Amri, Gabrielli difende il Viminale: "Giusto fare i nomi degli agenti"

Il Viminale divulga i nomi degli agenti eroi che hanno ucciso Amri. Scoppia la polemica. Ma il capo della polizia: "Giusto riconoscimento"

Il Viminale diffonde nome e cognome dei due agenti coinvolti nella sparatoria conclusasi con la morte del killer di Berlino, ma non tutti sembrano condividere la scelta di comunicazione. E la polemica, inizialmente limitata ai social, monta con il passare delle ore con qualche sconfinamento nella politica. Ma il capo della Polizia, Franco Gabrielli, spegne le polemiche facendo scudo al Viminale: "Non c'è alcuna esposizione, ma un riconoscimento chiaro. Una sottolineatura per mettere al centro chi ha reso possibile tutto questo, rischiando la propria vita".

È sul web che ci si chiede se divulgare l'identità di Luca Scatà, l'agente in prova al commissariato di Sesto San Giovanni che ha sparato e ucciso Anis Amri, e Cristian Movio, l'altro poliziotto della pattuglia rimasto ferito a una spalla, non esponga i due e le rispettive famiglie al rischio di ritorsioni. "È una scelta sbagliata", scrivono in molti. "Ora dovranno cambiare nome e residenza", azzardano altri. "Ma l'indirizzo e il codice fiscale non li pubblicate?", ironizzano altri ancora.

Tra i primi a mettere il neo ministro dell'Interno, Marco Minniti, nel mirino è Gianni Alemanno, di Azione nazionale. "Si dimetta - attacca l'ex sindaco della Capitale - è veramente una vergogna l'incompetenza e la mancanza di professionalità di un ministro che in conferenza stampa svela i nomi e i volti degli agenti di polizia che hanno ucciso l'attentatore di Berlino, espone queste persone a una sicura ritorsione da parte del terrorismo islamico". Di "follia" parla anche Franco Maccari, segretario generale del Coisp, sindacato indipendente di polizia: "Si sarebbe dovuta tutelare l'identità degli agenti, così come avviene per i militari impegnati all'estero nelle attività di contrasto al terrorismo".

Gabrielli non ci sta a farsi tirar dentro al tritacarne delle polemiche. Non accetta in alcun modo che un successo della Polizia italiana venga macchiato dal tira e molla politico. "È abbastanza avvilente che mentre tutto il mondo parla di noi e si complimenta con la Polizia per il lavoro svolto, noi continuiamo a farci del male guardando il dito e non la luna". Secondo Gabrielli, infatti, fare i nomi dei due agenti non li espone a ritorsioni da parte della comunità islamica. "Non siamo in presenza di un terrorismo come quello che abbiamo conosciuto negli anni Settanta, un terrorismo endogeno che ha interesse a colpire il singolo - spiega - qui ci troviamo di fronte a qualcosa di diverso". La preoccupazione di Gabrielli, insomma, non è per il singolo agente: "Sono a rischio tutti coloro che rappresentano le forze di polizia e hanno una divisa".

Da mesi Gabrielli lavora affinché continui a crescere l'orgoglio e il senso di appartenenza dei poliziotti e degli uomini e delle donne delle forze di polizia. "E, nel momento in cui è fondamentale tenere alto l'orgoglio di chi vive con la divisa, il ministro non ha fatto altro che galvanizzare chi ogni giorno opera indossando proprio una divisa". Per questo non può che condividere la scelta fatta da Minniti.

Commenti
Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 24/12/2016 - 13:49

E renderli esposti, con la famiglia, alla vendetta dei jihadisti. Sicuramente un imam saladita avrá giá emesso una fatwa di morte. Bisogna chidersi pure come mai le forze speciali si coprono il volto col mefisto

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 24/12/2016 - 13:49

No so se ridere o piangere. Il timore è di dover piangere veramente qualora la vendetta dell'Islam li dovesse raggiungere.

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 24/12/2016 - 13:54

Questo mi sa che si sono bevuti il cervello!!! Ah scusatemi mi ero dimenticato che sono di sinistra e tra le più cerebrolese. Complimenti, con questi sinistroti stiamo raggiungendo il fondo del fondo!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 24/12/2016 - 13:55

Ma smettetela di raccontare stupidate.Allora perchè nei TG si parla di dare la massima protezione alle loro famiglie.Dite di aver sbagliato e la cosa finisce lì,vi siete pavoneggiati a scapito degli interessati e basta.

rossini

Sab, 24/12/2016 - 13:55

Ma quale riconoscimento. Significa mettere a repentaglio la loro vita e quella dei loro familiari. Perché piuttosto non gli date una promozione sul campo con relativo aumento di stipendio? Perché non gli conferite una medaglia al valore che possa incidere positivamente sui futuri sviluppi di carriera?

Emilio il pazzo

Sab, 24/12/2016 - 13:56

Certo e a esporli a qualche ritorsione!!!!!! La testa ce l'hanno giusto x appoggiargi il cappello e null' altro!!!

lawless

Sab, 24/12/2016 - 13:57

sembrerebbe cha a gabrieli stia più a cuore la sedia che la vita degli agenti. Il capo della polizia a mio parere ha peccato di superficialità, farebbe bene a sentire cosa ne pensano gli agenti circa la pubblicità forzata. Qualora dovesse accadere qualcosa di irreparabile gabrielli come dovrebbe comportarsi?

