Ahmed, il sindaco musulmano anti-islamista

Aboutaleb è marocchino: "Agli immigrati arabi non piace la nostra libertà? Se ne vadano"

L'attentato terroristico a Rotterdam era una bufala, ma il sindaco musulmano che invita ad «andare a farsi fottere» gli immigrati islamici che non vogliono integrarsi no, quello è vero. Si chiama Ahmed Aboutaleb, marocchino emigrato in Olanda a 15 anni insieme alla famiglia, figlio di un imam sunnita, musulmano praticante e sindaco di Rotterdam dal 2009, ben prima che Londra avesse un primo cittadino di fede islamica. In una città ad altissima percentuale di immigrazione (il 38% della popolazione), segnata dall'omicidio di Pim Fortuyn, il leader del movimento anti-immigrati assassinato nel 2002 pochi giorni dopo che il suo Leefbaar Nederland (Olanda Vivibile) era diventato il partito più votato a Rotterdam, Aboutaleb non è certo un musulmano di destra, piuttosto è un laburista il suo soprannome è l'«Obama sul Mosa», il fiume che attraversa Rotterdam - con le idee molto chiare sui pericoli del fanatismo islamico e sui doveri degli immigrati verso la società che li accoglie. Il sindaco ah avuto modo di esprimerle, in un intervista alla televisione olandese NOS, nel 2005 subito dopo gli attentati jihadisti a Parigi: «È incomprensibile che ci si opponga alla libertà. Ma se proprio non ti piace la libertà, santo cielo, prendi le tue cose e vai via. Se non vuoi stare qui perché qualcuno pubblica su un piccolo giornale (era Charlie Hebdo, ndr) una cosa che non ti piace, posso dire che dovresti andare a farti fottere. È stupido e incomprensibile. Puoi lasciare i Paesi Bassi se non te la senti casa tua o se non accetti la società che noi vogliamo costruire» spiegò Aboutaleb. In seguito intervistato dalla Cnn ha detto che «la costituzione olandese, ma anche la società olandese, sono costruite sui valori base della tolleranza e dell'accettazione», e chi vuole ottenerne la cittadinanza deve accettarne i valori. Giudizi di buon senso, che se non arrivassero da un sindaco, ex immigrato, musulmano, verrebbero tacciate di razzismo e xenofobia. Boris Johnson, allora primo cittadino (conservatore) di Londra, lo prese a modello: «Se vogliamo vincere la battaglia nelle teste di questi ragazzi, abbiamo bisogno di ascoltare questo tipo di cose e soprattutto, cose dette da un musulmano».

Durante il suo mandato ha licenziato un membro musulmano del suo gabinetto che aveva sostenuto le posizioni del governo iraniano. Le sue critiche al fondamentalismo hanno un prezzo, Aboutaleb vive da anni sotto scorta. Dopo gli attentati di Parigi ha sostenuto che fosse l'ora di «spazzare via» l'Isis, poco dopo aver chiesto di vietare il ritorno nei Paesi Bassi dei cittadini olandesi che scelgono di andare a combattere con lo Stato islamico. «Poiché questi fatti danneggiano prima di tutto i musulmani europei, tutti gli islamici amanti della pace del continente dovrebbero prenderne le distanze».

Commenti

Tuthankamon

Sab, 26/08/2017 - 09:03

Mi fa piacere. Tuttavia resto poco propenso ai sindaci e ai funzionari pubblici musulmani in Occidente fintanto che l'islam non abbia chiarito la sua condivisione di valori. Troppa fretta e troppa dabbenaggine!

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Sab, 26/08/2017 - 09:11

Questo signore ama il suo paese, e il suo paese non ha esitato a eleggerlo rappresentante del popolo in virtù delle sue qualità, indipendentemente dalle sue convinzioni religiose. Se tutti i musulmani ragionassero così, ripudiassero la violenza e isolassero i terroristi, dimostrassero propensione all'integrazione e accettazione dei valori della democrazia e della tolleranza, non ci sarebbe islamofobia. La realtà purtroppo è diversa, l'occidente intero sta vivendo nel terrore del fanatismo islamico, che ogni giorno insanguina le nostre strade. Questo signore, che purtroppo non rappresenta il comune sentire della maggioranza dei musulmani (quella che mette i like e le faccine col sorriso quando ci sono gli attentati), deve vivere sotto scorta per non fare la fine di Theo Van Gogh.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/08/2017 - 10:17

