Arriva il diktat della Bce: "Aumentate ancora l'età della pensione"

L'istituto di Francoforte pretende le riforme: un messaggio indiretto al prossimo governo

Sembra ritagliato su misura per l'Italia l'ultimo richiamo della Banca centrale europea sulle pensioni. Nel bollettino economico, l'istituto centrale di Francoforte chiede che i governi dell'area Euro non facciano passi indietro sulle riforme e si appella perché si intraprendano ulteriori interventi per innalzare, l'età evitando di frenare l'attuazione delle riforme già approvate.

Secondo la Bce l'invecchiamento demografico comporta «pressioni al rialzo sulla spesa pubblica per pensioni, assistenza sanitaria e cure a lungo termine. Ciò renderà problematico per i paesi dell'area ridurre il consistente onere del loro debito e assicurare la sostenibilità dei conti pubblici nel lungo periodo».

Nell'anticipo del bollettino di qualche giorno fa, la Bce aveva corredato l'analisi sulla previdenza con le stime sulla crescita della percentuale di over 65 rispetto alla popolazione lavorativa. Da poco più del 30% nel 2016 a oltre il 52% nel 2070. In Italia, dove questa percentuale è già ora fra le più alte in Europa insieme a Germania, Grecia, Portogallo e Finlandia, nel 2070 sarà a oltre il 60%, una condizione che il paese condividerà con Grecia e Cipro mentre il Portogallo deterrà il primato negativo con il 67%.

La Bce ricorda che «hanno adottato riforme pensionistiche a seguito della crisi del debito sovrano». Peccato che ora «la rapidità di attuazione di tali riforme sia recentemente diminuita».

Il riferimento nemmeno troppo velato è all'Italia, anche se gli economisti di Francoforte specificano come non sia possibile «trarre conclusioni relative ai piani di riforma dei singoli paesi».

Il fatto è che, dopo la riforma Fornero, c'è già stato un intervento per attenuare gli effetti della riforma (l'Ape social, volontaria e Rita). Poi, nei palazzi delle istituzioni internazionali sono forti i timori che il nuovo esecutivo italiano, espresso da una maggioranza che ha tra i pochi punti in comune proprio quello di intervenire sulla previdenza, allenti ulteriormente i requisiti per la pensione.

La direzione da prendere è opposta: «l'implementazione di ulteriori riforme in questa area si rivela essenziale e non deve essere differita, anche in vista di considerazioni di economia politica».

Un richiamo molto simile a quello recente del Fondo monetario internazionale. Ma la Bce aggiunge un ulteriore tassello, specificando che l'unico modo per rendere sostenibile il sistema previdenziale è proprio quello di agire sui requisiti, quindi sull'età pensionabile.

«L'aumento dell'età di pensionamento» può «ridimensionare gli effetti macroeconomici negativi dell'invecchiamento». Abbassare l'importo delle pensioni, invece, può «contrastare in misura molto limitata tali effetti macroeconomici». Da respingere l'aumento di contributi che pagano datori e lavoratori, che rischia di esacerbare gli effetti negativi sui conti pubblici dell'invecchiamento della pensione.

Tra le righe, insomma, gli economisti della Bce bocciano interventi che puntino su una maggiore flessibilità in uscita in cambio di un calcolo meno favorevole dell'assegno previdenziale. Quindi anche l'Ape nelle varie versioni varato dai governi Renzi e Gentiloni. No all'aumento dei contributi, che poi è quello che propongono senza troppo clamore i sindacati.

Sì, invece, ad aumenti dell'età del ritiro. I richiami delle istituzioni internazionali riguardano spesso l'Italia, ma solo per ragioni di tenuta dei conti pubblici (nemmeno quelli strettamente previdenziali che sono in equilibrio). La nostra età del ritiro, per i pensionati del futurio, è già tra le più alte d'Europa.

