Basta con questa invasione, ora serve un blocco navale

Chiariamo alla criminalità che lo Stato non collabora con questo traffico di vite umane stimato in 43 miliardi

Più viene coinvolta l'Unione Europea, più si intensifica il pattugliamento navale ed aereo nel Mediterraneo, più soldi si spendono, più vengono ridistribuiti volontariamente o forzosamente i «migranti», e più aumentano sia gli sbarchi di clandestini sia i morti annegati o intenzionalmente affogati. I conti non tornano.

Renzi, Alfano, Gentiloni e la Mogherini hanno ripetuto ossessivamente che questa invasione di clandestini si sarebbe risolta solo coinvolgendo l'Unione Europea, solo ripartendoci gli oneri, solo impegnando più mezzi e risorse di tutti gli Stati membri, solo contrastando unitariamente i trafficanti di esseri umani, solo ridistribuendo o comunque assicurando che anche gli altri Paesi accolgano quote di «migranti». Sostanzialmente ci hanno voluto far credere che più Europa si sarebbe tradotto in meno clandestini e in meno morti. Ebbene, se fossimo uno Stato serio, dovremmo prendere atto che i conti dicono esattamente l'opposto.

Il 22 giugno 2015 è iniziata la missione europea «EuNavForMed». Il primo novembre 2014 era iniziata l'operazione europea «Triton». Il 3 ottobre 2013, dopo la sferzata di Papa Bergoglio («Vergogna!»), per l'ennesima tragedia del mare (368 morti) al largo di Lampedusa, Enrico Letta diede via all'operazione «Mare Nostrum».

Ebbene se fino all'ottobre del 2013 l'Italia spendeva 1,5 milioni di euro al mese per il pattugliamento delle nostre coste fino al limite delle nostre acque territoriali, successivamente l'Italia ha speso circa 10 milioni di euro al mese. Quando l'Unione Europea è subentrata con l'operazione Triton, le risorse messe a disposizione sono rimaste sostanzialmente immutate a 10 milioni di euro al mese.

Gli sbarchi dei clandestini in Italia, che erano 37.000 nel 2008, calati a 9.600 nel 2009 e a 4.000 nel 2010 (grazie all'accordo tra Berlusconi e Gheddafi), sono schizzati a 62.692 nel 2011 (dopo il crollo del regime di Gheddafi), scesi a 13. 267 nel 2012, per poi iniziare un'escalation incontenibile: 42.925 nel 2013, 170.100 nel 2014. In Italia, al 21 luglio scorso, erano sbarcati 85.361 clandestini, più o meno lo stesso numero del 2014.

Complessivamente in Europa, nel solo mese di luglio, sono arrivati 107.500 clandestini, più del triplo rispetto al luglio 2014. Tra gennaio e luglio 2015 il numero dei clandestini è stato di 340.000, contro i 280.000 di tutto il 2014.

Ugualmente si registra un'escalation dei clandestini morti nel Mediterraneo. Erano 1.822 nel 2011, 350 nel 2012, 450 nel 2013, 3.500 nel 2014 (con Mare Nostrum), mentre siamo già a 2.500 nei primi 7 mesi del 2015 (con Triton).

Ci vuole tanto a capire che, più ci rendiamo disponibili ad accoglierli e più risorse investiamo per trarli in salvo, e più clandestini sbarcheranno e, di conseguenza, più morti ci saranno viaggiando su delle imbarcazioni fatiscenti?

Quando è che capiremo che l'unica soluzione per prevenire le stragi di clandestini è impedire che salgano su quelle carrette del mare? Possibile che non ci sia un magistrato che denunci lo Stato per manifesta collusione con la criminalità organizzata che lucra con il traffico dei clandestini?