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 24/12/2016 - 13:59

Questi mi sembrano Stanlio ed Ollio! Ma che bel CAPO di Polizzzia! E' più intelligente Eric Lassard del Film Scuola di Polizia che Sto bellimbusto di Gabrielli.

agosvac

Sab, 24/12/2016 - 14:00

Il "giusto riconoscimento" sarebbe una promozione, non sbandierare i loro nomi!!! Non credo che la cosa avrà esiti negativi perché non credo neanche che questo sia il vero colpevole, penso sia solo un povero disgraziato messo a pagare le colpe di gente molto più smaliziata ed esperta di lui. I veri colpevoli ormai sono al di là di ogni probabile ritrovamento, grazie all'inconcludenza delle indagini dei tedeschi!!!! Ciò nulla toglie al fatto che i due agenti abbiano agito nel modo giusto, con coraggio e dispregio della propria incolumità.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Sab, 24/12/2016 - 14:02

Cos'è? Una soffiata?

Mannik

Sab, 24/12/2016 - 14:03

"Si dimetta" detto da Alemanno è una barzelletta...

masbalde

Sab, 24/12/2016 - 14:03

Non condivido: fare i nomi è pubblicità per Voi ma è una calamita di vendetta da parte di questi pazzi invasati tunisini; non ci meraviglieremmo se qualche magistrato imputasse l'eccesso di legittima difesa; l'avvocato della famiglia del tunisino quasi certamente lo farà, avete visto e letto foto e dichiarazioni della madre del terrorista! E come non mettere in evidenza che è stato fermato per puro caso, che la foto segnaletica non permetteva il riconoscimento, che era passato inosservato da stazioni e telecamere. Ma dai, speriamo che Minniti non sia un altro Alfano, attento più alle giornalate che ai fatti.

Lissa

Sab, 24/12/2016 - 14:04

Purtroppo, io credo che i nomi sono stati fatti deliberatamente, per dire. Ecco signori, noi no c'entriamo niente ,questi sono i nomi di chi ha ucciso.

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 24/12/2016 - 14:10

Branco di buffoni incompetenti, a partire da gabrielli, per finire al ministro di cui non voglio neanche fare il nome, perché lui non lo merita. Se succede qualcosa agli agenti, l'avranno sulla coscienza, e non mancheremo di ricordarglielo fino all'esaurimento.

cgf

Sab, 24/12/2016 - 14:10

Farli morire ammazzati loro e/o familiari, QUESTI SONO I RICOSCIMENTI DEL PD!!! In nessun paese al mondo avrebbero fatto una cosa simile, non hanno ucciso qualcuno inerme e disarmato... A parte che hanno risposto al fuoco.

roliboni258

Sab, 24/12/2016 - 14:11

questi due devono andare a casa

cgf

Sab, 24/12/2016 - 14:11

Per giusto RICOSCIMENTO perché non pubblicare gli indirizzi di ministri e sottosegretari o prefetti?

cgf

Sab, 24/12/2016 - 14:12

La pezza, perché di pezza si tratta, è peggiore del buco, questo la dice lunga

Galeno2016

Sab, 24/12/2016 - 14:15

Invece, dare i noni è stata una stupidata. NeglI stati Uniti, dove fare il poliziotto è molto più pericoloso che in Italia, non si fanno nomi. Onorificenze e promozioni sì, ma niente vetrina. Una leggerezza inutile, quindi, dare i nomi e, peggio, far vedere in tv il poliziotto ferito. "Il nostro sistema funziona" dice Minniti. Un'altra amenità Il sistema ha funzionato certo, ma questa volta. Ma di qui a dire che il sistema funziona ce ne passa. D'altronde, forse che noi riusciamo a seguire un clandestino dopo che è stato espulso? No. Riusciamo a distinguere un profugo di guerra da uno che scappa per fame o paura? Neanche. Riusciamo a seguire un immigrato pericoloso condannato dopo che è tornato in libertà e ad espatriarlo? Macché. Ed allora come funziona questo sistema, Minniti? Come ragioni? Vuoi prendere in giro gli italiani tu ed il tuo governo PD?

roliboni258

Sab, 24/12/2016 - 14:17

ci vuole riservatezza,dovete andare a casa incapaci

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 24/12/2016 - 14:18

Visto che come dite non è terrorismo individuale perchè pretendete la scorta??????'''''''''''''''''

venco

Sab, 24/12/2016 - 14:22

Per eliminare la criminalità importata bisogna prima combattere i nostri predicatori di accoglienza,

Libero1

Sab, 24/12/2016 - 14:22

Dopo aver da inresponsabile diffuso il nome dei due agenti che hanno ucciso Amri(ora rischiano che il suo nome fosse nella lista nera dei tagliagola) sarei curioso di sapere se la culona tedesca mandera' la promessa di dare il premio di 100.000 euro a chi avrebbe fatto arrestare o uccidere Amri.

Perlina

Sab, 24/12/2016 - 14:25

Lei sta offendendo l'intelligenza degli italiani e degli interessati al quale era rivolto "il giusto riconoscimento".E' vero, come dicono al mio paesello, che "fra cani non si mangiano" ma difendere l'indifendibile non le fa di sicuro onore. Da persone chiamate a ricoprire posti di tale importanza ci si attende molta più professionalità e discrezione. Grazie ragazzi a voi e tutti quelli che rischiano la vita per difenderci, anche se molto spesso non lo meritiamo.