Commenti

jaguar

Lun, 26/03/2018 - 09:12

E l'Italia dovrebbe sottostare al volere di questi dementi europei? Potranno anche alzare l'età pensionabile, ma è difficile arrivarci in perfetta salute, quindi le spese sanitarie ci sono ugualmente. Oppure per assicurare la sostenibilità dei conti pubblici, gli idioti europei suggeriscono la soppressione degli anziani? Se non usciamo al più presto da questo manicomio che si chiama Europa, per noi finirà molto male.

sibieski

Lun, 26/03/2018 - 09:23

questi buoni a nulla parlano del 2070..e non vedono il domani

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 26/03/2018 - 10:09

Anziché aumentare l'età perché non cominciano a tagliare le mega pensioni, mettete un tetto di 5.000 euro come massimo. Stabilite anche gli anni che una persona deve lavorare, se bastano 40 anni uno che comincia a 30 automaticamente andrà in pensione a 70...

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 26/03/2018 - 10:22

Giustissimo,portarla almeno a 75 anni, anche per mantenere tutta la rumenta che arriverà da tutto il mondo!ACCHHH SOOOO!!!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 26/03/2018 - 10:29

Sul serio? Minimo 90anni, accompagnati dai nonni e con sottoscrizione dell'Ape, altrimenti assicurazioni e banche nun magnano ad libitum! Ma va là, bu.ff.oni

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 26/03/2018 - 10:46

folle la richiesta della BCE! pensare che ci possa essere gente che non potrà mai godere della pensione perche per malattie e per lavori particolari sara obbligata a lasciare questa terra anche prima dei sessanta anni, ci permette di denunciare personaggi che per meriti politici, senza ave quasi mai versato cotributi, arrivano a percepire pensioni stratosferiche.

babilonia

Lun, 26/03/2018 - 10:52

Ma quale pensione!!!!!!Rispolveriamo piuttosto le camere a gas, dopo aver compiuto 70 invece di andare in pensione, una bella dose di gas letale edi è fatta.....

giovanni951

Lun, 26/03/2018 - 11:25

ma sono matti? mandateli al diavolo

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 26/03/2018 - 11:35

#LANZI MAURIZIO ... - 10:09 E, aggiungerei, togliere quella già erogata agli immigrati ultra 65 enni (regalo di Amato) che se la "scoppiano" a casa loro facendo vita da nababbi.

jaguar

Lun, 26/03/2018 - 11:52

Possibile che i fini economisti europei non si rendano conto che lavorare fino a settant'anni aumenta solamente la disoccupazione giovanile. E la nostra politica, come può permettere queste intromissioni e imposizioni, rimanendo in silenzio?

begallo

Lun, 26/03/2018 - 12:01

E' sufficiente mandare a casa tutti i nullafacenti che girano in lungo e in largo il paese dei cachi con smartphone e cuffiette, senza pagare biglietti dei treni (anzi per i controllori c'è il rischio di subire qualche condanna nel caso chiedano il biglietto), dimezzare o meglio non mandare più aiuti al terzo mondo, lo siamo già noi, pensioni a 1500 euro per TUTTI, riduzione dei finanziamenti all'Unione Europea, riduzione degli stipendi degli eurotecnoburocrati(lo stipendio minimo di un qualunque impiegato nelle cosidette istituzioni europeee è di 6000(seimila) euro al mese) , abolizione delle regioni a statuto speciale, ecc. ecc. ecc.

meverix

Lun, 26/03/2018 - 12:17

Usciamo al più presto dall'Europa prima che sia troppo tardi. Questa gentaglia vuol mantenersi alle nostre spalle.

lillo44

Lun, 26/03/2018 - 12:42

......ma dobbiamo sempre prendere lezioni da questi burocrati Europei che non hanno mai amato il nostro Paese?? Credo sia giunto il momento di far sentire la nostra voce in quanto la nostra Italia non ha nulla da imparare da questi Signori!!

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 26/03/2018 - 12:47

Persone pagate profumatamente per sparare idiozie ogni giorni. cosi' gli ultimi 10 anni di lavoro li passiamo per 80% in malattia, con buona pace delle casse dell'INPS che non spende in pensioni ma in cassa malattia . Idioti

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 26/03/2018 - 12:58

Io comincerei con quelle dei politici aumentare loro i contributi e mandarli in pensione dopo i 94 anni di età visto che a 90 anni sono ancora li belli vispi e sereni.

