Altro che abolire povertà: il reddito di cittadinanza esclude proprio i poveri

Il report della Caritas che sconfessa Di Maio: il reddito di cittadinanza sfavorisce le famiglie più numerose. E spesso vale meno della soglia di povertà...

"Ce l'abbiamo fatta! Abbiamo abolito la povertà". Era il 27 settembre dell'anno scorso e i ministri grillini del governo gialloverde, guidati da Luigi Di Maio esultava sul balcone di Palazzo Chigi per l'accordo sulla manovra che avrebbe istituito il reddito di cittadinanza.

Quello che il capo politico del Movimento 5 Stelle non aveva considerato è che è proprio ai più poveri che quell'assegno non va. A poco più di un anno esatto da quei caroselli nel centro di Roma, è la Caritas a certificare il flop di uno strumento che non aiuta chi davvero ne ha bisogno. Anche se - almeno in linea teorica - il reddito di cittadinanza prevede importi ben più alti del Rei (il reddito di inclusione voluto da Matteo Renzi), la nuova misura sfavorisce i nuclei con 5 e più componenti e i nuclei con figli minori che ricevano un aumento meno che proporzionale.

Al punto che le famiglie mononucleari ricevono un contributo superiore della soglia di povertà, mentre le famiglie con 4 e più ricevono un importo sempre inferiore alla soglia di povertà, come emerge dal report su overtà ed esclusione sociale. Così come emerge che - nonostante il reddito grillino abbia una platea di beneficiari potenzialmente più alta - restano esclusi dall'assegno pure i poveri assoluti che non rispettano i requisiti (i senza dimora, gli 87mila nuclei di stranieri extra Ue non residenti da almeno 10 anni). Inotre crea una maggiore segmentazione in questa classe sociale dal momento che non c'è un vero coordinamento territoriale unitario tra centri per l'impiego e servizi sociali.

Nel report della Caritas si sottolinea pure che nel corso del 2018 sono aumentati i cosiddetti 'working poor'. In particolare cresce la situazione di criticità delle famiglie il cui 'capofamiglia' è impiegato come operaio o assimilato, tra loro risulta povero in termini assoluti il 12,3% del totale. Colpisce e allarma il confronto tra la situazione delle famiglie di operai di oggi con quella antecedente al 2008: tra loro, in soli dieci anni, l'incidenza della povertà assoluta è aumentata del 624% (passando dall' 1,7% del 2007 al 12,3% di oggi).

L'Italia in ogni caso è il sesto Paese maggiormente a rischio di povertà d'Europa (27,3%), dopo Bulgaria (32,8%), Romania (32,5%), Grecia (31,8%), Lettonia (28,4%) e Lituania (28,3%), davanti alla Spagna (26,1%) che è settima. Altro che "abolire la povertà"...

Commenti

magnum357

Sab, 16/11/2019 - 18:21

Esultanza degli ignoranti !!!!!!!!!

bernardo47

Sab, 16/11/2019 - 19:11

reddito di nullafacenza e' truffaldino nel 70% dei casi come risultante dai controlli a campione della guardia di finanza ......dati confermati da ex sottosegretario Garavaglia....

mareblu30

Sab, 16/11/2019 - 19:34

Perche' il reddito non darlo a chi a gia' dato una vita di stendi e di sacrifici per questo schifo di nazione !.Perche'?... hai giovani e non ai genitori poveri pensionati, CHI NE AVREBBE AVUTO PIU? NECESSITA'I GIOVANI ?, PER FARE I PARASSITI, E ANDARSELI A FOTTERE A OPPURE I GENITORI PER TUTTE LE IMPELLENZE E NECESSITA' QUOTIDIANE.QUESTA TROVATA E' IL PIU' GRANDE SCAMBIO DI VOTI e LA PIU' GRANDE VERGONA POLITA MAI VISTA. IO VI DICO LADRIIIII!!!!!!.E INCAPACI.

bernardo47

Sab, 16/11/2019 - 19:54

Reddito cittadinanza votato e difeso anche dalla lega e da salvini. Mai dimenticarlo.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Sab, 16/11/2019 - 19:55

Onefirsttwo(alias Tutankhamon da Hokkaido(JAPAN)) : Hi !!! STOP Bibiteeee !!! STOP Bibiteeeeee !!! STOP Panini imbottitiiii , cafè di giornataaaa , bibiteeeeeeee !!! STOP E ricordate : una volta c'era Dracula , oggi c'è Conte !!! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh

mareblu30

Sab, 16/11/2019 - 20:16

A UN MILIONE E OTTOCENTOMILA FAMIGLIE POVERE CHE COSA RISPONDETE IN CORO AL SUO " GALLO SCIALATO!!!" VOI M5S SIETE FUORI DALLE REALTA' ITALIANE . AVETE SPRECATO E REGALATO SOLDI A CHI NON SERVIVANO FAVORENDO COSI' SOLO IL LAVORO NERO.

bernardo47

Sab, 16/11/2019 - 21:52

mareblu30, non dimentichi mai che quella roba del reddito nullafacenza, e' stata votata e difesa anche dalle lega e da salvini!

6077

Sab, 16/11/2019 - 21:57

"87mila nuclei di stranieri extra Ue non residenti da almeno 10 anni" e cosa, pure il reddito di *cittadinanza* gli vorreste dare?!?

mareblu30

Sab, 16/11/2019 - 22:22

BERNARDO 47 IO SONO ITALIANO !!!!! L'HAI CAPITO OPPURE NOOOOOOO!!!.

Ritratto di stefano1966

stefano1966

Dom, 17/11/2019 - 00:30

La Caritas non ha NESSUN titolo per dare giudizi,sono gli stramaledetti che danno vitto ed alloggio, aiuti vari ( biglietti per trasporto pubblico ,aiuti economici,etc) agli immigrati attraverso le Coop rosse. Il reddito di cittadinanza ha tolto dalla strada tante famiglie di italiani come me,cosa che la Caritas non ha MAI fatto nonostante le richieste di aiuto..fidatevi. Adesso, ne sono testimone e diretto interessato, sta partendo la fase più diffcile per i centri dell'impiego : trovare un lavoro. Non è una impresa facile per i navigator, ma chi ho incontrato ha assunto questo incarico con determinazione e professionalità. Uscire dalla emarginazione totale salva la vita ( non in senso figurato) e ti da la possibilità di rimetterti in gioco.. Vedremo.. I truffatori ci sono anche tra chi percepisce il rdc, così come in ogni settore di questo paese.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 17/11/2019 - 00:56

Invenzione grillina il reddito di cittadinanza, promesso da M5S prima delle elezioni (da loro vinte per questo), é stata una folle iniziativa con risultati abnormi. Pochi sono i casi in cui sono penalmente scoperti reati commessi senza diritto, ma ciò che pare certo é che moltissimi di coloro che lo incassano lavorano in nero, ovvero esercitano addirittura attività commerciali. Recentissimo un caso del genere, mi pare nel meridione, ma lo si é letto nei giornali onesti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 17/11/2019 - 12:34

La cosa poteva essere positiva, ma gestita così non solo è stato un fallimento, ma un enorme spreco di denaro pubblico, finito nelle tasche di molti lavoratori in nero e spacciatori. Il suo fine era quello di trovare nuovi lavori. Fallimento totale. Ha guafdagnato solo i lparassitismo e voti in un'unica direzione.

scurzone

Dom, 17/11/2019 - 13:30

stefano 1966: spero che tu ci sia grato per l'elemosina di Stato: ma non era meglio se ti trovavi un lavoro?