Adozioni gay, il Pd litiga: salta l'intesa coi cattolici

Lungo vertice dem con Zanda e Boschi: "Supereremo gli ostacoli". Scontro con le opposizioni sull'emendamento che cancella gli altri

«Andiamo in aula con ampie possibilità di superare gli ostacoli». Il presidente dei senatori Pd Luigi Zanda, alla vigilia del voto cruciale di oggi pomeriggio, si mostra sicuro. Anche se ieri pomeriggio la lunghissima riunione dei vertici (era presente anche il ministro Maria Elena Boschi, mentre Matteo Renzi era in volo per l'Argentina) con i cosiddetti «cattodem», il gruppetto di parlamentari tenacemente ostili alla famosa stepchild adoption, non ha prodotto lo sblocco interno su un accordo definitivo. «C'è ancora un sacco di tempo per lavorarci, di qui alle 16.30 di oggi, quando si inizierà a votare. Vedrete che un'intesa si trova», spiegano i tessitori.L'ottimismo, sia pur cauto, deriva da due fattori: la pattuglia dei «cattodem» si è notevolmente assottigliata, quelli disposti a portare fino in fondo una battaglia che rischia di far saltare l'intera legge, mettendo in difficoltà lo stesso governo, non sarebbero più di una decina (dai 30 che avevano dichiarato i propri dubbi sul ddl Cirinnà) come dimostra il fatto che la raccolta di firme sulla richiesta di stralcio per la stepchild è fallita proprio per l'esiguo numero di adesioni. E il famoso «canguro», il maxiemendamento riassuntivo della legge su cui ci si conterà oggi in apertura, e che consentirebbe di sventare l'ostruzionismo della Lega, verrà votato a scrutinio palese. «È una forzatura incostituzionale, si preclude al Senato ogni possibilità emendativa», tuona il leghista Roberto Calderoli.Così come a scrutinio palese si voterà la richiesta, sulla quale puntano Ncd e cattodem, di esaminare il medesimo «canguro» per parti separate, isolando quindi la questione stepchild adoption che sarebbe poi a sua volta sottoposta a scrutinio segreto. Ma il Pd si schiererà per il no al cosiddetto «spacchettamento», e chiederà di respingere la richiesta. Secondo i calcoli che si fanno in casa democrat non dovrebbero essere più di una decina i voti in dissenso, anche se avranno un loro peso politico perché tra loro diversi saranno i renziani doc: da Lepri alla De Giorgi a Santini. Una prima spaccatura ufficiale nel campo dei supporter della prima ora del premier. Il quale però ha dato un mandato preciso: portare a casa la legge con meno modifiche possibile, e pazienza se qualcuno dei suoi gli voterà contro.Anche per questo le agitate pressioni dei dissidenti Pd e del povero Angelino Alfano non hanno prodotto effetti di rilievo, e Pd e governo hanno continuato a tenere la barra ferma sul «no» allo stralcio delle adozioni. «Ci è chiaro che se si media troppo alla fine non si porta a casa nulla», dice il sottosegretario Ivan Scalfarotto. Dunque, l'unico compromesso che si offre al fronte anti stepchild adoption è quello, una volta blindato il ddl Cirinnà grazie al «canguro», di inserire qualche modifica che renda più severe e vincolanti le norme dell'articolo 5, quello sulle adozioni: attraverso due anni di pre-adozione (da estendere anche alle coppie eterosessuali, per evitare squilibri), un percorso più rigido per il via libera della magistratura, e c'è anche l'ipotesi di limitare la norma casi già in essere: una sorta di «sanatoria» per le famiglie di fatto già formate. Se ne discuterà nelle prossime ore, per tentare di stringere un patto interno al Pd.

Commenti
Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mar, 16/02/2016 - 08:29

I gay, i gay, i gay!!! Dai che a sto giro cade il governo...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 16/02/2016 - 08:35

La sinistra è un qualcosa di schifosi e viscido! Se io non voglio vedere un film perchè mi devono forzare ad imporre una scelta contro la volontà dello spettatore? È così anche nelle adozioni! Solo una minoranza la chiede, la maggioranza ha altre idee! Quindi, perché imporre? Semplice, così possono fare mafia anche in futuro, ricattare gli omosessuali, in cambio dei voti! Una volta ricattavano gli analfabeti, un altra volta ancora i morti di fame, ora questi! Sempre mafiosi siete, vero PIDIOTI????

Lugar

Mar, 16/02/2016 - 08:42

In un paese in fallimento (vedi anche le pensioni di reversibilità) bisogna mettere da parte le idee politiche sia di destra che di sinistra per gestire al meglio le scelte economiche e sociali.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 16/02/2016 - 09:00

Ma come sono "democratici" i trinariciuti! Garantiscono la libertà di coscienza sulla stepchild adoption, si! una libertà di coscienza con il coltello alla gola perché solo questo significa il voto palese. Il tutto grazie al costruttivo aiuto, non manca mai, della partigiana, pardon, "super-partes" terza carica dello stato ..... In altre parole la coscienza ha evidentemente un prezzo, é cosa bella e buona ma .... la poltrona vale molto di più e questo zanda e co. lo sanno benissimo e... ne approfittano!

