Anche LeU ottiene un ministero: ​Roberto Speranza va alla Salute

Roberto Speranza, segretario di Articolo Uno, prende il posto della grillina Giulia Grillo al ministero della Salute

Roberto Speranza è il nuovo ministro della Salute. Il segretario di Articolo Uno prende il posto della grillina Giulia Grillo che, sino alla lettura della lista di Giuseppe Conte, sembrava potesse mantenere la guida di quel dicastero.

E, invece, complici anche i numeri assai risicati in Senato, LeU ottiene un ministero nel Conte-bis, "tinto di giallorosso". Speranza è un 40enne che è cresciuto nelle fila della Sinistra Giovanile. Originario di Potenza, dove ha iniziato la sua carriera politica come consigliere comunale con i Ds, si laurea poi a Roma in Scienze politiche alla Luiss. Nel 2004 diventa assessore all'Urbanistica al comune di Potenza, mentre nel 2007 è presidente della Sinistra Giovanile. Due anni dopo, viene eletto segretario regionale dei democratici in Basilicata. Fedelissimo di Pier Luigi Bersani, entra alla Camera nel 2013 dopo aver sostenuto la candidatura dell'ex ministro dello Sviluppo economico alle primarie dell'anno precedente. Una volta in Parlamento, viene eletto capogruppo del Pd alla Camera, incarico che lascerà due anni dopo in dissenso col governo Renzi che decise di porre la fiducia sull'allora contestata legge elettorale, l'Italicum. Nel 2017 aderisce ad Articolo 1 - Mdp, il partitino della sinistra dem antirenzianache confluirà poi in Liberi e Uguali e col quale sarà rieletto alla Camera.

Commenti

Duka

Gio, 05/09/2019 - 09:18

Ora vediamo se avrà la forza ed il coraggio per togliere agli italiani il mercimonio del "medico della mutua". 9 su 10 sono al posto fisso con punteggio di laurea al minimo sindacale, nessuna specializzazione VERA, nessun concorso pubblico VERO, di fatto fanno i passacarte ma intascano 5/6000 Euro mese + la generosità delle case farmaceutiche. Un sistema assurdo gestito al pressapoco. CHI non ha i requisiti adeguati alla professione si adegua, partecipi a concorsi VERI oppure cambi mestiere.