Soldi sulla sinistra

Il re delle Coop sponsor delle serate di Dandini, Camusso & C. E la Boldrini applaudiva in platea

Salvatore Buzzi, braccio destro di Massimo Carminati nella cupola affaristica romana

E brave le femministe chic, sempre pronte a dare lezioni di morale e a puntare il ditino contro noi comuni mortali, a volte peccatori per caso, necessità o piacere. Succede che l'inchiesta sulla cloaca romana sta portando fatti nuovi, che vanno oltre la purtroppo banale corruzione di politici mezze tacche. L'ultima è che Salvatore Buzzi, già condannato per omicidio e già braccio destro del ministro del Lavoro Poletti, oggi capo delle Coop rosse e presunto cardine del sistema di corruzione capitolino, era uno dei finanziatori di uno spettacolo teatrale molto ma molto esclusivo. A metterlo in piedi era stato il fior fiore delle signore dure e pure della sinistra bene: da Serena Dandini a Concita De Gregorio a Fiorenza Sarzanini (penna del Corriere della Sera specializzata nella pubblicazione di verbali getta fango sul malcapitato di turno). E non poteva mancare la regina di queste nobildonne, la presidentessa della Camera Laura Boldrini, seduta in prima fila ad applaudire le colleghe sul palco.

Se fossimo la Sarzanini, oggi ipotizzeremmo per lei, e per le altre, il reato di concorso esterno in associazione mafiosa. Ci limitiamo a ridere nel vedere la loro boria sgonfiarsi per cattive frequentazioni. Che non costituiscono reato ma che rappresentano la vera novità di questa inchiesta. Adesso capiamo un po' meglio perché alcuni mondi hanno goduto di una immunità mediatica, politica e fino a oggi giudiziaria. Relazioni e soldi hanno impedito di alzare il velo sul mondo delle Coop rosse, un impero finanziario cassaforte della sinistra. Relazioni e soldi, in questi anni, hanno fatto passare per razzista chiunque abbia avanzato dubbi sulla politica delle maglie larghe con gli immigrati (un affare milionario per le cooperative).

Il tentativo di Renzi di ridurre il caso a una questione di «tangenti all'amatriciana» è depistante. Vero che le tangenti ci sono e che alcuni personaggi sono da romanzo criminale romano. Ma se gli spruzzi arrivano fino ai vestiti della Dandini e della Boldrini, se le Coop sono rosse sì, ma di vergogna, se gli immigrati sono considerati dalla sinistra un valore economico e non umano, allora vuole dire che, ladri o non ladri, per tutti questi anni tutti questi signori ci hanno preso per i fondelli. E per questo andrebbero processati da un tribunale della storia.

 

Commenti
Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 09/12/2014 - 17:43

il problema sono le amicizie, non i soldi in nero, i lavori rubati, gente che vale meno di un cent, farsi grande contro lo stato.. il problema è delle amicizie.. bananas, il tempo dei giochetti è finito!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 09/12/2014 - 18:19

Il problema delle amicizie l'ha inventato la sinistra con le "olgettine", per par condicio dovremmo applicare lo stesso concetto alle, come minimo, malaccorte signore e signorine piddine. Spettacoli erano quelli e spettacoli sono questi. Il ridicolo sta nel fatto che le professioniste dell'antifascismo militante si sono fatte finanziare dai fascisti soci-coop. Babbuini, dal fondoschiena rosso e viola, il tempo dei giochetti è finito !

Kamen

Mar, 09/12/2014 - 18:59

Egregio Direttore,vi sono,a parer mio,almeno due inesattezze in quanto Lei scrive: 1)non è assolutamente possibile che la trinariciuta e burbanzosa Boldrini e compagne sgonfino la loro boria.Anzi si gonfieranno ancor di più per urlare che la colpa è del solo Carminati e che Buzzi è una sventurata vittima di eventi per lui incomprensibili. 2)non è assolutamente credibile che Lei scopra solo ora quale fosse la funzione delle Coop rosse.

acam

Mar, 09/12/2014 - 20:01

tranquillo sallustri che i qualche modo la storia giudica, ma purtroppo non sempre dal lato giusto...

