dell'impero occidentalista, ma anche l'Uomo forte di stampo squisitamente 'romano': un VIR! Obama, quando è venuto a Roma, nel momento del suo ingresso al Colosseo, ha esclamato: 'è più grande di un campo di baseball'! Ecco la differenza tra gli 'untermensch' della politica e coloro che portano in alto il concetto di VIR! Grazie a Il Giornale per la pubblicazione dell'intervento del patriota, vero europeo, cristiano ed esponente della Tradizione Putin.

Ritratto di danutaki

danutaki

Mar, 28/10/2014 - 11:51

@ diversamentedidestra....e quindi ?? Immagino lei non abbia mai riflettuto sul fatto di avere torto marcio !!! Grande Putin !!!

Nonmimandanessuno

Mar, 28/10/2014 - 11:55

Penso di essere una persona normale -anticomunista- che però si sforza di ragionare. Dai commenti contro Putin che leggo qui, non posso non considerare che tante accuse siano vere. Detto questo vado con la memoria qualche anno indietro e ricordo i pacchi che gli States mandavano per rifocillare i cittadini dopo la caduta del muro. Ricordo anche una foto di un cane sulla piazza rossa che era stato scuoiato per prelevarne brandelli di carne. E quella nazione aveva migliaia di bombe atomiche: vecchie e superate, ma che certo non facevano e non faranno solo buum. Da qui, mi sono interrogatosu questo personaggio e non posso non giungere alla conclusione che sia non grande, ma grandissimo. I suoi metodi non piacciono? E quelli dei governanti cinesi o coreani ad esempio sono migliori? Ma per favore, per guidare i carrarmati non bastano i tutù delle ballerine o aver preso la patente a diciott'anni. E la Russia altro che un carroarmato è. Poi come non capire che dopo Yalta, soffiare sul fuoco dei nazionalismi non può condurre da nessuna parte se non a una guerra disastrosa. E non mi si dica che, per contrastare eventuali manovre nemiche intraprese dall'Iran sia necessario predisporre i missili in Polonia. Raccontatelo ai bambini prima che si rendano conto che la befana è la loro nonna o zia. E Putin quell'età la passata da un pezzo. Ancora non si riesce a capire che gli Stati Uniti con la Nato, hanno tutto l'interesse nell'impedire che un'Europa di cui storicamente è parte la Russia, diventi così forte da costituire una possibilissima alternativa al suo desiderio di controllare il mondo. E lasciamo stare i nostripoliticanti segaioli. Non sono degni di essere nominati nemmeno qui. Dove,giustamente, si parla di problemi attinenti agli statisti non alle mezze calzette. E Obama tale secondo me è. Facile trovarsi un impero oliato con tutte le istituzioni funzionanti e dollari su dollari in cassa. Basta solo essere un bravo affabulatore. Provate a vedere un Putin là e lui nella Russia dove si mangiavano i cani in piazza. La risposta ve la darete da soli.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 11:55

Putin, l'unico statista in Europa. L'unico politico europeo rispettato nel mondo. Gli altri solo ridicoli fantocci di USA e Sion

Ritratto di danutaki

danutaki

Mar, 28/10/2014 - 11:58

@Otto-Volante.....Scenda da lassu` e molli la boccia...!! Bere con l`aria rarefatta puo` portare a collassi cardiocircolatori !! La salute innanzitutto o no ??

linoalo1

Mar, 28/10/2014 - 12:15

Ossia,la Russia torna ad essere il Grande Nemico e,con essa,anche Berlusconi perché amico di Putin!Altro motivo che ha portato alla sua Defenestrazione nel 2011!Il Rododentro!

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 12:16

Credo che il sig. Putin rappresenti per il mondo l'unica speranza di non essere sopraffatti dal magma distruttivo di buonismo falso (con sotto invece spietati sciacalli della finanza) che sta imponendo il "pensiero unico" dell' occidente. Non rappresenta certo il mio ideale, ma è l'unico che dia una prospettiva alla subalternità all' imbroglio massone-americano. Veramente un'altra speranza di alternativa all'americanizzazione ideologica ci sarebbe : l' ISIS, ma forse è peggiore degli imperialisti americani.

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 12:17

messaggio per OTTOVOLANTE: sono italiano e ci vivo in Russia da 5 anni ormai (Novosibirsk), e ti posso garantire che niente di quello che hai detto è vero...ma proprio proprio niente..qui io ci faccio business e ci sono delle condizioni vantaggiosissime per chi fa business...burocrazia poca rispetto alla nostra...certo può migliorare, ma per uno che è abituato all'Italia...tasse e contributi un'altra storia...25% su utili netti o % del fatturato (puoi scegliere uno o l'altro)...e qui le tasse se non le paghi vai in prigione..ma scommetto che per come siamo abituati noi, le pagheremmo ben volentieri qui le tasse... sicuramente sei un misero troll forse con qualche amico servizio segreto americano con il compito di denigrare i russi perchè non sai neanche lontanamente quello che dici....ho conosciuto nella mia vita di viaggi nel mondo sia i tedeschi che i russi e sono straconvinto che i russi sono molto più affini a noi di quanto lo siano i tedeschi...tu non mi fai innervosire perchè dal tono e dal contenuto che usi si vede che sei...vuoto...riguardo all'Ucraina, guarda ti dico, aspetta qualche anno e vediamo che ne faranno gli 'Occidentali'...scommetti che vorranno tornare con la Russia?...vedremo..in realtà hanno munto la russia finche potevano, poi avendo accumulato 5 miliardi di euro di debito, più altri furterelli di gas con la timoscenko che è andata in prigione per questo..tu forse non sai che qui è vietato, pena il licenziamento, esportare denaro all'estero se sei un funzionario o dipendente pubblico?...solo se sei un businessman o un dipendente privato puoi farlo (legge di stato)...io qui navigo senza avere restrizioni a 20 mb in download e mi costa 10 euro al mese senza canone...senza restrizioni, nel senso di censure..qui c'è una legge di stato che farebbe bene anche a noi, che dice che se dai una notizia devi dimostrare di avere una fonte..quindi se tu hai una fonte puoi anche parlare male di Putin...ma se non ce l'hai non lo puoi fare perchè non è notizia ma denigrazione...quindi altra cazzata...hai scritto solo fesserie e dal tono che usi si vede che hai anche qualche problema..riguardo a moody's che tu non sai neanche chi è..mi sapresti dare una spiegazione del perchè Moodys e s&p davano la tripla AAA a Lehman pur sapendo che il rapporto debito e capitale netto era pari a 70?...io non gli avrei dato neanche la Z....tu sai a quanto ammonta il debito pubblico della Russia rispetto al PIL? te lo dico io...al 11%...hai capito bene, non è un errore..UNDICI PER CENTO..il debito estero? al 3% del PIL...tra due anni la Russia inizierà ad incassare il contratto di 500 miliardi di dollari dalla Cina....è vero che il cambio si sta deprezzando ma rientrerà presto...max un paio di anni..vuoi scommettere qualcosa?..ancorase domani si vota in Russia, ci puoi far venire anche l'ONU a controllare, vincerà putin con l'80%, senza le minacce che tu paventi perchè io parlo con la gente russa..infine ti ricordo che se Putin avesse avuto davvero paura avrebbe agito con rabbia e violenza...invece come vedi è tranquillo perchè lui ha le spalle larghe...quello che agisce in modo nervoso manifestando paura e l'uomo abbronzato..perchè ha paura...perchè risponde ad un substrato di potere (non i cittadini comuni americani) che sta comprendendo che ha finito di fare bullismo..io conosco i russi e ti posso dire che da quello che hai scritto non ne sai proprio niente...ma questo è un tuo problema.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 12:24

Grande uomo. La Russia è l'unico paese che non verrà spazzato via dalla distruzione etnica programmata in Europa da USA e SIon

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 12:27

diversamentedidestra, Putin uccide giornalisti? prove? dove sono? come quelle sul volo MH17?

