Anche la Germania non esclude l'«Italexit»

L'economista Sinn, consigliere della Merkel, la inserisce tra le opzioni per il nostro Paese

Non ha tutti i torti il ministro Paolo Savona quando dice che l'uscita dall'Euro potrebbe anche non essere una scelta nostra. Ieri il responsabile delle Politiche europee del governo M5S-Lega ha precisato di non volere uscire dalla moneta unica.

Ma in Germania c'è effettivamente chi continua a fare i conti con l'Italia in termini poco lusinghieri e batte ormai da due anni sul tasto dell'Italexit. Più che un «cigno nero», un destino inevitabile. Ad esempio Hans-Werner Sinn, presidente del prestigiosi pensatoio Ifo, che può vantare una notevole influenza sul governo di Berlino. Nella scorsa primavera firmò un articolo sul Die Welt con due colleghi molto influenti (Clemens Fuest e Christoph Schmidt) per spiegare un piano di emergenza di uscita dall'Euro.

Pochi giorni fa in un'intervista televisiva ha fatto di nuovo il punto sui possibili esiti della crisi economica italiana. Gli scenari, secondo l'economista, sono quattro e un paio sono da incubo. La prima è una manovra di rigore da realizzare attraverso «una politica di risparmi», che finirebbe per deprimere l'economia. Una cura «ancora più forte» di quella Greca. È una ipotesi «teorica, una chemioterapia» che l'Italia non accetterebbe.

La seconda ipotesi è che i paesi del Nord Europa «diventino più cari. È la politica della Banca Centrale Europea di dare gas per fare aumentare l'inflazione verso il 2% nella speranza che nei paesi del Nord sia ancora più alta, lasciando indietro i paesi del Sud. Potrebbe funzionare, ma i tedeschi sono pronti ad accettare questa inflazione intorno al 4% con gli italiani a zero?». La risposta è no. La terza possibilità è la condivisione europea dei rischi. Quindi le tensioni sulle finanze pubbliche italiane risolte «insieme» dagli stati dell'Ue così come i salvataggi delle banche. Di questa opzione fa parte anche l'ipotesi minima, una delle richieste dell'Italia: la garanzia europea sui depositi bancari. Sulla quarta ipotesi, la «svalutazione» Sinn sorvola. Ma è l'Italexit, ha commentato l'economista esperto di Germania, Vladimiro Giacchè.

Sinn riconosce che «non c'è una vera soluzione». Tutte le ipotesi hanno controindicazioni, ma è facile capire che il presidente dell'Ifo non ha cambiato idea. Meglio che l'Italia esca, visto che negli anni dell'Euro non ha cambiato politiche di bilancio e ha perso competitività. I rapporti tra l'Italia e la Germania restano difficili, soprattutto per gli interessi contrastanti sul futuro della governance europea. Il progetto Merkel-Macron ci penalizza sia sul fronte dei conti pubblici sia sul fronte dell'unione bancaria.

Il ministro delle Politiche europee Savona durante il question time ha assicurato «il governo si riserva di attivare ogni strumento a sua disposizione» per contrastarlo. Sull'uscita dall'Euro, dopo le precisazione di Luigi di Maio («nessun piano B»), anche Savona ha fatto una mezza marcia indietro. «Nessuna intenzione» di lasciare la moneta unica. Il famoso cigno nero è un evento inaspettato, «può nascondersi anche dietro una fake news». Un evento imprevisto che faccia crollare la fiducia dei mercati, ad esempio.

Rassicurazioni che non sono bastate alla Commissione europea dove l'uscita del ministro è stata accolta con fastidio. Il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha praticamente detto che le dichiarazioni che Bruxelles ascolta sono quelle del ministro del Tesoro, Giovanni Tria, non quelle di Savona.

Commenti

ginobernard

Gio, 12/07/2018 - 12:12

non è un mistero che non riusciamo proprio a rispettare i parametri di Maastricht ... non ce la facciamo proprio Ormai siamo prossimi al 140% di debito su pil ... ed è in crescita ...

schiacciarayban

Gio, 12/07/2018 - 12:14

Per fotuna che Salvini tuonava "adesso andiamo in Europa a battere i pugni sul tavolo e ci facciamo sentire..." Vedo come ci facciamo sentire, se tutto va bene ci buttano fuori. Abbiamo un governo di arroganti e incompetenti.

macommmestiamo

Gio, 12/07/2018 - 12:15

bettino tutta la vita... o benito.... insomma loro.

TonyGiampy

Gio, 12/07/2018 - 12:22

Vogliono metterci paura. Della serie non volete gli africani noi vi sbattiamo fuori dall'euro e vi chiediamo il risarcimento dal momento che non potete pagare e per voi sara' la fine. Ma da quando e' nato il mondo sono sempre i creditori quelli che rischiano. Ragion per cui fuori dall'euro e che gli si dica chiaro che noi non paghiamo un solo centesimo ne ora ne mai!! Ci saranno sanzioni?? Ci andiamo al bagno!!! Un consiglio ai nostri politici: costruiamo anche noi la bomba!! I tempi sono maturi!

