Aquarius, i migranti a Valencia Ma la Spagna vuole già cacciarli

Canti di pace e applausi per la nave approdata ieri. Il premier Sanchez avverte: «Via chi non è in regola»

«Perché l'Italia non ci ha voluti?», chiede in francese un ragazzo di colore sui vent'anni. Assieme agli altri 629 immigrati, ridistribuiti su altre due navi d'appoggio - oltre all'Aquarius, la fregata militare italiana Orion e la Dattilo della Guardia Costiera - è appena sbarcato all'alba nel porto industriale di Valencia, quello con le petroliere, nascosto dal lato degli yacht.

Un plotone di 2.500 persone li aspettava con apprensione dalla sera prima. È il momento del caldo bienvigut (benvenuti) che la città di Calatrava regala ai rifugiati, in tante lingue, tranne quella dei cattivi: gli italiani senza cuore che, assieme alle autorità di Malta, li hanno respinti dieci giorni prima. «L'Italia non ci ha voluto. Dio sì», dice un altro immigrato, avvolto in una coperta. Viene affidato al suo tutor e traduttore che, dopo le visite mediche, gli spiegherà cosa lo aspetta. Perché secondo le leggi vigenti, che non sono migliori o peggiori delle italiane, potrebbe vedere sfumare il sogno di una vita in Europa ed essere rimpatriato. La Croce Rossa Spagnola si dà da fare perché le operazioni procedano senza intoppi, anche molto lentamente. Centinaia di volontari corrono su e giù dalla nave bianco-rossa. Tutto è sotto l'occhio elettronico delle telecamere di oltre quattrocento tv e seicento giornalisti accreditati per «il padre di tutti gli sbarchi», gli immigrati che nessuno voleva, che fuoriescono dal ventre dell'Aquarius, mentre le altre due navi con gli altri duecento sono in coda, come al casello autostradale.

Dai ponti, nella prima luce del nuovo giorno, si vedono braccia che salutano. Sul molo c'è un drappello di persone che ha passato il sabato sera lì, coi cartelli di benvenuto. E chi ha scritto un pensierino velenoso per il nostro Paese: «L'Italia ingenerosa non vi ha accolto, noi vi abbracciamo tutti». Poi si canta il lennoniano «Give peace a chance».

Sono le otto e il flusso di persone che lascia l'Aquarius continua. Qualcuno sbarca con le dita a «V» alla Churchill, qualcuno canta e balla. Intanto, il notiziario radiofonico di Cadena Ser Valencia dice ciò che nessuno ammette: il 70 per cento dei valenziani non vuole altri immigrati illegali. Perché la Spagna non è mai stata la terra promessa dei sin papeles. È, invece, un inferno con attese lunghissime che si concludono, nove casi su dieci, in amari rimpatri.

Il premier socialista Pedro Sánchez, accogliendoli e restituendo a tutti il diritto universale per la salute, è stato anche fermo nel ricordare che chi non ha «le carte in regola, in Spagna non può restare». Quindi, meglio smorzare subito la festa perché la luce del giorno che inonda Valencia porta già spiacevoli notizie: i minorenni saranno portati a Malaga, le donne in attesa e i malati in un'altra unità, sconosciuta, mentre per gli altri li attende un Cie, centro di identificazione ed espulsione che Amnesty International vuole chiudere.

La Spagna è il paese europeo che dal 2006 attua una severa politica di respingimenti e rimpatri. Nel 2009, all'apice della peggiore emorragia d'immigrati giunti alle Isole Canarie provenienti dalla zona sub-sahariana, ogni mese i voli charter riportavano in Africa dai 15mila ai 25mila rifiutati. Tanto che in Spagna chi vince l'appalto statale dei rimpatri, vince la lotteria di Natale: un affare da svariati milioni d'euro, pagati da Madrid.