Rob150857

Lun, 26/03/2018 - 12:58

un paese che per campare chiede 200 milardi in prestito ogni tre mesi non ha molto margine di manovra se prima non mette a posto le finanze.

ulanbator10

Lun, 26/03/2018 - 13:10

Esiste una sola e sicura regola per sostenere i conti pubblici, in considerazione che i veri ricchi mai li vorranno sostenere di tasca propria, salvo rivoluzioni marxiste, oggi non pensabili, ed è quella di sopprimere i cittadini che abbiano compiuto i 75 di eta'.

piazzapulita52

Lun, 26/03/2018 - 13:31

Dovrebbero portare le pensioni a 99 anni! Ben pochi ci arriveranno!!!

Ritratto di ichhatteinenKam.

ichhatteinenKam.

Lun, 26/03/2018 - 13:41

yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh come sono umani «ridimensionare gli effetti macroeconomici negativi dell'invecchiamento».E uno dei tanti contaballe papponi aveva dichiarato che con "l'euro ho salvato l'italia!!"rita? ma la pavone?

luna serra

Lun, 26/03/2018 - 13:43

la legge Fornero è quella che ci ha salvato anche se nessuno lo dice infatti tutti a criticarla però l'hanno Votata sia FI che PD infatti Berlusconi in campagna elettorale difendeva la legge

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Lun, 26/03/2018 - 13:46

Quelli di Bruxelles hanno il tergo calloso a forza di non fare niente e pensare a virtuosismi statistici: quelli a 90 anni sono ancora sani e pimpanti nella loro neghittosità. Se ai milioni di disoccupati e precari italiani venisse garantito un lavoro, già la sperequazione si abbasserebbe e anche l'indice di fertilità nazionale farebbe progressi. Ciò che urge perentoreamente è lavoro per tutti e per tutte le fasce d'età attive con defiscalizzazione alle imprese. Il gap in passivo potrebbe essere colmato da una accorta e regolare politica migratoria. È illogico obbligare la gente a lavorare dopo 40 anni di contributi, non c'è il cambio generazionale che garantisce innovazione, maggiore efficienza e incremento del PIL. Se mai questo ennesimo diktat venisse approvato, il famoso reddito di cittadinanza rimarrebbe una utopia elettorale, oltre che intellettuale. L'Italia senza un governo forte e coeso è destinata al commissariamento, a.k.a., un girone infernale dantesco.

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 26/03/2018 - 14:13

Eh sì l'APE Social tanto strombazzata e non ancora pagata perché bloccata con pretesti menzogneri, vero Boeri & Associati?

gneo58

Lun, 26/03/2018 - 14:15

sostenibilita' ? presto fatto - fuori tutti i clandestini, 5 miliardi/anno recuperati, dimezzamento di tutti i parlamentari, amministratori e compagnia cantante, il restante 50% a 3000 euro/mese (e ne avanza)., altri miliardi/anno recuperati, e per ora mi fermo qui.

gneo58

Lun, 26/03/2018 - 14:18

luna serra - io dopo 40 anni di lavoro (LAVORO !) voglio andare in pensione - i miei contributi li ho versati - che mi facciano i conti e poi saputo l'importo, poco o tanto che sia me ne vado via - se tu vuoi restare fino alla morte accomodati.

Luigi Farinelli

Lun, 26/03/2018 - 14:28

(1) La BCE ha ormai di fatto la guida della politica monetaria, a economica e sociale europea espropriando progressivamente gli Stati nazionali della loro sovranità. Con la lettera di indirizzi da seguire inviata da Draghi il 5 ago 2011, per la prima volta un gruppo di eurocrati, indipendenti dal potere politico, si è intromessa imperativamente nella vita pubblica nazionale. La BCE è oggi l'unica a poter emettere moneta (prerogativa tipica di uno Stato sovrano il quale emette moneta in funzione della sua ricchezza) e STAMPA BANCONOTE SENZA PRODURRE RICCHEZZA. Se gli Stati in difficoltà si allineano, la BCE ne compra i titoli di Stato e ne diminuisce l'indebitamento. Se resistono, ecco il ricatto dello spread fatto aumentare. Se aumenta lo spread, lo Stato italiano per garantire i propri titoli con rendite più alte, aumenta il suo deficit a vantaggio della speculazione dei potentati finanziari....(continua su 2)

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 26/03/2018 - 14:29

.....Servono più "risorse"!!!Quelle che abbiamo non bastano per pagare le nostre pensioni!!!...."tagli"(vistosi) agli stipendi,di magistrati,parlamentari,dirigenti "pubblici",enti inutili,burocrazia inutile,et similia,niente?....Di questo non se ne parla?