Gianni11

Gio, 12/07/2018 - 12:23

MAGARI...per favore non fate complimenti....cosi' usciamo dal trappolone degli usurai internazionali.

flip

Gio, 12/07/2018 - 12:27

Il peso od il valore dell' Euro DEVE essere uguale in tutti gli Stati Europei. e DEVE essere veramente una moneta unica. Esempio una tazzina di caffè deve avere lo stesso prezzo in Germania,come in Francia ,in Italia ed in tutta l'Europa. (poi dipende dal bar o dal servizio), ma la base è quella.

moichiodi

Gio, 12/07/2018 - 12:28

Insomma secondo il giornale l'italexit la decide il consigliere tedesco e non gli italiani. Per la serie, commentate a gogò. Il nulla.

QuebecAlfa

Gio, 12/07/2018 - 12:33

La moneta EURO è una invenzione degli esseri umani e come tutte le situazioni umane ha avuto un origine e avrà anche un termine, una fine. La stessa repubblica italiana, un giorno, cesserà di esistere, come sono cessati di esistere tanti stati e imperi nella storia umana nei precedenti secoli.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Gio, 12/07/2018 - 12:40

A chi,come me,legge queste notizia con preoccupazione,mi sento di dare solo un consiglio:convertite tutti i vostri averi in valute diverse dall'Euro e se farete tutto legalmente,perdendo quindi parte del capitale,comunque sara' meglio di quello che vi potrebbe restare aspettando senza fare niente;la prima cosa che faranno sara' sequestrare tutti i conti correnti,convertendoli in una nuova moneta che non avra' neppure il valore della carta su cui e' stampata.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/07/2018 - 12:42

volete uscire dallll'euro uscite tanto miliardi da spendere ne avete molti vedremo quando saranno finiti cosa piangerete.Invece di sbattere fuori fli africani sbatteranno fuori gli italiani dalla Comunità, maledetti comunisti che non siete altro.

Marzio00

Gio, 12/07/2018 - 12:42

Sbaglierò ma a mio parere Savona ha detto solo che bisogna prendere in considerazione tutti gli scenari possibili per essere pronti. Conoscendo i Tedeschi, loro da anni si sono preparati per l'esplosione dell'euro o di una loro uscita volontaria! Finora gli è convenuto anche perchè nessuno ha attivato attività di infrazione per i loro surplus commerciali ben oltre i limiti fissati dai trattati e hanno sfruttato la UE per risanare il debito delle loro banche ultra esposte con la Grecia (come hanno testimoniato nel Parlamento Teutonico alcuni loro rappresentanti).

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/07/2018 - 12:42

l'Italia è un peso negativo per la Comunità.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 12/07/2018 - 12:47

La colpa è del capo della magistratura Sergio Mattarella che lascia impuniti i debitori fraudolenti delle bancherotte italiane, che così hanno licenza di frodare e saccheggiare anche le banche europee. Se Mattarella persevera con diabolica connivenza, sarà da espellere dal Quirinale, prima che l'Italia venga espulsa dalla Comunità Europea... Perché nessuno vuol avere in casa dei ladri.

schiacciarayban

Gio, 12/07/2018 - 12:48

@moichiodi- Se non rispettiamo le regole e i parametri, certo che possono decidere di buttarci fuori, noi non possiamo decidere un bel niente; forse quei due scienziati che abbiamo al governo dovrebbero capirlo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/07/2018 - 12:55

si QuebecAlfa,anche la terra un giorno finirà non lo sapevi?

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Gio, 12/07/2018 - 12:55

Dovrebbe essere oramai chiaro che alcuni paesi della cosiddetta Europa hanno creato un meccanismo perverso per deprimere l'economia di quei paesi che chiamano sprezzantemente PIGS, ovverosia: Portogallo, Italia, Grecia e Spagna. L'intento è abbastanza chiaro: creare all'interno dell'Europa zone artificialmente depresse (a forza di SPREAD ed altre sigle astruse) che forniscano manodopera a basso costo alle zone da artificialmente sviluppare. Il meccanismo non è nuovo nella storia. I nostri ex governanti, purtroppo, non l'hanno capito (o sono stati complici) e hanno firmato dei veri e propri trattati capestro. Non sarà facile uscirne, anche con tutta la grinta del mondo.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 12/07/2018 - 12:57

Dall'Europa, la "Papexit" dovrebbe essere prioritaria, rispetto all'uscita dell'Italia, perché il Vaticano, come ha corrotto i PDoti del Bel Paese, corromperebbe anche i quelli tedeschi o austriaci. Infatti, la madre dei PDoti, sempre incinta è...

titina

Gio, 12/07/2018 - 12:58

Chissà perchè ho sempre pensato che faranno in modo di uscire dall'euro, dicendo che sono gli altri che ci faranno uscire non noi. Che furbi.

schiacciarayban

Gio, 12/07/2018 - 12:58

Se veramente ci buttano fuori, tornerà di moda la Svizzera e i cari vecchi Franchi, visto che la Lira sarà carta straccia.

