Affaristi, politici e furbi: ecco chi c'è dietro il «fenomeno Greta»

Un think thank di sinistra, un business man senza scrupoli. E un piano: far soldi con l'eco

C'è qualcosa di inquietante nel «fenomeno Greta», ora giunto da noi in occasione della Settimana santa. La ragazzina è ormai l'icona non soltanto dell'ambientalismo radicale, ma di tutta quella parte dell'opinione pubblica che ama semplificare ogni cosa sulla base di schemi moralistici.

Nel suo più celebre discorso, alla Cop-24 di Katowice, la Thunberg ha adottato toni giacobini per contrapporre la purezza dei suoi ideali giovanili agli interessi di quegli adulti potenti che terrebbero nel lusso una piccola porzione dell'umanità, proprio mentre sacrificano i diritti dei più deboli.

Com'è possibile che questa ragazza sia stata chiamata a parlare di fronte a esperti venuti da ogni parte del mondo? A Katowice la Thunberg è intervenuta come rappresentante di un'organizzazione che si chiama Climate Justice Now. Insomma, la rete dei movimenti ecologisti ha deciso di non mandare un cinquantenne consapevole della complessità dei problemi e ha giocato con grande freddezza la carta mediatica di un volto ancora infantile schierato a difesa del mondo intero.

Ovviamente, Greta conosce ben poco i temi di cui parla. Il cambiamento climatico è questione non semplice e si tratta, per giunta, solo di una parte del problema. Gli ecologisti immaginano soluzioni autoritarie, imposte da un potere globale, ma quanti hanno a cuore la libertà individuale sono legittimamente scettici di fronte a ciò.

Per giunta, è assurdo che si sia fatta di questa ragazza una sorta di rock-star presente a ogni consesso internazionale. E c'è da chiedersi fino a chi punto si spingerà il cinismo di chi ne sta utilizzando l'immagine per calcoli affaristici e per retorica manichea.

Quando verrà costruita la vicenda che è all'origine della piccola Greta, un giorno da Jean-Paul Juncker e subito dopo da papa Francesco, si scopriranno le ambizioni di una madre cantante che ha già scritto un libro («Scene dal cuore»), una dinamica società di marketing (la «We Do Not Have Time»), un think-tank creato dall'ex-ministra socialdemocratica Kristina Persson: proprio di quel partito che ha candidato la piccola al Nobel della pace.

Da tempo, i media svedesi stanno evidenziando vari lati poco edificanti della vicenda. In particolare, molti hanno sottolineato come dietro alla società «We Do Not Have Time» vi sia Ingmar Rentzhog e il progetto di un nuovo social network volto a sensibilizzare il pubblico in materia climatica. L'obiettivo è di agganciare il mondo ambientalista in una sorta di Facebook tematico: ed è facile immaginare quali siano i risvolti commerciali dell'operazione.

Business is business, ma certo è ben poco nobile come viene detto a Stoccolma che questo uomo d'affari stia continuamente usando l'immagine della ragazza per raccogliere fondi. La cosa è stata apertamente denunciata dallo Svenska Dagbladet il 9 febbraio scorso. Il quotidiano era stato uno tra i primi a far conoscere la giovane, ma in seguito è rimasto scandalizzato dal comportamento di Rentzhog: che non è riuscito a trovare solidi argomenti per giustificare il suo operato.

Su una cosa, allora, Greta ha certamente ragione: qualche volta gli adulti sono feroci. Soprattutto quelli che le sono più vicini.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 18/04/2019 - 08:26

sembra la figlia della famiglia addams.....

gneo58

Gio, 18/04/2019 - 08:39

una un po' meno antipatica non potevano trovarla ?

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 18/04/2019 - 08:48

Anche in Italia il fenomeno non è nuovo , vedi LIFEGATE, il portare che ti vende qualsiasi cosa perché "sostenibile", creatura dell'ex proprietario della "Fattoria Scaldasole" uno che di bussiness ci capisce parecchio.

un_infiltrato

Gio, 18/04/2019 - 08:50

Un altro articolo illuminante. Ma sì, meglio fottersene, continuiamo nel nostro complice silenzio. Evitiamo di cogliere il senso del rumore - comunque innescato - da quelli che l'articolista ha indicato vicini a Greta.