Ernestinho

Lun, 26/03/2018 - 14:34

Ma andate a quel .... paese!

Luigi Farinelli

Lun, 26/03/2018 - 14:42

(2)...La BCE non agisce isolata ma di concerto ad altri attori: FMI, agenzie rating, l'Eurogruppo (Ministri Economia degli Stati con euro)radunandosi IN LUOGHI DISCRETI MA ORMAI A TUTTI NOTI (CFR, Commis.Trilaterale, Gruppo Bilderberg) dove non si fanno gli interessi degli Stati nazionali (UK, USA, Germ., Framcia, Ita...) perché l'obiettivo non dichiarato della BCE è proprio la liquidazione degli Stati nazionali, in un'Unione Europea che, presentata come una necessità economica, in realtà è stata una precisa scelta ideologica che tutto vuole meno che un forte Stato Europeo. Infatti i trasferimenti di potere avvengono non verso una sola istituzione ma verso una pluralità le cui competenze rimangono volontariamente oscure, in una confusione di poteri, in un'assenza di sovranità TALE DA ESIGERE IL COSTITUIRSI DI UNA SUPREMA AUTORITA' MONDIALE....(continua su 3)

Luigi Farinelli

Lun, 26/03/2018 - 14:53

(3)..Non per niente l'ex presid. della BCE Trichet in un discorso a NY il 26.04.2010 presso il CFR ha evocato l'urgenza di un super governo mondiale (vedi anche Napolitano in Senato). Siamo all'antica utopia della Repubblica Universale massonica (Draghi, Napolitano, Monti, Debenedetti, Letta, Prodi, guarda guarda, sono tutti adepti del Grande Oriente). La Repubblica Universale accarezza il sogno ugualitario di fondere tutte le razze, tutti i popoli, tutti gli Stati, in un mondo popolato da androgini agli ordini degli "Illuminati" che governano al posto loro (come sta avvenendo al giorno d'oggi); addirittura un'unica religione di stato sincretista in cui tutto viene accettato, tranne il Cattolicesimo di cui si sta programmando l'eliminazione (dopo toccherà alle altre religioni monoteiste) dopo quella degli stati nazionali....Continua su 4)

Luigi Farinelli

Lun, 26/03/2018 - 15:05

(4)...L'eliminazione della sovranità nazionale comporta come conseguenza logica l'eliminazione della rappresentanza politica. I tecnocrati (non eletti da nessuno) debbono comandare. I Parlamenti e i governi debbono diventare club, logge,gruppi di potere i cui interessi non c'entrano affatto con quelli nazionali. I tecnocrati aspirano a guidare governi d'emergenza (Monti, Letta, Renzi) con leggi di emergenza spiananti la strada alla dittatura giacobina come nel '700. Ma se nel '700 contro il giacobinismo si contrapposero insorgenze contro-rivoluzionarie, oggi abbiamo la Brexit, il Referendum italiano, il voto di marzo e persino Trump. I farabutti hanno sgamato che qualche cosa sta sfuggendo loro di mano. la reazione contro-contro-rivoluzionaria sarà dura, specie in presenza di tanti traditori delle patrie. (Da Corrispondenza Romana 12.11.2011).

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Lun, 26/03/2018 - 15:09

Facciamo come dice lui ad una condizione:che tutti i contributi versati vengano restituiti in un'unica soluzione,al momento in cui si entra in pensione oppure,al momento della morte,agli eredi. L'UE e' un'associazione a delinquere che,dopo aver saccheggiato i risparmi degli italiani,imponendo prima un cambio lira-euro di 2 a 1 e poi distruggendo il valore degli immobili attraverso l'imposizione di una tassazione folle sugli stessi,ADESSO sta cercando di mettere gli artigli sulle pensioni;poi tocchera' a sanita' e istruzione. Se l'Italia vuole sopravvivere,dobbiamo liberarci dell'UE,ma sopratutto dei suoi esecutori del PD;ai secondi,in particolare,ai loro eredi e ai loro clienti,va riservato lo stesso trattamento dei traditori in tempo di guerra,visti i danni arrecati alla nostra nazione.