Tommaso_ve

Gio, 12/07/2018 - 13:06

Finché nessuno in Italia gli risponde... il gioco è semplice. Deprimere le aspettative sull'economia italiana deprezza l'euro e quindi aiuta l'economia tedesca.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 12/07/2018 - 13:10

cambi moneta o no stiamo correndo al futuro trainando un carro con le ruote quadrate.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Gio, 12/07/2018 - 13:10

Savona sta portando l'Italia ad uscire dall'Euro, e la sua volontà è diventata la volontà del governo Salvini (che tale è, gli altri contano zero). Adesso Savona, di concerto con i tedeschi, sta creando le condizioni per farlo. Si rende perfettamente conto che se oggi dicesse che "domani sera usciamo dall'Euro" scoppierebbe una mezza rivoluzione perché non stiamo ancora "abbastanza male" per ritenere l'exit unica soluzione, lo spread è lontano da valori auspicati e il default del debito pubblico non è immediato (oggi, sebbene con tassi altissimi, molto più alti dei greci, riamo riusciti a collocare qualche miliardo)quindi occorre spingere i mercati a scommettere sull'exit, sicuri di vincere. E Savona sta facendo proprio questo con una serie di ben calcolate dichiarazioni (il Piano B è attuale e in sviluppo, debito pubblico UE condiviso, ecc.). Ecco il CIGNO NERO, evocato, voluto e prossimo. Ma poi bisognera ricostruire sulle macerie.

dagoleo

Gio, 12/07/2018 - 13:19

I pensatoi tedeschi? Gli stessi che partorirono il nazismo? Il nazismno in verità nacque come emulazione e copia del fascismo, ma col valore aggiunto della spietata ferocia tedesca. Fantastici, davvero fantastici.

Rigore&Sacrifici

Gio, 12/07/2018 - 13:22

Gli italiani vogliono godere di un tenore di vita MOLTO superiore a quello che possono permettersi. Tutti i debiti, personali e dello Stato, sono diretta conseguenza di un popolo nella media fannullone che pensa prima al divertimento e ad imitare Vacchi coi risvoltini e poi, in ultimo, ma proprio in ultimo, al lavoro. Non ci può essere scampo : euro, lira, baiocco o soldo, cari signori rassegnatevi. Potete votare Salvini o altri demagoghi tutta la vita, se non tornate al sano lavoro e al sacrificio della vera fatica non risolverete MAI i vostri problemi. Aihmè, da italiano sono sulla vostra stessa barca.

beccaria

Gio, 12/07/2018 - 13:23

Uscire dall’euro oggi sarebbe un grosso problema, il fatto è che o si proseguiva in una politica di costruzione vera dell’Europa oppure si doveva entrare nella moneta unica con altri parametri, non con le condizioni del 2001. Adesso, da qualsiasi parte si vada, la vedo molto dura..... Speriamo.....

Cicaladorata

Gio, 12/07/2018 - 13:24

Oppure c'è un altra possibilità: A livello globale, gli Stati con enormi debiti pubblici sono molti, gli USA hanno un debito stratosferico e così via. Ci sono poi gli Stati che si sono sempre comportati, rispetto al loro debito, in modo eccellente e che ovviamente vogliono gestire loro i cattivi debitori (in teoria ne hanno tutto il diritto). La scappatoia per quelli come noi sarebbe di impostare in modo segreto delle trattative a livello globale per trovare un'unica soluzione per tutti gli Stati debitori , ed in contemporanea, tagliare dal 20 al 50% i rimborsi dei titoli di Stato e altre cose. Ad agire da soli non si può uscirne abbastanza bene e comunque via noi, il problema ci sarà per un'altro Stato e noi ne risentiremo comunque

bremen600

Gio, 12/07/2018 - 13:31

X franco-a-trier_DE.Lei parla a vanvera,lei dice che l'italia è un peso negativo per la comunità,bene e se l'italia non comprasse più i prodotti tedeschi che vendete a caro prezzo,cosa fate!!!

frabelli1

Gio, 12/07/2018 - 13:38

Uscisse anche l'Italia dall'euro. poi lì chi rimarrebbe? Germania, Francia e Spagna? E loro sarebbero l'Europa. Perché Svezia, Danimarca ed altre nazioni nell'euro NON usano l'euro come moneta ma la loro moneta. Quindi che Europa sarebbe senza Inghilterra e Italia. La Germania ha voluto farsi forte a spese e sulle spalle nostre, con agevolazioni particolari, prima con l'unione della Germania dell'Est, poi espansivamente con vendita di loro prodotti. Poi a chi li venderanno? Non credo che a loro convenga molto, forse a noi di più. Poi non veniamoci a raccontare che non si potrà più girare per l'Europa. Gli Svizzeri come fanno, non girano?