Per porre fine a questa lunga scia di morti annegati o fatti affogare, come è accaduto con i cristiani, dobbiamo porre fine a questa invasione di clandestini. Imponiamo subito un blocco navale al limite delle nostre acque territoriali. Chiariamo alla criminalità organizzata che l'Italia non è più disposta a collaborare in un turpe giro d'affari stimato in 43 miliardi di euro. Mobilitiamo la comunità internazionale per investire nella formazione dei giovani nei Paesi d'origine dei clandestini, per offrire loro l'opportunità di vivere dignitosamente a casa loro. È ora di smetterla di ripetere in modo irrazionale che l'Europa è la nostra salvezza. È ora di riscoprire la ragione e il sano amor proprio, per affermare il bene degli italiani ed anche il bene vero delle migliaia di clandestini affogati in mare o sbarcati con la falsa illusione che saremmo il Paese del Bengodi.

Commenti
Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 30/08/2015 - 08:33

Lo Stato Italiano non è "complice" dell'invasione Afro-Islamica ma è il massimo responsabile visto che il principale partito di governo, il PD, ne trae enormi profitti milionari con la criminale distribuzione degli INVASORI, e non "profughi", verso Cooperative ad esso collegate. Il grande complice, invece, è il Vaticano che, per i medesimi motivi economici, supporta spavaldamente l'invasione per il tornaconto vergognoso di Caritas e greppie varie ad essa collegate.

molto_deluso

Dom, 30/08/2015 - 08:40

A cavallo degli anni 70-80 c' era un rapimento al mese. Al giorno d' oggi l' anonima sarda non esiste piu' perche' ad un certo punto si prese la coraggiosa decisione di bloccare i patrimoni della famiglia del rapito...quindi rapire per ottenere il riscatto divenne impossibile. Se vogliamo che non partano piu' qualcuno deve prendere la decisione di avvertirli che NON andremo piu' a soccorrerli.

vince50_19

Dom, 30/08/2015 - 08:44

Pecunia non olet? Verrebbe a dire che anche persone oneste si lasciano ammaliare da questo flusso incredibile di denaro. Peccato che lo stesso grondi "sangue"! Ma cosa volete che sia: basta fare come le tre scimmiette e tutto va bene. Giusto governo, Renzi e Alfano in particolare che fate finta di non sapere che c'è questo traffico immondo e che SOPRATTUTTO nulla fate per fermarlo? Non che voi mettiate in tasca alcunché, sia chiaro, ma non provate un minimo di repulsione, dormite sereni la notte, solo chiacchiere a perdifiato? Che il vostro dio vi dia, al momento giusto, quel che meritate (e qui mi fermo)..

Dolcevita1960

Dom, 30/08/2015 - 08:49

D'accordo con questo articolo Bisogna deninciare questo stato di cose....Lo Stato favorisce effettivamente l'imigrazione clandestina.....Rimpatriare immediatemente tutti questi giovanotti ben vestiti e ben nutriti e con smartphone ultimo modello che vengono a fare "le ferie" da noi...NON SONO ASSOLUTAMENTE PROFUGHI !!!!!!!! bloccare tutti sbarchi e soprattutto partenze BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 30/08/2015 - 08:56

Il ministero della Complicazione Affari Semplici sta lavorando a pieno ritmo, chissà perchè l'unica soluzione logica, quella del blocco navale, non viene adottata dalla UE. Dobbiamo per forza pensar male, ovvero che ci siano lobby europee che lucrano su questo stato di cose, e l'annuncio che l'invasione durerà decenni non fa che confermare il sospetto. Tra 2 anni e mezzo si rivota, gli italiani che non sopportano più questa schifezza sanno già per chi votare, lo facciano.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 30/08/2015 - 09:14

Un blocco navale è stato messo in pratica nel marzo 2011, durante l’operazione Nato “Unified Protector” contro il regime di Gheddafi: oltre alla pioggia di missili Tomahawk su obiettivi libici e agli attacchi aerei, le navi militari hanno bloccato le navi rimanendo in acque internazionali. Alla faccia di chi dice che il blocco è illegale.

marcello52

Dom, 30/08/2015 - 09:15

morettini, quindi ora anche la germania è colpevole in quanto ne ha già imbarcati 100mila, come lo è anche Obama e poi vorrei sapere qual'è la tua logica soluzione a questa tragedia visto che senz'altro ne avrai una attuabile immagino.

amledi

Dom, 30/08/2015 - 09:21

Mi rifiuto di credere che ci siano ancora soggetti dotati di cervello (anche se limitato) non in grado di capire che stiamo andando verso la completa, assoluta R O V I N A. La mia paura, riguardo a questa situazione, si sta trasformando in vero e proprio T E R R O R E.