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 26/03/2018 - 15:11

A Bruxelles sanno usare solo il pallottoliere..

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 26/03/2018 - 15:29

Gli avvinazzati del consiglio d' europa (minuscolo), perché non, già che ci sono, aboliscono le pensioni...e il problema è risolto.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/03/2018 - 15:32

Italia ormai è VITTIMA dell'Europa. Le inascoltate profezie che anticiparono l'ingresso nell'euro trovano riscontro nei fatti: lo abbiamo pagato duramente! Continuiamo a subire i dettami europei su ciò che dobbiamo produrre in misura limitata, per favorire le porcate prodotte nel centro Europa! Dobbiamo accogliere e tenerci gli immigrati clandestini: spettano solo a noi, per un pezzo di carta sacro ed intoccabile. Fino a quando, EURO E Germania, abuserete delle nostra pazienza? Salvini e Grillo riusciranno ha rovesciare la frittata? Spetterà noi (non "ai posteri") l'ardua sentenza, a condizione che ci lascino rivotare con una legge seria, a doppio turno, quella che i nostri politici non vogliono, per non rischiare di perdere la sedia in Parlamento: comunque vada, 5 anni di benessere non si rifiutano, MAI.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 26/03/2018 - 15:39

L’Italia ormai è VITTIMA dell'Europa. Le inascoltate profezie che anticiparono l'ingresso nell'euro trovano riscontro nei fatti: lo abbiamo pagato duramente! Continuiamo a subire i dettami europei su ciò che dobbiamo produrre in misura limitata, per favorire le porcate prodotte nel centro Europa! Dobbiamo accogliere e tenerci gli immigrati clandestini: spettano solo a noi, per un pezzo di carta sacro ed intoccabile. Fino a quando, EURO E Germania, abuserete delle nostra pazienza? Salvini e Grillo riusciranno ha rovesciare la frittata? Spetterà noi (non "ai posteri") l'ardua sentenza, a condizione che ci lascino rivotare con una legge seria, a doppio turno, quella che i nostri politici non vogliono, per non rischiare di perdere la sedia in Parlamento: comunque vada, 5 anni di benessere non si rifiutano, MAI.

Ritratto di karmine56

karmine56

Lun, 26/03/2018 - 16:25

Fa prima a dire di eliminarle.

giovanni235

Lun, 26/03/2018 - 17:32

Avranno pur un nome e cognome quelli che propongono queste cose?Una leggina fatta apposta per questi deficienti:per loro la pensione non prima del compimento dei cento anni!!!

flip

Lun, 26/03/2018 - 17:39

invece di aumentare l' età della pensione create LAVORO. ci sono troppi disoccupati. eliminate dall' Inps la CIG,la 104,i congedi matrimoniali, il costo e gli sprechi delle "risorse" boldriniane ed altre amenità. L'Inps può ancora esistere se c'è il lavoro, altrimenti tutti alla canna del gas.

flip

Lun, 26/03/2018 - 17:44

la BCE ha scoperto l' uovo mdi Colombo. manica di insulsi cialtroni arci stipendiati e senza cultura manageriale ed anche economica. L' Europa, se è Europa, deve creare lavoro per tutti e non solo contare i centesimi di euro che ci sono nel cassetto. siete una manica PIR-LA e ve lo posso dimostrare.

fergo01

Lun, 26/03/2018 - 17:45

ho capito che non volete più pagare le pensioni, ma fate schifo comunque, visto che da una simulazione fatta sul sito dell'inps andrò in pensione a 70 anni nel 2032....

Cheyenne

Lun, 26/03/2018 - 19:25

LAVORARE SINO A 100 ANNI

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 26/03/2018 - 19:25

è giusto, e magari dare un bel reddito di 1000euro al mese ai giovani disoccupati a fare la bella vita e non ricurvi come i lavoratori di una fabbrica, che lavorerà oltre i 65 anni.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 26/03/2018 - 19:31

Il metodo Cianciulli è più efficace. Un caffettino è ti ritrovi dentro una saponetta.

leopard73

Lun, 26/03/2018 - 19:51

ANDATE A QUEL PAESE CIARLATANI INGORDI SOLO VOI VOLETE MAGNARE IL POPOLO DEVE MORIRE PRIMA DI ANDARE IN PENSIONE è QUELLO CHE VOLETE VERO!! INFAMI

nerinaneri

Lun, 26/03/2018 - 19:57

...potete sempre cercare su internet a cosa è dovuto il buco inps, ma siete solo anziani bla-bla...