Antonio43

Sab, 24/12/2016 - 14:25

Questi due, quelli della foto voglio dire, a zappare, ma non perchè ne sarebbero capaci, ma solo come condanna a vita a spaccarsi la schiena. Certo che siamo orgogliosi di due bravi poliziotti, ma non c'è bisogno di saperne pure il numero di scarpe che indossano. Come fanno ad escludere il rischio di ritorsioni? E pure voi che ne scrivete il nome in grassetto... e dai!

GUGLIELMO.DONATONE

Sab, 24/12/2016 - 14:28

Il primo a sorvegliare l'interno 2 del civico 78, l'altro a capo della pUlizia a Roma Capitale.

giancabr

Sab, 24/12/2016 - 14:29

Una sfrontatezza sostenere la validità della inqualificabile idiozia per aver divulgato il nome degli agenti, anzi per la loro incolumità e quella delle loro famiglie, sarebbe opportuno che al più presto, i due si trincerassero dietro nuove generalità.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 24/12/2016 - 14:30

Le protezioni predisposte per i due agenti verranno meno ben presto. Soprattutto ora che si è acclarata la loro simpatia per tematiche "fassiste ed eversive".

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Sab, 24/12/2016 - 14:31

Applicazione immediata e rigida delle leggi di guerra. Bonifica, anche con la forza delle armi, di tutte le enclave islamiche. Chiusura immediata di tuttel le moschee abusive e non. Imposizione con la FORZA dei nostri usi e costumi: no a velo islamico, burqa, palandrana e a tutti i simboli dell'islam. Al bando corano con divieto di sua lettura, stampa e pubblicazione. Deve essere proibita l'imposizione del nome "mohammed" ai neonati. Divieto di vendita di prodotti halal e di scritte in arabo per le insegne delle attività commerciali. L' islamico che vuole rimanere in Italia deve abiurare pubblicamente.

aredo

Sab, 24/12/2016 - 14:31

I comunisti filo-islamici Minniti, Gentiloni, Gabrielli e tutta la ciurma del governo dittatoriale della sinistra merita il plotone di esecuzione per alto tradimento! Questo è pure capo della Polizia e si permette di fare l'offeso e dire che va tutto bene??? In un paese civile e democratico verrebbe fucilato assieme ai suoi compari che offrono le forze dell'ordine e non solo come agnello sacrificale ai loro amati compagni islamici terroristi! I partiti di destra e centro-destra che fanno? Dormono? Gabrielli, Minniti, Gentiloni devono essere contrastati con ogni mezzo! Questi ci fanno ammazzare dai loro amici islamici terroristi !

Eraitalia

Sab, 24/12/2016 - 14:33

Certo che è stata una gaffe fare i nomi, e come figli di un renzismo sfrenato, non vogliono ammetterlo. Vedremo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 24/12/2016 - 14:33

Minniti, hai commesso una balordaggine. Punto. Sei un dilettante apprendista. Durante gli anni di piombo partecipai all'operazione di arresto di un noto brigatista rosso. All'epoca non si usava operare incapucciati. Venne fornita alla stampa una foto dell'operazione nella quale si notavano vari volti di agenti. Vennero anche forniti i nomi tra i quali pure il mio. Il loro (dei tamarri kompagni che sbagliavano) ''tribunale del popolo'' ci condannó a morte. Logicamente fummo tutti trasferiti. Io ero celibe ed il mio trasferimento consisteva in approntare due valige e la cassa d'ordinanza, ma c'erano anche colleghi sposati con prole. Tale kompagno che sbagliava venne poi rilasciato, fuggí in Francia, poi non si sa come raggiunse Cuba, chiese asilo politico, ivi dimora attualmente.Venne condannato a 30 anni in contumacia.

lawless

Sab, 24/12/2016 - 14:41

Ha mio personale parere minniti è "stato costretto" a fare i nominativi. Durante la sua conferenza stampa era troppo agitato, nervoso e palesemente in difficoltà. Il suo modo di esprimersi e gesticolare lo faceva apparire come una persona sotto "avvertimento", andate a rivederlo e ditemi se ho detto una castroneria.

Giulio42

Sab, 24/12/2016 - 14:44

A me sembra una grossa cretinata mettere a rischio le persone sapendo anche il fanatismo di questi selvaggi.

Poldo51

Sab, 24/12/2016 - 14:44

qualcuno mi spiega allora perche' gli uomini della DIA vanno in giro con il passamontagna?

Ritratto di gammasan

gammasan

Sab, 24/12/2016 - 14:49

Capisco che i capoccia debbano difendere e giustificare (!) la cazzata che hanno fatto. Ma sempre cazzata rimane e stupido si è dimostrato colui che l'ha fatta.

elgar

Sab, 24/12/2016 - 14:49

Allora rendessero noti pure i nomi di quelli dei servizi segreti. Così, giusto per un riconoscimento da parte dello Stato. Quel Minniti, così ansioso di intestarsi un merito è andato addiritttura contro i "suoi" uomini. Perchè lui è il Ministro dell'Interno e deve essere consapevole dei doveri del suo status istituzionale. Ma si può essere più inadeguati di così?