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Mar, 09/12/2014 - 20:43

SE NON ORA QUANDO... le signore chic della sinistra ammetteranno di essere state delle TONTE megagalattiche, prese per i fondelli dal loro stesso cooperativismo (= vuoto) spinto ? Possibile che bastasse la sola parola COOP per intascare quattrini facili, del tutto inodori, senza la minima voglia di guardare nel buco della serratura delle porte degli AMICI, diversi dall'odiato Cav., con lo stile etico-moral-rigoroso della loro compagna Gabanelli ? Suvvia, la cosa è del tutto incredibile... e infatti non ci crede nessuno, NON POTEVANO NON SAPERE.

moichiodi

Mer, 10/12/2014 - 00:21

"Relazioni e soldi, in questi anni, hanno fatto passare per razzista chiunque abbia avanzato dubbi sulla politica delle maglie larghe con gli immigrati" razzista per i dubbi sulla politica sugli immigrati? ma quali dubbi? chi ha avanzato "dubbi" in realtà era spinto più che da razzismo, li voleva tutti in fondo al mare. non certo pensava alla speculazione delle cooperative!

Atlantico

Mer, 10/12/2014 - 10:38

Ma la cosa peggiore è che tutto ciò è successo dopo l'emergere dello scandalo ! No ?

caplet

Mer, 10/12/2014 - 11:17

Questa inchiesta si intreccerà presto a quella indagine che in Lombardia e Emilia Romagna sta indagando sulla truffa dei cantieri fantasma di autocostruzione assistita, gestiti da Alisei Ong, che hanno lasciato 200 famiglie senza casa, dopo anni di lavoro manuale e gratuito all'interno degli stessi cantieri...

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 10/12/2014 - 12:43

I compagni hanno cambiato strateggia, ma c' era da aspettarselo. Dopo aver raschiato il barile ed essersi fumati bilanci di Banche, Enti, Aziende, Assicurazioni sono passati all' incasso con la tratta degli immigrati e la gestione dei rifiuti. Rimane nel loro DNA il Tassa e Spendi è l' unica cosa che gli riesce bene, poi sanno anche vendere, anzi svendere pur di far soldi. Intanto prepariamoci ad un altro anno tragico con riforme che ancora non si fanno e nelle mani di incompetenti. Chi ha preso soldi per la campagna elettorale poteva non sapere da dove arrivavano, ma vale solo per la solita parte politica.Pertanto urge che per tutte le amministrazioni di Comuni e Province con sospetti di cattiva gestione a varare quanto prima norme sulla trasparenza.

Acidità

Mer, 10/12/2014 - 13:47

Come mai questo giornale e con lui il suo direttore, inflessibilmente garantista quando certe cose riguardano Berlusconi e la sua cricca ( al punto da scagliarsi contro le intercettazioni telefoniche) improvvisamente prende per oro colato ogni intercettazione quando questa riguarda la sinistra? Spariscono i condizionali, sparisce ogni incertezza, dubbio o garanzia, l'intercettazione diventa verbo.

Lino1234

Mer, 10/12/2014 - 14:49

°#Acidità ti informo : questo è IL GIORNALE (come lo chiami tu) non l' Unità o Repubblica. Ti sei confuso? Poverino. No saluti. Lino. W Silvio.

Ritratto di dlux

dlux

Mer, 10/12/2014 - 15:00

"Ci limitiamo a ridere nel vedere la loro boria sgonfiarsi..." Fa male, caro Direttore, a riderne. Perché loro, dall'alto della loro boria, non retrocederanno di un millimetro. Anzi. Loro sono depositarie della verità assoluta e ciò dà loro la prerogativa di dire e fare qualunque cosa impunemente nei confronti di chicchessia. Ripeto, sono di sinistra e Lei lo sa,che la sinistra ha qualche aggancio in magistratura, vero?

Ritratto di gangelini

gangelini

Mer, 10/12/2014 - 18:22

Io sono realista; non succedera' nulla di nulla. Se bustarelle sono passate era per il bene del popolo e dei lavoratori. Se collusioni con la criminalità' ci sono state era per il bene del popolo e dei lavoratori. Se appropriazione indebita di soldi pubblici c'e stata era per il bene del popolo e dei lavoratori. Tutto quanto fatto a fin di bene rimpinguando le casse del partito di sinistra, mica le tasche di un imprenditore. ASSOLTI PERCHE' IL FATTO NON SUSSISTE.

Rossana Rossi

Gio, 11/12/2014 - 11:07

Purtroppo ha tristemente ragione 'gangelini'......in questa povera Italia le cose funzionano così...siamo in mano alle zecche rosse e non si vede via d'uscita..........

giovanni PERINCIOLO

Gio, 11/12/2014 - 12:12

Visto come é stato applicato fino a oggi il reato di concorso esterno in associazione mafiosa ci sta tutto ma, si accettano scommesse, anche questa volta per i fighetti e le fighette politically correct tutto finirà a tarallucci e vino. Trattandosi di trinariciuti hanno pieno diritto a "poter non sapere"!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 11/12/2014 - 13:36

ed io che credevo che lo scandalo romano facesse apparire ancora una volta ovemai ce ne fosse bisogno che il colore dei soldi mette tutti d'accordo...invece si parla solo di una parte.Non consola certo il fatto che sfogliando gli altri quotidiani si faccia l'operazione uguale e contraria,eh no,non consola affatto...oltre ad una classe politica da strapazzo ne abbiamo una pseudogiornalistica che ne è la miglior rappresentazione.