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 12:30

infine volevo aggiungere al mio precedente commento un'altra cosa...se vuoi fare finanza qui devi aprirti un conto presso una banca di investimento e accedi a tutti i mercati con relativa piattaforma...se la banca d'investimento fallisce non la salva il contribuente e gli amministratori se colpevoli in modo grave li mettono 7-8 in prigione..ma se vai in una banca di deposito, li può sottoscrivere solo certificati di deposito e le banche fanno prestiti all'economia reale e fanno mutuo e finanziano le imprese, non possono fare finanza..l'unica eccezione riguarda le valute...sarà forse per questo che un certo tipo di america non gradisce?

nino47

Mar, 28/10/2014 - 12:32

Povero Giornale! Che brutta fine hai fatto!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 12:33

Non rispondete neanche a gente tipo Otto Volante .... non vedete che è gente la cui comprensione delle questioni internazionali deriva da film tipo Rambo III e Rocky IV ???

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 28/10/2014 - 12:41

E' un pezzo che lo dico.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 12:49

l'euro ha perso il 25% sul RMB cinese..

Ritratto di Markos

Markos

Mar, 28/10/2014 - 12:50

diversamentedidestra - Compagno... hai dedicato mezzora del tuo riposante tempo statale per scrive un ammasso di puttanate ....

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 12:50

x ausonio, ormai tutto il mondo sa di cosa è capace putin e delle sue menzogne. La sua parola vale meno di quella di un islamista dell'isis. Continui a essere schiavo degli slavi, kgbisti e comunisti solo perchè amico di suo padre-padrone (berluskoni). Strana gente i berlusconiani. Si professano di destra e ammirano un kgbista della vecchia scuola mai pentito del suo passato, che vuole far risorgere l'unione sovietica. Si dicono liberali, ma poi hanno bisogno di un despota, che dica loro cosa pensare e fare e che ti elimina, se non sei d'accordo con il pensiero unico ed esistente. Dicono di essere per la patria, ma poi intendono asservirla a un potere straniero (in questo caso la russia). Criticano gli europei pur essendo loro stessi europei e invece adorano le orde slave mischiate con popolazioni turche, monngole e tartare. Sono per la proprietà privata e appoggiano uno stato che non nè riconosce il diritto, in quanto ti viene espropriato tutto, se sei critico nei confronti della politica di putin e finisci in manicomio solo per un pensiero non conforme al despota. Sono per la chiesa cattolica, ma poi adorano un uomo come il kgbista comunista, che notoriamente è ateo, essendo comunista. Chiamano fascisti quegli di kiev, ma poi pubblicamente amano mussolini. Definiscono razzisti gli ucraini, ma non perdono occasione per definire negro e nero il presidente degli stati uniti. Complimenti per coerenza, amici berlusconiani. A quando la visita psichiatrica? Viva la destra. Viva l'Italia libera da americani e russi

Nerone2

Mar, 28/10/2014 - 13:00

Artorius11, danutaki, Ausonio... non perdete tempo a rispondere a degli incefalitici cronici come - diversamentedidestra o COCCOVOLANTE -

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:00

Also on Tuesday, Rosneft unexpectedly delayed publication of its own third-quarter profit figures. The company, which is feeling the impact of Western sanctions over Ukraine, did not give a reason.The rouble has fallen to all-time lows against the dollar, Rosneft ha ritardato la pubblicazione delle trimestrali, per nascondere l'impatto delle sanzioni sui sui bilanci e il rublo è ai minimi storici. L'economia russa è in recessioni, secondo gli analisti. Altro che paradiso. Ripiombano nell'era sovietica comunista. Abbiamo scambi commerciali per 10 miliardi con la russia, a fronte di 20 miliardi con gli usa e 50 con la germania. Scusatemi, ma francamente non mi sembra questo granchè.

nino47

Mar, 28/10/2014 - 13:00

@diversaamente di destra: fino a poco tempo fa ti avrei criticato, ma da un po' di tempo a questa parte, haimè, oggi compreso, devo darti ragione...decisamente Il Giornale comincia a dar fuori di testa, un po' come il suo padrone!

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:01

Also on Tuesday, Rosneft unexpectedly delayed publication of its own third-quarter profit figures. The company, which is feeling the impact of Western sanctions over Ukraine, did not give a reason.The rouble has fallen to all-time lows against the dollar, Rosneft ha ritardato la pubblicazione delle trimestrali, per nascondere l'impatto delle sanzioni sui sui bilanci e il rublo è ai minimi storici. L'economia russa è in recessioni, secondo gli analisti. Altro che paradiso. Ripiombano nell'era sovietica comunista. Abbiamo scambi commerciali per 10 miliardi con la russia, a fronte di 20 miliardi con gli usa e 50 con la germania. Scusatemi, ma francamente non mi sembra questo granchè.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:03

x markos, guarda che il comunista sei tu. Non sono mica io il filorusso, che ama il kgbista. Io sono di destra, ma quella vera. Non un berlusconiano comunista come te.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:04

Also on Tuesday, Rosneft unexpectedly delayed publication of its own third-quarter profit figures. The company, which is feeling the impact of Western sanctions over Ukraine, did not give a reason.The rouble has fallen to all-time lows against the dollar, Rosneft ha ritardato la pubblicazione delle trimestrali, per nascondere l'impatto delle sanzioni sui sui bilanci e il rublo è ai minimi storici. L'economia russa è in recessioni, secondo gli analisti. Altro che paradiso. Ripiombano nell'era sovietica comunista. Abbiamo scambi commerciali per 10 miliardi con la russia, a fronte di 20 miliardi con gli usa e 50 con la germania. Scusatemi, ma francamente non mi sembra questo granchè.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 28/10/2014 - 13:04

Putin quello che tu oggi rappresenti e´ la risposta contraria al proseguimento del comunismo sovietico da parte americana.In europa come negli usa comandano i 68 ttini .Volevano cambiare il mondo , lo hanno peggiorato , ma a loro non gli e ne frega un cappio, si sono arricchiti alle spalle di quelli che coglinescamente li votano morendo di fame..

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:06

per markos, peccato che non sono un dipendente pubblico. A quest'ora sarei già in pensione. Invece mi tocca lavorare per altri 20 anni nel settore privato. Veda un pò lei quanto possa essere statale io. :-)

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:06

Also on Tuesday, Rosneft unexpectedly delayed publication of its own third-quarter profit figures. The company, which is feeling the impact of Western sanctions over Ukraine, did not give a reason.The rouble has fallen to all-time lows against the dollar, Rosneft ha ritardato la pubblicazione delle trimestrali, per nascondere l'impatto delle sanzioni sui sui bilanci e il rublo è ai minimi storici. L'economia russa è in recessioni, secondo gli analisti. Altro che paradiso. Ripiombano nell'era sovietica comunista. Abbiamo scambi commerciali per 10 miliardi con la russia, a fronte di 20 miliardi con gli usa e 50 con la germania. Scusatemi, ma francamente non mi sembra questo granchè.

Beraldo

Mar, 28/10/2014 - 13:10

Grande Putin.

