Alfano non vira a destra e rischia la rivolta interna

In Sicilia è più vicino l'accordo tra Angelino e il Pd ma molti dei suoi tifano per il patto con gli azzurri

Silvio Berlusconi che si fa un selfie con un bambino per le strade di Merano, Silvio Berlusconi in posa per una foto accanto alla ballerina floreale nel giardino della cittadina altoatesina, Silvio Berlusconi assediato dai fans, che scherza e rilascia autografi, poi entra nei negozi per fare shopping e in un bar per bere qualcosa.

Accanto a lui, in giacca blu e camicia aperta sul collo, c'è la figlia Marina e la deputata «di casa» Michaela Biancofiore. Sono le immagini «di coda» della vacanza di relax «detossinante e rivitalizzante» del leader di Forza Italia. In realtà, il Cavaliere ha lasciato venerdì l'hotel Palace, con la Spa Henri Chenot dove si è rimesso in forma per una settimana, ma ieri da Arcore ha voluto fare una gita con la figlia e mostrarle la cittadina, concedendosi lo stesso bagno di folla di fine luglio. «Merano mi è piaciuta davvero tanto, sono tornato e tornerò ancora», dice.

Ma c'è anche un altro motivo, perché il Palace ha adesso come nuovo illustre ospite Gianni Letta, con il quale il Cavaliere fa colazione. E con il fidato consigliere certo si confronta anche su legge elettorale e candidature siciliane.

Tutto l'impegno di Berlusconi e dei suoi per rimettere in moto la riforma delle regole del voto trova un ostacolo in Angelino Alfano. La contingenza delle elezioni regionali di novembre in Sicilia rischia di pesare come un masso sulla possibilità di resuscitare l'accordo di maggio sul Tedeschellum, come vorrebbe il leader azzurro.

Il ministro degli Esteri, infatti, è contrario ad una nuova legge proporzionale, che potrebbe penalizzare Ap e vorrebbe ottenere da Matteo Renzi l'assicurazione che si andrà a votare a marzo con l'attuale Consultellum, uscito dalle sentenze della Consulta. Così il suo partito svuotato sempre di più si salverebbe dal disastro con un apparentamento con il Pd che gli farebbe superare al Senato la soglia di coalizione del 3 per cento, invece di schiantarsi da solo contro quella dell'8. Un patto che vale bene il sostegno di Ap al candidato-governatore di centrosinistra in Sicilia.

Ecco che vicende locali e nazionali si intrecciano mentre il Cavaliere, prevedendo i rischi, vorrebbe tenerle distinte. L'ex premier ha aperto sì le porte ad Ap con un accordo locale «utilitaristico» per avvantaggiare il centrodestra siciliano unito, ma non supera per questo gli attriti con l'ex delfino né intende ipotecare il futuro politico.

Il coordinatore azzurro nell'isola, Gianfranco Miccichè, lavora da mesi ad un progetto più inclusivo possibile ma l'intesa ancora non c'è, perché Alfano gioca spregiudicatamente su due tavoli e in questo momento sembra più propenso a buttarsi (o meglio a rimanere, visto che Ap è nella giunta Crocetta) a sinistra.

«Rischia anche una rivolta nel suo stesso partito - commenta uno dei collaboratori del leader azzurro - perché alcuni come Maurizio Lupi premono per un accordo con Fi. Ma così Alfano pensa di salvarsi almeno in Sicilia, Calabria, Campania, anche se riuscirebbe a far eleggere oltre a lui stesso solo 6 o 7 dei suoi. Dall'altro lato, c'è un Renzi preoccupato di pescare ogni voto, per arrivare almeno secondo nella corsa elettorale, perché con una terza posizione rischierebbe di perdere la segreteria del Pd».

Oggi Miccichè sarà ad Arcore per incontrare Berlusconi e, come sempre, sarà il leader a indicare la soluzione finale. Dopo aver verificato le reali intenzioni di Alfano nella partita siciliana. Un incontro a due (o a tre, visto che ci sarà pure Niccolò Ghedini), che potrebbe essere la svolta sulla candidatura di Nello Musumeci, sponsorizzato da Fdi e Lega.

Commenti

ilconterenziz

Mar, 08/08/2017 - 09:09

occhio che se vi riprendete lupi e alf-ano la gente non va a votare e vincono ancora i sinistri

giovanni951

Mar, 08/08/2017 - 09:22

rivolta interna perché non vira a dx? ovvio.....é li che ci sono le future "cadreghe".