TonyGiampy

Gio, 12/07/2018 - 13:39

schiacciarayban beh certo, per non farci buttare fuori (da dove poi?) dovremmo accogliere tutti gli africani terroristi e delinquenti compresi. E poi sarebbero i nostri politici gli arroganti e incompetenti??

HappyFuture

Gio, 12/07/2018 - 13:42

Posso ipotizzare questo parallelo: TUTTI i media per l'EURO. TUTTI i media CONTRO Di Maio / Salvini... TUTTO IL POPOLO CONTRO L'EURO. TUTTO IL POPOLO INSIEME A Di Maio / Salvini. Media, SVEGLIAAAA

nerinaneri

Gio, 12/07/2018 - 13:53

...riempite i materassi di euro...

DRAGONI

Gio, 12/07/2018 - 13:57

COME VOLEVASI DIMOSTRARE:IL CIGNO NERO !!

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 12/07/2018 - 14:04

Magari! Il giorno dopo che l'Italia esce dall'euro l'euro passa da un dollaro e rotti a dieci dollari. Voglio vedere cosa esporteranno i mangiacrauti dopo. Noi con la monetina italica inonderemo l'Europa e il mondo con export a basso costo. Hahahahhahahahahahahahahahahahhahaahahahhahahahahahahaha

Nick2

Gio, 12/07/2018 - 14:05

HappyFuture, aspettiamo qualche mese, massimo un anno, poi vediamo cosa come la pensa il popolo. Noi italiani diciamo di essere poveracci, ma abbiamo quasi tutti qualcosa da perdere. Vedremo cosa succederà quando i nostri investimenti diventeranno carta straccia... Faresti meglio a svegliarti tu!

schiacciarayban

Gio, 12/07/2018 - 14:13

Euro o non Euro il problema è che l'Italia non funziona, se il paese funzionasse, potremmo avere anche i Sesterzi che tutto andrebbe bene lo stesso. Guardate la Svizzera, sono ricchi, l'economia funziona, all'Euro non ci hanno mai nemmeno pensato, ma purtroppo l'Italia non è la Svizzera.

mariolino50

Gio, 12/07/2018 - 14:36

TonyGiampy Sarebbe una buona idea la bomba, ma credo che nei trattati pace, in parte segreti, a noi, tedeschi e giap è vietato per sempre, anche se ne avremmo di sicuro le capacità, i nostri scienziati contribuirono non poco a quella americana e russa, venivano da Roma via Panisperna. Il coreano se non ce l'aveva lo avevano già fatto fuori, fisicamente, è come un'assicurazione sulla vita.

HappyFuture

Gio, 12/07/2018 - 14:38

@Nick2 Il popolo NON fa investimenti finanziari... e FIN TROPPE VOLTE HA SALVATO LE BANCHE CHE LI FANNO e per questo FALLISCONO. SVEGLIATI TU!

mariolino50

Gio, 12/07/2018 - 14:40

schiacciarayban La Svizzera non è nemmeno nell'onu, e nelle sue banche ha da secoli i soldi di delinquenti, dittatori, ed evasori fiscali di tutto il mondo, facile in quel modo con capitali illimitati, e in 4 gatti. L'euro è servito ai tedeschi per far fuori il fesso del principale concorrente manifatturiero, cioè noi, o forse pieno di traditori prezzolati.

schiacciarayban

Gio, 12/07/2018 - 14:41

@ Aulin - Hai delle nozioni bizzarre di economia!!! Dove hai studiato? Se bastasse una moneta che non vale una cippa per far funzionare un paese, saremmo tutti ricchi! E allora, scienziato, spiegaci un po' coma mai l'Argentina che ha una moneta che non vale una cippa è fallita mille volte?

