Altro record: 5mila morti di buonismo

L'Unhcr: 2016 anno più tragico di sempre. Mai così tante vittime nel Mediterraneo

«Mare nostro che non sei nei cieli, ti abbiamo seminato di annegati più di qualunque età delle tempeste». Quando Erri De Luca metteva in poesia la sua «preghiera laica» sulla più grande tragedia del nostro tempo era l'aprile del 2015, e i fondali del Mediterraneo non sostenevano ancora il peso di 11mila morti in tre anni. Doveva ancora arrivare l'estate rovente, con le condizioni del mare «favorevoli» a partenze che non sarebbero mai diventate arrivi. Doveva passare l'inverno, con i suoi viaggi della disperazione che non hanno stagioni. E doveva trascorrere ancora tutto il 2016, che ora per mano dell'Unhcr, l'alto commissariato Onu per i rifugiati, consegna un bilancio al di sopra delle più nere previsioni di morte. Cinquemila vittime in 12 mesi. Che una spietata media aritmetica traduce in 14 persone annegate al giorno nel tentativo di raggiungere la madre Europa con il suo sogno dell'accoglienza per tutti.

Uomini, donne e bambini che non ce l'hanno fatta, tra gli oltre 349mila che hanno messo la loro vita nelle mani dei trafficanti nel 2016. Un milione lo aveva fatto nel 2015, perdendo tra le onde 3.771 compagni. Numeri e dimensioni sconosciute, «le più alte mai registrate» nel «peggior bilancio di sempre in termini di perdite di vite umane», sentenzia l'organizzazione. E raccontano di una «crisi umanitaria» che Papa Francesco aveva definito «la più grave dopo la Seconda Guerra Mondiale», ricordando come «si sbagliano i calcoli pensando di poterne ricevere di più di quanti se ne possano integrare».

Mai il «cimitero» aveva inghiottito così tanti corpi come l'anno che sta per finire, «il terzo consecutivo in cui i decessi superano le tremila unità, e questo è estremamente allarmante» commentava il portavoce dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Joel Millman. L'indignazione, le preghiere, la vergogna, e i «mai più» hanno scandito i ritmi lenti della politica comunitaria nella sua marcia verso il fragile accordo con la Turchia voluto dalla stessa Merkel che aveva aperto le porte della Germania ai rifugiati, salvo poi fare marcia indietro. Un'intesa che ha frenato i flussi verso la Grecia, ma non verso l'Italia, confinata al suo destino di unico approdo possibile per chi scappa dall'Africa. Tanto che il 90% delle morti accertate sono avvenute nel tratto del Mediterraneo tra Libia e le nostre coste, a causa della «pessima qualità dei barconi usati dai trafficanti di uomini». Sembrava l'inferno quel 3 ottobre 2013 a Lampedusa: 366 morti, le bare adagiate in fila e le storie senza nome. Era l'inizio scritto senza una fine. L'ennesima tragedia è di qualche giorno fa, alla vigilia del Natale 2016, tre anni dopo: 100 migranti sono annegati nel tentativo di raggiungere la nostra terraferma a bordo di due gommoni. Il primo trasportava fino a 140 persone, tra cui donne e bambini. Solo 63 sono sopravvissute. Il secondo ne trasportava 120, di cui 80 salvate dalla guardia costiera. Altre 175 sono state tratte in salvo da un'imbarcazione di legno. In tutto, sono 264 i migranti sbarcati a Trapani da una nave della Guardia Costiera. Otto corpi sono stati recuperati durante le operazioni. «Mare nostro che non sei nei cieli - scriveva De Luca - Sia benedetto il tuo fondale».

Commenti

audionova

Gio, 29/12/2016 - 08:52

amen...r.i.p.

Duka

Gio, 29/12/2016 - 08:59

GRAZIE BOLDRINI , GRAZIE ALFANO -

Cesare007

Gio, 29/12/2016 - 09:04

Guardate le statistiche sui morti che ci sono stati in Italia o in Europa per incidenti stradali, di quanti si sono suicidati a causa della crisi. Questi non contano solo perché sono bianchi e non portano soldi nelle casse del business accoglienza.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 29/12/2016 - 09:08

troppo pochi. cosa vuoi che sia in confronto alle migliaia e miglia che vengono prelevati dal duo sboldrina-ano

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 29/12/2016 - 09:20

i politici italiani insieme alle coop rosse ,sono costernati per questi 5mila morti , infatti hanno avuto un mancato guadagno di una certa entità con 5mila persone in meno da "gestire"

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 29/12/2016 - 09:25

io piango per gli italiani costretti a togliersi la vita da uno stato comunista che non li ha pagati per I servizi prestati e che li ha taglieggiati con crudelta' per il pagamento di tasse su introiti mai riscossi. piango per la mamma e la bambina di otto anni rimaste sepolte sotto la loro casa ieri ad acilia. piango per le vittime del terremoto e per tutti I poveri italiani, piu' di due milioni, che non sanno come tirare avanti perche' compleatamente dimenticati da politici corrotti e criminali. piango per le vittime del terrorismo e mi stringo ai loro parenti. piango per tutti coloro che fanno parte delle Forze dell'Ordine, costretti a turni disumani e a paghe da insulto. Piango per questa nostra povera Italia distrutta, oltraggiata, violentata da settanta anni di antifascismo.

guardiano

Gio, 29/12/2016 - 09:43

I nomi dei responsabili di questa tragedia sono noti a tutti, ma gli schiavetti che li votano non avranno mai il coraggio di ammetterlo.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 29/12/2016 - 09:48