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 13:10

ecco un altro troll...diversamentedidestra..entrano nelle conversazioni, non con l'obiettivo di comunicare ma sparano cazzate a manca e destra per fare innervosire gli altri...la cosa migliore con i troll è ignorarli...io prima mi sono rivolto ad ottovolante solo come spunto per raccontare la russia che vivo..non certo perchè il mio intervento possa interessare...il suo obiettivo come quello di diversamentedidestra non è informarsi o capire, ma far degenera una discussione...ignorare please...

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:13

A council report called on Moscow to thoroughly investigate suspicious deaths, abductions and intimidation. Minority Crimean Tatars and Ukrainians who refused Russian citizenship had been targeted, the report said.Russia's takeover and annexation of the Crimean peninsula was widely condemned.The author, rights commissioner Nils Muiznieks, visited Crimea last month.He said the violence there was often carried out by local volunteer militia groups. He called for the Crimean Self-Defence forces to be disbanded and said that human rights violators must not be granted an amnesty.Journalists in Crimea have also suffered attacks and intimidation, he complained.His report urged the authorities to investigate thoroughly the death of protester Reshat Ametov and three missing local civil society activists - Leonid Korzh, Timur Shaimardanov and Seiran Zinedinov. Che bello l'impero comunista. Minoranze e giornalisti perseguitati, uccisi, rapiti e fatti sparire dai russi. Voglio andarci a vivere subito anch'io in questo paradiso.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:13

diversamentedidestra, uno dei principi del diritto di Roma e della nostra grande civiltà giuridica è "in dubio pro reo". Senza prove, nessuna colpevolezza. Prove contro Putin non ce ne sono.... sul caso politkovskaya oltre alle prove manca la verosimiglianza. La morte della p. non ha portato alcun beneficio, semmai il contrario.

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 13:14

anche nino47..come riconoscere un troll?...offende il giornale che li ospita e democraticamente fa parlare anche senza contenuti di rilievo..offende i partecipanti,,,non apportano prove delle cose che dicono..parlano per stereotipi....non conoscono affatto gli argomenti di cui parlano...se non fossero troll sarebbero stupidi...ma non lo sono perchè l'obiettivo è un altro..

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:15

x markos, poi ti sembra che mi chiamerei diversamente di destra, se fossi comunista come te? Voglio solo distinguermi dai berlusconiani comunisti come te, che di destra non hanno niente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:15

la morte della Politkovskaya non ha alcun beneficio per un presidente con un consenso immenso.. Putin ha raddoppiato il PIL in 10 anni.. risollevato la Russia, triplicato le pensioni... salari moltiplicati. Non ha alcun interesse a far fuori giornalisti che neanche il solletico possono fargli. poi ai russi dei giornalisti venduti all'occidente importa poco.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:17

diversamente di destra... non so di che destra sia lei... ma se oggi c'è un politico in Europa che FA FATTI per la difesa dell'identità culturale, nazionale, etnica.. questo è solo Putin. A meno che la sua destra sia quella di Gianfranco Finish

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:20

La Russia ha un rapporto sempre più saldo con la Cina: è un incubo per gli americani. E francamente.. non hanno speranze. Sono popoli forti e coi coglioni quelli... (come i Vietnamiti...) e anche ben armati.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:21

x Artorius, tu vivi sulla luna, mica in russia. Sembra che i berlusconiani vivano tutti in russia e siano gli unici che abbiano il diritto e la competenza per giudicare la loro patria (quella russa, mica quella italiana). Uno vive a mosca, l'altro a san Pietroburgo, un altro Rostov. Cavolo! Siete fenomenali. Tutti gli elettori di berlusconi hanno la residenza nell'unione sovietica e sono vicini di condominio di putin.

82masso

Mar, 28/10/2014 - 13:21

Markos... Tutti statali se non la pensano come te, vero comandante Markos? Secondo me serpeggia un pò d'invidia nel vedere che qualcuno riesce a scrivere commenti con più di 50 caratteri (pultroppo non rientri nemmeno in questo misero parametro), vero uomo delle "frasi fatte"? ma riesci ad argomentare qualche pensiero? oppure si ferma alla sola parola "statale"?.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:22

la cosa più verosimile è che la Politkovskaya sia stata assassinata proprio da chi da decenni sta sfruttando questa vicenda per dare addosso a Putin.... da chi arma islamici radicali, scatena guerre civili... questo e altro. In ogni caso... mancano le prove in ogni senso.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:23

x ausonio, certo che non ce ne sono. La magistratura è controllato da putin. Ti pare che i magistrati asserviti a putin potessero condanarlo. Il giorno dopo sarebbero spariti pure loro.

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 13:23

Mr Artorius11 il suo commento relativo alla vita in Russia invece è stato interessante.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:24

x markos, mai stato dipendente pubblico. Peccato. Sarei già pensionato. :-)

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:26

x ausonio, il giudicato che controlla il giudicante. Magistratura libera in russia, vero? La magistratura italiana è colpevole di tante nefandezze, ma almeno voi dovreste starvene zitti per coerenza, se giustificate putin e assolvete i giudici rossi in russia

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 28/10/2014 - 13:30

A tutto questo, dobbiamo ringraziare, i politicanti EUROPEI e la loro INCOMPETENZA per aver FRETTOLOSAMENTE inoltrato come moneta unica in Europa , l`EURO. I politici del nord Europa, hanno sempre fatto gli interessi del loro paese di provenienza, mentre quelli Italiani, hanno fatto gli interesse del loro conto in banca, e delle loro amicizzie. Assecondando le idee della Kyenge, di Papa Bergoglio e dei Buonisti HANNO ROVINATO L`ITALIA, APRENDO LE FRONTIERE. IL BELLO È CHE ESSI NON PAGANO LE CONSEGUENZE, LE PAGA LA POPOLAZIONE, MENTRE LORO FANNO LA BELLE VITA, RISPETTATI, RIVERITI E ASSECONDATI DALLA "SETTA MAGISTRATORIALE".

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:31

x ausonio, è anche strano parlare di consenso in russia, giacchè esiste un partito unico e l'opposizione non esiste. Chi la pensa diversamente da putin (capo della russia a vita), viene eliminato dalla scena. In un paese in cui le statistiche, la stampa e la tv sono controllate dal regime la parola consenso si svuota di qualsiasi significato. Anche il despota della corea del nord ha il consenso altissimo. Così come lo aveve Honecker ai tempi della DDR e Stalin nell'unione sovietica. Ma di cosa stiamo parlando. Di un paese in cui il capo è eterno?

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:34

x Ausonio, appunto la Cina. Altra democrazia alla putiniana. Dovrebbe guardarsi bene dalla cina democratica e pacifista che ha al confine, il kgbista. Il pericolo è la Cina e il mondo mussulmano, mica l'ucraina.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:34

x Ausonio, appunto la Cina. Altra democrazia alla putiniana. Dovrebbe guardarsi bene dalla cina democratica e pacifista che ha al confine, il kgbista. Il pericolo è la Cina e il mondo mussulmano, mica l'ucraina.

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 13:35

Qualcuno gentilmente spieghi a DDD che il suo capo lo hanno appeso a piazzale loreto (trollata x trollata) ;-P

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 13:36

diversamentedidestra...ma che ne sa lei della magistratura in Russia.. ma dai solo pregiudizi..inutile proseguire.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:36

x ausonio, elettore di destra si, degli affari di berlusconi decisamente no.