Alain#

Gio, 18/04/2019 - 08:53

Non mi importa molto di Greta (e molto probabilmente essendo una bambina è manovrata). Ma il problema ambientale esiste e richiederebbe urgenti cambi di rotta. Perché non parlate di questo (non fatelo fare però a quel comico di Franco Battaglia però...)

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 18/04/2019 - 08:57

EFFETTIVAMENTE DAL PUNTO DI VISTA MEDICO...E' UN FENOMENO!

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 18/04/2019 - 08:59

FIORI SULLA VITA SULLA RAGIONE E LA POESIA e sul Papa e su Greta... Chi c'e' dietro Greta? E se invece pensassimo che In Veneto Il 65% delle persone controllate ha valori del sangue alterati dai PFAS... Il disastro ambientale diventa emergenza medica: per 16.400 persone dell'area rossa si registrano colesterolo, livello di albumina e di creatinina fuori norma. Le mamme No Pfas allargano il tiro: "Il problema è emerso solo in Veneto, ma è presente in tutte le aree industriali del Paese". Il commissario di Governo: "Cento milioni investiti in pozzi e acquedotti nuovi. ***pensiamo all'autoinquinamento e alle soluzioni e ringraziamo Greta senza andare a cercare chi c'e' dietro.. . I cambiamenti climatici esistono da sempre e l'uomo molto probabilmente gli sta dando una mano.

frapito

Gio, 18/04/2019 - 09:02

Come sempre i globalisti negazionisti giocano sporco, mescolando due problemi per farne vedere uno. Il clima lo ha sempre gestito la Natura creando e risolvendo problemi anche quando l'uomo non esisteva, i cambiamenti climatici ci sono sempre stati e continueranno ad esserci con Greta e senza Greta. Quando si parla di clima lo si fa per creare "effetti speciali". Una cosa ben diversa è l'inquinamento. In questo l'uomo c'entra e si può fare tanto per limitarlo. Ma confondere i due argomenti è da criminali.

al43

Gio, 18/04/2019 - 09:14

Non se questa ragazzina mi fa più rabbia o pena. Rabbia perché si vede lontano chilometri trattarsi di un bluff mediatico e pena perché pensa di essere re al centro del mondo e le stanno rovinando invece l'esistenza. Premesso che il cambiamento climatico è una costante di questo pianeta e a noi è dato di vivere in un momento di surriscaldamento (il ciclo si ripete ogni migliaio di anni) la nostra attenzione deve essere rivolta più alla ecologia ed al modo come trattiamo la natura che ci circonda che è una cosa del tutto diversa. Francesco, che è fortemente discutibile da tanti punti di vista, non ha potuto sottrarsi alla invadenza di questo personaggio, ma gli ha dato ben poca corda conoscendo probabilmente quello che c'è dietro. Personalmente faccio una raccolta differenziata spinta, ho una caldaia a condensazione e guido un' auto ibrida. Ho diritto a una parte di Nobel?

signornessuno

Gio, 18/04/2019 - 09:23

l'affarismo e le lobbies sono dietro a tutto...sono dietro a greta così come sono dietro a coloro i quali negano l'emergenza climatica( E QUESTI SONO MOLTO PIU POTENTI DEI PRIMI) ...è saggio valutare con la propria testa se il clima del mondo è impazzito e provare a fare qualcosa tutti insieme per migliorare la situazione….ma se non si fa nulla e tra trent'anni venezia, new york, londra ,l'olanda e la mia versilia saranno sott'acqua( E IO CREDO CHE SARA' COSI') a me -che ho 68 anni- me ne potrebbe anche fregare…...quindi fate come vi pare

stefanix

Gio, 18/04/2019 - 09:43

beh chi pensa il fenomeno santa Greta sia puro ed immune da ogni manipolazione mi fa scappare dal ridere!

momomomo

Gio, 18/04/2019 - 09:43

..."...fenomeno Greta..."... Fenomeno sì, ma di baraccone...

Giorgio Colomba

Gio, 18/04/2019 - 09:52

Ecoglobalista strumentalizzata ed eterodiretta. Ennesima foglia di fico del progressismo mondiale.

ruggerobarretti

Gio, 18/04/2019 - 10:00

Frapito 9:02: concordo!!!!