Luigi Farinelli

Gio, 12/07/2018 - 14:45

Basta col ricatto del solo debito pubblico per giudicarne la salute economica di una nazione. Andiamo per es. alla situazione USA 2008: debito pubblico USA, all'alba della crisi= 60% del PIL (da "formica" contro la "cicala" Italia al 120%!). Ma a mezzogiorno ecco la crisi per l'indebitamento mostruoso di famiglie e banche (in Italia il debito privato, famiglie, imprese banche è monlo basso). Il debito pubblico USA che alla mattina era il 60%, LA SERA STESSA va al 110% PERCHE' LO STATO HA DOVUTO TRASFORMARE IL DEB. PRIVATO IN PUBBLICO!! Allora QUALE ERA LA VERA SALUTE DELLA NAZIONE USA, QUELLA ALLA MATTINA col 60% "virtuoso" o quella alla sera al 110% ? l'Italia vantava i fondamentali economici migliori dell'Occidente; l'aggregato pubblico+privato è pari solo a quello della Germania che però BARA PURE SUL CALCOLO DEL SUO DEB. PUBBLICO. Le aziende pubbliche ita. valgono il 50% del PIL e il debito è solvibile! Il debito pubblico come solo riferimento è una truffa anti italiana.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 12/07/2018 - 15:05

Quel "venticello, un'auretta assai gentile che insensibile, sottile, leggermente, dolcemente incomincia a sussurrar" (.. da La calunnia di G. Rossini).. L'altra volta avevo dato ragione a Savona non perchè l'Italia si preparasse ad uscire dalla Ue (piano b), semmai non si facesse trovare impreparata a qualche improvvisa spinta esterna che la faccia finire fuori dalla Ue. Adesso l'auretta inizia a sentirsi? "L'economista Sinn, consigliere della Merkel, la inserisce tra le opzioni per il nostro Paese". Minaccetta se non ci prostreremo a 90°? Vediamo..

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 12/07/2018 - 15:08

ginobernard - 12:12 Vero, però Germania e Francia, oltre un debito pubblico non così lontano dal nostro, quanto ad evasione fiscale ci danno un bel distacco.

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 12/07/2018 - 15:14

Finalmente torniamo alla nostra Lira.

gedeone@libero.it

Gio, 12/07/2018 - 15:35

Franco siculo/tetesco, qui l-unico peso per la societa' Italiana e per il forum de Il Giornale sei tu. Se sei in teteschia restaci e non rompere i cabbasisi!

Mr Blonde

Gio, 12/07/2018 - 15:46

per chi ha avuto la pazienza e anche magari la capacità di leggere (ci sono siti che lo riassumono in più intelelgibili slides) il famoso piano "b" di savona, si sarà fatto un'idea del grande sforzo che ci vorrebbe per non far crollare tutto nel giro di quei pochi giorni cruciali a partire dalla famosa ora 17,30 del venerdì dell'annuncio; ora immaginiamo di maio che gestisce la cosa, dall'alto di un licenziamento come cameriere e di qualche presenza al san paolo come steward. Poveri noi

flip

Gio, 12/07/2018 - 15:52

NinoNanco. Ed allora facciamo un'europa PIGS. con moneta nostra (tra poveracci) poi vediamo.sopravviveremo. non ci manca niente. e gliela possiamo far pagare cara. L'Europa cosa ci dà?

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 12/07/2018 - 16:04

L'Italia è cresciuta solo quando era fuori dal sistema monetario UE, lo dimostrano i grafici. Anche nei primi anni '90 con l'uscita temporanea che seguì alla svalutazione della lira la crescita schizzò verso l'alto. I tempi di consegna si allungarono di quattro volte e il problema era di aumentare la produzione... Bei tempi quelli della lira, in tasca poi non mancava mai e si riusciva anche a risparmiare. Alla grande. La nostra rovina è l'EURO.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 12/07/2018 - 16:05

@schiacciarayban - è stato votato dal popolo. E' democrazia. Piuttosto non ti ho mai sentito parlare degli incompetenti precedenti negli ultimi 7 anni, come mai? Amnesia totale? Allora è meglio che non scrivi niente.

GioZ

Gio, 12/07/2018 - 16:17

Se ci si iscrive a un club di miliardari e poi non ce la si fa a continuare a pagare l'iscrizione, meglio che si diano le dimissioni piuttosto che indebitarsi con gli altri soci.

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Gio, 12/07/2018 - 16:23

@Luigi Farinelli Vero! Un concetto tanto serioso come "debito pubblico", se sottoposto a una verifica più approfondita, si rivela più evanescente e meno concreto di quanto dovrebbe essere. Non si capisce bene, fra l'altro, cosa debba essere ricompreso in esso e cosa no. Qualche paese (non l'Italia) ne ha approfittato alla grande.

sbrigati

Gio, 12/07/2018 - 16:26

@flip 15,52 Risposta molto semplice, ci dà tutti gli abitanti del continente africano. Sembra anche che a molti ciò faccia immenso piacere.

dagoleo

Gio, 12/07/2018 - 16:32

Usciamocene dall'euro. La nostra economia andava meglio quando avevamo la nostra moneta.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 12/07/2018 - 16:35

Fusse che fusse la volta buona.