Ritratto di magicmirror

magicmirror

Mar, 28/10/2014 - 13:41

pare proprio di an'altro livello: speriamo che i nostri ominicchi lo ascoltino.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 13:41

x ausonio, mi dica poi che differenza esiste tra fini e berlusconi? Entrambi sono per le unioni civili e l'immigrazione ormai, no?

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Mar, 28/10/2014 - 13:54

Diversamentedi destra! Ur a fu..ing idiot!! Write in your own language u white trash!! L'articoli date trascitti sono da fonti interessati! Informati da fonti indipendenti americani e vedi cosa scivono del NEGRO e Kulona!! Guardati "the Obama deception" che trovi su youtube! Sei un Pirlone!!! Lìoccidente è in deep shit e tu spari cazzate. Ma va a lavorare ladro scroccone!!

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 14:13

x mechwarrior, secondo lei mi dovrei dispiacere per mussolini. Non sono mica fascista. Solo patriota, per la famiglia, i valori della nostra cultura occidentale (non russa), cattolico, liberista (in senso economico), anticomunista, antifascista, non per l'immigrazione selvaggia e nemmeno per delle unioni civili equiparate ai matrimoni, soprattutto per quanto concerne il tema della adozioni.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 14:14

x mechwarrior, secondo lei mi dovrei dispiacere per mussolini. Non sono mica fascista. Solo patriota, per la famiglia, i valori della nostra cultura occidentale (non russa), cattolico, liberista (in senso economico), anticomunista, antifascista, non per l'immigrazione selvaggia e nemmeno per delle unioni civili equiparate ai matrimoni, soprattutto per quanto concerne il tema della adozioni.

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 14:15

x ausonio, lei invece che ne sa? Altro vicino di condominio di Putin forse?

Ritratto di diversamentedidestra

diversamentedidestra

Mar, 28/10/2014 - 14:16

Willy Wonker, ma che lingua è? mi sembra un afro-americano che parlo lo slang.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 14:17

@Artorius11... Io in Russia ci lavoro, e giro per almeno 7 mesi all'anno... Dopo l'accademia militare (che schifo... I raccomandati, ci sono pure lí!), ho fatto di tutto: vendere/riparare estintori, informatore scientifico, persino il venditore porta-a-porta. Poi con mio fratello - A SUON DI DEBITI - abbiamo aperto una attivitá nostra. Era il 1989. Nel 2008, mio fratello mi porta i conti degli ultimi 4 anni = - 60%. Chiudiamo mentre siamo ancora in tempo per non fallire! I miei "colleghi", ci prendono per il culo... Ora son tutti falliti. Rispondo ad un annuncio internazionale, per personale diposto a girare, con conoscenze meccaniche. Mi prendono! Italia: ciao-ciao! Le recenti leggi “pro-mercato” emanate in Estonia, Lituania, Russia, Bielorussia etc etc, mi hanno portato a passare gran parte del mio tempo in questi paesi; Russia ed Estonia in primis. Il mio lavoro é nel 80% BEN LONTANO DAI CENTRI CITTADINI INFIORATI... Quasi sempre in periferie e grigi sobborghi industriali, lontano dagli sfarzi degli uffici del centro. E lí che c'é la Russia vera: quella che stenta ad arrivare al 25 del mese. Lí un operaio becca l'equivalente di 7/800 Euro al mese, senza orari, spessissimo senza contratto, sempre senza diritti. Siamo BEN LONTANI, DAGLI UFFICI DEI BUROCRATI A MOSCA, O I VIALI INFIORATI SI S. PIETROBURGO (bellissima cittá...). Quello che dici é (quasi tutto) vero, ma é vero solo per una parte infinitesimale dei russi. Le cittá, sono l'eccezione. Non la regola. Ed anche lá, appena giri l'angolo la fame, la povertá e la CORRUZIONE DILAGANTE salta subito all'occhio. Per dove lavoro io, corrompere é la regola! I servizi “sulla carta” ci sono, eccome! Ma per accedervi, occorre ungere bene “gli ingranaggi”. E lo dico a TUTTI i livelli. LAVORARE DA "ESTERI" É TUTTA UN'ALTRA COSA, E SI HANNO UNA MOLTITUDINE DI VANTAGGI, CHE PER I "RUSSI" NON ESISTONO NÉ IN CIELO, NÉ IN TERRA! Vatti a leggere il rapporto circostanziato di Moody's (che é cosa ben diversa, da quella degli scandali di cui parli tu... Sennó sarebbe caduta subito nell'oblio!) e vedrai dove vanno i soldi RUBATI DALLO “STAFF” DI putler! Ad ingrassare puttane ventenni, che vanno con i porci burocrati 40 anni piú vecchi e 80Kg piú grassi! Hai mai girato per le universitá? Ma lo vedi cosa sono disposte a fare le “russe”, pur di SCAPPARSENE dal “paradiso di putler”??? Davvero non so quanti annunci, e quanti siti di queste povere disgraziate esistono! Ed appena sentono parlare di “Italia” o Francia... Lasciamo perdere... Sennó cadiamo DAVVERO nei luoghi comuni (verissimi, peraltro...). Questa é la faccia della medaglia, di cui Tu non parli. Come detto in post precedenti, la Russia é un paese potenzialmente ricchissimo, ma la ricchezza é sbilanciata in modo incredibile: putler mangia, e fá mangiare! Il suo potere deriva dai burocrati che fá ingrassare, e con i quali é legato a doppio nodo. E loro hanno capito che putler, ha tirato troppo la corda, E HANNO COMINCIATO A PORTARE 1/5 DEGLI INTROITI ALL'ESTERO! Alla faccia di quelli che prendono 800 Euro al mese, per 10 ore al giorno! Poi a proposito di “censura”... Dimmi chi era Anna Stepanovna... Dimmi se non erano CHIARISSIME le prove di un diretto “interessamento” di putler... Dimmi che fine ha fatto il giornale per cui lavorava, e le sovvenzioni che non prende piú... Mentre ci sei, dimmi chi é, anzi ERA Payel Durov!!! E chi sono invece Igor Sechin e Alisher Usmanov... Te lo rammento io: Payel Durov FONDATORE DI VKONTAKTE (simil facebook, notissimo in Russia...) SILURATO DA putler IN PERSONA PERCHÉ AVEVA DICHIARATO CHE IL FSB (il “nuovo” kgb russo...) AVEVA FATTO ESPLICITA RICHIESTA DEI DATI PERSONALI DEI MANIFESTANTI A KIEV!!! E per tutta risposta putler, DOPO AVERLO SILURATO, HA MESSO A CAPO DEL SOCIAL NETWORK DUE SUOI TIRAPIEDI, APPUNTO IGOR SECHIN E ALISHER USMANOV! Mentre ci sei, parlami anche dei vari deputati di opposizione che sono stati pestati “dai soliti” ignoti, di cui MAI si é trovata traccia... E poi per finire: parli che la censura non c'é... E poi dici tranquillamente che “ se dai una notizia, devi dimostrare la fonte”... BRAVO! E la “fonte” chi la “controlla”??? L'FSB di putler??? Ti rendi conto, che hai appena confermato quello che ho detto? Ed oltretutto vatti a rileggere cosa dissero i proprietati dei mainframes russi (PRIMA DELLA LORO RIMOZIONE!!!), a riguardo delle chiavi di lettura di posta elettronica, e servers vari! Tutto nelle mani degli “amici” di putler... E di un certo “EDWARD SNOWDEN” che mi dici??? NON ERA QUELLO CHE AVEVA SOTTRATTO MIGLIAIA DI DOCUMENTI (spessissimo erano solo “piani geopolitici”, scambiati per documenti “veri”...) PER POI VENDERSI AI RUSSI PER SALVARSI IL CULETTO, E TUTT'ORA SOTTO PROTEZIONE RUSSA A MOSCA??? Sei spiato, e contento... Ed io non posso aiutarti, se non dicendoti come stanno le cose. Chi é causa del suo male, pianga se stesso.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 28/10/2014 - 14:27

putin non è stupido, è la sinistra italiana ed europea ad essere stupida :-) poveri cretini....

