Asilo abolisce le feste del papà e della mamma: "La famiglia è cambiata"

I genitori sono subito passati alle vie legali. Ma il Comune di Roma difende la scuola

A Roma il collegio docenti di un asilo comunale ha abolito la festa del papà e della mamma. "La famiglia - hanno motivato le maestre - cambia continuamente". I genitori non l'hanno presa bene e hanno promesso battaglia a oltranza.

Come racconta Repubblica, alla scuola dell'infanzia Contardo Ferrini, nel quartiere Trieste della Capitale, il 14 ottobre è stata approvata una delibera che abolisce le feste della mamma e del papà. I genitori dei piccoli che frequentano l'asilo l'hanno saputo solo in occasione della festa del papà e sono subito passati alle vie legali. Nei giorni scorsi hanno, infatti, inviato una diffida per chiedere l'annullamento della delibera. Qualora l'asilo comunale non dovesse tornare sui propri passi, i genitori sono anche disposti a ricorrere al Tar. "Contestiamo le modalità con cui la scuola ha agito, senza metterci al corrente - ha spiegato Roberta Giudici, mamma di uno dei piccoli - quando abbiamo chiesto spiegazioni, ci hanno risposto che la decisione era stata presa nel rispetto delle famiglie allargate e dei bimbi rimasti orfani di un genitore. Nessuno è contrario a questo principio, ma così la scuola azzera la nostra tradizione, e non troviamo giusto che bambini tra i 3 e i 5 anni vivano in questo clima".

Paolo Masini, assessore comunale alla Scuola, ha difeso la scelta degli insegnanti. "Gli adulti non dovrebbero aver bisogno di fare crociate mettendo in mezzo i loro bambini - ha spiegato - la comunità scolastica non ha bisogno di ideologismi del genere. Siamo contro questo atteggiamento. Solo il pensiero che si debba andare davanti al giudice in un contesto con protagonisti bambini dai 3 ai 6 anni è preoccupante".

Commenti

Tuthankamon

Lun, 30/03/2015 - 11:19

Ecco altri utili idioti. Ma la mattina quando le persone escono di casa perchè non fanno un esame di coscienza prima di parlare a vanvera??

vince50_19

Lun, 30/03/2015 - 11:23

Masini: era sufficiente lasciare le cose come sono sempre state. Tutto questo per non disturbare le famiglie allargate o "diverse".. Ma quest'xxtime, Masini, hanno fatto reclami oppure il disturbo ve lo siete inventato, come di solito accade, in certe amministrazioni di sx sensibili alle loro ideologie preconcette? Certo che occuparsi di faccende così "risolutive" il tempo lo trovate a Roma, vero? E il resto, le strade, i problemi abitativi, purezza dell'aria, meno tasse etc.? @a@@i in cxxo e buon godimento..

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 30/03/2015 - 11:27

"La famiglia - hanno motivato le maestre - cambia continuamente" anche la scuola e il corpo "docente" fuori dalle palle i "deviati" e i "confusi"

SanSilvioDaArcore

Lun, 30/03/2015 - 11:27

Con lo stesso principio andrebbe abolito il gay pride, non è rispettoso per gli etero che non sfilano in cortei solo perchè tali... purtroppo tra poco vieteranno i matrimoni etero perchè irrispettosi verso le famiglia gaie..

Zizzigo

Lun, 30/03/2015 - 11:34

Questi, che DOVREBBERO educare i nostri figli e nipoti, in fatto di CAXXXTE non si fanno mancare proprio niente! Hanno già inaugurato l'era dei figli fatti a macchina. A loro piacerebbe, forse perché hanno problemi riproduttivi o altre e "diverse" necessità "stravaganti".