Libero1

Sab, 24/12/2016 - 14:49

E' solo questione di tempo prima che i due agenti saranno ricevuti da mattarella per essere premiati come due eroi.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/12/2016 - 14:50

Leggo : "Giusto fare i nomi degli agenti" - "Giusto riconoscimento" – - - Io capisco essere idioti e/o falsi come il soldo, ma questi superano ogni limite. Se volevano sinceramente dar loro un "giusto riconoscimento", avrebbero potuto/dovuto scriver loro una bella letterina stile bla-bla-blà, come sanno fare, allegando un congruo assegno invece di comunicare i loro dati al mondo intero. Bande de Cons !

MaxHeiliger

Sab, 24/12/2016 - 14:52

Un giusto riconoscimento ai due agenti è una medaglia, un avanzamento di carriera e la taglia di € 100.000

Ritratto di gammasan

gammasan

Sab, 24/12/2016 - 14:53

Se avessero voluto dare ai due poliziotti un giusto riconoscimento, potevano erogargli una speciale gratifica, poiché non credo che gli faranno avere la taglia, non essendo cittadini in borghese. Segnalandoli con nome e tanto di foto, gli hanno proprio fatto un bel servizio, a vita...

Ritratto di Never_a-Dhimmi

Never_a-Dhimmi

Sab, 24/12/2016 - 14:56

I SOLITI ITALIOTI. Come "riconoscimento", anziché un enorme bersaglio da tiro a segno sopra, dategli qualche mese di stipendio extra e un mese di ferie subito come si fa nei paesi civili.

COSIMODEBARI

Sab, 24/12/2016 - 14:57

Mancava il ministro al Viminale per creare la rima giusta, è arrivato il nuovo w così ecco confezionata la rima: Viminale Criminale

fifaus

Sab, 24/12/2016 - 14:57

cgf: condivido in pieno.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 24/12/2016 - 14:57

Oltre alla irresponsabilità di questi INDIVIDUI C'è ANCHE UNA TIZIA DEI 5 STALLE (Antonella Buscaglia)CHE AFFERMA:" I POLIZIOTTI HANNO COMMESSO UN OMICIDIO".INCREDIBILE LA STUPIDITA'.

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 24/12/2016 - 15:03

SIAMO PASSATI DAL MINISTRO DEL DEGRADO, ALFANO AL MINISTRO DELLA STUPIDITA', MINNITI. UNO CHE DICE CHE IL SISTEMA FUNZIONA NON CAPISCE NIENTE. NON SI RENDE CONTO CHE E' STATO UN CASO QUELLO CHE E' SUCCESSO L'ALTRA NOTTE. LO STUPIDO MINISTRO NON SI RENDE CONTO CHE AVEVAMO UN TERRORISTA IN CASA E NESSUNO SAPEVA NIENTE. CHE RAZZA DI CONTROLLI FANNO.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/12/2016 - 15:07

Il quotidiano di Trieste Il Piccolo pubblica oggi un articolo sul poliziotto ferito originario di queste terre e pubblica una foto con scritta : "La casa dei genitori a Povoletto" spiegando che ora sono sotto protezione della Digos. Non riesco a decidermi se siano più idioti certi giornalisti o certi tanto pomposi quanto vacui rappresentanti delle istituzioni. Probabilmente a pari (de)merito.

manfredog

Sab, 24/12/2016 - 15:11

'Giusto fare il nome degli agenti', così, la prossima volta, gli altri agenti, prima di sparare a un terrorista, si rendono conto di quello che rischiano..ecco..!! mg.

MOSTARDELLIS

Sab, 24/12/2016 - 15:11

Non c'è peggior sor do di chi non vuol sentire. Ormai l'errore è stato fatto e che si tratti di un errore lo capisce anche l'uomo della strada. Perché insistere e difendere l'indifendibile? All'errore si aggiunge la mancanza di tatto e di buon senso. Uffaaaaaa che paese....

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/12/2016 - 15:11

Leggo : "Giusto fare i nomi degli agenti" - "Giusto riconoscimento" – - - Io capisco essere idioti e/o falsi come il soldo, ma questi superano ogni limite. Se volevano sinceramente dar loro un "giusto riconoscimento", avrebbero potuto/dovuto scriver loro una bella letterina stile bla-bla-blà, come sanno fare, allegando un congruo assegno invece di comunicare i loro dati/foto al mondo intero. Bande de Cons ! – (2° invio)--

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 24/12/2016 - 15:13

Leggo : "Giusto fare i nomi degli agenti" - "Giusto riconoscimento" – - - Io capisco essere idioti e/o falsi come il soldo, ma questi superano ogni limite. Se volevano sinceramente dar loro un "giusto riconoscimento", avrebbero potuto/dovuto scriver loro una bella letterina stile bla-bla-blà, come sanno fare, allegando un congruo assegno invece di comunicare i loro dati al mondo intero. Bande de Cons ! – (2° invio)--

nippy

Sab, 24/12/2016 - 15:13

E insistono pure. L'hanno fatta grossa come una casa e vogliono farci credere che non hanno sbagliato nulla. Le forze dell'ordine, ma quelle sul campo non quelle con il culo sulla poltrona, sono l'unica ragione rimasta per la quale non mi vergogno ogni giorno di essere italiana e poi ci sono questi che quando aprono bocca mi fanno venire voglia di cambiare pianeta. Siete patetici, fate schifo, vergogna.

ninoabba

Sab, 24/12/2016 - 15:26

Ministro se è dimenticato di dare a terroristi, anche l'indirizzo di casa e il piano abitativo. Ma sono sicuro che lei non esiterà a dare anche il suo indirizzo .ascolti vedrà che la ringazzieranno.e dovano un ' altro idiota simile.