Rossana Rossi

Gio, 11/12/2014 - 17:44

Agrippina come al solito scrivi bischerate. Ricorda che saran tutti ladri ma a Roma la destra ha governato 5 anni e mi risulta che il tuo caro pd congrega di ladri zecche rosse ne ha governato per ben 15......se tanto mi dà tanto non ci sono giornali di parte che tengano........la coop saremo noi ma i ladri siete voi......

marcogd

Ven, 12/12/2014 - 11:39

Questo revival del mito Settecentesco del "buon selvaggio" è stato portato avanti con troppa, troppa pervicacia dall'egregia Boldrini,perchè ora, alla luce di queste scoperte, non si disegni un'espressione di stupore rivelatorio sui volti dei cittadini,dalla bocca aperta dei quali non esca un sofferto:"Ah! ma...allora...". Era troppo sporca,troppo insistente nel difendere posizioni e situazioni sociali indifendibili per non apparire sospetta; quando l’insistenza va oltre l’evidenza, chiaro diventa che la la ragione sottostà alla violaenza, perché questo è stata l’azione delle Coop nei confronti della gente.

marcogd

Ven, 12/12/2014 - 11:41

(segue) Io la vedevo così e non ne facevo mistero con qualunque interlocutore,ma in diversi (trinariciuti)mi tacciavano di qualunquismo e razzismo latente. Adesso tacciono loro. Ed è male, è questo ciò che impedirà al Paese di uscire da una qualunque crisi. Le “riforme”sono specchietti per le allodole, niente di niente funziona se no ci sono le teste a farlo funzionare. Oggi in Italia non ci sono più le teste per far funzionare la vita sociale ed economica, dalla casalinga a Regina Laura, tutto va da “spento” a “sporco”, senza sconfinare mai nel “ne ho voglia, ne vale la pena”.

edo1969

Ven, 12/12/2014 - 13:08

"soldi (solo) sulla sinistra siore e siori". E i bananas applaudono.

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 12/12/2014 - 13:30

In tutta questa storia di malaffare, ciò che più mi infastidisce è lo sforzo comune a tutte le parti in causa di mettere in evidenza la preponderanza delle colpe altrui per minimizzare se non nascondere le proprie. Trattasi di delinquenza comune e, come ognuno dovrebbe sapere, il delinquente sceglie di stare con questo o con quello a seconda della convenienza personale e dei benefici che ne ricava: e si sa, il potere attira sempre la corruzione, come la storia insegna. Il corrotto ed i corruttori sono al tempo stesso realisti e regicidi, di destra e di sinistra, religiosi e mangiapreti. Dipende dal momento e dalla convenienza.

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 12/12/2014 - 13:44

Rossana Rossi e Agrippina, entrambe indignate: ma l'una pensa che gli unici ladri siano I ROSSI, l'altra che i ladri sono certo sia di qua che di là ma fa capire che , in fondo, rossi e coop non sono poi così male. E mancano ancora i preti che, con le loro istituzioni, sono quelli che ci mangiano di più su immigrati e rom. Io la penso così: i ladri sono ladri sempre ed ovunque, qualunque casacca vestano. E mi fanno schifo.

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 12/12/2014 - 13:59

Ho spesso notato che, in alcuni interventi, per definire un avversario del quale non si condividono le idee si usa i termine "bananas". Termine che trovo fantasioso e simpatico. Se l'usanza è dunque quella di scegliere il nome di un frutto o di un ortaggio per definire un interlocutaore dal quale si dissente, mi sia concesso di definire tutti coloro che usano il termine "bananas" come "finocchios" termine che indica un ortaggio altrettanto nobile e, per di più, coltivato in Italia.

Atlantico

Ven, 12/12/2014 - 14:47

Sallusti, io conosco una importante azienda italiana che per anni è stata governata da uno che era riverito da tutti e che poi si è scoperto essere un affiliato a cosa nostra siciliana con tanto di sentenza definitiva della Cassazione. E allora ?