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Lun, 30/03/2015 - 11:37

Prosegue la crociata delle sinistre contro la Famiglia! Ma la Famiglia normale: quella con una mamma ed un papà. Magari avrebbero accettato la festa dei papà e mamme omosex. Ma siamo seri! Geneticamente i bambini nascono dall'incontro tra maschio e femmina e non c'è nessuna altra strada se non scorciatoie tipo uteri in affitto e simili. Ma sempre di maschio e femmina si tratta!!!!!

puponzolo

Lun, 30/03/2015 - 11:40

Il bambino orfano del genitore...ha il suo genitore nel cielo! Se non fossimo diventati aridi spiritualmente non ci sarebbe bisogno di mettere al bando niente

Massimo Bocci

Lun, 30/03/2015 - 11:44

Saranno tutte ragruppate in una festa/e di gruppo.....Oi, Oi, o gay prode...a cessi aperti.

java

Lun, 30/03/2015 - 11:45

anni orsono quando frequentavo la scuola elementare, la sezione vicina alla mia era stata funestata da diversi lutti, almeno 2-3 bambini avevano perso il padre o la madre, chi per malattia, chi per incidente sul lavoro (all'epoca non era comune il divorzio o altre motivazioni 'moderne'), e ricordo quella particolare sezione che non celebrava con lavoretti e disegni la festa della mamma o del papa'. Ho apprezzato la delicatezza di quel caso particolarissimo, ma la cosa non va riprodotta se non in casi simili, GRAVI lutti di piu' di un bambino. I figli dei gay non rientrano in questa casistica in quanto non vittime di un lutto ma di una scelta politica deliberata e non conforme. Ipocrita la scuola a parlare di crociata. Loro sono i primi ad usare i bambini senza l'autorizzazione dei genitori per i loro esperimenti sociali.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 30/03/2015 - 11:46

Cose dell'altro mondo.!!!

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 30/03/2015 - 11:56

Già, facciamo invece la festa dei ricch@@@i e delle lesb@@he.

gianrico45

Lun, 30/03/2015 - 11:56

Ma questi mostri da quale pianeta sono venuti?

Duka

Lun, 30/03/2015 - 12:00

Chi ha il potere di prendere queste iniziative? E' una scemenza da ogni punto di vista etico ed economico- Dal punto di vista etico è una sorta di disconoscimento di genitorialità da quello economico è come pretendere di fare viaggiare una automobile senza il motore. Davvero viviamo in un paese diretto da IMBECILLI ?

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 30/03/2015 - 12:00

Il citato Masini scrive nel suo blog : "Ho ricevuto da Ignazio Marino nel luglio 2013 l’incarico di guidare l’assessorato allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana, e, da dicembre 2014, l’assessorato a Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione dei Cittadini, con delega alla Memoria e al Dialogo interreligioso". – Visto come ha sviluppato le periferie ed i risultati delle infrastrutture + manutenzione urbana, è meglio che lasci stare la scuola e i bambini. Si occupi magari a fondo del Dialogo Interreligioso; lo impegnerà moltissimo e non avrà così tempo di far danno altrove.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 30/03/2015 - 12:02

E' solo il primo passo, il prossimo sarà sostituire la festa di mamma e papà con quella del froscio uno e del froscio due nonché della lesbica uno e della lesbica due!

lorenzo464

Lun, 30/03/2015 - 12:03

era ora, feste idiote fatte solo per sbattere via soldi in idiozie

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 30/03/2015 - 12:04

Evidentemente esiste e si fortifica la volontà di distruggere i valori tradizionali. Storie avvilenti, tipiche di civiltà in declino morale e sociale. Esattamente come nel bel paese, il nostro, quello dove le persone "di potere" abitano in appartamenti "messi a disposizione", sono refrattarie a pagare le multe e "commerciano" allegramente con la malavita, con cui vanno al ristorante per convalidare gli accordi fatti. E per sapere l’ora aspettano che arrivi puntuale uno dei tanti Rolex che piovono dal cielo.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Lun, 30/03/2015 - 12:06

Immensi utili idioti portanti linfa ai "genitori diversi" e alle truppe cammellate islamiche.Ma quand'è che vi faranno un esame per vedere lo stato confusionale in cui vivete? Ma a Roma piena di problemi,non avete altro a cui dedicarvi? Roba da chiodi,mannò roba da fuori di cervello.