INGVDI

Dom, 30/08/2015 - 09:32

Grazie a Magdi Cristiano Allam che cerca di aprire gli occhi ad un governo complice della criminale industria dell'invasione. Invano.

oscar67

Dom, 30/08/2015 - 09:32

Immagino,marcello52,che tu invece una soluzione ce l'abbia! forse e' quella di continuare ad accogliere 3000 profughi al giorno,sistemarli in alberghi di lusso e mantenerli all'infinito? Evidentemente pensi che abbiamo le risorse per fare questo.Evidentemente dimentichi i 4 milioni di poveri italiani che non hanno neanche abbastanza per mangiare.evidentemente dimentichi che essere cittadino di uno stato significa una forma di contratto che obbliga il cittadino alle tasse ma anche lo stato a curarne i bisogni minimali.

rokko

Dom, 30/08/2015 - 09:35

Un blocco navale al limite delle nostre acque territoriali si può fare solo nei confronti di altre navi e imbarcazioni. Le leggi internazionali lo impediscono nei confronti delle carrette del mare, assimilabili a naufraghi. L'unica soluzione che esiste è quella di dotarci di un sistema rapido, diciamo un mese, per accoglierli, identificarli e poi espellere quello che non hanno diritto di asilo. Tutto il resto è propaganda elettorale.

Lucaferro

Dom, 30/08/2015 - 09:38

Marcello 52 sei tu che susciti quel semtimento da te manifestato verso Magdi C. Allam poichè sei ideologicamente falso e non conosci ( meglio: fai finta di non conoscere) le verità. Il blocco si puó e si deve fare: l'invasione ad libitum non è possibile e nemmeno pensabile. Ma come pensi? Come fai a scrivere così inviperito davanti ad evidenti realtà!

maryforever

Dom, 30/08/2015 - 09:47

GRANDE MAGDI ALLAM

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 30/08/2015 - 09:57

I problemi legati alla possibilità di fare un blocco navale non sono solo legati al diritto internazionale, ma anche alla sua fattibilità pratica. Il classico blocco navale è quello che verrebbe fatto all'accesso dei porti, italiani o stranieri. Se si facesse per i porti italiani sarebbe molto impegnativo (tutta la marina + la guardia costiera), non coprirebbe tutta la costa, non impedirebbe gli sbarchi e non risolverebbe quindi neanche il problema dei barconi che prenderebbero comunque il mare. Il blocco navale al limite delle nostre acque territoriali, di cui parla Allam, è ancora più irrealizzabile: migliaia di miglia marine da "coprire" con le nostre navi, che risulterebbero del tutto insufficienti e sottratte ad altri compiti. Il blocco navale invece praticato ai porti del nord Africa sarebbe un atto di guerra rispetto ad altri Paesi. I maggiori esperti militari dicono che il blocco navale è irrealizzabile. Ci vogliono soluzioni internazionali condivise.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 30/08/2015 - 10:18

Purtroppo, in Italia come nel resto del mondo "civile", ciò che comanda è l'interesse economico. Al momento nel bel paese un forte gruppo politico-economico, centrato essenzialmente sulle cooperative, guadagna bene, molto bene, impegnandosi sull'immigrazione clandestina, aiutato in questo da altre forze più o meno parallele, fra cui il Vaticano, addirittura nella persona del suo vescovo, il successore di Pietro. Quando ai quattrini si unisce la pietà cristiana non c'è possibilità di fermarne il "progresso". L'interesse supera ed oscura la logica.