L`unica colpa del sindaco "Aboutaleb", è quella si avere DOPPIA NAZIONALITÀ, ma per il resto la persona adatta per la citta di Rotterdam, PERCHÈ NON È UN FALSO BUONISTA ED HA PURE IMPARATO, "Malgrado da doppia nazionalità che dove abita, si trova in Olanda, non in Marocco. e tutto quello che fa, lo fa per Rotterdam e per i Paesi Bassi. Non è come quei ciarlattani che la politica la usano per corrompere e per ingrassare i famigliari e gli amici degli amici come in Italia

Yossi0

Sab, 26/08/2017 - 10:26

Spiegatelo ai convertiti italici, che vivono di sovvenzioni dai paesi del golfo che non la pensano allo stesso modo del sindaco di Rotterdam, aldilà delle apparenze. Comunque si sa che lo zelo dei convertiti è incontenibile, gli esempi si sono visti e si vedono nei talk show televisivi, probabilmente per autoconvincersi della scelta.

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Sab, 26/08/2017 - 10:33

Non si devono integrare, se ne devono andare. Quando si parla del 38% di popolazione islamica, la parola integrazione è ambigua e pericolosa. Perché una comunità deve integrarsi quando è così grande? Mi meraviglio che un giornale di destra, che dovrebbe rappresentare coloro che non vogliono l'invasione globalista e lo stravolgimento culturale dell’occidente cristiano, faccia un articolo esaltando persone del genere che solo a parole dicono di essere contro i musulmani che non si adeguano. In realtà son gli stessi musulmani che lo hanno eletto, perché vedono in lui un rappresentante della loro cultura e questo individuo lo sa bene e getta fumo negli occhi con discorsi generali che non hanno nessuna base concreta. Adesso è il sindaco di Rotterdam a chiamarsi Ahmed, ma fra poco sarà il re dell’Olanda a chiamarsi Abdullah!

ben39

Sab, 26/08/2017 - 10:36

Persona educata e anche colta, ma il punto non è questo. In olanda negli ultimi dieci anni le rappresentanze islamiche all'interno delle istituzioni sono aumentate di numero, tre sindaci di grandi città e un presidente della camera e altri sono pronti ad occupare cariche importanti. E' inammisibile e pericoloso in quanto potrebbero rappresentare significative infiltrazione nel caso in futuro qualche califfo dichiarasse la nascita del Grande Califato anche in Europa. Invece ascoltiamo geert Wilders l'unico politico, deminizzato dal resto, che dice la verità come fece la Fallaci.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 26/08/2017 - 10:53

Comunque la mettiate trovo semplicemente surreale che a Rotterdam non si riesca ad eleggere uno che, nelle proprie foto di famiglia, compaia in compagnia di qualche nonna con zoccoli e cuffietta.

Cheyenne

Sab, 26/08/2017 - 10:54

BRAVO, PèERO' UN ISLAMICO RESTA SEMPRE UN ISLAMICO

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 26/08/2017 - 11:12

Uno su un milione. Di mussulmani cosi, più o meno il rapporto è questo.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 26/08/2017 - 11:27

pregherà (forse ma non credo) il corano ma non è musulmano. Il musulmano deve e non può che essere islamista. maometto ed il corano unici riferimenti cui si deve sottomettere.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 26/08/2017 - 11:27

---avvertite il povero magdi---tutte le sue teorie crollano come un castello di sabbia sul bagnasciuga--e che faccia una seduta spiritica per avvertire quell'altra campionessa di libertà che è stata la sua musa ispiratrice --si si ---quella scrittrice mediocre che fu all'anagrafe oriana---swag

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 26/08/2017 - 11:32

Buoine le intenzioni. ma la maggioranza dei suoi cittadini correligionari la pensa così? Non penso proprio, anche se non dovrebbero avere alcun che da dire, visto quanto quello stato ha speso e spende per loro. Trattati con i guanti.

bobots1

Sab, 26/08/2017 - 11:34

Purtroppo resta musulmano. E questa religione non rientra nella nostra cultura e stride con le nostre conquiste di uguaglianza. Comunque almeno questa persona ragiona! Sempre abbasso tutte le religioni.

PaK8.8

Sab, 26/08/2017 - 12:17

Si chiama "LA Mosa", non "IL Mosa". Come LA Mosella, LA Dora Baltea. Credo che la Mosa si faccia, nello specifico, in quarta elementare.

hornblower

Sab, 26/08/2017 - 12:18

Ahmed Aboutaleb è un classico esempio di perfetta applicazione della "dissimulazione" predicata dal Corano. E' la "takya" autorizzata dalla legge islamica, quando palesare la fede e/o applicarne i comandamenti, potrebbe essere gravemente lesivo della vita, dell'incolumità personale e/o della libertà. Infatti l'Islam contempla solo la tregua con il nemico, ma non la pace.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 26/08/2017 - 12:31

Bravo ! l'eccezione che conferma la regola.Comunque strano che a Rotterdam non esista nessun Olandese in grado di fare il Sindaco.