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 08/08/2017 - 09:33

a mare.....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 08/08/2017 - 09:49

alfano e il PD finiranno per farsi del male da soli! :) bravi, cre.tini di sinistra, continuate a ragliare e rosicare! Berlusconi lo riuscirete mai a toglierlo di torno!

tosco1

Mar, 08/08/2017 - 09:50

Sono preoccupati perche' sanno che e' a destra che avevano preso i voti con cui hanno governato; a sinistra ,tabula rasa. Lo ripeto, sono come le ONG, prendono la gente in Libia, e la scaricano a Renzi.Proprio come i voti eventuali di Alfano.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 08/08/2017 - 10:20

Alfano se lo tenga Renzi. in quanto a FI, con strateghi come MIccichè o Ghedini, alle politiche di voti ne becca pochi (non il mio)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 08/08/2017 - 10:46

Stiamo sempre a vagheggiare il reinserimento di Alfano nel centro destra? Ma allora sei proprio "de coccio", caro Silvio! Blocca lo smantellamento delle cabine telefoniche. Ti serviranno per i comizi della prossima campagna elettorale

jacaree1

Mar, 08/08/2017 - 11:08

se berlusconi fa l'idiozia di riprendersi alfano vuol dire che è davvero bollito

leopard73

Mar, 08/08/2017 - 11:13

LASCIATELO AL SUO DESTINO CHE SICURAMENTE RACCOGLIE Ciò CHE HA SEMINATO IL SOMARO.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/08/2017 - 11:23

Se i suoi vogliono diventare azzurri, si vernicino pure uj'altra volta, ma lui proprio non lo vogliamo nel centrodestra, dopo che ci ha sputato sopra per 6 anni, e ha riempito da minisrto l'Italia di clandestini.

mazzarò

Mar, 08/08/2017 - 11:25

Che cambia tra Renzi e Berlusconi per Alfano. Alla fine pur di andare contro il m5s faranno un governo insieme in cui ci sarà la qualunque. Un po' come hanno fatto finora.

arkangel72

Mar, 08/08/2017 - 11:31

Con tutti sti campioni della politica in gioco vinceranno i 5 stelle!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 08/08/2017 - 12:09

sono 20 anni che lo date per spacciato, per bollito, per delinquente, ecc ecc.... e ogni volta avete fallito VOI, non lui! :-)

luigi1947

Mar, 08/08/2017 - 12:13

Lasciate alfano al suo destino con renzi ! il centro destra avrà più voti SENZA alfano !

frabelli1

Mar, 08/08/2017 - 12:15

Alfano ed il suo gruppetto esistono ancora perché le elezioni non ci sono mai state e sono su perché il despota rosso impose governi a go-go secondo come tirava il vento. E, Alfano, come una banderuola si adeguava. Si allei con chi vuole, verrà mollato da tutti

i-taglianibravagente

Mar, 08/08/2017 - 12:35

votare LEGA....in massa.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 08/08/2017 - 13:37

@Leonida55 e se, come è più probabile, alfano non si allea con nessuno, ma entra in una nuova formazione politica creata ad arte da Berlusconi per riprendersi tutti i transfughi di questa legislatura e imparentata con farsa italia? Lei cosa fa, a questo punto, mio valoroso amico spartano? Io, una coalizione del genere non la voto. La coalizione che comprenderà gentaglia come alfano, verdini, cicchitto, lupi e compagnia non avrà MAI il mio voto.

g.ringo

Mar, 08/08/2017 - 14:09

Solo un masochista può oggi pensare di fare accordi con questo qui. Le probabilità che te lo ponga nel posteriore sono pari al 100%.

Libero 38

Mar, 08/08/2017 - 14:31

Chi volete che si fidi di infami traditori come il pelato,il lupetto e company.Solo nell'accozzaglia p-idiota possono trovare accoglienza.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 08/08/2017 - 14:32

Wilegio - ottima domanda, su due piedi non saprei rispondere, devo riflettere, certo che un simile viscido mai e poi mai lo vorrei insieme. Attualmente preferisco Salvini, l'unico che ci può difendere dall'invasione.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 08/08/2017 - 14:32

Alfanov conosce solo la sx,la dx l'ha messa sotto i piedi tempo fa.

elpaso21

Mar, 08/08/2017 - 14:41

Alfano e Berlusconi fanno parte della stessa famiglia vetero-democristiana.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mar, 08/08/2017 - 15:21

"Pretattica: Tattica volta a disorientare l'avversario, attraverso dichiarazioni o silenzi studiati per mascherare le proprie vere intenzioni, dando credito a informazioni vaghe, se non addirittura false, circa ciò che si ha intenzione di fare." Questa è politica; e noi, solitamente sismo i primi ad abboccare lasciandoci andare ai soliti banali commenti da bar sport.