anmastru

Dom, 30/08/2015 - 10:22

L'obbligo di soccorrere i naufraghi esiste quando il naufragio è dovuto al caso. Questo lo spirito della regola.Qui non c'è niente dovuto al caso ma calcolo politico per alcuni,ladrocinio per altri. In Sicilia Alfano ha il 40 %. La sinistra vincerà sempre perché dà e in cambio ha. E noi che abbiamo creduto di lavorare e risparmiare ci troveremo con il cu per terra.Bravo Cristian.

michetta

Dom, 30/08/2015 - 10:30

Caro Magdi, con NOI, stai sfondando una a porta aperta! Sono....secoli, che andiamo chiedendo, supplicando, urlando, perfino minacciando, di PIAZZARE LE NOSTRE NAVI A DIFESA DEL NOSTRO TERRITORIO!!!!!!!! Tutti quelli che si sono succeduti al comando dei Governi più imbecilli degli ultimi cinquanta anni, HANNO FATTO ORECCHIE DA MERCANTE, anzi, adeguandosi a quella specie di Europa cosiddetta Unita, HANNO PEGGIORATO tutto quello, che allora, non si poteva lontanamente nemmeno immaginare. Oggi, nel 2015, siamo subissati da questi invader islamici, mussulmani, nordafricani, peggio del peggiore inizio della "favoletta"' Shengen, quando tutti i peggiori elementi dell'est europeo, si precipitarono in Italia, per rubare, stuprare ed uccidere. Go Salvini go

marcello52

Dom, 30/08/2015 - 10:31

rammento anche che l'Italia è quello fra i grandi paesi europei che ha meno immigrati di tutti, ma il vero problema è che gli altri paesi fanno rispettare le loro leggi , com'è giusto che sia , mentre noi non siamo capaci di farlo ( neanche ai tempi di Maroni) e se un paese non è capace di fare rispettare le proprie leggi non è certo colpa di chi arriva vero?

Ritratto di Gelsyred

Gelsyred

Dom, 30/08/2015 - 10:31

Marcello52 Più partono più muoiono. Sono mesi che vediamo tragedie spaventose. Quelle carrette non devono partire . Ci vuole poco a capire questa semplice cosa.

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 30/08/2015 - 10:33

A me interesserebbe un’analisi di Magdi, cioè di uno che è stato islamico e conosce i problemi africani, in ordine alle politiche euro-americane degli ultime due decenni In particolare vorrei un suo approfondimento con riguardo alla guerra alla Libia di Gheddafi, quella che Berlusconi dice di aver condiviso per ordine del Quirinale, ovvero di Napolitano, purtroppo servita a togliere il tappo al nord Africa.

Razdecaz

Dom, 30/08/2015 - 10:36

Condivido in pieno il suo articolo Magdi Cristiano Allam. L'invasione di clandestini dipende da quale tipo di governo guida lo stato in cui si vuole arrivare. Con Berlusconi fini(to) e Maroni le invasioni erano nulle. Con i partiti della falsa solidarietà sinistroide, sta succedendo questo. Quando l'Italia sarà afroasiatica la lingua non sarà più l’italiano, i valori, le usanze e la cultura non saranno più italiane, chiameremo i supporter e i garanti del business dei trafficanti di carne umana, le coop, la caritas, la mafia romana, renzi, alfano, boldrini, gabrielli, il papa, galantini, monreale, kyenge, chaouki, tutti i preti, vescovi, cardinali e tutti i politici komunistoidi, per stabilire la data, per festeggiare l'OCCUPAZIONE islamica.

marcello52

Dom, 30/08/2015 - 10:38

per ellebor0: in quel caso noi eravamo in guerra con la Libia ed è per questo che abbiamo potuto fare il blocco navale, a meno che lei non voglia dichiarare guerra a tutto il Mediterraneoe per quanto riguarda ammastru: l'obbligo di soccorrere chi è in difficoltà esiste Sempre!!! prima di sparare cavolate, abbiate la bontà di informarvi almeno un pochino.

marcello52

Dom, 30/08/2015 - 10:59

per Razdecaz: forse ti sfugge un piccolo particolare, a quei tempi non c'era la guerra nei paesi africani e la Libia aveva un governo stabile ( che noi abbiamo provveduto ad abbattere) e questi sono i risultati, ti ricordo anche che Maroni fece la più grande sanatoria di clandestini della storia italiana ( 700mila ) ed era quello che diceva ai sindaci che bisognava accoglierli, ti risulta? se la tua memoria è corta basta fare una ricerca su internet vero?