Ritratto di Aulin

Aulin

Gio, 12/07/2018 - 16:40

schiacciarayban anche tu hai delle nozioni bizzarre di economia oltre che di storia. Con la "liretta" e l'inflazione controllata l'Italia ha avuto un periodo d'oro prima , durante e dopo il boom, dagli anni cinquanta-sessanta fino agli anni novanta, anni dell'inizio della preparazione alla schiavitù euro. Dov'eri in quegli anni? Sulla Luna? Se n'è accorto anche un Paolo Barnard dell'inflazione controllata sai? Non c'è solo l'Argentina sai? C'è anche il Giappone, che va malissimo con la monetina, come no.

opuslupus

Gio, 12/07/2018 - 16:47

Da Savona nei giorni scorsi ad arrivare a questi articoli, credo che un’ altra trentina di miliardi di euro siano usciti dal nostro paese per andare in lidi più sicuri. Avanti di questo passo e tra un po’ i migranti saremo noi, ma a frontiere chiuse. Ma dateci un taglio e cominciate anche a parlare delle cose buone che abbiamo in questo paese e fate parlare economisti seri che mettano al confronto la nostr economia con quella di molti paesi della comunità . Forse qualche sorpresa positiva l’avrete. Quando c’era Silvio , diffondeva ottimismo, voi non fate che dipingere di nero il cigno. Ma andate a lavorare.

nerinaneri

Gio, 12/07/2018 - 17:02

Aulin: direi che giappone e italia sono paragonabili...mettetevelo in quell'involucro che avete sopra al collo: l'italia può essere paragonata solo all'albania o alla grecia, neanche ad argentina e venezuela che sono peraltro ricche di materie prime...

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Gio, 12/07/2018 - 17:05

@flip Noi poveri PIGS siamo in effetti i più ricchi d'Europa. Basterebbero soltanto i beni culturali, artistici e archeologici, senza contare neanche le bellezze naturali e il resto (agricoltura, manifatture, industria motoristica ecc.)per vivere alla grande.

GPTalamo

Gio, 12/07/2018 - 17:13

Chissa' perche', ma mi ricorda le minacce che la Francia faceva sulla Germania, per farsi ripagare i debiti della prima guerra mondiale dalla Germania. Un ricatto, sapendo che non si puo' pagare perche' esorbitante. Uno dei motivi per cui Hitler ebbe successo e' stato quello di contrastare i ricatti. Queste elite massoniche in Europa che controllano i popoli al di sopra dei governi non impareranno mai.

petra

Gio, 12/07/2018 - 17:49

Calma. Non mi capisco, sono loro a sbatterci fuori (cigno nero improvviso) o noi ad andarcene "l'uscita del ministro Savona è stata accolta con fastidio a Bruxelles. Ascoltiamo solo il ministro del Tesoro Tria". Decidetevi.

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 18:02

@franco-a-trier_DE - Posso sprecare il cibo, l'acqua e perfino l'aria. Ma non posso sprecare la moneta! La moneta si crea dal nulla, è una finzione giuridica e non una legge fisica. Attribuire la crisi allo spreco di moneta è solo un atto di suprema imbecillità.

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 18:06

@ comunistialmuro - Qualsiasi moneta verrebbe zero se non fosse più accettata in pagamento delle tasse. Se domani lo Stato non accettasse più l'euro per assolvere l'obbligo fiscale, l'euro varrebbe zero.

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 18:10

@ comunistialmuro - Immagina di creare un nuovo Stato. Devi tassare per avere fondi, ma i tuoi cittadini ancora non hanno soldi, quindi che fai? Ovviamente li crei spendendo denaro nuovamente emesso, accreditando così i conti correnti di famiglie ed imprese al fine di costruire strade, scuole, infrastrutture varie. Poi arriva il giorno di tassare. Ma se li tassi delle stessa quantità di denaro che gli hai dato inizialmente, cosa gli rimane? Nulla. Così capisci che tassare non serve a finanziare lo Stato. Basta emettere moneta. Capisci che fare il pareggio di bilancio, spendere tanto quanto tassi, tassi tanto quanto spendi, è dannoso e mortale per l'economia di un Paese. Capisci che tassare serve a creare una domanda per la moneta di Stato da parte del settore privato di famiglie ed imprese (vedi sotto), a contenere l'inflazione, ad impedire l'accumulo di capitali enormi (e monopoli) e indirizzare gli acquisti dei privati verso prodotti ecologici e sani. SEGUE

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 18:11

@ comunistialmuro - Questo semplice ragionamento è completamente incomprensibile a quelli del PD. Per loro lo Stato deve comportarsi come un padre di famiglia, ma in realtà è vero il contrario. Un padre di famiglia prima incassa e poi spende. Mentre lo Stato prima spende e poi ritira una parte dei soldi (cioè fa Deficit di bilancio). Il Pareggio di bilancio che ha messo Monti in Costituzione (dai 100 e togli 100) che ha affossato la nostra economia e che il PD si ostina a perseguire è una visione religiosa dell'economia che non ha nessun criterio scientifico. Chi non riesce a capire queste cose è un ignorante o un criminale. In ogni caso è qualcuno che non dovrebbe fare politica.