Tormanhero68

Gio, 18/04/2019 - 10:07

W la nuova Giovanna d'arco, la nuova pulzella d'Orlèans.

schiacciarayban

Gio, 18/04/2019 - 10:08

È chiaro che la ragazzina è manovrata, ma comunque si porta all'attenzione il problema del clima che stava cadendo nel dimenticatoio. Ma è poi vero che la causa di questi cambiamenti siamo noi? I cambiamenti climatici ci sono sempre stati, negli anni 60 quando l'inquinamento era ben maggiore nessuno batteva ciglio sul clima, come mai?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 18/04/2019 - 10:18

che il livello del mare si sarebbe alzato sommergendo vaste aree entro il 2020 lo dicevano alla fine degli anni 80 (ho anche le mappe ipotetiche della National Geographic) e la cosa si è rivelata una solenne sciocchezza. negli anni 70 si andava a fare il bagno nel torrente a marzo, ora se ci vai a fine maggio è grassa.....detto questo, l'inquinamento va senz'altro combattuto ma questa poveretta è semplicemente una "arma di distrazione di massa"

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/04/2019 - 10:35

Chi ha guadagnato sacchi di soldi, si dia da fare per ridurre questo riscaldamento terrestre, la popolazione ha goduto solamente una minimissima parte, perciò che non aumentino le tasse e chi ci ha guadagnato paghi la sua parte con gli interessi!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 18/04/2019 - 10:36

@anticalcio 08:26....già!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 18/04/2019 - 10:36

Chi ha guadagnato sacchi di soldi, si dia da fare per ridurre questo riscaldamento terrestre, la popolazione ha goduto solamente una minimissima parte, perciò che non aumentino le tasse e chi ci ha guadagnato paghi la sua parte con gli interessi!!! il casino che verrà avanti non esonerà nessuno, PERCIÒ...…….!!!

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 18/04/2019 - 10:37

L'opera di Greta per me è davvero bella e altruistica, poi che alcuni vogliano salire sul carro dei vincitori (poco importa che siano di sinistra, centro o destro) questo non è colpa ne di Greta ne della sua causa che è nata spontanea da una singola persona. Trovo veramente molto brutto da parte di certi giornalisti o supporter di Forza Italia non solo parlare male di questa ragazza e della sua nobile causa, ma volerla pure mettere in cattiva luce vedendo sempre qualcosa di male se una certa causa non è allineata al pensiero e alle faziosità di certe correnti politiche o di certi giornalisti. Censurate pure.

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 10:42

Leggendo giornali esteri, solo in Italia si incappa in articoli del genere. Ma come diavolo riuscite a sforzarvi così tanto di trovare complotti (ma perché mai sul tema clima e su una bambina) piuttosto che mettere su una sana discussione su un problema che riguarda tutti e che (finalmente!) sta emergendo? Come si fa a parlare di anni 60 quando non esistevano informazione (più o meno libera) e consapevolezza come oggi?

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 10:46

Siamo l'unica nazione che ha il coraggio di pubblicare questi articoli inutilmente dissacranti a riguardo. Perché non invece un articolo costruttivo sul vero tema in questione? Possibile riusciate ad infondere uno sforzo così grande per trovare magagne (ma su cosa poi) piuttosto che incitare le persone a discorsi costruttivi su un tema reale e delicato?

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 10:53

che grande articolo, complimenti

dagoleo

Gio, 18/04/2019 - 11:02

Una povera gretina usata da furbastri e compagniucci di merende (tra cui anche i suoi genitori).

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Gio, 18/04/2019 - 11:13

E basta però, che ci siano interessi personali pare evidente a tutti quelli che non si fanno infatuare da queste baggianate. La colpa a mio avviso è di TV, Radio, Giornali (compreso questo) che danno spazio a Greta e ai gretini. Finiamola di parlare di lei e tutto finirà in una bolla di sapone

cir

Gio, 18/04/2019 - 11:18

ed il Bergoglio disse ..vieni avanti Gretina !!

manson

Gio, 18/04/2019 - 11:38

questa bimbetta indottrinata ha già rotto... la prossima mossa quale sarà usarla in qualche spot pro invasione? non la richiedo