Commenti
Ritratto di BM1883

BM1883

Lun, 18/06/2018 - 09:02

lungi da me dal commentare, poi ci sarebbe qualche intelligentone che potrebbe dire che sono razzista, ma dico solo che é un film già visto, quando un gruppetto di circa 1500 partì da Budapest a piedi, perchè in treno non potevano partire, causa le regole di Berlino della cul....a, e si diressero in Austria; auto, pulmann, gente con coperte e viveri, era settembre, 25/27 gradi, e tutti ad accusare Orban. Bene, solo 3 anni dopo tutti chiudono le frontiere, tutti copiano Orban,e la prima fu proprio la caritatevole Austria. Un film già visto, un remake.

pmario

Lun, 18/06/2018 - 09:04

In più di un TG ho sentito che la Spagna darà un permesso provvisorio con validità 45 giorni, poi chi risulterà non avere diritto di ospitalità sarà rimpatriato. Mi sembra una regola giustissima. Perchè non la si applica anche da noi anzichè mantenere persone, che si inventano di fuggire da guerre o persecuzioni per anni e che continuano a rimanere grazie a ricorsi, sempre pagati dall'Italia ?

brasello

Lun, 18/06/2018 - 09:07

Una domanda sorge spontanea: ma se la spagna riesce a rispedire al mittente dai 15 ai 25000 irregolari al mese (al mese????), cioè tutti i "non aventi titolo", come mai l'Italia non si riesce a fare lo stesso? i nostri politici sono stati inetti e non sono riusciti a fare quello che gli spagnoli hanno fatto senza problemi?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 18/06/2018 - 09:33

Li avete voluti? Portateli a casa vostra, non fate come in Italia che li mettono sul gobbone a tutti, poveri compresi.

nopolcorrect

Lun, 18/06/2018 - 09:47

"ogni mese i voli charter riportavano in Africa dai 15mila ai 25mila rifiutati." Bravissimi gli amici Spagnoli, complimenti, c'è solo da impaarare. Con 20mila rimpatri al mese riusciremmo a toglierci dalle balle 240mila abusivi paraculi in un anno!

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 09:54

Il premier Sanchez avverte: «Via chi non è in regola» io spero che la Spagna chiuda alla immigrazione perché vorrei andare a passarmi la pensione là e fxxxxxo alla Italia della Cei bastarda. Vogliono la mxxxa ? se la tengano. Sapete la forza della Chiesa ? i posti di lavoro nello stato che gestiscono. Sono una mafia pazzesca. Clientelismo settario e scientifico. Come se lo stato fossero loro. Basta saperlo.

Blueray

Lun, 18/06/2018 - 09:55

España es un paìs con bolas!

Cheyenne

Lun, 18/06/2018 - 10:01

Già il clandestino sapeva la pacchia che c'è in italia

GioZ

Lun, 18/06/2018 - 10:09

Non illudiamoci, fra poco ce li rimanderanno in Italia tutti o quasi.

tosco1

Lun, 18/06/2018 - 10:12

Mi sorge un dubbio a questo punto delle cose del mondo:Non e' che sarebbe meglio chiudere Amnesty International, visto che non si fanno i fatti suoi.?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 18/06/2018 - 10:28

Espulsioni? Poveri spagnoli! E chi rifornirà, poi, i loro tossicacci?

Libertà75

Lun, 18/06/2018 - 10:32

che bell'articolo di taglio comunista, complimenti al nostro Roberto Pellegrino! Primo, non esistono diritti dei migranti economici ad essere ospitati, coccolati e venerati. Secondo, tra il business dell'accogliena e il business dei rimpatri, è a rigor logico, preferibile il secondo poiché crea una quantità di esternalità negative inferiori, oltre ai minor costi indiretti. Tutti abbiamo un cervello, usiamolo! Saluti

DRAGONI

Lun, 18/06/2018 - 10:33

PORTARE TUTTI I SALVATI DALL'AFFOGAMENTO IN SPAGNA. DA QUI FARE ACCEDERE IN EUROPA GLI AVENTI DIRITTO ALL'ACCOGLIENZA ,GLI ALTRI A CEUTA E MELILLA OVVERO IN AFRICA DA CUI POTRANNO, A RICHIESTA E SE GLI SARA' CONCESSO, TORNARE AI LORO PAESI DI PROVENIENZA.

d_amod1

Lun, 18/06/2018 - 10:56

Evidentemente gli è andata proprio male e lo capiranno sul volo charter. I soldi ci vogliono e vanno spesi bene mentre da noi finiscono nelle solite tasche e i poveracci restano a carico delle ns comunità ad accattonare, sporcare e delinquere. Contenti loro e forse anche noi.

Ritratto di Gianluca_Pozzoli

Gianluca_Pozzoli

Lun, 18/06/2018 - 11:04

no, mio caro ragazzo, non vi vogliamo! non vi vogliamo perchè create solo problemi di ordine pubblico, perchè non avete senso civico e perchè mi state profondamente tra le palle

Magosirian

Lun, 18/06/2018 - 11:21

Per forza che vogliono venire in Italia come diceva Celentano " L'America è qua".