COSIMODEBARI

Sab, 24/12/2016 - 15:30

Il sistema ha funzionato, dice Minghiati. Quale sistema, quello nei suoi sogni?...forse o neppure. I due poliziotti erano li per un normale pattugliamento, non certo perchè, a seguito di specifica segnalazione, seguivano od inseguivano lo straniero. Hanno fatto quello che facevano ogni volta che erano in pattugliamento. Questa volta, solo il caso, ha messo sul loro pattugliamento lo straniero ricercato in tutta Europa, ma che fosse lui l'hanno saputo solo dopo i rilevamenti di routine che seguono ad una sparatoria con morto o ferito, oppure senza morto o ferito. Ancora di più non doveva essere dato notizia alcuna su nomi e foto. Poi anche i media ci hanno messo sopra moltissimo della loro parte, finendo al meglio la frittata...anzi continuandola ancora oggi, poi domani e poi per chissà quanti altri domani.

bobots1

Sab, 24/12/2016 - 15:31

Minniti un dilettante pericoloso. Come minimo le dimissioni.

Fjr

Sab, 24/12/2016 - 15:32

"Non siamo in presenza di un terrorismo come quello che abbiamo conosciuto negli anni Settanta, un terrorismo endogeno che ha interesse a colpire il singolo "È' vero , siamo in presenza di qualcosa di molto peggio, ma questi mica l'hanno ancora capito , a furia di leggere i fumetti di Capitan America , pensano di essere dei supereroi, peccato che poi nelle spazzole ci sono gli eroi veri, a volte mi domando come li selezionano certi ministri, fanno un'esame speciale ?

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 24/12/2016 - 15:41

errare humanum est, perseverare diabolicum. Questo ci passa il convento...

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Sab, 24/12/2016 - 15:42

I due figuri della fotografia, non hanno la più pallida idea di come si deve lavorare. Uno ha fatto una stupidaggine enorme a fare i nomi dei due poliziotti e l'altro lo stà giustificando perchè è il suo capo. Allora devono essere dotati l'uno di zappa e l'altro di badile ed inviati in un terreno agricolo ad usare gli atrezzi in loro dotazione.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 24/12/2016 - 15:43

Ma siete proprio matti. E se poi questi ragazzi saranno vittime di una rappresagllia? Di chi sarà la colpa se non la vostra. Incapaci superficiali CRIMINALI

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 24/12/2016 - 15:44

Se ci dovessero essere delle vendette mirate alla persona e alle famiglie, sapremo perfettamente chi saranno stati i responsabili non solo morali...

onurb

Sab, 24/12/2016 - 15:58

Ho ascoltato la dichiarazione di questo ministro incompetente. Era ansioso di mettere il cappello sul buon esito della vicenda e di assumersene il merito. La spocchia di certi personaggi è così tanta che passa come un rullo compressore sopra le vite altrui. Che gliene fotte a Minniti dei pericoli che possono derivare ai poliziotti e alle loro famiglie a causa della sua incauta esternazione? Nulla: lui ha l'auto blindata e la scorta. Questo, quanto a intelligenza, fa il paio con Poletti e sarebbe da mandare a zappare: sempre danni farà, ma almeno non metterà a rischio la vita di qualcuno.

m.nanni

Sab, 24/12/2016 - 16:00

siamo al rovescio dello Stato; il burocrate che difende un ministro indifendibile. così l'errore diventa disastro. da cacciare entrambi. speriamo proprio che non accada nulla ai valorosi agenti e alle loro famiglie. ma per capire la puttanata non occorre aspettare rappresaglie.

tRHC

Sab, 24/12/2016 - 16:05

Ho sentito alla radio la conferenza stampa tenuta da minniti dopo i fatti di sesto San Giovanni.... di colpo mi son sentito proiettato all'indietro nel tempo ... cioe' al tempo del politichese quando i politici marpioni facevano un giro enorme di parole per dire niente.... minniti e' così...non per niente era(o e'?) il braccio destro di dalema!!!!

giovanni PERINCIOLO

Sab, 24/12/2016 - 16:05

Gabrielli, l'ultimo buffone che ha raggiunto il branco di buffoni. Forse potrà comunque spiegarci perché questi criminali terroristi sarebbero meno pericolosi dei mafiosi o dei membri di ndrangheta e camorra. Perché infatti i poliziotti che arrestano i criminali comuni molto pericolosi sono sempre con volto coperta da passamontagna??? per renderli difficilmente identificabili e proteggerli da vendette o sbaglio??? Quindi ripeto, comportamento assolutamente vergognoso da parte delle nostre tronfie autorità che vogliuono giustificare la loro cazzata!