Antonio Chichierchia

Gio, 12/07/2018 - 18:22

Bene faremo la lira d'oro.

pollicino46

Gio, 12/07/2018 - 18:23

TonyGiampy....guarda che se ci sbattono fuori poi col piffero che l'Italia paga.....anzi vi è da sperare che succeda molti problemi in meno.....e sovrani in casa propria...!!! Non mi sembra che la Grecia con tutti gli aiuti ora stia meglio...e per i prossimi 30 / 40 anni dovra risarcire tutti i miliardi ricevuti in aiuto....bella roba. Alla Grecia hano dato due possibilità i burocrati di Bruxelles...Ho muori di fame oppure muori di stenti...!!!

maxxx666

Gio, 12/07/2018 - 18:31

I tedeschi potranno parlare quando sveleranno il loro vero debito pubblico e i buchi mostruosi che hanno le loro banche. Il vero problema sono loro.

Holmert

Gio, 12/07/2018 - 18:49

Ma certo, sono anni ed anni che la Germania e la Francia con in coda l'Olanda, ci dicono di ridurre il debito pubblico.- Invece l'Italia continua a spendere ed a buttare inutilmente danaro pubblico. Già con il fardello che avevamo ,Prodi e Ciampi, non dovevano forzare il nostro ingresso nella Ue. Che economista è uno ,che si mette in società pieno e stracolmo di debito e con un walfare spendaccione? Quello è stato il cappio che abbiamo intorno al collo, messo dai due. Ora i 5*, con le loro idee da bar dello sport,frequentato dai disoccupati perdigiorno, ci faranno saltare lo sgabello che ci sostiene ed il cappio di giugulerà.

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 19:04

@Luigi Farinelli - I debiti pubblici sono sostenibili, solo se espressi nella moneta sovrana emessa dalla BC creandola dal nulla. Gli euro con cui Bce fornisce le riserve delle banche, il famoso QE, sono moneta creata dal nulla. Si chiama espansione del bilancio, dove la Bce dal lato delle passività le riserve date alle banche e dal lato delle attività i titoli consegnati dalle banche in cambio delle riserve.

hornblower

Gio, 12/07/2018 - 19:16

@ opuslupus - quando c'era Silvio??? Si te lo raccomando, a parte ch'è stato ricattato e sarà sempre ricattabile, Silvio ha fatto una politica economica contradditoria, prima ha portato il bilancio in deficit primario, è stata la prima volta dal 1992, poi ha messo in cantiere l'iter parlamentare per mettere in Costituzione il pareggio di bilancio, vantandosi di sostenere che lo Stato è come una famiglia, con la differenza che lo Stato emette la moneta dal nulla, la famiglia no. Infatti, un padre di famiglia prima incassa e poi spende. mentre lo Stato prima spende e poi ritira una parte dei soldi - le tasse (cioè fa Deficit di bilancio).

Daniele Sanson

Gio, 12/07/2018 - 20:48

Non sono un esperto di economia europea e mondiale ma penso che Germania e Francia , che da anni stanno boicottando il Nostro Paese , arriveranno a mettere in atto il loro piano che é quello di sbatterci fuori . Complimenti a loro , dopodiché gli si rovescierá addosso il vassoio di ceramiche della UE e dovranno amaramente raccogliere tutti i cocci rotti dei Paesi che a ruota seguiranno l’Italia e manderanno a fanc.....o l’ EU intera . L’Inghilterra se ne é giá andata , Germania e Francia resteranno con il cerino in mano . DaniSan

brunog

Gio, 12/07/2018 - 20:55

I tedeschi cominciano a sentire il fiato della finanza angloamericana sul collo. Basti pensare che le tariffe doganali di Trump sono per lo piu' antitedesche, e poi c'e' Brexit dove l'Inghilterra vuole le mani libere perche' non e' disposta a perdere volume di affari dei settori bancario e finanziario a favore di Francoforte. C'e' un altro problema per la Germmania, Landersbanks, Commerzbank e Deutsche Bank sono piene di debiti e derivati, sottocapitalizzate. La Deutsche Bank ha derivati tre volte il debito degli USA, per la Bundesbank tutto regolare mentre per la Federal Reserve ha fallito lo stress test ed e' sotto monitoraggio dalle autorita' bancarie. Per l'Italia meglio sganciarsi dall'Euro e collegarsi con l'Inghilterra. Il bello si vedra' dopo il Brexit e con le nuove elezioni europee.