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 18/06/2018 - 11:22

PERCHE' MALTA LI HA VOLUTI? SE STAVA NEL SUO PAESE INVECE DI LASCIARSI TENTARE DALLE PROMESSE E LUSINGHE DEI TRAFFICANTI, NON LO CACCIAVA NESSUNO.

Una-mattina-mi-...

Lun, 18/06/2018 - 11:27

TANTE STORIE PER UNA BARCHETTA DI PASCIUTI VITELLONI: CHISSA' COSA DOVREBBERO DIRE GLI ITALIANI CHE MANTENGONO ORDE ILLIMITATE AD UFO

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 18/06/2018 - 11:28

ginobernard@, sai che ridere se la pensione ti verrà pagata in mini-bot.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 18/06/2018 - 11:41

I neri in africa,in europa non li vuole nessuno,NESSUNO.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 18/06/2018 - 12:08

"perché non ci hanno voluti? " ...simili dichiarazioni mostrano che c'è una attiva propaganda che illude e convince questa gente a partire. I nuovi schiavi, ingannati dagli schiavisti sionisti e massoni che vogliono meticciare l'Europa e danneggiare l'Africa.

fra1945

Lun, 18/06/2018 - 12:21

Ma non erano cosi contenti, ma cosi contenti che di più non si può?

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 12:22

"ginobernard@, sai che ridere se la pensione ti verrà pagata in mini-bot" guarda karmine56 ... fosse per me domani ne prenderei 30 mila e li spingerei dentro il vaticano ... così godono. Intendiamoci, finchè la chiesa di roma fa turismo religioso e vende gadget e fa cassa ... se c'è qualche pellegrino cxxxxxo che paga perché no. Ma quando ci riempie di primitivi e spesso violenti il paese anche io che sono abbastanza anti-italiano mi parte l'embolo. Per me la destra doveva vincere a man bassa. Prendere almeno il 60% ... la maggioranza assoluta. Ma l'italiano è una strana bestia. E ripeto la forza nella chiesa sta nel clientelismo ... lottizzano una valanga di posti di lavoro nel pubblico. Come se la Chiesa fosse lo stato. Mi viene da vomitare.

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 13:21

una domanda molto semplice ... quanti di questi migranti hanno smesso di essere un costo secco per i contribuenti ed hanno incominciato a creare PIL ... quanti ? l'uno per mille forse ? lo capirebbe anche un idiota che sono una maledizione per qualsiasi paese. A meno che non si usino i loro organi ... quelli sani intendo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/06/2018 - 14:28

Uno su mille ce la fa, cantava Morandi, caro ginobernard 13e21, gli altri 999 rimangono a farsi mantenere dalle tasse che pagano gli Italiani!!! PS Per quello che qui scrive di pagamento delle pensioni coi MINI-BOT rispondo che pagheremo le COOP con quel sistema e per chi qui scrive che Salvini vuole fare TUTTO, meglio uno che vuole fare TUTTO, che TUTTI che NON FANNO NIENTE!!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

Ritratto di giordano49

giordano49

Lun, 18/06/2018 - 16:05

commentare E' FACILE FACILE...! PRIMA VIENE IL " POPOLO DEGLI ITALIANI ", e poi, se necessario, QUEI CITTADINI IN REGOLA CON PERMESSO " GLI " ALTRI ? ".....rimangano negli stati da cui provengono, e in attesa del permesso eventualmente concesso...! FACILE ?..... < ESTREMAMENTE FACILE >...! così, risparmiate....TEMPO E DENARO per un altra OCCASIONE....! ma...: < SEMPRE.....IN REGOLA CON I PERMESSI....! >.

Drprocton

Lun, 18/06/2018 - 18:32

Sicuramente questi approdati in Spagna sono stati più sfortunati. Non c'è dubbio! In attesa di sapere se saranno espulsi, resteranno nei cie. E i tempi per esaminare le richieste sono molto più veloci di quelli italiani. Poi saranno pure espulsi e rimpatriati ma nessuno si permetterà di dire agli spagnoli "Rassiiisti". Qui abbiamo i mentecatti buonisti pronti a tutto pur di fare i moralisti a chi non condivide questa farsa

diavolodifuoco

Dom, 08/07/2018 - 10:29

viva l'italia