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 24/12/2016 - 16:08

tanto chi rischia la vita sono i poliziotti o le loro famiglie. che ve frega a voi che avete scorta e auto blu!

onurb

Sab, 24/12/2016 - 16:09

Ieri sera la Malpezzi su Rete4 si pavoneggiava, con la sua solita aria da maestrina saccente e antipatica, per la dimostrazione data dal governo, mediante l'uccisione del tunisini, di riuscire a presidiare il territorio. A parte la casualità dell'incontro tra poliziotti e terrorista, sarebbe interessante sapere quanti reati venivano compiuti nello stesso momento nei paraggi del luogo dello scontro a fuoco. Giusto per capire quanto sia capillare il presidio del territorio.

pinux3

Sab, 24/12/2016 - 16:11

POLEMICHE AVVILENTI...Direi che c'è poco da aggiungere ma vedo che qui pochi lo capiscono...

pinux3

Sab, 24/12/2016 - 16:15

@LANZI MAURIZIO...Non è stato un caso in quanto l'operazione è stata la conseguenza di un preciso ordine del ministero degli interni di intensificare i controlli. Ma posso capire anche quelli che stanno rosicando...

pinux3

Sab, 24/12/2016 - 16:21

Quindi anche il capo della polizia è un "incompetente"? Ma vi rendete conto almeno di quello che scrivete?

VittorioMar

Sab, 24/12/2016 - 16:28

...VOGLIONO SPOSTARE L'ATTENZIONE SUI RAGAZZI;MA....NEL MIRINO POTREBBERO ESSERCI...ALTRI!!!

aredo

Sab, 24/12/2016 - 16:31

"pinux3 Sab, 24/12/2016 - 16:11 POLEMICHE AVVILENTI...Direi che c'è poco da aggiungere ma vedo che qui pochi lo capiscono..." CHE?? Come negli anni '70 sempre a difendere i terroristi, eh?

Giovanni Alvaro

Sab, 24/12/2016 - 16:40

"Non c'è alcuna esposizione, ma un riconoscimento chiaro. Una sottolineatura per mettere al centro chi ha reso possibile tutto questo, rischiando la propria vita". Parole di Franco Gabrielli, Capo della Polizia, profferite per difendere una sciagurata decisione del Viminale. Poteva aggiungere che 'dato che hanno rischiato la vita' bisognava fare i loro nomi per aiuitare chi vorrebbe eliminarli'. Non ci stiamo a coprire le 'minchiate' di chi occupa un posto senz alcun merito. Il neo Ministro HA SBAGLIATO e dovrebbe, intanto, pagare di persona DIMETTENDOSI. Ma figurarsi se lo farà. Per restare a galla ha cambiato continuamente i propri punti di riferimento (chiamiamoli così).

Algenor

Sab, 24/12/2016 - 16:42

Questo é uno di quei casi in cui ti chiedi se ci sono o ci fanno.... ...ed entrambe le risposte sono agghiaccianti.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 24/12/2016 - 17:01

Anche nelle cose positive sappiamo solo fare polemiche. Poveri voi più in basso di così non potete scendere

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Sab, 24/12/2016 - 17:05

Gentile dot Sergio Rame s'è letto il suo articolo e, meravigliati dello spirito e delle intenzioni, le pongo una proposta, acciocché lei misuri il suo dire nel concreto del vivere e delle apprensioni parentali! Nessun italiano vero e nessun cattolico le imporranno mai altro dal difendere e proteggere i suoi pargoli e gli altri bimbi che dovessero entrare nei suoi ambiti, dottore. Però la sfida: chieda in giro i dati personali e quelli dei pargoli degli altri con indirizzi di abitazioni, scuole e uffici. Li chieda e dica li pubblico coi miei dati personali e familiari. Se opponessero "la privacy" risponda che il ministro Minniti la ha abolita la privacy per degli italiani veri. Alla fine del "tour" se se la sente pubblichi quel che ha raccolto! Ah aggiunga le Chiese e gli orari delle funzioni! ... Libertà o cara ... P.S. Ma il ministro Minniti chiese il "permesso" ai poliziotti che han protetto gli italiani veri? Colpire 1 per educare 100! Ricorda? E la censura sui commenti?

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 24/12/2016 - 17:06

Sono certo che persino il Garante per la Privacy avrebbe qualcosa da dire al riguardo. Gabrielli e Minniti sono veramente due incapaci, non hanno ne' il senso della vergogna (ma di quello chissenefrega) ne' quello della sicurezza altrui, tantomeno della privacy. Ignoranza crassa. Uno si chiede come abbiano fatto cariera (e si da` pure una risposta ovvia). In nessun Paese del mondo, civile o incivile che sia, si e` mai saputo il nome di appartenenti alle forze dell'ordine coinvolti in incidenti di tale gravita`. Grazie a questi due funzionari incompetenti i due poliziotti hanno chiuso con la carriera, quantomeno quella in prima linea, finiranno a fare i passacarte in qualche questura di periferia.

moshe

Sab, 24/12/2016 - 17:08

Cambia mestiere, pagliaccio!

ilbarzo

Sab, 24/12/2016 - 17:13

Il ministro Minniti divulgando i nomi degli agenti implicati nel conflitto a fuoco con il terrorista,intende forse arrogarsi il merito dell'operazione,essendo oltretutto ministro solo da pochissimo tempo,avendo lo stesso sostituito il ministro Alfano(altro inetto,incapace ed incompetente).Non posso credere che a un Ministro della Repubblica non sia sorto il minimo dubbio che così facendo, non solo potesse mettere in pericolo la loro vita,ma addirittura quella dei loro famligliari(tant'è che gli è stato imposto la scorta armata).Mi meraviglia inoltre che anche Gabrielli essendo il Capo della Polizia la prnsi allo stesso modo.Entrambi non sono degni di restare al loro posto e dovrebbero pertanto rassegnando le loro dimissioni.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 24/12/2016 - 17:14