Ritratto di RoseLyn

RoseLyn

Dom, 30/08/2015 - 11:12

Signor Allam in quanto donna italiana la ringrazio per le Sue precisazioni puntuali da giornalista conoscitore della materia quale Lei è. Aggiungerei che oltre al problema degli sbarchi dei clandestini da mantenere e dei morti in mare si prospetta qui un enorme problema di ordine pubblico e di sicurezza come hanno già sottolineato i sindacati di polizia. Vogliamo parlare per favore degli italiani accoltellati sulle spiagge, delle donne violentate, delle nostre carceri che strabuzzano di stranieri irregolari. Ovvio dunque che tra le migliaia di clandestini quasi tutti maschi e giovani stiamo importando molta criminalità e potenziale manodopera per la criminalità già esistente nel nostro paese. Se noi fermiamo l'illegalità a monte impedendo lo sbarco dei clandestini o dove non è possibile bloccarli in luoghi sicuri e rimpatriarli al più presto, caleranno gli arrivi e le morti in mare e caleranno le aggressioni sui treni, nelle stazioni, sulle spiagge.

elpaso21

Dom, 30/08/2015 - 11:15

Ma l'operazione anti-scafisti (lanciata ad aprile) a che punto è?!

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Dom, 30/08/2015 - 11:20

@Libero pensiero.... evidenemente lei ignora l'esistenza di radar e ricognitori, o crede ancora che si cacci " a vista" come sui galeoni? Ha idea che tratto di mare riesce a coprire un singolo ricognitori? Se così non fosse, come fanno ad individuare i barconi che arrivano anche attualmente?

federico3

Dom, 30/08/2015 - 11:23

Intanto i cristiani nel mondo arabo vengono massacrati perché non hanno soldi per il viaggio e perché gli scaffisti sono jihadisti. Dobbiamo chiudere le porte e poi prendiamo i soldi per far venire quà i cristiani.

aitanhouse

Dom, 30/08/2015 - 11:24

NON SI PUO' FARE NULLA ASSOLUTAMENTE PER ARGINARE L'INVASIONE,INUTILE GIRARCI INTORNO. Una soluzione verrebbe dalla caduta di questo folle governo ,ma vedete quanta forza sta nelle poltrone occupate da personaggi che sono perfettamente coscienti che cadrebbero miseramente insieme al governo. Un'altra soluzione, la meno augurabile, potrebbe venire da uno sconvolgimento interno provocato da attentati o una vera sommossa da parte di questi disgraziati che si renderanno conto di non avere altro futuro che quello dell'assistenza da parte di coop o caritas che mirano solo al business.

anmastru

Dom, 30/08/2015 - 11:25

Marce sei un comunista all'italiana l'ho capito. C'eri quando fu redatto il codice della navigazione? Questa è una invasione che ha altri fini non è naufragio.

19gig50

Dom, 30/08/2015 - 11:35

Impiegando più mezzi non abbiamo fatto altro che ingolfare l'Italia con questi clandestini per il solo tornaconto dei sinistri, della chiesa e di tutte quelle coop e associazioni che ci speculano sopra. Come fanno questi politici compiacenti a guardarsi allo specchio senza provare vergogna per tutti quei morti che avevano illuso con la chimera di una vita migliore?!

chinondimentica

Dom, 30/08/2015 - 11:35

Io sono uno di quelli che sono "stanco" dei politicanti tutti e,credo che per questioni così importanti non possa decidere l'onorevole di turno ma deve passare dal Popolo sovrano per poter decidere democraticamente di quello che vuole fare del proprio Territorio e di tante altre cose.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 30/08/2015 - 11:40