giorgiandr

Lun, 30/03/2015 - 12:06

@SanSilvioDaArcore : sono d'accordissimo con te. Anche l'adozione da parte di coppie omosex secondo me dovrebbe essere vietata perchè metterebbe in difficoltà i bambini che avrebbero due mamme o due papà in confronto a un bambino con un papà e una mamma. Certo, si potrebbe ovviare proibendo la procreazione a coppie eterosessuali (sono certo che in alcuni ambienti "intelletivamente" avanzati ci si stà già pensando...).

elgar

Lun, 30/03/2015 - 12:09

Anche prima esistevano gli orfani, purtroppo, ma la festa del papà è stata sempre fatta e così pure la festa della mamma. Le famiglie allargate le fanno le famiglie stesse. E' una scelta loro. Allora anche la pubblicità televisiva sponsorizza i regali per tale festa. Aboliamo pure quella?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 30/03/2015 - 12:17

Ste "maestre" dovrebbero dormire preoccupate.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 30/03/2015 - 12:18

Avete rotto il c...o......per difendere una minoranza state distruggendo quello che DIO HA CREATO....VERGOGNATEVI E PREPARATEVI A DARE CONTO DOPO LA VOSTRA MORTE!

clamajo

Lun, 30/03/2015 - 12:23

L' islam troverà la strada spianata....

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 30/03/2015 - 12:23

non si deve ormai più adire a vie legali...UNA CURA VEGETALE ( bastonate prima dei pasti) A TUTTI I GENI CHE HANNO APPROVATO L'IDEA

sailor61

Lun, 30/03/2015 - 12:27

La giustificazione addotta dal sinistroso assessore è patetica e stupida! Sono stato purtroppo colpito da bambino dalla morte di mio padrte ma per questo a nessuno è mai venuto in meente di proibire ad altri di godersi e festeggiare il padre!!! La pretesa "educative" di questi soggetti è pari a quella dei gulag russi o dei campi di rieducazione cinesi!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/03/2015 - 12:34

Ovviamente il caso si presta alle inevitabili strumentalizzazioni. Io ho preparato i miei "splendidi" lavoretti per la festa del papà fino alla seconda elementare... a partire dalla terza stop, e nessun genitore protestò. Il motivo? Molto semplice: un mio compagno di classe ebbe la sventura di perdere il papà! Invito i solerti genitori che minacciano di ricorrere al TAR a guardare negli occhi il bambino che non possiede uno dei genitori, perchè morto o perchè scappato con l'amante uomo o donna che sia, e spiegargli il perchè lui non potrà consegnare a nessuno il suo lavoretto. Ecco... fatelo se ne avete lo stomaco.

ghorio

Lun, 30/03/2015 - 12:36

Le solite imbecillità all'italiana! Evidentemente, visto che si tratta di un asilo comunale, al comune di Roma continua la confusione.

agosvac

Lun, 30/03/2015 - 12:36

Egregio paolo masini, ciò che è davvero preoccupante è una cosa di questo genere: disconoscere che un bambino sia nato da un padre ed una madre!!! Capisco che la lobby omosessuale ormai imperversa ed ha un sacco di soldi disponibili( vedi elton john!), capisco che molti dirigenti questi soldini li prendono a palate, ma, cerchiamo di essere seri: padre e madre sono la base della famiglia tradizionale!!! Io contro gli omosessuali non ho niente, penso che ciascuno si debba vivere la propria vita sessuale come meglio crede, ma volere sovvertire le basi della società civile fino al punto da cercare di eliminare il concetto di padre e madre è solo un obbrobio!!!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/03/2015 - 12:36

elgar: e ti sei mai chiesto come potessero sentirsi quei bambini orfani, di padre, madre o entrambi, guardando i loro compagni che preparavano gli inguacchi per i loro genitori?

angelomaria

Lun, 30/03/2015 - 12:44

MA IN CHE MONDO VI STANNO FACENDO VIVERE NEANCHE ORWELL AVREBBE PORUTO PENSARE AD UN MONDO KAFKIANO SENZA SENSO I PEGGIOR INCUBODEI PEGGIOR SPICOPATICI NOSTRANI BENOLTRE TUTTE LE REGOLE CIVILI E SOCILI COME NE POTRETE USCIRE MI DISPIACE NON HO UNA VAGA IDEA MI RICIORDA TANTO IL DIPINTO IL PONTE!!!!!