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 14:33

messaggio per diversamente scemo: idi na hui,sarasa, ti tolka balscioi durak! altre info per i partecipanti alla discussione: mia moglie prende 18 mesi di maternità ed ha diritto a altri 18 mesi di aspettiva..i primi 18 mesi viene pagato l'80% dello stipendio di cui il 50% cash subito ed il restante nei 18 mesi successivi...i 18 mesi di aspettativa non sono retribuiti...non esiste l'articolo 18..qui si è licenziati se non si è all'altezza del lavoro (errori,ecc)...se non sei all'altezza nessun giudice ti difende..ma non puoi licenziare una donna se incinta..qui se un commercialista o consulente interno sbaglia con le tasse il contribuente o imprenditore si può rivalere su consulente...anche perchè le sanzioni sono accettabili..non sono esaurite come da noi...se poi il fatto è grave le sanzioni non sono pecuniarie, si va in prigione... ho aperto una posizione da businessman (nostra ditta) sapete quanto tempo? 1 giorno...devi aprire un conto corrente bancario e comunicarlo al fisco...su quel conto possono trattare solo somme che hanno a che fare con il tuo business...io non posso neanche bonificare a mia moglie...su quel conto solo il business..tutto è tracciato ma le tasse sei felice di pagarle...in Ospedale è tutto gratis...il livello è base però ed è basso...se vuoi di più devi pagare ogni servizio che vuoi...ma se sei povero o un barbone il livello base di assistenza è garantito...se poi vuoi essere operato dal chirurgo più bravo devi pagarlo...se vuoi la camera singola devi pagare..se vuoi un infermiera che si dedichi totalmente a te devi pagare..ma nessuno ti lascia morire come un cane perchè non hai i soldi..poi esiste la clinica privata e si paga tutto...ma non riceve alcun sussidio dallo stato..per la verità qui, l'energia è in mano allo stato perchè considerata di interesse collettivo..e le aziende sono statali..come anche quelle di estrazione di oro...possono vendere solo alla banca centrale l'oro che raccolgono (al prezzo di mercato)..per la verità qui il concetto di sussidi alle imprese non esiste..la prossima volta mi conserverò la fattura ma vi racconto sono andato dal dentista (stomatologia) mi fa fatto la fattura inserendomi i materiali usati e la quantità e infine il suo compenso per il lavoro in base al tempo...il mio dentista Anastasìa (una gran figa tra l'altro) mi ha curato 3 denti devitalizzandomene uno solo (ho scoperto che i denti si possono curare) pensavo che andavano solo devitalizzati e incapsulati in base all'esperienza italiana...mi sono curato 3 denti con 1 solo incapsulamento e devitalizzazione ho spesso 30.000 rubli..allora circa 650 euro...mi sono fatto la pulizia dei denti 20/25 euro..con lo sbiancamento 50 euro... quando sono venuto nonostante avessi aperto l'attività di businessman e fossi sposato con una russa mi hanno sottoposto a una miriadi di analisi...se avevo malattia veneree..tubercolosi...aids..e altre che non ricordo, mi hanno tirato più sangue qui in 3 mesi che in Italia in 30 anni..ahh..se fai le analisi..o vai nel pubblico o in un privato riconosciuto dal pubblico..sono andato la mattina a fare le analisi, il pomeriggio avevo i risultati in email in pdf...lo so che può sembrare strano ma è vero, se volete scrivetemi il vostro numero e vi contatterò...

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 14:37

DDD grazie per la spiegazione, almeno ora si capisce di piu' il suo pensiero.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/10/2014 - 14:56

Se oggi c'è un politico in Europa che FA FATTI per la difesa dell'identità culturale, nazionale, etnica.. questo è solo Putin.

elalca

Mar, 28/10/2014 - 15:00

#mr.blonde: pensa prima di parlare. hai un presidente che applaudì i carri armati sovietici che entravano a Budapest nel 1956. il savoia avrebbe pagato per esser su uno di quegli attrezzi "portatori di pace" ma non aveva nè palle nè soldi e poi era/è comunque un vigliacco.

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 15:01

Perchè con gli Zar prima e il comunismo dopo i russi stavano meglio, non esisteva la corruzione le differenze sociali etc etc? illusion!!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:04

@willy wonker... Uno che mette per nel nickname il culo di una troietta, é degno di pagare le puttanelle come il nano... Stai zitto, ci fai piú figura! Torna a scuola che ti stanno cercando!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:04

Io vorrei aprire una discussione, CON I POCHI LETTORI DEL “ILGIORNALE” DOTATI DI UN MINIMO DI CIVILTÁ... Perché? Perché vorrei delle risposte! Risposte, DA CHI NON LA PENSA COME ME, MA IN GRADO DI PORTARE FATTI E CIRCOSTANZE, NON CHIACCHIERE... Veniamo ai fatti: 1)– Cosa c'entrano i fallimenti di quel fallito, idiota, incompetente e t.d.c. del colorato, con putler? O meglio, un nano é un gigante di cospetto ad un bimbo di 1 mese? Quanto del “valore” di putler sul “mercato internazionale” É SOLO DEMERITO DI QUELL'IDIOTA DEL COLORATO E DEI FALLIMENTI EUROPEI??? 2) - Se giustificate l'invasione russa in Ucraina per cause "linguistiche", perché i CECENI hanno torto? Eppure stavano "difendendo" le loro origini "non russofone"... Gran parte della Russia, NON PARLA IL RUSSO! Ma bensí il turco, il mongolo, il ceceno, dialetti arabi vari e persino sami e cinese! Quindi se putler avesse ragione, ognuna di queste regioni dovrebbe essere invasa da Cina, Turchia, paesi arabi, Finlandia etc etc? Oppure si tratta dei soliti 2 pesi e 2 misure: dentro i "russofoni" ucraini, e bombe ai ceceni! 3) - Perché dietro ogni disastro italico (e mondiale...), ci vedete sempre l'ombra di quell'idiota del colorato? A prescindere che quell'infame ha mollato le redini internazioni da tempo... E´cosí idiota da non saper pianificare neanche la pulizia dei cessi alla Casa Bianca! Non é che per "caso" molti incolpino lui per NON VEDERE CHE LA COLPA É DEI NOSTRI CARI POLITICI??? Prendiamo ad esempio il caso "Europa unita". Con l'unione delle nazioni Europee, LA GERMANIA CI HA GUADAGNATO (e partiva con l'handicap della Germania dell'Est...) E PURE TANTO... LA FRANCIA CI HA GUADAGNATO... LA SPAGNA CI HA SUPER-GUADAGNATO... LA SVEZIA CI HA GUADAGNATO... L'IRLANDA CI HA STRA-GUADAGNATO (stavano fallendo...)... L'ESTONIA CI HA STRA-GUADAGNATO... IDEM PRATICAMENTE TUTTI GLI ALTRI... Gli UNICI che ci stanno perdendo sono la GRECIA e l'Italia!!! Anche il Portogallo é stazionario! Cioé voglio dire: tutti ci hanno guadagnato, e noi ce la prendiamo "in quel posto" indipendentemente dal partito al governo! Non vi dice niente??? Non é che i politici italiani (TUTTI!!!) hanno perso sonoramente la battaglia con gli omonimi esteri? E che siamo lo zimbello europeo? 4) - Cosa ne pensate delle continue "provocazioni" della Russia, agli stati confinanti? Intendo le continue violazioni aeree, territoriali, e navali che da almeno 3 anni sono tornate a farsi vedere in Europa? Avete notizia di quello che é accaduto in Svezia, CON LA GIGANTESCA CACCIA AL SOTTOMARINO RUSSO, NELLE ACQUE ANTISTANTI STOCCOLMA, ed il ritrovamento del "pod" di poppa di un sommergibile classe "kilo"??? E la Svezia, NON é un paese NATO... 5) - Che fine hanno fatto le famose, reiterate "sanzioni russe"??? Che aspetta putler a chiudere gli spazi aerei, aprire il fantomatico "mercato dell'Est" e chiudere il gas all'Europa? Dall'incredibile articolo/MONOLOGO di putler sul "ilgiornale", ha fatto marcia indietro su tutti i fronti! In primis sul gas e chiusura delle frontiere ai prodotti europei... 6) - Quanti di voi, hanno vissuto in Russia? Che lavoro avete fatto lí? Per quanto tempo? Per ora puó bastare (ne ho altre 100...), vediamo chi ha "neuroni e fatti" per perlare. Io ho giá scritto di me stesso.