Marco2012

Sab, 26/08/2017 - 12:40

BRACALINI, stiamo attenti. I peggiori nemici dell'Europa sono i cosiddetti moderati, perché si presentano col viso pulito. Se io fossi nato musulmano, dopo aver letto la vita di Maometto e il Corano, anche se non fossi credente, mi convertirei di corsa a un'altra religione.

dagoleo

Sab, 26/08/2017 - 12:43

Si questo è davvero un sindaco in gamba. Queste persone mi danno qualche speranza.

Alex1970

Sab, 26/08/2017 - 12:46

@Memphis35. Si faccia magari un giro a Rotterdam -se sa dove é- per capire l'apertura mentale tipica degli altri paesi, in cui per essere sindaco non è necessariamente obbligatorio mangiare polenta ed avere l'anello al naso

martinsvensk

Sab, 26/08/2017 - 12:47

Bisognerebbe però sapere se il Sindaco mussulmano, pur nella sua virtù e tolleranza, condivide certe idee aberranti della sua fede che riguardano le donne, gli omosessuali, l'apostasia, certi divieti alimentari e dell'abbigliamento e perfino, perché no, anche il suo pensiero sui cani, nostri amici e dall'Islam considerati impuri. Su questo si misura la sua integrazione che personalmente credo impossibile tra l'Islam e il pensiero occidentale.

parmenide

Sab, 26/08/2017 - 12:49

Rotterdam non ha un sindaco autoctono semplicemente perchè il 30 % della popolazione è musulmana i cui componenti votano uno di loro ovviamente.Uomo illuminato ? certamente . da allah

nino90

Sab, 26/08/2017 - 12:56

Per ore: nessun credito a politici islamici. Troppo presto. Dopo ancora 10 anni.minimo, senza più attentati si potra pensare di accettarli in politica

paolonardi

Sab, 26/08/2017 - 13:00

E' previsto nel corano che la simulazione sia auspicabile per confondere gli infedeli e meglio soggiogarli.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 26/08/2017 - 13:01

E' un cavallo di txxxa che è riuscito ad infinocchiare gli olandesi...niente di più.

rebella123

Sab, 26/08/2017 - 13:04

E gli europei idioti alla ennesima potenza eleggono questi soggetti a sindaco? Per quel che riguarda le sue dichiarazioni solo BALLE,BALLE fresche

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 26/08/2017 - 13:26

E così, dopo la "foto simbolo" strappalacrime del “poliziotto buono” che accarezza la donna sfrattata (perché occupava abusivamente un palazzo) oggi, per proseguire sulla via della conversione alla fratellanza universale, tra milioni di musulmani che hanno invaso l’Europa dove soggiornano gratuitamente a spese nostre e si divertono a stuprar le donne, accoltellare i passanti, ad usare auto e furgoni per abbattere (ridendo) i pedoni come fossero birilli, oggi andiamo a scovare il “sindaco buono” musulmano. Da ridere, se la cosa non fosse tragica. Domani cosa vi inventerete; il marocchino che aiuta la vecchietta ad attraversare la strada? Mi sa che anche al Giornale qualcuno è stato “folgorato sulla via di Damas…no, Via della Conciliazione”. Oppure, in previsione di avere a breve un sindaco musulmano anche a Roma, si sta preparando la piazza per accreditarsi all’Ufficio stampa del Campidoglio? Si scherza; ma mica tanto.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 26/08/2017 - 14:15

L'ho detto di recente e lo ripeto. Quando si pala di musulmani ricordiamo sempre una parolina tabù che è fondamentale per capire con chi abbiamo che fare ed interpretare correttamente le loro dichiarazioni, azioni, omportamenti: dissimula

titina

Sab, 26/08/2017 - 14:30

Una persona che ragiona bene. Spero che non sia un'eccezione. ma è bene che si porti come esempio.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 26/08/2017 - 15:17

una rarrissima mosca bianca.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 26/08/2017 - 15:44

Se i Musulmani di Rotterdam pensano diversamente da lui allora chi lo vota?