La miglior cosa è nn incoraggiare I migranti a venire facendo intuire la disponibilità dell'Europa a ricevere tutti. Il blocco navale o terrestre in Libia poi è l'unica mossa sensata. E' in corso una ecatombe senza precedenti. Qualcuno sente un minimo di senso di colpa fra i "tanto buoni" che ,con la loro disponibilità incodizionata ,hanno incoraggiato questo esodo ? . Eppure quanti ,bambini ragazzi o madri,sarebbero ancora vivi al loro paese senza questo pericolosossimo buonismo.

venco

Dom, 30/08/2015 - 11:57

Accoglierli accontentarli e trattarli bene, come facciamo adesso, vuol dire essere complici degli scafisti. Due afgani arrivati in Friuli hanno detto di aver pagato 18 mila euro per arrivare, non è giusto accogliere i più furbi e ricchi e non aiutare i più poveri rimasti a casa.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 30/08/2015 - 12:00

Condivido in pieno il suo articolo Magdi Cristiano Allam.Go Salvini GO!!

Marcolux

Dom, 30/08/2015 - 12:01

Caro Magdi, non ho neanche finito di leggere il tuo articolo, ma certamente hai ragione su tutto, non ho alcun dubbio. Ti sei innamorato dell'Italia ma questo Paese di comunisti e traditori cacasotto non ti merita. Mi dispiace, riceverai dall'Italia solo delusioni e tradimenti. Sei scappato dall'Islam ma te lo ritroverai a comandare anche qui.

xgerico

Dom, 30/08/2015 - 12:03

I blocchi navali non servono a niente, solo in caso di guerra- Se uno "chiede" soccorso navale, non puoi esimerti dal non farlo! E tutta qui la "fregatura"!

aitanhouse

Dom, 30/08/2015 - 12:09

ebbene , ci sarà un punto in cui si dovrà dire :basta ! non si può essere tanto imbecilli da continuare all'infinito con questo travaso di clandestini, non è possibile svuotare i paesi da cui fuggono questi disgraziati:l'italia non è in grado di accogliere tutti e neppure l'europa.Bisogna solo avere le pxxxx di presentarsi a bruxelles ed annunciare che dal giorno tale gli italiani chiuderanno i telefoni , ritireranno i loro mezzi navali da operazioni di trasporto clandestini, e non accoglieranno più nessuno sul loro territorio. La nobile merkel, il supergenio hollande , e tutta l'accolita di buonisti con l'impegno degli altri, si rimbocchino le maniche e prendano il posto degli italiani che finora ,per quello che hanno dato , saranno incomparabili.

rokko

Dom, 30/08/2015 - 12:25

marcello52 aggiungo anche, per coloro che hanno poca memoria, che la soluzione adottata da Maroni fu identica a quella che si sta adottando oggi, con l'unica differenza che lui li teneva tutti ammassati a Lampedusa. Tanto quello che gli interessava era unicamente che stessero ben lontani dalle città del nord Italia, a qualsiasi costo. A me sembra più furbo distribuirli un po' dappertutto, nell'attesa di identificarli e poi espellerli o dargli lo status di rifugiato. Il problema semmai è che ci mettiamo troppo per questa seconda parte

Gabriele Rasconi

Dom, 30/08/2015 - 12:26

Questa soluzione secondo me presenta almeno tre problemi. 1) Come fare a distinguere i veri e propri rifugiati dagli altri immigrati? Il rifugiato è un cittadino straniero il quale, per il timore fondato di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza ad un determinato gruppo sociale o opinione politica, si trova fuori dal territorio del Paese di cui ha la cittadinanza e non può o, a causa di tale timore, non vuole avvalersi della protezione di tale Paese. Insomma parliamo ad esempio dei Cristiani iracheni, siriani e nigeriani: non possiamo da un lato parlarne, dall'altro farli sbattere contro un blocco navale. 2) Spesso su quelle imbarcazioni ci sono donne incinte, persone malate e/o ferite. Davvero respingeremmo anche loro? 3) Vero che i morti non sono diminuiti con le missioni, e anzi sono aumentati (anche se la causalità è ancora da provare), ma cose crediamo che succederebbe ai passeggeri di queste navi, una volta bloccate?