Gabrielli, un infame che come prefetto di Roma fece manganellare gli italiani per far posto a questi delinquenti ed assassini. Quindi quel che dice questo nemico acerrimo degli italiani, fa solo schifo ed è conto questi due poliziotti. Gabrielli si deve vergognare e dimettersi, altro che avallare altre sxxxxxxxe.

giosafat

Sab, 24/12/2016 - 17:14

Anche Gabrielli si è convertito, o è stato convertito, all'assenso al potentato di turno. Svelare l'identità degli agenti, cui ora dovremo pagare la scorta per evitare che subiscano rappresaglie dalla massa di delinquenti qui in villeggiatura gratuita, è stata una sesquipedale caz***ta punto e basta. Rimuovere tutti quelli che hanno preso parte alla farsa.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Sab, 24/12/2016 - 17:16

pinux3: ma tu ti rendi conto di chi stai difendendo??? Un infame che fece manganellare gli italiani per far posto a questi delinquenti. Smetti di continuare a scrivere cialtronate ed informati.

ilbarzo

Sab, 24/12/2016 - 17:17

Questi due incapaci mentecatti,anzichè fare il ministro del governo ed il capo della Polizia,dovrebbero essere presi a calci in culo e spediti a casa.Gente senza nulla nella testa che pretende di governarci.

ilbarzo

Sab, 24/12/2016 - 17:20

Possibile che quelli dei pdioti siano fatti tutti della stessa pasta.Prima di fargli assumere incarichi delicati,gli devono fare un corso accelerato di cretinite.

manfredog

Sab, 24/12/2016 - 17:20

..è proprio vero, più in basso di così non si poteva scendere, anche perché, più in basso, c'è chi riflette sempre..come lo specchio..!! 'Specchio specchio delle mie brame..chi è la più intelligente del reame'..!? mg.

duball

Sab, 24/12/2016 - 17:22

Sono d'accordo con chi mi ha preceduto sul fatto che dare i nomi degli agenti sia una tavanata galattica, ma poi sentendo parlare il questore di milano mi sono reso conto che con un tal "de iesu" a capo non si puo pretendere troppo. Non sa neanche parlare italiano e sta tutto tronfio come un pavone in tv a mettere puntini sulle "i" e a prendersi meriti non suoi,per non parlare poi del comunista Minniti, e pensare che questo incompetente era a capo del copasir. Una parola su sta "bestia" che hanno "giustiziato" :Queste islamiche feccie umane, odiano noi e il nostro modo di vivere per una principale ragione: l'invidia. Vorrebbero avere il nostro benessere ma nel loro mondo troglodita non possono averlo perche' vivono in una cultura arretrata figlia di un mix di socialismo e fondamentalismo dove l'individuo non vale niente e che ha bloccato ogni iniziativa che portasse benessere e sviluppo economico.

ilbarzo

Sab, 24/12/2016 - 17:23

Spero che se ritorsione debba esserci,se la prendano con questi due brutti ceffi, visto che amano tanto mettersi in evidenza.

duball

Sab, 24/12/2016 - 17:23

...segue... Ecco perche' invidiosi del nostro modo di vivere e malati di vittimismo,ci odiano e vorrebbero sostituirci e usufruire del nostro benessere "gratis", cioe' senza averlo creato nel loro mondo, perche' impossibile. I musulmani non hanno mai dato negli ultimi 3-400 anni nessun contributo al progresso dell'umanita.Agli antipodi di israele.

gigetto50

Sab, 24/12/2016 - 17:28

.....che Gabrielli difenda, almeno ufficialmente, il neo Ministro é capibile..difende anche Gentiloni, visto che anche costui sulla scia dell'altro, ha spiattellato le identita' dei 2 poliziotti. Non era proprio il caso, giacché l'unico testimone ad averli visti in volto era morto....pazienza ci fosse stata altra gente con telefonini etc.. a filmare etc...ma cosi'..nooo...per favore. Infatti c'é da chiedersi come mai i militari impegnati in azioni antimafia e/o antiterrorismo sono tutti con il passamontagna etc... Certo che in quanto a responsabili irresponsabili siamo proprio....ben malmessi.....

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 24/12/2016 - 17:30

Poi, quando la polizia becca un maiale islamico, i giornali riportano, a malapena , solo le iniziali del nome. Povera Italia...

ziobeppe1951

Sab, 24/12/2016 - 17:30

Certo che dare in mano la sicurezza del Paese a questi due incapaci, c'è poco da stare allegri

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 24/12/2016 - 17:34

x abj14: Qui in Friuli, il giornale Il Piccolo viene chiamato l'inserto dell'unità...il che è tutto dire. Un Friulano DOC.

Cheyenne

Sab, 24/12/2016 - 17:38

debbo dire che con due zucconi come gabrielli e minnitti siamo in serio pericolo. Ci faranno rimpiangere il duo pansa-al-fango??