Yossi0

Gio, 12/07/2018 - 21:20

non ha torto no ! qualsiasi progetto deve ripeto deve prevedere la via di fuga, a prescindere dalla germania; lo insegnano i professoroni che oggi sono contro il Prof. Savona che vale molto di più dei sapientoni che lo hanno criticato.

Divoll

Gio, 12/07/2018 - 21:22

Mi ricorda una favola che mi leggeva mio nonno quand'ero bambino: Bertoldo se ne vuole andare e il re lo vuole cacciare.....

Divoll

Gio, 12/07/2018 - 22:50

@ TonyGiampy - Se ci sbattessero fuori, noi non gli dovremmo nulla! Per questo, sarebbe la soluzione migliore.

Divoll

Gio, 12/07/2018 - 22:53

@ schiacciarayban - E come mai non lo avevano capito quei grandi genii che erano al governo prima di Salvini e Di Maio (diciamo, fino a tre mesetti fa)? L'ho detto: non e' che le si e' schiacciato qualcosa di piu' dei rayban?..............

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 13/07/2018 - 00:42

@Divoll - impossibile che se li sia schiacciati, non li ha.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 13/07/2018 - 08:20

La Germania stà accumulando SURPLUS monetario senza investirlo (ne in EU ne in casa propria) perchè si stà preparando a parare la BOMBA più GIGANTESCA IN CASA PROPRIA che stà per scoppiare dai tempi di Lehman brothers. Che i tedeschi si tengano pronti, e naturalmente che si tengano pronti anche tutti i NON tedeschi che vivono in Germania, oltre a tutti quei gonzi italiani ed europei che continuano a mettere i propri soldini nelle banche tedesche, saturando così la piattaforma TARGET2.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 13/07/2018 - 08:22

@ hornblower 18:02 "La moneta si crea dal nulla, è una finzione giuridica" --- TRA TANTI COMMENTI LETTI QUI (anche alcuni particolarmente sciocchi) QUESTO È IL COMMENTO PIU' INTELLIGENTE CHE ABBIA LETTO, PERCHE è VERO. Fed BCE e le altre bc creano moneta A DEBITO, perchè la nostra è una società fondata SUL DEBITO. TUTTO EFFIMERO. Quando qualsiasi di noi decide di accendere un prestito o un mutuo, questo non viene concesso tramite riserva valutaria dell'istituto al quale vi rivolgete, MA SEMPLICEMENTE CREANDO UN DEBITO SUL BILANCIO DI QUELLA BANCA. Da quando (16AGO1971) l'amministrazione USA decise di sganciare il $ dal GOLD, si è dato il via alla speculazione più fantasiosa ardita e gigantesca inimmaginabile che continua ancora oggi. Le pressioni sul DEB PUBBL degli Stati sono una pagliacciata che fa comodo a CHI può gestire questa arma come RICATTO da esercitare su paesi deboli.

Savoiardo

Ven, 13/07/2018 - 08:59

Serve completare l'Unita' d'Italia:i beni ecclesiastici sono sufficienti ad annullare il debito pubblico,ecc...Abbiamo i nuovi Cavour,Garibaldi e soprattutto il Popolo,manca solo un Vittorio Emanuele II che non temeva la scomunica ed amava la Patria.

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Ven, 13/07/2018 - 09:14

Il problema italiano è soprattutto quello di avere accettato passivamente un’Europa a trazione tedesca, presupponendo che la Germania fosse un fulgido esempio di virtù economiche (gli Italiani tendono ad essere esterofili, e questo è un grave difetto quando si approcciano trattative nelle quali sono in ballo i propri interessi). Il “fulgido esempio di virtù economiche” non è purtroppo tale e molti economisti lo hanno capito da anni, anche se sono sempre stati trattati da Cassandre visionarie. Applicando ai conti tedeschi gli stessi criteri adottati per i conti greci (o italiani) si avrebbe un quadro d’insieme ben diverso da quello assunto come dogma e alla base di tanti ragionamenti pseudo economici. Savona, che non è l’ultimo arrivato, sa bene come stanno le cose, e per questo avverte che dobbiamo essere pronti a tutto.

rise

Ven, 13/07/2018 - 10:55

Il fatto che il debito superi il pil è una conseguenza del mantenimento di un certo livello di consumi a fronte di una frenata dell' industria che non solo non riesce a produrre , ma addirittura ad esportare. Un brutto destino per l' Italia: classe media in via di estinzione, casta che vorrebbe mettere le mani sui ns risparmi per correggere i propri errori, classe imprenditoriale poco sensibile ai mutamenti internazionali, giovani che non studiano, istruzione in mano ad imbecilli e incompetenti, con programmi di studio vecchi di decenni (altro che buona scuola), invasione di una manodopera che nelle intenzioni alimenterebbe solo una industria decotta con politiche di bassi salari. Che tramonto!