angelomaria

Lun, 30/03/2015 - 12:47

ED IL MARCIO NO SMETTE D'USCIRE!!!ED E'IL LORO MONDO MONDO DI CUI IO E CREDO LA MAGGIORE PARTE DI VOI NON VOGLIA FARNE PARTE!!!!

giosafat

Lun, 30/03/2015 - 12:48

Insegnanti stupidi che più stupidi non si può....subito seguiti a ruota dagli altrettanto stupidi personaggi che li difendono. I genitori non devono perdere tempo col ricorso al Tar...a portata di mano ci sono sicuramente dei nodosi bastoni.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 30/03/2015 - 12:48

La famiglia è cambiata per quattro grulli chearrivano da lontano....genitore 1 genitore 2 genitore 3456. la fest dell'inverno ...la festa della primavera....MA FATEVI FURBI! Le nostre radici sono mamma e papà , sono la Pasqua di resurrezione e la nascita di Cristo a Natale...se poi volete cambiare le carte in tavola andate in Africa e on ci rompete il c...o!

Dako

Lun, 30/03/2015 - 12:48

Aboliamo tutto, ma proprio tutto a "condizioni" che aumentino solo le (Tasse)questa serebbe la civiltà del terzo millennio? Lo schifo del paese.... (l`italietta ridicola) non ha limiti, chi prende queste iniziative in autonomia merita di essere preso a schiaffi.

angelomaria

Lun, 30/03/2015 - 12:50

LORO GLI ESTRENISTI OMOCOME ANZI PEGGIO DI EBOLA E IRIS MESSI ASSIEME UNA PIAGHA SOCIALE DA DEBELLARE IL PEIMA POSSIBILE!!!

angelomaria

Lun, 30/03/2015 - 12:52

VERAMRNTE SCHOCCATO COSA POSSONO ARRIVARE A FARE EPENSARE!!!E NON CI SIANO LEGGI CHE LO PROIBISCANO???!!!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 30/03/2015 - 12:53

però se li sono votati.....

ORCHIDEABLU

Lun, 30/03/2015 - 12:53

AL NORD E DI PRECISO IN EMILIA ROMAGNA,BOLOGNA SOPRATTUTTO,SONO ANNI CHE SPERSONALIZZANO I BAMBINI PER FARLI DIVENTARE CONTESTATORI DI PIAZZA.Adesso che le famiglie si sono accorte che i figli venivano sfruttati per il gioco politico sia destra che sinistra,per interessi personali dei politici dei sindacati ed insegnanti,quindi stanno molto piu' attenti,ai bisogni dei propri figli,i cari dicenti e professionisti tirano fuori la scusa dei diritti dei gay per spersonalizzarli tutti etero e gay.

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 30/03/2015 - 12:54

ABOLISCONO IL PAPA' E LA MAMMA PERCHE' C'E' UNA VALANGA DI FROCI IN ARRIVO, UNA VALANGA DI ISLAMICI, UNA VALANGA DI ESSERI UMANI IGNORANTI CHE SE NE FREGANO DEL PAPA' E DELLA MAMMA....E PENSARE CHE ALMENO UNA MAMMA FORSE CE L'ABBIAMO TUTTI.

foreverfree

Lun, 30/03/2015 - 12:55

Le persone (immagino maestre, con la m decisamente minuscola)che hanno deliberato questo obbrobrio probabilmente non ha neppure chiaro chi siano le proprie madri o i propri padri.... forse sono state partorite da un uomo.... MA VERGOGNATEVI... siete semplicemente delle menti deviate e, probabilmente, non avete solo quelle di deviato!!!

eolo121

Lun, 30/03/2015 - 12:57

hanno ragione come genitori mettiamo i robot di sinistra

marinaio

Lun, 30/03/2015 - 12:57

Dai ragazzi, la famiglia si rispetta in tutt'altro modo. Non è certo la festa dl papà o della mamma che cambia le cose. Anzi finiamola con 'ste ricorrenze del c...zo tipo festa della donna, dei lavoratori, della memoria ecc.ecc.