Divoll

Sab, 26/08/2017 - 16:21

Non so voi, ma io continuo a trovare scandaloso che grandi citta' europee abbiano per sindaci non solo dei musulmani, ma per giunta stranieri, per giunta provenienti da paesi NON in guerra come il Marocco o il Pakistan. Lo ritengo inaccettabile COME PRINCIPIO, indipendentemente dalla bonta' (o meno) individuale di questi sindaci.

Divoll

Sab, 26/08/2017 - 16:31

Ci vuole un TETTO al numero di stranieri accettabile in un paese. Oltre il 5% (che gia' non e' poco su popolazioni numerose come quella italiana, britannica o francese) si distruggono il tessuto sociale e le basi stesse di uno stato, incluse quelle democratiche. Troppo permissivismo finisce col nuocere a tutti, stranieri inclusi. Non e' possibile alcuna integrazione se si permette loro di continuare a vivere come nei loro paesi di provenienza. Ritengo un grave errore costruire moschee, permettere l'uso del velo (anche solo quello sui capelli), ecc. Se vogliono stare con noi, devono vivere come noi, mangiare come noi, vestirsi come noi, lavorare come noi. Questa si chiama BONTA', non buonismo, perche' porta benefici a tutti NEL LUNGO PERIODO.

Divoll

Sab, 26/08/2017 - 16:35

Non e' accettabile che il nome Mohammed sia diventato il nome piu' diffuso in alcuni paesi, come per esempio in Gran Bretagna. Non e' accettabile la progressiva islamizzazione dell'Europa. Sono dunque inaccettabili funzionari, sindaci, premier, ecc. di discendenza straniera e/o musulmana, indipendentemente se siano brave persone, integrate, ecc. per un fatto di principio. Altrimenti, dovremmo esigere che ci siano funzionari, sindaci e premier italiani o comunque europei in Pakistan, in Marocco, in Egitto, ecc.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 26/08/2017 - 16:38

Beh, da come lo trattano i suoi confratelli, vive sotto scorta per evitare spiacevoli contatti, ce n'è ancora di strada da percorrere prima di sancire che le religioni sono tutte uguali e per i suoi fratelli di fede è considerato una pecora nera da smacchiare al limite della apostasia "civica".

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Sab, 26/08/2017 - 17:40

... purtroppo questo sindaco nn opera in Italia..

internauta

Sab, 26/08/2017 - 17:51

@elkid - caro palloncino giallo con la smorfia amara - una rondine non fa primavera - se poi addiritura abbiamo autoctoni come te (presumo, ma mi viene qualche dubbio) che giustificano i terroristi islamici, allora la rondine è compenmsata da questi utili idioti -

dakia

Sab, 26/08/2017 - 17:56

Ma sempre islamico è e porterà avanti le leggi conformi ai cittadini che lui dice integrati, otto mogli, figli a depodé e tutte le usanze che non potrà negare in quanto cittadini modello, e quando avranno sopraffatto la popolazione olandese, che cosa succederà dei biondi che sono rimasti?

acam

Sab, 26/08/2017 - 18:07

elkid Sab, 26/08/2017 - 11:27 non bisogna avvertire nessuno perché questo sindaco fa parte delle famose eccezioni a te estranee. per un o come il sindaco ce ne sono diecimila come te e purtroppo non avremo altra scelta che cacciarvi via, fatti recenti di Roma fanno testo

Zorz.zorz

Sab, 26/08/2017 - 18:35

divoll, se e' accettabile per gli olandesi ,perchè non lo è per lei? Cosa dovrebbe dire uno di new york con sindaco un italiano?

Pietro2009

Sab, 26/08/2017 - 18:38

Quindi c’è Magdi, questo sindaco e chissà quanti anonimi altri...le strade della cultura, della laicità, della libertà sono infinite e’ possibile abbandonare la religione islamica, laicizzarsi, abbracciare il liberismo il socialismo la cultura occidentale conservare quello che c'è di bello e pacifico nelle proprie origini liberandosi degli aspetti negativi oscuri brutti. E’ riuscito a loro passando attraverso l’accoglienza e la cultura quindi possono farcela anche tutti gli altri islamici...usando le stesse “armi”... a quelli che invece….foglio di via o se terroristi e dintorni 41bis. Gli islamici sono esseri umani come noi apprezzano e apprezzeranno la nostra laica libertà.

Zorz.zorz

Sab, 26/08/2017 - 19:04

caro giano,io seguendo il suo ragionamento,non riesco a capacitarmi del fatto che in USA possano eleggere italiani sindaci,sapendo cosa gli italiani abbiano portato in America...cosa non loro,ma nostra....