Fjr

Sab, 24/12/2016 - 17:40

Sotto Natale come è' usanza cristiana si palesa l'Arcangelo Gabrielli, in una delle sue famose parabole, quella del dito e della luna,

COSIMODEBARI

Sab, 24/12/2016 - 17:43

@riflessiva, la sua, proprio una riflessione da top e pure al top. Ci mancava, grazie!

Trinky

Sab, 24/12/2016 - 17:45

Siete solo degli idioti malati di protagonismo: quelli del governo e quelli della stampa! Mo che fate, gli date la scorta a questi ragazzi? Ma vergognatevi.........

Una-mattina-mi-...

Sab, 24/12/2016 - 17:49

DUNQUE FUNZIONA COSI': PREDONI E LADRI pubblicati spesso con le iniziali, gli alias, i nomi autocertificati di fantasia, la foto mascherata sugli occhi, ecc. MENTRE i POLIZIOTTI, o a volte magari i testimoni, con tanto di foto ed indirizzo. E' PER RENDERE LORO IL GIUSTO MERITO, ECCERTO! LO VANNO A DARE I COMPARI DEI DELINQUENTI, POI, IL PREMIO.

antiom

Sab, 24/12/2016 - 17:52

E' paradossale e mistificatorio menar vanto per la morte, puramente fortuita, dell'autore della strage di Berlino, senza nulla togliere il coraggio e la professionalità di due poliziotti: da parte di tutti i protagonisti del nulla del Pd. Paradossale perché dovrebbero vergognarsi di come hanno ridotta l'Italia con il loro opinabile atteggiamento buonista: al punto da farla diventare base logistica di tutte le organizzazioni criminali. Nessuno che pensa ai sostanziosi stipendi dei dipendenti di Camera e Senato nei confronti di chi rischia la propria vita, come pompieri e forze dell'ordine!

darthfener

Sab, 24/12/2016 - 17:56

uno scarafaggio in meno sulla terra . E mi scuso, ovviamente, con gli scarafaggi

moshe

Sab, 24/12/2016 - 17:59

Sbagliare è umano, perseverare è da deficienti!

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Sab, 24/12/2016 - 18:01

Camminano con la scorta loro,ma i terroristi non guardano in faccia a nessuno e puo' capitare anche a voi,poi vedremo se direte le stesse cose.

billyserrano

Sab, 24/12/2016 - 18:05

Nella foga di prendersi un merito non dovuto, il ministro ha fatto i nomi degli agenti per pavoneggiarsi. Ora che la frittata è fatta, cercano di minimizzare l'errore. Dilettanti allo sbaraglio.

ILpiciul

Sab, 24/12/2016 - 18:06

Non posso credere che si tratti di un avvertimento a tutte le forze dell'ordine di non spingersi troppo in là col loro lavoro, pena la diffusione dei loro nomi.

montenotte

Sab, 24/12/2016 - 18:16

QUANTO MENO SI POTEVA EVITARE DI PUBBLICARE LE FOTO, QUESTO GESTO E' STATO DA IRRESPONSABILI.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 24/12/2016 - 18:17

Non dimentichiamo che Gabrielli è agli ordini di Minniti. E gli ordini si eseguono senza discutere, anche se espongono a figuracce.

Reziario

Sab, 24/12/2016 - 18:19

Da oggi i poliziotti ci penseranno otto volte prima di bloccare un terrorista. Forse è proprio l'effetto che si voleva ottenere?

wilelm

Sab, 24/12/2016 - 18:25

Esposizione senza cautele con conseguente rischio elevato di ritorsione. Dov'è finito il principio di cautela?

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Sab, 24/12/2016 - 18:53

Follia pura fare il nome dei due agenti e pubblicare le loro fotografie. Il Ministro dell'Interno ed il Capo della Polizia hanno commesso un grave errore ad esporre così i due agenti. Veramente da incompetenti. Resta l'amarezza per il pericolo che i due agenti possono correre (e spero sinceramente di sbagliarmi), solo per avere fatto in modo eccellente il loro dovere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 24/12/2016 - 18:57

Ma non fate i pagliacci, che peggiorate la situazione e perdete la stima degli italiani. Dite: abbiamo sbagliato. Punto e basta.

darthfener

Sab, 24/12/2016 - 19:23

Se votassimo tutti per i partiti xenofobi, le zecche islamiche non ci invaderebbero oltre!

Marcello.508

Sab, 24/12/2016 - 19:31

Il classico esempio di chi "attacca 'o ciuccio addò vo 'o patrune".

Linucs

Sab, 24/12/2016 - 19:31

Giusto riconoscimento, anche per le famiglie. Bravi, grazie! :D

Troppo@Incazzato.it

Sab, 24/12/2016 - 20:35

Cacciateli via!!

ghino di punta

Sab, 24/12/2016 - 23:22

E la sicurezza del paese Italia, vedi ministero dell'interno, sarebbe affidata a cotal marco minniti? Ma mi faccia il piacere.....Amen

carlocarlo60

Sab, 24/12/2016 - 23:57

PRIMA AL GOVERNO AVEVAMO I PALLONI GONFIATI, ADESSO ABBIAMO GLI IMBECILLI

roliboni258

Dom, 25/12/2016 - 00:19

questi individui sono incompetenti,mettono a repentaglio i poliziotti e le loro famiglie,dovete andare a casa

compitese

Dom, 25/12/2016 - 08:31

Questi due non hanno una faccia intelligente!

Anonimo (non verificato)