foreverfree

Lun, 30/03/2015 - 12:58

AVEVO UN PO' PIU' DI CONSIDERAZIONE DELLE MAESTRE!!! Dell'Assessore alla scuola, la considerazione non c'è proprio come non c'è in tutta questa giunta che i romani hanno regalato a quel gtdcefdp del sindaco

angelomaria

Lun, 30/03/2015 - 13:00

CON LORO CI VOGLIONO LE VIE ILL'EGALI !! SONO IMEGAPROTETTI DEL SECOLO MA QUANDO IL MOMENO INIZIERA A SGONFIARE................EDIL VENTO INCOMINCRERA A GIRARE ALLORA CIRISENTIREMO!!!!

Franco Ruggieri

Lun, 30/03/2015 - 13:07

Allora istituiamo la festa del frocio e della lesbica

Franco Ruggieri

Lun, 30/03/2015 - 13:08

Dimenticavo: c'è da meravigliarsi che il Comune retto da Merdino sostenga quest'abolizione?

claudio faleri

Lun, 30/03/2015 - 13:20

frustrazioni comuniste......finalmente riescono a distruggere l'italia, si avvera il loro sogno e pensare che questi sxxxxxi sono pieni di soldi....comunisti italiani i più ricchi d'europa

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Lun, 30/03/2015 - 13:56

...chiudere l'asilo,mandare a casa tutti i docenti....a qualcuno tipo il dreamer_66 rispondo dicendo che le demenzialità le scriva o le racconti in famiglia...evitiamo sproloqui banali...la famiglia è una sola..punto e basta

lisanna

Lun, 30/03/2015 - 14:08

aboliamo tutto così non offendiamo nessuno. il mondo nuovo che si vuole costruire è senza identità, solo robot consumatori e non pensanti, beninteso!

luigi.muzzi

Lun, 30/03/2015 - 14:14

allargate, diverse, integrate o alternative... sempre 1 mamma e 1 papà abbiamo tutti !

elgar

Lun, 30/03/2015 - 14:17

@ dreamer 66. Fermo restando il mio profondo rispetto per chi soffre per la perdita di un proprio genitore non credere che abolendo la festa del papà o della mamma si possa abolire il dolore di questi figli. Che, ripeto, rispetto profondamente. Mentre nelle famiglie allargate il papà esiste bene o male. E, aggiungo, anche gli orfani hanno avuto, comunque, un papà che li guarda dal cielo. E che, sensibilità di maestre vorrebbe che si sottolineasse proprio questo.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 30/03/2015 - 14:21

Ecco la concretizzazione del detto: la madre degli imbecilli è sempre incinta. Complimenti indiciamo la festa dell'immigrato.

Ritratto di Rugello37m14

Rugello37m14

Lun, 30/03/2015 - 14:33

Insegnanti e scuola malati di protagonismo a tutti i costi, assertori di principi che stanno solo nella loro testa bacata di modernismo, di buonismo sciocco e fuori di ogni considerazione logica rispetto alla maggioranza delle famiglie che la pensano diversamente.

gesmund@

Lun, 30/03/2015 - 14:46

Con l'abolizione di queste feste, tanto lavoro in meno per gli/le insegnanti. Se invece si inventasse un premio addizionale in busta paga, con la loro dialettica di sinistra troverebbero il modo di giustificare le feste anche di nonni, nonne, fratelli, sorelle e zii. Li conosco bene. Questo avviene solo nella scuola pubblica o di stato.

mariolino50

Lun, 30/03/2015 - 14:52

Quelle feste sono inventate, prima non c'erano, come San Valentino e altre , tutte invenzioni consumistiche. Ho fatto l'asilo dalle suore, e il resto prima del 68, in tempi non sospetti di sinistra, e non esistevano, credo siano proprio americante per vendere cioccolatini, fiori e bottiglie di vino. Ora ci hanno spedito pure halloween, buttiamole tutte di là dell'oceano.

Ritratto di ilmax

ilmax

Lun, 30/03/2015 - 14:57

e sarà sostituita da " festa del genitore 1 e 2 " naturalmente non ci è dato sapere di che sesso siano! continuate a votare questa gente, continuate!