oscar67

Dom, 30/08/2015 - 12:26

caro marcello52,hai da dire su tutto e su tutti.ti ho gia' invitato a proporre soluzioni.Quanto al numero degli immigrati tranquillo! A 3000 al giorno presto supereremo tutti.Ti ricordo che. negli altri paesi gli immigrati in gran parte lavorano e cercano di integrarsi.Noi stiamo spendendo miliardi di euro per mantenerli a. tempo indefinito in resort di lusso

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 30/08/2015 - 12:36

Giustissimo, signor Allam... ma glielo spiega lei a quelli della ue e dell'onu? In quel mondo si va avanti solo a forza di pressioni, di potere contrattuale, di capacità di ricattare. O siamo disponibili a mettere sul piatto la minaccia di smettere di pagare miliardi alla ue, di uscire dall'euro, o di fare altre azioni eclatanti, oppure continueranno a vincere gli interessi dei più forti... che non coincidono coi nostri. Con quei burocrati non si tratta: si va giù a muso duro, e il più forte vince.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Dom, 30/08/2015 - 12:39

Per quel che vale... sono pienamente c'accordo, poiché sono anni che predico le stesse cose. Il governo, però, ha altri interessi, ci sono gli amici e gli amici degli amici, che ci lucrano: pecunia non olet, ma anche quelli che "credono" di fare del bene "in buona fede" sono dei veri mentitori! In TV (prima serata, canale di sx) è comparso un professore che "ospita" quattro clandestini. Afferma che non ci guadagna nulla, ma ha mostrato i conti e ci mantiene sé stesso, tutta la sua famiglia, tutte le spese ed anche la casa, tasse comprese!

anmastru

Dom, 30/08/2015 - 12:44

Marc52 non capisce la differenza tra naufragio e invasione.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 30/08/2015 - 12:45

Non serve un blocco navale, basta fare quello che fa la TURCHIA, guardate il TELEGIORNALE TURCO e IMPARATE. I Barconi vengono AGGANCIATI con delle FUNI e RIPORTATI SEMPLICEMENTE INDIETRO.

Franco Ruggieri

Dom, 30/08/2015 - 12:55

Per marcello52 (ma davvero sei ridotto così a 63 anni?): ricorda che la guerra a Gheddafi fu lanciata da quello stesso che derideva Berlusconi con la Merdel e che noi ci siamo dovuti accodare per le pressioni di re giorgio. Chiarito questo, la soluzione semplice sarebbe: uscira da Triton (o come diavolo si chiama) e impedire lo sbarco in Italia dei profughi/clandestini/ecc.dalle navi di altri paesi. Nel momento che Francia, Germanua UK, Svezia ecc. si rendono conto che devono portarsi a casa loro quelli che hanno "salvato", la smetteranno di andare a cercarli. E allora ... entrerà in vigore il ragionamento dei rapimenti in Sardegna ...

Blueray

Dom, 30/08/2015 - 13:08

Magdi Allam, approvo totalmente, dalla prima all'ultima parola del tuo articolo!

gisto

Dom, 30/08/2015 - 13:32

La Germania è vero ha più immigrati di noi (un pò gli è stata imposta dopo la guerra dai vincitori,visto il suo passato,ma sono 65-70 anni che assorbito e diluito questa immigrazione,che in quegli anni era principalmente fatta da persone che "VOLEVANO" costruire una nuova vita. Invece noi ci ritroviamo in pochi anni ad avere una immigrazione che dovrebbe essere diluita nel tempo e "digerita" dalla popolazione,invece che essere "imposta" ,poi con immigrati più desiderosi di essere assistiti che faticare a lavorare. Le ideologie corrono sempre a testa bassa e si fanno largo all'inizio,prima o poi troveranno un muro cui andarvi a sbattere.

eternoamore

Dom, 30/08/2015 - 13:49

GIUSTO, GIUSTISSIMO ERA ORA.

ziobeppe1951

Dom, 30/08/2015 - 14:08

@marcello52..l'obbligo di soccorrere chi é in difficoltá esiste sempre quando si lancia l'SOS non quando li si va a prendere sottocasa o si fanno le passeggiate in mezzo al mare