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:14

@Artorius11... Hai aperto un'attivitá in un giorno? Conosco uno che é da 1 anno che aspetta la "licenza" per aprire una pizzeria... Dí la veritá: quanto hai pagato, e quanti ne hai corrotti??? ;-) P.S. - La Russia la conosco pure io... E non mi freghi!

pitagora

Mar, 28/10/2014 - 15:17

putin è in evidente difficoltà, fa la verginella con i soldi del FMI e non dice che ha raso al suolo Grozny tanto per dare un esempio di democrazia.

gian carlo galli

Mar, 28/10/2014 - 15:17

Mr. Putin, l'unico uomo politico che ha avuto il coraggio di parlare seriamente al mondo intero ! gli altri, che non esistono, in quanto rappresentano ma non tutelano l'interesse vero delle proprie popolazioni, dovrebbero solo mettersi da parte ! - per non fare nomi : Mr Obama, Mrs Merkel, Mr Barroso ecc ecc . Al 'mondo' cretino di questo forum suggerisco di prendere il valium e di farsi un sonnellino ! c'e bisogno di POSITIVITA' mentre la 'madre' dei cretini e' sempre in cinta !!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:21

@Artorius11... Ora che ci penso... Hai detto il falso! Per aprire un conto bancario, col cazzo che ci vuole un giorno! Devi essere cittadino russo, oppure avere il "lasciapassare" per aprire un'attivitá - E DI CERTO NON TE LA DANNO AD UN ITALIANO IN UN GIORNO... E devi anche dichiarare la provenianza delle somme riportate sul conto: che é un casino, perché l'importazione di capitali esteri é fortemente viatata (come lo é ovunque...), e soggetta al controllo fiscale, e contingentate! Non é che arrivi dall'Italia e piazzi 50.000 Euro sul conto russo! Anzi a dirla tutta, ormai per uscire con piú di 10.000 Euro dall'Italia, é un'impresa! Un altro Troll...

edo1969

Mar, 28/10/2014 - 15:25

Putin scrive da comunista del KGB

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 15:30

questo è un messaggio intelligente ottovolante...così si comunica con gli altri..mi piace il tuo intervento e rettifico troll...ma diciamo che non condivido...è vero quello che dici tu...gli stipendi sono 800 euro ma una casa di proprietà (ad eccezione della ricca mosca dei burocrati) ti costa al massimo 80 euro (100mq) e parlo di tutto(energia,luce,acqua)!!! anche internet flat (mie spese)..in Italia se sei privilegiato se ti pagano 1000 euro, quanto paghi per la casa? dopo condominio, enel,gas telecom imu iras minchias ed altro? è vero che in Russia ci sono burocrati ma sono solo il 10% di quelli italiani e l'1% di quelli europei...trova i dati e analizza...Putin dallo stato riceve uno stipendio di 80 mila dollari all'anno...ed la busta paga più alta dello stato...fanno eccezione solo le aziende energetiche statali...in Italia il presidente della regione molise ne riceve 300 mila(per 300 mila abitanti)...è vero che probabilmente ti controllano..ma che vuoi qui hanno pizzicato diversi uomini di organizzazioni 'pseudo umanitarie internazionali' con le mani nella marmellata a provare a corrompere funzionari pubblici per passare informazioni riservate..erano agenti della cia..ovviamente arrestati...qualcosa lo puoi trovare su youtube..riguardo a DUROV è vero...ma almeno glieli hanno chiesti i dati..il che vuol dire che non li controllavano...in America non c'è bisogno di chiedere dati...ti controllano direttamente, non hanno bisogno di chiederli...sai che significa arrivare a spiare il telefonino privato della Merkel?...ed è grazie a Snowden che l'abbiamo saputo...e se oggi la Merkel prendesse decisioni in base non ad interesse dell'Europa ma perchè sotto ricatto su info molto scandalose che le sono state sottratte nelle conversazioni?...ti senti tranquillo?..riguardo a burocrati che fanno sesso con giovani ecc...ti ricordo che vivi in un Paese dove il marito della Mussolini (persona rispettabilissima) andava a puttane con minorenni...e se venisse fuori il vero, in Italia, sui trans scopriresti altro che burocrati...vai a vedere cosa succede alla mucca assasina a milano...e quello che fanno burocrati è una semplice passeggiata...vai a vedere cosa fanno a Londra nei club i top manager o cosa fanno i top manager tedeschi ed americani a Bangok e Vietnam con i bambini...ti sfido a trovare un russo in mezzo a quelli..se vuoi ci andiamo insieme...infine in ucraina gli uomini della via hanno sovvertito un parlamento eletto democraticamente...sicuramente Yanukovic non è il miglior governante...ma perchè non aspettare 2 anni e sovvertirlo democraticamente?..hanno fatto le elezioni...i 2 esponenti filo occidentali in 2 hanno preso il 40%...in 2..e questa la grande rivoluzione? se ci togli quelli che non hanno votato vai sotto il 30% della popolazione...si dice che Barack Obama oggi gode del 28% dei consensi degli americani...che cosa succederebbe se si mettessero a sparare sulla Casa Bianca per sovvertirlo...prova solo ad immaginare cosa succederebbe... riguardo alla Crimea...hanno fatto un referendum sotto il controllo dell'OSCE..il referendum hanno votato il 92% della popolazione e hanno votato si l'89%..perchè dobbiamo riconoscere il kosovo (600 raid e 12mila morti) dove abbiamo bombardato di tutto e di più in nome dell'autodeterminazione dei popoli e non possiamo riconoscere la Crimea?..parlano di invasione in Crimea e ci sono stati 2 morti... saluti

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 15:31

MR Otto........non ti piace Putin? puoi andare tranquillamente a lavorare negli USA........in italia certo no ;-)

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 15:41

ottovolante esiste la corruzione..ma noi siamo dei master...i prezzi sono la mancia che noi lasciamo al cameriere rispetto ai nostri...poi la mia è un'attività di consulente...non ho dovuto corrompere nessuno..davvero..e davvero c'è voluto un giorno..la corruzione chiude un occhio sulle cose bislacche inserite nei regolamenti..ma per come guadagna un dipende pubblico ci sta...è una cosa però che non si fa sulle cose serie e sai perchè?...perchè qui per un casino si va in prigione e non si esce..faccio un esempio nessuno ti chiederebbe una mazzetta per costruire una casa dello studente con la sabbia e far sembrare che tutto è normale...perchè se succede quello che è successo all'aquila vai in prigione per 20/30 anni e per buona condotta non esci prima dei 18 anni...e ci vai subito..quindi non rischiano per cose serie...perchè ti rompono il culo..qui la bustarelle si da per velocizzare una pratica...ma stiamo parlando di 200-300 euro..ripeto considerato quello che guadagna il pubblico è un integrazione di stipendio..è la componente variabile di un dipendente pubblico...ma ripeto si tratta di cavilli non di cose che possono compromettere la salute pubblica o la vita di qualcuno o l'interesse nazionale (parole che da noi non si usa mai)...questo ti sfido a farlo ma se trovi il pazzo che lo fa...può smettere di dormire sonni tranquilli...