semprecontrario

Mar, 16/02/2016 - 09:23

pd partito dei gay

unosolo

Mar, 16/02/2016 - 09:45

ora ditemi che il ministro e il PCM potevano non sapere ! domande : cambio del CDA di cui il PCM si è osannato di averlo fatto. cambio di nome delle quattro banche in " NUOVA " decreto in una nottata salva capra e cavoli , potevano non sapere visto che il ministro arrivato con un giorno di ritardo alla Leopolda ha anche ironizzato ? era al lavoro ma su quale decreto o atto e come mai nessuno ha parlato non avendone avuto tempo materiale o per solidarietà verso i capi. questo sono le varie espressioni che il popolo legge e sente aspettando le vere conclusioni visto indagini ma certo il ritardo e tante superficialità fanno male alle banche ma anche al Paese ovviamente , la fiducia è una cosa seria persa quella ,,,,

scimmietta

Mar, 16/02/2016 - 09:48

Renzi in volo per l'Argentina .... è già scappato alla moda dei gerarchi tedeschi di un tempo? Speriamo che non torni più, non andremo certo a cercarlo...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 16/02/2016 - 10:19

Avanti tutta su banalità ed ipocrite nefandezze. La specialità di questo governo generato per...partenogenesi. Come alcuni elminti.

Massimo Bocci

Mar, 16/02/2016 - 10:25

Si non sanno una volta entrato in vigore l'abborto!!!, come comportarsi in caso della separazione dei capponi , a chi spettera l'acquisto di famiGHIA, potrebbero Salomonicamente adottare i suoi principi, un pezzo per uno, ma anche qui nescerebbe il conflitto a chi spetterebbe il CULA....TELLO, molto ambito da quelle parti.

adalberto49

Mar, 16/02/2016 - 10:35

Forza cattolici tenete duro che la vittoria è vicina

linoalo1

Mar, 16/02/2016 - 10:44

Tohhh.chi si rivede!!!La Boschi!!Dove si era rintanata ????

Ritratto di RinaD.B

RinaD.B

Mar, 16/02/2016 - 10:55

La legge si chiama Cirinnà, una donna che non ha mai avuto figli, che non sa nulla del rapporto che si crea durante la gravidanza, ma che pretende di legiferare per il "bene dei figli". Non sa neanche cosa sia il parto, e si permette di dire che l'interesse del bambino sia quello di essere strappato alla madre per essere dato a 2 uomini! Ma vergognati!

compitese

Mar, 16/02/2016 - 11:07

La Boschi non è più credibile!!

mandilluforever

Mar, 16/02/2016 - 11:31

La logica argomentativa di Mortimer é sempre impeccabile. I komunisti fanno tutto questo per ricattare gli uominisessuali in cambio di voti. Ma come ti vengono in mente? Morty ti adoro!!!!!!!

seccatissimo

Mar, 16/02/2016 - 11:40

Noto che il nostro ciarlatano-buffone nazionale è di nuovo in trasferta all'estero. Ma cosa va a visitare in continuazione paesi stranieri tenuto conto che all'estero, giustamente, nessuno lo kaga? Ci va per fare turismo ? Ci va per fuggire dalle sue responsabilità in Italia? Ci va per provare il suo nuovo costoso giocattolo e volare con l'enorme vecchio aereo quadrimotore divora soldi preso recentemente in leasing a spese di noi contribuenti italiani masochisti? Sta di fatto che nei momenti più critici e difficili lui normalmente se ne va lasciando nella mxxxa gli italiani ed in particolare i suoi collaboratori incapaci come lui! Questo ciarlatano-buffone mi ricorda spesso un altro "galantuomo" italiano "di spicco" che si fece sempre notare per il suo grande "coraggio" e la sua grande "rettitudine", badoglio.

squalotigre

Mar, 16/02/2016 - 12:06

seccatissimo - non sono d'accordo. Il vero Badoglio redivivo non è Renzi ma Alfano ed i suoi seguaci. Badoglio come dice una famosa canzonetta si è ingrassato col fascio littorio, Alfano con Silvio. Di traditori è piena la storia italiana ma Alfano li supera tutti. Aveva minacciato di far cadere il Governo e sono sicuro che manterrà la parola. Uscirà sicuramente da Palazzo Chigi ed andrà al bar a prendersi un caffè perché lui quello che dice fa, non lo sapeva?

Libertà75

Mar, 16/02/2016 - 12:12

Pensare che quando ero bambino e gli adulti mi parlavano di sinistra, mi ripetevano che la sinistra difende i salari e il potere di acquisto (oggi blocco e riduzioni di stipendi), che difende il lavoro e l'occupazione (oggi più disoccupati che con Berlusconi), che difende il diritto alla proprietà della prima casa (oggi tasse e tasse perché segnale di ricchezza), che difende il diritto ad una pensione dignitosa (oggi contrari a reversibilità e adeguamenti), che favorisce l'edilizia pubblica (oggi dimenticata), che garantisce il risparmio (oggi azzerano le obbligazioni), che favorisce la cooperazione (oggi a favore del cambio statutario nelle cooperative di credito), contrari al sessismo (oggi favorevoli all'utero in affitto), ecc...