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 12/12/2014 - 18:44

@Farusman approvo tutto ciò che hai detto ! Ma c'è da dire che anche nella destra ci sono sono stati i Fiorito di turno, adesso viene tirato in ballo Alemanno, ma non ho mai visto in più occasioni INTERI BILANCI VOLATIZZATI di Banche gestite da CDA completamente Rossi e di fatto coperti da strutture dello stato perchè ancora i veri colpevoli non sono stati trovati. Oppure un eccellenza come l' IRI fatte a pezzi da Prrrrodi e in poco tempo distrutte. Oppure Telecom anch' essa rilevata florida nei bilanci dai compagni e portata pesantemente in perdita. In tutta onestà dei demeriti così grandi in personaggi di Destra non riesco a trovarne.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 12/12/2014 - 21:22

Anche noi conosciamo l'azienda Italia vessata da un politico PD condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001, mentre vestiva i panni del ministro-Dracula. Nonostante la condanna ha riottenuto incarichi governativi nel periodo 2006-2008, continuando a succhiare il sangue agli italiani, la sfrontatezza della sinistra non conosce limiti o vergogne.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Sab, 13/12/2014 - 00:19

Il NOSTRO paese,il più veterocomunista del mondo,scopre i più famelici truffatori d'Italia.Che schifo di gente,senza morale. In un capoluogo di provincia governato dalla vecchia DC,appena i komunisti si impossessarono del Comune,il loro slogan fu : E' ARRIVATO IL TEMPO CHE A "MAGNARE" SAREMO SOLO NOI...SI SONO RIVELATI DEI GRAN 'MAGNONI' ...

orsograsso

Sab, 13/12/2014 - 03:21

Boldrini fa venire l'orticaria, antipaticissima, suffragetta del politically correct di sinistra, boriosa e inutile, come del resto qualsiasi esponente della sinistra radicale fancazzista italiana (vedi Sel - Niki Vendola); veterocomunisti parolai miliardari del c...o. Speriamo che Pansa abbia ragione, che venga una dittatura militare che li cacci via: senza privilegi di casta come comuni mortali esposti finalmente al ludibrio dello scherno popolare.

roberto.morici

Sab, 13/12/2014 - 10:12

@Acidità. Ci proviamo, ogni tanto, ma non ci viene molto bene. Non riusciamo proprio a scendere a certi livelli. Ci mancano esercizio e l'esperienza dei moralmente superiori con incorporato diritto di "poter non sapere".

roberto.morici

Sab, 13/12/2014 - 10:19

@gangelini. Male che vada...Qualcuno, credo, stia già conteggiando il tempo necessario alla prescrizione. Quanti giorni occorrono per "prescrivere" i reati attribuiti al grosso Penati?

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 13/12/2014 - 10:20

agrippina, basfox e zecche rosse varie, avete ancora la FACCIA DA CxxO di farvi vedere? parlare? ma vergognatevi fiancheggiatorori dei papponi di stato e coop delinquenziali varie ma continuate voi "il partito degli zingari" a parlare??? vi consiglio di rimettere la testa sotto il guano da dove l'avete tolta..forse e dico forse, ci fate piu' bella figura..

roberto.morici

Sab, 13/12/2014 - 10:35

@edo1969. Il fatto è che si resta un pò basiti quando certe cose le fanno quelli completi della puzzetta sotto il naso e della sinistra superiortà morale incorporata.

bruco52

Sab, 13/12/2014 - 15:54

Tutti complici, a sinistra, della mafia e delle sue ramificazioni, politiche, imprenditoriali, cooperativistiche e culturali...mafia di sinistra? certo, con interessi in tutto quello che muove l'economia italiana...controllori dei miliardi dello stato, delle tasse che versano gli Italiani, che si godono, mentre il paese va a fondo....ma sta tutto per finire, per questi ladri, assassini, schiavisti e sfruttatori...si ritroveranno a dover piangere sulle loro disgrazie, consapevoli di quello che gli sta per accadere e non potranno più farci niente....

bruco52

Sab, 13/12/2014 - 15:54

Tutti complici, a sinistra, della mafia e delle sue ramificazioni, politiche, imprenditoriali, cooperativistiche e culturali...mafia di sinistra? certo, con interessi in tutto quello che muove l'economia italiana...controllori dei miliardi dello stato, delle tasse che versano gli Italiani, che si godono, mentre il paese va a fondo....ma sta tutto per finire, per questi ladri, assassini, schiavisti e sfruttatori...si ritroveranno a dover piangere sulle loro disgrazie, consapevoli di quello che gli sta per accadere e non potranno più farci niente....

Atlantico

Sab, 13/12/2014 - 16:41

ellebor0, non era facile mettere sullo stesso piano la costruzione di un box aperto per coprire la bombola del gas e l'appartenenza trentennale alla mafia ma lei ci è riuscito con sprezzo del pericolo e, soprattutto, del ridicolo. Perché lei, ellebor0, è un personaggio che fa ridere.