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Gio, 18/04/2019 - 11:47

I cosiddetti "esperti" continuano a negare spudoratamente il fenomeno scie chimiche (con i loro esperimenti di geoingegneria clandestina) perché nel libro paga di chi tira le redini del mondo (i burattinai, le élite globaliste), scie chimiche responsabili in grandissima parte non solo di tutte le dannose e illegali manipolazioni climatiche ma pure degli assurdi cambiamenti climatici di questi ultimi 10 anni. I cosiddetti "esperti" che mentendo spudoratamente definiscono le scie chimiche semplicemente delle scie di condensa, fingendo di non sapere che un velivolo può emettere quest'ultime solo a quando un aereo si trova a una certa quota e in determinate condizioni di umidità e temperatura e che queste ultime al contrario delle scie chimiche si dissolvono subito e non permangono nel cielo per tutta la giornata. Ignoranti in fisica oppure in totale malafede certi pseudo-scienziati?

cir

Gio, 18/04/2019 - 11:52

antonio4747 : penserai mica che le lampadine da 10 euro 60 watt, che durano quanto quelle a filamento da un euro 60 watt , consumino di meno ? penserai mica che le valvole termostatiche siano state imposte per ridurre l' inquinamento ? penserai mica che un diesel moderno che fa 25km/litro con ridotta emissione di co2 inquini di piu' che una a benzina ?sai che una nave da crociera classica consuma un milione di litri alla settimana dei piu' inquinanti fra i combustibili ( ne girano nel mondo 1000 al giorno )e nessuno si sogna di ridurle ? vorrai mica andare contro gli interessi delle stesse multinazionali ? ecco dove e' il problema.

ruggerobarretti

Gio, 18/04/2019 - 12:02

cccfff: c'e' stampa e stampa anche all'estero. Forse non te ne sei reso conto. Hai voglia se anche altrove trattano questo "fenomeno" per quello che e'.

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 12:03

basterebbe dare spazio al tema centrale della questione, invece di parlare a caso di cose inutili tipo complotti internazionali, il papa, la politica...tutto ciò non ha nulla a che vedere con la questione clima. Non è Greta che "ha rotto", sono le notizie che si leggono in giro che hanno rotto e che francamente mi spaventano. I giornali sono pericolosissimi

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Gio, 18/04/2019 - 12:03

Questa ragazzetta mi suscita un mix di pena (a quanto pare ha problemi non di poco conto), diffidenza e avversione.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 18/04/2019 - 12:10

ma sta bambina va a scuola? Cioè, è sempre in giro... a scuola quando ci va? Ha marinato anche per andare a salutare l'argentino di bianco vestito...

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 12:17

ruggerobarretti: non ne dubito, ma ci sono anche lettori e lettori. Questo tipo di articoli non fa altro che diffondere diffidenza e soprattutto distogliere i lettori dal vero tema che la ragazzina vuole comunicare. Bisogna stare molto attenti a ciò che si legge ed elaborare una propria critica, piuttosto che star qui a parlare di complotti papi e politici

billyserrano

Gio, 18/04/2019 - 12:26

Quella del cambiamento climatico (che probabilmente è in atto ma ancora non si sa nulla di certo), è solo per distrarre dal vero problema, che è quello dell'inquinamento che, quello sì è un vero problema e lo possiamo verificare noi stessi tutti i giorni, ed è tutto a carico dell'uomo. Ma di questo se ne parla solo di riflesso, e in modo piuttosto ambiguo in modo da spostare l'attenzione sul cambiamento climatico che, come ho detto prima non c'è nulla di certo e definitivo. Così i soliti noti possono tranquillamente continuare nel loro business. Mi spiace che il papa si lasci trascinare in queste diatribe, che sono politiche e affaristiche.

kayak65

Gio, 18/04/2019 - 12:33

la fanciulla che conoscenze ha per raccontare tali cose? con lo sciopero risolviamo il problema? gli spostastemi che continuamente effettua li fa ad impatto zero cioe' a piedi o in bicicletta? la scuola d'obbligo la gia' conclusa? tanti temi che fanno pensare ad un pupazzo minorenne strumentalizzato dai genitori e lobby varie per apparire senza mostrarsi.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Gio, 18/04/2019 - 12:46

E' una povera bambina fatta con il PONGO! E' manipolata in modo cinico, crudele ed inquietante da quel giro di movimenti volto a sinistra e nel quale ben sappiamo che non alberga alcun vincolo di moralità, di onore e di amore. Non amano nulla, amano solo loro stessi pregni delle proprie immoralità, ammantandosi abitualmente con le più luride forme di ipocrisia.

