Gli affari d'oro della Boldrini: in un anno il suo reddito passa da 6 mila a 115 mila euro

Da quando la presidente siede sullo scranno più alto di Montecitorio, i suoi redditi sono schizzati alle stelle

La politica e la poltrona di Monetcitorio fanno bene alla Boldrini. Da quando la presidente siede sullo scranno più alto di Montecitorio, i suoi redditi sono schizzati alle stelle. I dati sui redditi della Casta continuano a far discutere, ma quelli della Boldrini ancora di più. Nei suoi conti, va detto, c'è poca sobrietà. Almeno da quando è sbarcata in politica. Dal 2012 al 2013 la dichirazione dei redditi della Boldrini è passata da 6mila euro a 115 mila. Un bel salto che di certo avrà fatto piacere alle tasche della presidente. Insomma la discesa in campo e la poltrona di Montecitorio sono state un vero toccasana per le casse di casa Boldrini.

Per fare il salto di qualità sono bastati 5700 euro. Tanti sono stati i soldi spesi da Lady Montecitorio per la sua campagna elettorale. I conti dunque non sembrano essere un problema per la Boldrini che sa bene come arrivare a fine mese. L'unico problema resta l'italiano e qulla crociata per costringere tutti a declinare al femminile i titoli e le cariche istituzionali. Una battaglia che non vale proprio il costo della sua remunerazione per i contribuenti...

Commenti

Renee59

Dom, 08/03/2015 - 13:10

Figura inutile che potrebbe far risparmiare soldi pubblici.

Giorgio5819

Dom, 08/03/2015 - 13:11

Questa rappresenta il più spocchioso falso ideologico della storia italiana.

agosvac

Dom, 08/03/2015 - 13:11

La signora boldrini dovrebbe stare molto attenta a non fare incazzare Renzi perché se solo Renzi si dimettesse o fosse costretto a dimettersi, addio lauti stipendi per la signora: andrebbe a casa e molto, molto difficilmente riuscirebbe ad avere un altro posto milionario!!!!!!

FRANCO1

Dom, 08/03/2015 - 13:15

in compenso il nostro reddito è calato e di brutto!!! e non risala neanca con la viagra!!!

MEFEL68

Dom, 08/03/2015 - 13:26

Che ora i redditi della Signora Laura ammontino a 150.000 euro, mi fa rabbia, ma non mi scandalizza. E' risaputo che Montecitorio è frequentato SOLO da Paperoni che, grazie ai nostri sacrifici, fanno una vita diversa dalla nostra. Quello che invece trovo strano è che la suddetta Signora si sia potuta permettere di spendere e rischiare ben 57.000 euro con un reddito da fame di appena 6.000 euro. E' lì che bisogna indagare.

moshe

Dom, 08/03/2015 - 13:31

Vedrete che una buona parte dei suoi redditi, li devolverà al mantenimento dei suoi cari amici rom!

blackbird

Dom, 08/03/2015 - 13:36

Non ditemi che conoscete qualcuno che dopo essere "disceso" in plotica ha visto il proprio reddito diminuire! Io invece di una paga uguale per tutti continuerei a da loro lo stesso reddito che dichiaravano prima di darsi alla politica.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 08/03/2015 - 14:28

Ingaggiata dalla casta politica, con timbro sinistro (con Sel?), ha fatto la sua fortuna. Non credo la nostra, magari quella del suo compagno, che viaggia con aereo di stato al suo seguito.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Dom, 08/03/2015 - 16:07

Spocchiosa, altera e politicamente pericolosa con il 2% dei voti, immaginiamo se avesse di più...una sciagura.

leo_polemico

Dom, 08/03/2015 - 16:29

Prima del seggio parlamentare non era pagata dall'ONU? Mi sembra molto stranoche l'ONU paghi così poco e che abbia dichiarato solo seimila euro, cioè cinquecento euro mensili. Dove aveva la residenza? In uno dei tanti vituperati, per gli "altri", paradisi fiscali? O anche costei fa dichiarazioni dei redditi di comodo? Può forse mettere in detrazione le spese che gli altri cittadini pagano di tasca loro perchè NON sono previste nè detrazioni nè deduzioni?

little hawks

Dom, 08/03/2015 - 16:34

Ed io pago!

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Dom, 08/03/2015 - 18:43

COMUNISMO = SFRUTTAMENTO DELL'UOMO SULL'UOMO e, nella specie, della donna sull'uomo. Ammesso che qualcuno riesca a convincermi che le donne sono fatte così.

swiller

Lun, 09/03/2015 - 05:52

Ladra di stato persona inutile e insignificante parassita all'ennesima potenza cacciatela è la vergogna del paese.