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 26/08/2017 - 19:21

Una domanda sorge spontanea: come mai è tanto difficile incontrare qualcuno che pur nato o proveniente da un paese mussulmano non dichiara di essere ateo o non osservante? Siamo storti noi o loro?

ben39

Sab, 26/08/2017 - 19:30

Ricordo che nei Paesi Bassi il sindaco di una città non viene scelto direttamente dai cittadini, ma l'ultima parola ce l'ha il commissario incaricato del Re. L'Olanda è una monarchia costituzionale.

ben39

Sab, 26/08/2017 - 19:39

Questo sindaco è una creazione del partito laburista, come tutte le poltrone occupate da musulmani, Siccome il laburisti sono stati quasi sempre al governo in coalizioni di centro sinistra, si sono spartiti le poltrone a modo loro. Oggi il pvda ha tre sindaci in grandi citta e una presidente del parlamento, neanche il partito di Wilders ha potuto inpedirlo appunto perché è sempre all'opposizione.

dario2101

Sab, 26/08/2017 - 19:46

Caro elkid dopo la millemillesima caxxata che spari non senti il bisogno di prenderti una vacanza o, quantomeno, andare a leggere un altro giornale ?. Augh! +++++ "La stupidità degli altri mi affascina, ma preferisco la mia."

Pietro2009

Sab, 26/08/2017 - 19:53

Quindi c’è Magdi, questo sindaco e chissà quanti anonimi altri...le strade della cultura, della laicità, della libertà sono infinite e’ possibile abbandonare la religione islamica, laicizzarsi, abbracciare il liberismo il socialismo la cultura occidentale conservare quello che c'è di bello e pacifico nelle proprie origini liberandosi degli aspetti negativi oscuri brutti. E’ riuscito a loro passando attraverso l’accoglienza e la cultura quindi possono farcela anche tutti gli altri islamici...usando le stesse “armi”... a quelli che invece….foglio di via o se terroristi e dintorni 41bis. Gli islamici sono esseri umani come noi apprezzano e apprezzeranno la nostra laica libertà.@

dario2101

Sab, 26/08/2017 - 19:54

egregio genio elkid: Si chiama bagnasciuga o (in antico) linea di fior d'acqua (in inglese load lines) quella parte di superficie della fiancata di una nave limitata dall'ideogramma di Plimsoll. La parola è spesso impropriamente utilizzata anche per indicare la battigia, ossia quella parte della spiaggia che si bagna e asciuga per effetto del moto ondoso. In questo significato celebre è il discorso di Benito Mussolini del 24 giugno 1943, che di fronte alle voci su un prossimo sbarco alleato in Sicilia (avvenuto effettivamente dopo pochi giorni, il 10 luglio), proclamò che ogni tentativo di sbarco sarebbe stato "congelato su quella linea che i marinai chiamano bagnasciuga". Tale discorso è poi passato alla storia come il "discorso del bagnasciuga".

paolonardi

Sab, 26/08/2017 - 20:05

@elkid: ti riesce una volta tanto usare il cervello che la natura ti ha dato o preferisci accontentarti della bufale che ti raccontano alla cass del popolo.

Pietro2009

Sab, 26/08/2017 - 20:16

E ricordo che in Italia il delitto d'onore e il matrimonio riparatore sono stati aboliti solo nel 1981 se ce l'abbiamo fatta noi a fare questo salto culturale possono farcela anche altri...umani come noi.

albyblack

Sab, 26/08/2017 - 22:10

piccolo a commento a quanto scritto nel pomeriggio da davoli: condivido in buona sostanza quanto affermi. Funzionari o quant'altro di origine europea in quei paesi ovviamente non ne vedremo mai (anche perchè ritengo il numero di europei che viva stabilmente in quei paesi sia esiguo). Ti ricordo però che in USA o in Argentina di italiani ed europei ve ne sono a milioni ed infatti ecco i Giulani, Cuomo, Pelosi, De Blasio e decine di altri

riccioliscio

Dom, 27/08/2017 - 00:18

Ma ve lo immaginate a Roma un sindaco mussulmano? Se dovesse applicare quello che ordina la sharia, il taglio delle mani ai ladri, penso che la stragrande maggioranza dei politici romani andrebbe girando con i moncherini.

Popi46

Dom, 27/08/2017 - 05:46

Elkid ha evacuato la solita s...ciocchezza quotidiana

massimo.augusto

Dom, 27/08/2017 - 07:52

Resta comunque il detto che: "una rondine non fa Primavera". Noi possiamo essere tutti d'accordo con lui, ma quanti mussulmani lo sono? I principi di una società libera e aperta non attraversano le sure del Corano; ne vengono espulsi e gettati lontano.