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:42

@Artorius11... Hai scoperto, nel 2014, che i denti si possono curare! Ah peró! Fai passi da gigante! Ora ti dico, cosa dice la "legge italiana"... Per aprire un'attivitá, basta aprire una P.I., SULLA CARTA in qualche ora... In Italia chiunque, puó aprire un CC bancario, purché ne abbia il titolo; durata (sulla carta...) una mezz'oretta... In Italia la sanitá E' TOTALMENTE GRATIS PER CHIUNQUE, alcune medicine vengono "tassate" tramite un ticket... Per i ricoveri ospedaliari, essi sono GRATIS per tutti e NON VI É DISTINZIONE SOCIALE ALL'INTERNO DI ESSI... Il paziente é libero di scegliere la cura che preferisce (ahh-ahhhahhhahh... Scusate, non ho retto!). Per gli esami "salvavita" il costo é GRATIS ED ESSI DEVONO ESSERE FATTI CON PROCEDURA DI URGENZA ED IN MODO TEMPESTIVO E PROPORZIONALE ALL'ENTITÁ DELLA MALATTIA/SINTOMATOLOGIA... Il lavoro in Italia é tutelato dalle leggi dello stato, che PROTEGGONO il lavoratore da eventuali sovraccarichi ed altre illegalitá... Il lavoro nero é severamente vietato, e PESANTEMENTE COMBATTUTO/PERSEGUITO... La maternitá é garantita al fine di dare al nascituro la migliore educazione/salute possibile, ed il lavoro della madre é supportato/difeso dalle leggi vigenti... L'istruzione é GRATIS e GARANTITA per tutti fino all'etá di anni 14 (se non l'hanno cambiata...) SENZA DISTINZIONI SOCIALI E SENZA AGGRAVI PER LE FAMIGLIE INDIGENTI... E dulcis in fundo: l'Italia é un paese fondato sul lavoro, dove la legge é uguale per tutti! P.S. - Scusate le risate di prima... Ma ho solo riportato quello che "sulla carta" é l'Italia... Quanti di voi, si riconoscono in questa immagine? ;-)

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 15:55

@Artorius11... Ti informo, che a putler é stato valutato un patrimonio annuo di oltre 15 milioni di dollari... Tutti sottobanco, s'intende! Oltretutto putler dá ASILO POLITICO A QUELL'INFAME DI EDWARD SNOWDEN, CHE HA PASSATO TUTTE LE CAXXATE IN SUO POSSESSO PER SALVARSI IL CULO DALL'IRA USA! E per giunta ti ricordo che putler MISE IN DIRETTA LA VODE DELLA CULONA MERKEL MENTRE PARLAVA CON NON SÓ PIÚ QUALE MINISTRO UCRAINO! E lo stesso fece con altre decine di politici INTERCETTATI ILLEGALMENTE!!! Come la mettiamo? USA e Russia si spiano da sempre! La differenza stá solo nel fatto che in USA, c'é ancora il diritto di parola/pensiero... In Russia no! E chiunque si mette contro putler, finisce in galera (VEDERE GLI EX MANAGER DELLE COMPAGNIE PETROLIFERE E MINERARIE...) O DIRETTAMENTE SOTTOTERRA... E la chiami libertá? E poi: perché fai un asse Italia/Russia? Come dicevo nel post precedente: i mali italiani, fanno piú grande la Russia? La Russia, é un calderone pieno di merda... E prima o poi, scoppierá. putler é un criminale, ed in questo periodo dimmerda, sembra uno "statista" SOLO PERCHÉ GLI ALTRI CAPI DI STATO FANNO SEMPLICEMENTE PENA, SCHIFO E COMPASSIONE! E+ un misero agentucolo del kgb, MA HA IL GRAN CULO DI "REGNARE" IN UN PERIODO DOVE I "VERI" CAPI DI STATO NON ESISTONO... Ci fosse stato ancora Reagan e la Thacher, avrebbero rispedito, le spetsnatz a calci in culo in 3 giorni, direttamente al Cremlino!!!

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 16:01

X OTTOVOLANTE..ahhh..vedi che dici cazzate...se ti prendi la residenza puoi portare tutti i soldi che vuoi..ed il conto in banca non ci mettono un giorno..ti ho detto la posizione fiscale...leggi..anzi in Russia per avere la residenza devi dimostrare che guadagni più del salario minimo di sussistenza (250 euro al mese se hai alloggio 500 se paghi affitto)...e se depositi i soldi in banca e con gli interessi superi la somma minima di sussistenza puoi avere la residenza..io non so che consulente hai avuto ma non te lo sei cercato buono..lo sai quanto ti danno in una banca se depositi?..9%...per i prestiti max 18%...in Italia sui depositi 1% forse per i prestiti il max non lo dimmelo tu...poi se vuoi fare una scommessa ti porto le carte...ci possiamo vedere a milano...ma ci dobbiamo giocare qualcosa di importante..fammi sapere..infine chiudo...Putin non sta bluffando..è solo molto cauto...non mi credi?..se l'Ucraina non paga il debito del gas (5 miliardi di euro) e l'Europa non da garanzia sul debito non pagato dall'Ucraina...preparati a comprare piumoni....vedremo...segui le notizie non sui media italiani (unica eccezione è il giornale che sta dando info sulla questione) è in questa settimana che si decide...