Ma finitela di pompare una notizia sicuramente vera, ma fortemente alterata da un intento chiaramente tendenzioso da parte vostra. Cinquemila potenziali migranti morti nel Mediterraneo durante il 2016? Cifra ridicola se rapportata agli oltre 60 milioni di morti che, sempre nel 2016, si sono avuti sull'intero pianeta. State blaterando dello 0,0083% dei morti totali. Si dia senso adeguato alle cose anche attraverso la sacra Statistica. (1 di 2)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 29/12/2016 - 09:49

(2 di 2) Ah, dimenticavo che siete malati del dogma funesto (per il concetto di 'civiltà') per eccellenza: 'sacralità della vita'. Per il quale dogma ogni singola esistenza che si spegne non è tollerabile e, per questo, deve rappresentare, nei vostri intendimenti speciosi, un evento dal sapore altamente simbolico. Ma vi manca l'assunto originario della potenza formale in costante divenire imperioso! Miseri viventi che non siete altro. In realtà che cosa si nasconde dietro questa vostra dottrina artefatta se non il 'fottuto' terrore che avete della Morte? Siete stati malamente addestrati all’inconcludente ’amare la vita’, non certo ben educati alla suprema ‘Arte del Vivere’.

Aegnor

Gio, 29/12/2016 - 10:01

Per i "buonisti" sono solo incidenti del mestiere,degli effetti collaterali che vengono compensati dai 35 euro pro capite resi dalle decine di migliaia che ce la fanno

gneo58

Gio, 29/12/2016 - 10:21

se non li andassero a prendere sotto casa nel giro di 15 giorni finisce tutto.

Tarantasio.1111

Gio, 29/12/2016 - 10:24

Ieri sera ho assistito ad uno spezzone su RAI 1 del programma PETROLIO... ascoltando così le folli parole dette dal conduttore mentre asseriva la bontà che questi immigrati hanno portato nel nostro paese...""gente che si è inserita bene e che lavora portando a noi i loro frutti""...lo si può definire come un uomo che dici simili bugie...

Lucaferro

Gio, 29/12/2016 - 10:49

Direi anche e soprattutto: grazie Europa, inutile e perniciosa.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Gio, 29/12/2016 - 11:07

Solo una domanda semplice. Quanti sarebbero stati se il Governo, non di buonisti, ma di responsabili, non ne avesse salvati a centinaia, per noi dire migliaia, tutti i giorni? Si ponga questa semplice domanda la signora Ludovica Bulian e si dia una risposta se ha una coscienza.

umberto nordio

Gio, 29/12/2016 - 11:07

Più che di buonismo parlerei di idiozia incosciente.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Gio, 29/12/2016 - 11:11

Signora non usi, il Padre Nostro laico ,non ne faccia scempio, se non ha rispetto per i morti rispetti la laicità di una invocazione laica ,che è un "enorme" grido di dolore, per la vostra e sua ottusità, non di polemiche.

GVO

Gio, 29/12/2016 - 11:13

Grazie a Bergogio ai catticomunisti ai pidioti e ai nostri governanti che facendo entrare cani e porci hanno portato la guerra nel nostro paese.... e siamo solo all'inizio .....BRAVI!

VittorioMar

Gio, 29/12/2016 - 11:37

....ANCORA NON SI E' INSEDIATO e il NUOVO SEGRETARIO DELL'ONU HA 5000 MORTI ANNEGATI SULLE SPALLE..!!....BUONA FORTUNA e buon anno!!

il corsaro nero

Gio, 29/12/2016 - 11:49

@riflessiva: sicuramente di meno perchè non andando a prenderli sotto casa o quanto meno non facendoli sbarcare, molti rinuncerebbero alla travarsata (metodo Australia docet!!!)

il corsaro nero

Gio, 29/12/2016 - 11:54

@riflessiva: Solo una domanda semplice. Una bottiglia della capacità di un litro può contenere 2 litri di acqua? Ormai la situazione è al limite, non sappiamo più dove metterli e, inoltre è scoppiata una guerra tra poveri! Senza parlare dell'aumento dei reati perpetrati da costoro!Pertanto,quanti ne dobbiamo andare a raccattare ancora?

giovanni951

Gio, 29/12/2016 - 12:07

gli "assassini" hanno nome e cognome.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 29/12/2016 - 12:13

risposta a riflessiva che conviene: Tantissimi salvati con un blocco navale appena fuori delle acque territoriali africane, che li avesse rispediti ai loro tucul!!!

Una-mattina-mi-...

Gio, 29/12/2016 - 12:48

SE IL PIFFERAIO MAGICO SMETTE DI ZUFOLARE IL FENOMENO SI FERMA DA SE'

il corsaro nero

Gio, 29/12/2016 - 12:49

Riprovo: @riflessiva: sicuramente di meno perchè non andando a prenderli sotto casa o quanto meno non facendoli sbarcare, molti rinuncerebbero alla traversata (metodo Australia docet!!!)

semelor

Gio, 29/12/2016 - 15:44

Tutti questi morti, sono loro che bucano i gommoni oppure buttano in acqua per primi donne e bambini.

Ritratto di gammasan

gammasan

Gio, 29/12/2016 - 15:54

Se all'inizio fosse stato affondato il primo barcone con conseguenti morti affogati, non ne sarebbero stati fatti seguire altri e si sarebbero risparmiate migliaia di vittime. Ricordo le parole della Jervolino: E se credete che faccio sparare sui gommoni vi sbagliate ! Quanti guai a causa di questa decisione buonista...