Libertà75

Lun, 30/03/2015 - 15:22

Siamo all'eterofobia più spinta e violenta e in tutto questo il partito di maggioranza tace... VERGOGNA!!!

Libertà75

Lun, 30/03/2015 - 15:25

@elgar, non può parlare di spiritualità a chi soffre di cristianofobia o eterofobia

bruna.amorosi

Lun, 30/03/2015 - 15:30

era ora adesso tolgano anche quelle degli innamorati degli zii e compagnie varie finalmente questa smania di festeggiare anche i gatti sarà finita e si risparmierà .perchè è soltanto uno spreco di soldi .

Ritratto di randagio41

randagio41

Lun, 30/03/2015 - 15:37

Ecco qua i soliti IDIOTI CON IN TESTA MARINO.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 30/03/2015 - 15:43

"La famiglia cambia continuamente" per le maestre della scuola dell'infanzia Contardo Ferrini di Roma? E da quando? Assurdo!

Ritratto di danutaki

danutaki

Lun, 30/03/2015 - 15:53

@ mariolino50....mi spiace contraddirla: il 19 Marzo é sempre stata la festa del papá !! A Roma si festeggiava (per papá e bambini) nel quartiere Prati con le zeppole di San Giuseppe (note fin dall'antica Roma)allo zabajone ed i primi cremini Algida...Quanto alla festa della mamma festeggiata da Greci e Romani (festa di Rea madre di tutti gli Dei e Cibele simbolo delle madri), in Italia fu festeggiata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi. Farebbe bene ad informarsi un po'...non crede ??

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Lun, 30/03/2015 - 16:07

Mi spiace contraddire l'assessore Masini, ma qui la cosa veramente preoccupante è che ci siano delle capre come quelle che hanno annullato la festa della mamma e del papà ad insegnare a dei bambini.Probabilmente questi pseudo insegnanti hanno sofferto da piccoli perché non avevano una famiglia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 30/03/2015 - 16:07

Eh, quanto casino per nulla! Si tratta solo di cambiare la semantica. Festa del genitore 1 e genitore 2.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 30/03/2015 - 16:23

Capisco che per quest'anno è tardi, ma se l'anno prossimo la benemerita "scuola dell'infanzia Contardo Ferrini" si ritrovasse senza iscritti?

VittorioMar

Lun, 30/03/2015 - 16:44

..non vale più perdere tempo!

Ritratto di lucia

lucia

Lun, 30/03/2015 - 16:46

la famiglia sarà anche cambiata, ma un padre e una madre anche se separati ce l'hanno tutti, il Collegio dei docenti...tutti clonati? o stanno già pensando alle adozioni gay?

magnum357

Lun, 30/03/2015 - 16:48

La nuova etica di sinistra impone genitore 1 e genitore 2 ? CHE SCHIFEZZA DI MONDO è diventato il nostro paese !!!!!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/03/2015 - 17:01

elgar: in questo momento tu stai parlando da adulto ad adulto... i bambini ragionano in maniera diversa. Non credo affatto che per lenire ad un bambino la sofferenza per la perdita del genitore sia sufficiente abolire una festività, penso tuttavia (e non da adesso)che sarebbe meglio evitare di infilare loro il dito nella piaga. Nessuno impedisce a nessuno di festeggiare i genitori, tant'è che faccio anch'io parte della categoria, ma ritengo opportuno e prioritario che un'occasione di festa ed allegria non debba trasformarsi per qualcuno (un bambino) in un momento di tristezza e malinconia.

giuromani

Lun, 30/03/2015 - 17:20

Abolire il carnevale (ci sono tanti bambni tristi); abolire la festa della donna (circa metà dei bambini sono maschi); abolire la Pasqua ed il Natale (ci sono bambini di genitori atei); abolire il 25 Aprile (i bambini non sono partigiani); abolire il 1° Maggio (i bambini non sono lavoratori); abolire il ferragosto(i bambini sono già in vacanza e non ne hanno bisogno); abolire il 2 giugno (tanti bambini sono stranieri); abolire il venerdì (non tutti i bambini sono musulmani); abolire il sabato (non tutti i bambini sono ebrei); abolire la domenica (non tutti i bambini sono cristiani). Abolire le materie scolastiche ma indicare: insegnante 1, insegnante 2 ecc... Abolire uomini e donne ma indicare: essere umano 1, essere umano 2, essere umano 3, essere umano 4, ed anche essere umano 5 (per i bisex).