Ritratto di fraferra

fraferra

Lun, 26/03/2018 - 20:22

Perchè non viene messo un tetto max di 1.500 netti al mese? La pensione non è un Salvadanaio, è un contributo per vivere. Se una persona ha guadagnato, per sua fortuna, 10/15.000 Euro al mese, perchè deve percepire una pensione uguale? Ha già accumulato in Banca una cifra incredibile con 2/3 case di sua proprietà! Guardate i politici e rendetevi conto!

umbertoleoni

Lun, 26/03/2018 - 20:32

personalmente non me ne frega un tubo della UE. Una cronica tragedia imposta da una costituzione che si presta al vento dei potenti che muovono i fili, tuttavia quello delle pensioni erogate E NON COPERTE DAI RELATIVI CONTRIBUTI e'un problema che fa una fatica boia ad entrare nelle capocce degli italiani: allora mettiamola cosi': per esempio, al compimento del sessantesimo anno di eta' (o anche prima per chi ha iniziato a lavorare presto) TUTTI POTRANNO ANDARE IN PENSIONE PERCEPENDO OVVIAMENTE QUELLO CHE HANNO VERSATO DI CONTRIBUTI, con un piccolo contributo dello Stato SOLO PER I LAVORI VERAMENTE USURANTI (non certo i maestri di asilo). Chi avrebbe da ridire ?

Divoll

Lun, 26/03/2018 - 20:48

Arriva il diktat del popolo: cacciare Draghi.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Lun, 26/03/2018 - 21:08

Ah, ah, ah, ah! L'Inps è scarsa di cassa.

Antenna54

Lun, 26/03/2018 - 21:28

Prepariamoci con il vasetto di vasellina in mano! La vedo triste ...

Giorgio5819

Lun, 26/03/2018 - 21:54

No, va solo anticipata l'uscita dell'Italia dal criminale progetto di questa ue.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 26/03/2018 - 22:03

Ha ragione : la verità è che ormai si muore tardi , troppo tardi : bisogna innalzare : 85 anni sarebbe l'età giusta per andare in pensione : magari aumentando gradatamente di 3 anni ogni anno fino ad arrivare da 67 a 85 : in 5 o 6 anni si completerebbe . E così si finirebbe di parlare di riduzioni , vitalizi ecc. : è un disturbo per tutti questi altolocati , che ormai si possono definire Conti(titolo nobiliare) . Uhm , mi sembra tutto giusto . SE QUALCUNO ha qualche osservazione da fare se la tenga per sé . Yeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

titina

Mar, 27/03/2018 - 08:25

la devono smettere di usare i contributi dei lavoratori per fare assistenza, dare bonus di qua e di là, ci manca ora il reddito di cittadinanza e spariscono del tutto i contributi

flip

Mer, 28/03/2018 - 10:07

anche il periodo di contribuzione dei politici deve essere aumentato. Devono averne diritto almeno dopo 25/30 anni di legislature. lo stesso periodo per i sindaci,assessori governatori e cialrteoni vari. E, cosa importante, non devono svolgere attività professiionali personali proprie.

flip

Mer, 28/03/2018 - 10:10

la BCE pensasse a controllare il comportamente delle banche "europee" e, volendo, anche delle compagnie di assicurazione. e stop!

pensaepoiagisci

Mer, 28/03/2018 - 12:23

ma non dovevano pagarci la pensione gli extracomunitari..ah ..si son accorti che era tutta una bufala..quindi vogliono allontanarci dalla pensione il piu' lontano possibile..magari moriamo prima cosi' evitano di darla..visto che stanno anche facendo di tutto per eliminare le pensioni di reversibilita'

flip

Mer, 28/03/2018 - 16:40

io sono già vecchio e pensionato e spero che duri. ma per i futuri pensionati se non cambia il sistema sarà dura, molto dura.. la pensione è l'unica fonte di reddito quando sarete veccchi. pensateci adesso e fate tutto il casino possibile. i sindacati non servono a niente!