cccfff

Gio, 18/04/2019 - 12:56

chi ha competenze invece sul tema, visto che, santissimi scienziati a parte, non c'è mai stato un serio dibattito a riguardo? Gli scioperi per definizione non risolvono problemi ma li mettono in evidenza. Gli spostamenti della ragazzina avvengono con gli stessi mezzi di trasporto che tutti noi usiamo ogni 5 minuti, visto che alternative non ce ne sono. Chi se ne frega se ha concluso o meno la scuola, quello che sta cercando di fare è molto più costruttivo che imparare formulette a memoria o seguire lezioni politically oriented di professori fossili. Chi se ne frega se è un pupazzo o meno, concentriamoci sul messaggio che vuole portare, che è l'unica cosa che conta in tutto ciò

ROUTE66

Gio, 18/04/2019 - 14:36

DOPO AVER RINCORSO,OGNI NUOVO MESSIA DI SINISTRA,dalla Spagna,Inghilterra, Grecia,Francia,Nuovamente Spagna,finalmente è giunto il momento di rincorrere qualcosa di NUOVO. SENTIVAMO IL BISOGNO DI ARIA FRESCA . UN GRIDO SERPEGGIA PER LA PENISOLA,INSEGUIRE SEMPRE GLI ALTRI,QUALUNQUE ESSI SIANO,solo così ci sentiamo UGUALI. poveretti poche idee,sempre a rimorchio

rokko

Gio, 18/04/2019 - 14:39

Come al solito, si distoglie l'attenzione dal problema. Chissenefrega della bambina e di quello che le gira intorno; il tema è se il problema che solleva è reale o no. Io mi fido di chi è competente in materia, cioè degli scienziati che studiano il clima. Di costoro, il 99.99% dicono che c'è un problema, di questi a loro volta un buon 90% dice che l'uomo è corresponsabile, mentre un 10% sostiene che non dipende da quello che facciamo noi. A me questo basta per decidere che dobbiamo provare a fare qualcosa.

Raffaello13

Gio, 18/04/2019 - 14:47

Mi ha stupito il Senato del Popolo Italiano estasiato ad ascoltare questa ragazzina, come fosse Bernardette Soubirou che parlasse della Madonna. L'Ecologia è una cosa Scientifica, nel 21° secolo bisogna calibrare Protezione e Sviluppo, non seguire Favole del Mulino Bianco. In Italia non si è ancora Capito come gestire la Raccolta dei Rifiuti di una Megalopoli, non si fanno i Termovalorizzatori, si spediscono i propri rifiuti in ALTRE Regioni... non si sanno fare i Cantieri senza Confusione Mediatica...

ex d.c.

Gio, 18/04/2019 - 16:30

Funziona come per i Pastorelli di Fatima. Pensiamo alla risonanza se al tempo ci fosse stato internet

gneo58

Gio, 18/04/2019 - 16:30

qualcuno ha spiegato a questo fenomeno che il mondo gira per i fatti suoi ?

gneo58

Gio, 18/04/2019 - 16:35

qualcuno ha informato sta tizia ed i suoi seguaci che per esempio secondo la "paleoglaciologia" a seguito di svariati carrottaggi si e' scoperto che da un’analisi molto precisa della composizione isotopica delle carote di Summit (Groenlandia) sono anche state evidenziate fluttuazioni climatiche frequenti e rapide durante l’ultima glaciazione. Si è così evidenziato che la temperatura nell'emisfero Nord può cambiare notevolmente (alcuni gradi) anche solo nel giro di un centinaio di anni, passando da temperature di tipo glaciale a valori quasi temperati. ?

Garombo

Sab, 20/04/2019 - 22:37

Quoto al 100% Odioitedeschi!

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Dom, 29/09/2019 - 23:36

La sinistra non puo' più aggrapparsi ai suoi biechi ideali e ai suoi modelli sconfitti dalla storia. E allora imbocca la strada 'verde' con l'appoggio dei globalisti. Vedrete che, per vincere le elezioni, in tutti gli stati del mondo le sinistre si fonderanno con i verdi. Avete un'altra spiegazione su questa mega idiozia del clima?