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 30/03/2015 - 17:28

serramana1964: quindi una famiglia con un solo genitore non sarebbe una famiglia? E sarei io quello che sproloquia? Io invece le do un altro consiglio... le SUE, queste si, demenzialità eviti invece di raccontarle ovunque, su queste pagine e ancor più in famiglia. I suoi cari potrebbero disconoscerla.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 30/03/2015 - 17:50

è anche colpa "nostra" di dx e cdx, dovremmo essere più intransigenti, alzare veramente la voce, questi gli dai un "dito" e ti prendono un braccio, non protestiamo, non ci facciamo sentire, in francia e spagna protestano, ci adeguiamo presto al "tranquillismo" e al pensiero "comune" propagandato da questi DEVIATI ANCHE NELLE ISTITUZIONI! non parliamo dei nostri cd rappresentanti politici. sui bambini si deve fare una GUERRA, punto, se non valiamo meno di zero.

Ernestinho

Lun, 30/03/2015 - 17:52

Ma sì, in questo clima di cambiamenti ad ogni costo, dove ogni valore umano non conta più, aboliamo pure la famiglia! Non toccheremo mai il fondo della imbecillitè umana!

Ernestinho

Lun, 30/03/2015 - 17:58

Di pari passo con quella scelta di qualche "buontempone" di abolire il crocifisso nelle aule perché offendeva i musulmani!

elgar

Lun, 30/03/2015 - 18:23

@ Dreamer 66. Non hai tutti i torti. E' giusto non far sentire un bambino ancor più solo mentre gli altri festeggiano. Mi riferivo soltanto al fatto che magari le maestre, con un certo garbo, avrebbero potuto fare in modo tale da coinvolgere gli stessi tipo " il tuo papà non c'è più ma ti guarda da lassù" e simili. Ad ogni modo mi fa piacere sentire in te una certa sensibilità. Siamo distanti politicamente ma di fronte ai bambini che soffrono mi astengo da qualsiasi polemica.

plaunad

Lun, 30/03/2015 - 18:34

Non ho parole ! Ma in quali mani affidiamo i nostri bambini?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 30/03/2015 - 18:35

L'unica famiglia,quella vera,è formata da un uomo ed una donna.Solo questa potenziale famiglia dovrebbe avere accesso alla procreazione assistita.Genitore 1 ,genitore 2,il solito atto ipocrita di chi parla di famiglia al solo scopo di distruggerla,quanto meno manipolarne il significato.Pura ipocrisia.

terzino

Lun, 30/03/2015 - 18:39

Masini è proprio preoccupante sentire la sua difesa.

little hawks

Lun, 30/03/2015 - 18:40

Ma che vergogna queste maestre, l'assessore ed il sindaco!

hector51

Lun, 30/03/2015 - 18:40

Adesso hanno proprio rotto...................

Giorgio5819

Lun, 30/03/2015 - 18:49

E' ora di passare ai fatti, gli italiani veri devono riprendersi questo stato dalle mani lerce dei deviati di sinistra. Questa gente mentalmente confusa, sessualmente deviata, moralmente indecisa, ideologicamente incancrenita deve essere messa in un angolo senza se e senza ma.

Roberto Casnati

Lun, 30/03/2015 - 19:02

La festa del papà, come quella della mamma, deve essere abolita perché è un'idiozia inventata dai commercianti, non perché è cambiata la famiglia!

sminestra

Lun, 30/03/2015 - 19:13

per dreamer 66 Io purteoppo sono orfano di guerra e sono nato 30 giorni dopo l'uccisione di mio padre, nonostante questo ho sempre partecipato alla fgesta del papà, perche se sei un credente,(per te ho dei dubbi) mio padre da lassu mi vede e son sicuro che ultimamente che mi sono trovato a dover subire una operazione a cuore aperto lui era accanto a me e lo è tuttora VVIVIA I PAPA' E LA LORO FESTA .