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 16:12

@Artorius11... Cortesemente... Non ciurlare nel manico con me, perché la storia di piazza Meidan, la conosco sin troppo bene! Yanukovic eletto democraticamente? Ma scherziamo??? Non metterla su questo piano! Era spudoratamente un governo FANTOCCIO voluto dai russi, CHE PAGAVANO I SERVIZI SEGRETI UCRAINI, DOVE L'80% DEGLI AGENTI ERA DI PASSAPORTO RUSSO, CHE PRENDEVA LO STIPENDIO DIRETTAMENTE DAL CREMLINO! DOVE I SISTEMI DI CRIPTAZIONE DEL GOVERNO UCRAINO, ERANO FORNITI DAI RUSSI (INFATTI putler HA MESSO IN ONDA TUTTE LE CONVERSAZIONI DEI POLITICI UCRAINI, COL RESTO DEL MONDO!). I reparti speciali ucraini, erano di in realtá russi con armamento russo e mostrine ucraine: infatti all'indomani dell'insurrezione popolare, hanno cambiato casacca in 1 ora... E non apriamo il discorso degli "spari"... Perché in piazza Meidan c'erano oltre 200 agenti dei servizi russi, nei palazzi circostanti alla piazza, ci sono TUTTI GLI UFFICI DEGLI EX SERVIZI SEGRETI... E vuoi dirmi che tutto questo spiegamento di forze, NON SONO RIUSCITI A PRENDERE, ANCHE UNO SOLO DEI "CECCHINI"??? Non ne hanno preso neanche uno, perché erano uomini loro... Poi si son massacrati a vicenda, ma era giá troppo tardi! Per il Kosovo, vatti a riguardare i filmati delle fosse comuni, degli stupri di massa e "pulizia etnica"... E poi capirai perché hanno agito cosí... E ritorniamo sempre alla questione da me detta: le disgrazie italiche (e mondiali...), fanno piú grande quel "nano" di putler??? Ed a proposito dei "2 morti nell'invasione della Crimea"... Se vieni a farmi visita, ti presento Sasha a cui hanno ammazzato il padre e la fidanzata mentre tentavano di scappare dall'Ucraina "pacificamente in festa per l'arrivo dei militari russi"... Ma non posso garantire che non ti salti al collo per quello che hai scritto! I morti sono stati a centinaia... Ma nessuno ne puó parlare! putler ha persino insignito 72 spetsnatz con la medaglia al valore, per la guerra in Crimea... La guerra che da sempre nega! Apri gli occhi, é un consiglio spassionato...

Ritratto di nonmollare

nonmollare

Mar, 28/10/2014 - 16:17

"Mr Blonde" e "diversamentedidestra"....ma dove avete la testa???..o meglio, la testa, l'avete mai avuta???

bruno.amoroso

Mar, 28/10/2014 - 16:24

ah ormai vi siete messi a citarlo integralmente! poveri voi! pendete dalle labbra di uno del KGB

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 16:39

@Artorius 11... putler bleffa su tutto... E tu in un giorno, non prendi la residenza... Né apri un'attivitá commenrciale! Se paghi profumatamente, allora si... Ma devi avere le palle per dichiararlo pubblicamente, perché questo butterebbe un bel pó di melma sul fantomatico "sistema russo"... Le cose, per come le hai scritte, NON quadrano! Che poi gli interessi per i "portatori di valuta fresca" siano piú che invitanti, LO AVEVO GIÁ SCRITTO IO... Ed é anche il motivo per qui devo lavorare (anche) quí (lí...). Rileggiti i discorsi di putler, quando prometteva FUOCO E FIAMME contro USA ed Europa... Ora in questo incredibile MONOLOGO, fá RETROMARCIA SU TUTTO! NON HA CHIUSO GLI SPAZI AEREI... NON HA CHIUSO ALLE MERCI PROVENIENTI DALL'EUROPA (io stesso faccio back'd fort da Estonia ed Bielorussia e vedo/ho visto centinaia di camions che PAGANO tutti la mazzetta per entrare in Russia!) e putler lo sá, e NON PUÓ FARCI NIENTE! Ne becca uno, ogni tanto, per fare la sceneggiata... Ma il mercato nero é aumentato a dismisura, ed é TOTALMENTE FUORI CONTROLLO! NON HA AVVIATO SERI TRAFFICI CON LA CINA: SA BENISSIMO CHE SVALUTEREBBE ANCOR DI PIU´IL RUBLO, CHE É GIÁ AI MINIMI STORICI contro tutte le altre valute... MA SOPRATTUTTO, CONTINUA A "DROGARE" IL MERCATO INTERNO RUSSO, CON LE CONTINUE SOVVENZIONI (di cui io e Te, peraltro usufruiamo...) STATALI CHE ALLA LUNGA, VANNO CONTRO L'ECONOMIA GENERALE RUSSA! Lo fá solo per prendere tempo, perché sá che stá ballando su un barile vuoto! E prima o poi, il coperchio cade e la Russia vá giú! E´per ironia della sorte, un sistema molto simile alla "surrogazione" del mercato americano che portó al crack tanto famoso: l'economia interna vá male, ed io la "drogo" con sovvenzioni statali e BANCARIE. Ma la storia ci ha insegnato che non dura all'infinito! AVEVA PROMESSO DI VENDERE I TITOLI AMERICANI, ACQUISTATI IN QUESTI ANNI... AH-AHAHAHAHAHAHAH!!! Lo hanno capito anche i somari, che gli americani son stati dei maghi a far credere che ci sia una possibilitá che questi soldi "tornino indietro"... Qualche mese fá, uscí un articolo (tradotto da un codicillo cinese...), che diffidava i "compratori cinesi" a rilevare il debito americano, in quanto nelle clausule e postille vi era un "sistema di salvataggio" che scaricava eventuali "ritorni", in un "default" incontrollato da addebitarsi, NON allo stato americano... MA AL SINGOLO STATO EMETTITORE, CHE DOPO IL DEFAULT, SI VEDEVA AZZERARE IL DEBITO. Debito del quale, lo stato centrale NON ha il diritto di risarcire! Come dire: fatta la legge, gabbato lo santo... Forse in questo, l'Italia ha fatto scuola! ;-)

Mechwarrior

Mar, 28/10/2014 - 16:45

Invece nel resto del mondo si vive alla grande centro e sud america, africa india cina paesi arabi.......tutti posti meravigliosi che brillano di democrazia e mancanza di diseguaglianze...............

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mar, 28/10/2014 - 16:59

Tanto per capire "chi" era Yanukovyc... Cercate: Zoo, moto d’epoca e bunker, gli ucraini occupano la tenuta presidenziale Tanto per capire che persona era (é...) l'ex presidente ucraino "democraticamente eletto"... Si, dai russi! ;-)

glasnost

Mar, 28/10/2014 - 17:19

Non possiamo proporre un referendum per uscire dall'Europa ed essere annessi alla Russia? Certo che peggio non potremmo stare, se non siamo burocrati di stato o amici di Renzi!

Nerone2

Mar, 28/10/2014 - 17:27

bruno.amoroso..."pendete dalle labbra di uno del KGB"... e voi italiani che avete leccato il culo al presidente George H. W. Bush ex direttore della CIA? E come il padre con il figlio George W. Bush vi siete fatti ammazzare in IRAK & in Afganistan?

Nerone2

Mar, 28/10/2014 - 17:35

bruno.amoroso..."pendete dalle labbra di uno del KGB"... e voi italiani che avete leccato il culo al presidente George H. W. Bush ex direttore della CIA? E come il padre con il figlio George W. Bush vi siete fatti ammazzare in IRAK & in Afganistan?

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 28/10/2014 - 17:39

La sovranità l'hanno già persa da un pezzo.

Kora

Mar, 28/10/2014 - 17:59

Putin puo piacere o no ma sta di fatto che rimane un grande statista e se noi occidentali non gli adiamo retta tra qualche anno ne pagheremo le conseguenze...meditate gente

Artorius11

Mar, 28/10/2014 - 18:40

Xottovolante...fatti fare un bombolone ogni tanto...si capisce che non sco... dalla preistoria...

nino47

Mer, 29/10/2014 - 08:40

@artorius: non mi risulta che nei miei post numerosissimi e di data ben anteriore agli ultimi arrivati come i suoi, io abbia mai offeso qualcuno. Semmai è proprio il contrario: vedere ospitati tanti, troppi commenti spocchiosi tra i quali alberga anche il Suo, mi fa cominciare a dubitare della buona fede de Il Giornale che da anni leggo come antisinistro.A questo punto lo ammetto: sono stato un bananas!...come vede.....