Addio al gatto Frugolino usato dai bulli come pallone

Un uomo aveva sottratto il felino ferito alla violenza del branco. I volontari Enpa lo hanno curato. Invano

Frugolino è morto. È morto soffrendo tra le convulsioni causate dalle crisi epilettiche. Il gattino, di cui racconta la storia la sezione Enpa (Ente nazionale protezione animali) di Bassano del Grappa, era stato recuperato una decina di giorni fa da un signore mentre si trovava per lavoro nella zona del Montello. Il signore lo ha portato via a dei ragazzini che lo usavano come palla da gioco. Il gattino sembrava avere davvero poche chance, invece si stava riprendendo e migliorava di giorno in giorno. Ma le cure non sono bastate e i danni riportati si sono rivelati troppo gravi.

«Frugolino non c'è più», ha postato l'Enpa. Che rivolge un appello a tutti: «Quando vedete fatti del genere documentate con foto o un breve video l'episodio, mettete subito in salvo l'animale, qualunque esso sia, poi procedete a testa bassa ad avvisare le autorità o le guardie zoofile. Stiamo parlando di maltrattamento cioè di un reato molto pesante che tante persone commettono ancora con tanta leggerezza convinti di rimanere impuniti». E poi: «Siamo amareggiati, non solo per quello che è capitato a questo piccolino, ma anche perché nonostante tutto quello che viviamo quotidianamente e che documentiamo pubblicando sulla pagina Enpa ancora c'è qualcuno che si alza a sbraitare contro la sterilizzazione. A tutte queste persone diciamo sentitevi colpevoli anche per questo piccolino e per tutti quelli che sono nati e morti negli ultimi mesi. Ci auguriamo che Frugolino non sia morto invano».

Un cucciolo usato come una palla da baby gang. La domanda che sorge spontanea è: perché? Perché prendersela con un essere indifeso, perché giocare con la vita di una creatura vivente, perché non viene mai insegnato il rispetto e l'amore nei riguardi degli animali all'interno di una famiglia? Tanti perché e poche risposte. Eppure, non sarebbe poi così difficile cambiare direzione. Sarebbe semplicemente sufficiente insegnare quei sentimenti fondamentali che sono il motore della vita. Ancora una volta, invece, la cronaca mostra il lato più crudele di ogni cosa e ancora una volta una piccola creatura è stata vittima di una baby gang.

Ma ripercorriamo le tappe di questa brutta storia.

Lo scorso 17 luglio, la sezione locale Enpa di Bassano del Grappa ha reso noto del ritrovamento di un cucciolo di gatto, strappato da un gruppo di ragazzini che lo stavano utilizzando come palla per giocarci. Un signore è riuscito a recuperare il gattino e a curarlo per una decina di giorni. Sembrava che le condizioni del gatto migliorassero di giorno in giorno, anche se erano gravi. Speranze vane: Frugolino non ce l'ha fatta:

Nella denuncia, Enpa esprime la propria amarezza e indignazione di fronte soprattutto all'ignoranza di chi continua a far finta di nulla e a non applicare delle strategie a livello pubblico come anche privato per la sterilizzazione. L'Enpa, da parte sua, garantisce che continuerà il suo impegno «sempre in prima linea per aiutare e tutelare gli animali, di fronte ad una società che difende la crudeltà, giustificandola come bravata».

Commenti

maricap

Sab, 22/07/2017 - 11:06

Individuarli, e serbar loro lo stesso trattamento.

greg

Sab, 22/07/2017 - 11:22

Frugolino, piango la tua morte, ma so che in Paradiso entrano anche gli animali, che sono creature di Dio, e tu il Paradiso te lo sei meritato pienamente, RIP

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 22/07/2017 - 14:20

Vorrei averli tra le mani,mi bastano 10 minuti...

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 22/07/2017 - 14:38

@Greg. ...belle parole le sue,mi associo con la consapevolezza che questo povero gattino ha lasciato,per sua fortuna,un mondo dove le vere bestie sono gli uomini.

routier

Sab, 22/07/2017 - 15:02

Lo scemo del villaggio si e' fatto branco. E' uno dei tanti segni che indicano una societa' in disfacimento. Mi auguro, non irreversibile. Un pensiero di pieta' per il povero micetto.