sminestra

Lun, 30/03/2015 - 19:19

MIO PADRE E' MORTO CHE NON EROANCORA NATO.UCCISO DAI TEDESCHI. MA TI ASSICURO CHE LUI E' STATO SEMPRE PRESENTE NEL BENE E NEL MALE ED OGGI CHE SONO ANZIANO LO SENTO ANCORA PIU' VICINO

Anonimo (non verificato)

Tobi

Lun, 30/03/2015 - 19:34

ci vuole una bella faccia da parte di paolo Masini (assessore comunale alla scuola) ad affermare "la comunità scolastica non ha bisogno di ideologismi del genere... Solo il pensiero che si debba andare davanti al giudice in un contesto con protagonisti bambini dai 3 ai 6 anni è preoccupante". Ma se sono proprio loro con queste iniziative antifamiglia a fare ideologismi aberranti.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 30/03/2015 - 19:38

Va bene preoccuparsi per gli orfani. Mi pare però discriminatorio non preoccuparsi per i figli di mixxxtta. In fondo, anche loro non sanno chi è il vero padre e dovrebbero festeggiare la metà maschile del genere umano.

lamwolf

Lun, 30/03/2015 - 19:47

Paolo Masini è proprio e solo lei che è preoccupante con certe affermazioni vergognose. Si faccia vedere da uno bravo e speriamo bene!

killkoms

Lun, 30/03/2015 - 20:15

per un 1 % di famiglie "arcobaleno" che sono(o meglio che ci sarebbero...)!! così si fomenta solo disprezzo..!

elio2

Lun, 30/03/2015 - 20:33

Un'altro esempio di come la più strampalata e sempre fallimentare ideologia, chiamata comunismo continui a manifestarsi in tutto il suo sottosviluppo e la sua profonda ignoranza, utilizzando il totale asservimento delle menti più deboli e bacate della società, per distruggere la nostra cultura e la nostra civilà millenaria. Romani, qui urge cacciare sindaco e giunta a pedate al più presto, con ricovero TSO urgente.

anna.53

Lun, 30/03/2015 - 22:55

Da abolire per primo è il nome della scuola , del Beato cui è intitolata ( che, fra tante cose buone fatte viene ricordato nelle biografie in quanto bersaglio preferito degli anticlericali dell'epoca, poveretto e lo scrivo senza ironia) Per seconda da abolire la festa commerciale del papà e della mamma . Per terzi abolire gli stupidi e sciocchi che si vergognano di aver ( fin qui ) chiamato e onorato coi loro nomi il Padre e la Madre . Altro è festeggiare scioccamente o , peggio , senza rispetto per coloro i quali eventualmente hanno perduto padre o madre , che per primi ben sanno quale sia il dolore ....

Pitocco

Mar, 31/03/2015 - 00:20

Tranquilli, il disfattismo agnostico/illuminista di chiara matrice giudaico-massonica è ormai conclamato. In Francia è stata preparata una proposta di legge: 1) Per l’aborto, l’abolizione della «pausa di riflessione» di 7 giorni prescritta dalle leggi vigenti; 2) Espianti: gli organi del cittadino defunto gli saranno prelevati senza il suo previo consenso, e tantomeno dei familiari, a meno che non possano dimostrare che l’estinto – per iscritto – aveva previamente rigettato la donazione. 3) Abolizione definitiva del latino (e greco) dalle scuole – già erano discipline facoltative. In compenso, insegnamento dell’inglese dalle primarie, e di una seconda lingua viva dalla quarta elementare. Presto saranno legge anche in Italia...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 31/03/2015 - 00:37

Se vi è qualcosa di veramente preoccupante è questo assessore Paolo Masini che difende l'atto antidemocratico degli insegnanti. I GENITORI NON DOVREBBERO RICORRERE AL TAR MA RITIRARE PER PROTESTA I BAMBINI DA QUELL'ASILO RETTO DA IRRESPONSABILI COMUNISTOIDI. Ma che Ministero dell'Istruzione abbiamo che permette simili porcherie ideologiche?