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Dom, 30/08/2015 - 14:31

@marcello52: COMPLIMENTI ha detto una cosa giusta, occorre dichiarare guerra alla Libia di oggi come la si è dichiarata ieri (2011), mi sa dire che differenza c'è ? Ieri la Libia era politicamente stabile, oggi è uno sfacelo, con 2 governi che si combattono e l'ISIS infoiato, terzo incomodo, che vuole le donne di Sirte da "violentare" impunemente, con la scusa dello sposalizio. Cosa aspettano gli Obama e i Sarkozy di turno a intervenire nello stesso modo ? Se a lei STANNO BENE TUTTI QUESTI MORTI, sia in mare che in terra, è un problema della sua coscienza cicisbea e non della mia, eviti quindi di darmi lezioni perchè lei ha "zero tituli" per venire a farmi la morale.

Giovanni2.1

Dom, 30/08/2015 - 14:33

...un'altro con le idee piuttosto chiare, solo che come altri nulla può se non denunciare la cosa, quelli che invece potrebbero metter fine a tutto, "giocano" con l'altra squadra.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 30/08/2015 - 14:45

Non ci sarà nessun blocco navale. Ci saranno invece invasione, riproduzione e sottomissione. Basta fare un giro davanti ad una qualsiasi maternità per capirlo. Nelle maternità italiane sembra di essere al Cairo o a Islamabad.

marcello52

Dom, 30/08/2015 - 15:24

mi sono assentato un attimo ed è scoppiato il finimondo; rokko, sono d'accordissimo con te. ma il fatto che ci vuole troppo tempo per l'identificazione deriva in gran parte dalle clausole presenti nella Bossi-Fini ( guarda un po) caro anmastru, il codice di navigazione, per l'esattezza codice del mare, dice che è obbligatorio soccorrere chi è in difficoltà e loro lanciano l' S.O.S. non appena in navigazione; Oscar mi chiedeva soluzioni, penso che l'unica possibilità sia quella di agevolare un governo libico riconosciuto dal popolo e poi collaborare per fare dei centri identificativi in loco dove distinguere chi può partire in quanto profugo e chi no in quanto non ha i requisiti ed è quello che stanno tentando di fare. ogni altra soluzione semplicistica vi venga spacciate ( alla Salvini o Meloni) è pura e semplice propaganda fine a se stessa.

Razdecaz

Dom, 30/08/2015 - 17:00

professor marcello52 Non credo sia lei a dovermi dire quello che devo fare o no, non le pare? O vuole essere lei ad impormi cosa dire e non dire?!?....la solita democrazia in salsa komunistoide.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 30/08/2015 - 17:09

Immagini bene @marcello52 - La prima logica soluzione a "questa tragedia", determinata da USA, Francia, Germania per aver pianificato il mostruoso assassinio di Gheddafi, è che si facciano carico loro per primi delle conseguenze. La seconda è che tutti i "profughi e clandestini" siano dirottati primariamente verso i ricchi Stati Arabi ed Africani che, oltre ad essere stracolmi di quattrini, sono anche molto più affini con le popolazioni migranti. Infine con tutti loro verso le destinazioni descritte imbarcherei anche uno degli ultimi idioti come tu dimostri di essere

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Dom, 30/08/2015 - 17:25

@Overdrive - 11:20. Cosicché si tratta solo di far funzionare la tecnologia? Con radar e ricognitori si possono individuare i barconi, come già avviene oggi? Perfetto, e allora a cosa servirebbe il blocco navale? Faccia funzionare la logica: o il blocco navale è massiccio e serve effettivamente ad interdire il passaggio dei barconi (ma se gli spari e non presti soccorso vai certamente contro il diritto internazionale), oppure non serve a nulla, visto che si possono comunque individuare i natanti in arrivo. Per me si tratta solo di una posizione politica propagandistica, visto che esperti come l'ammiraglio Fabio Caffio dicono esplicitamente che è una misura irrealizzabile.

anmastru

Dom, 30/08/2015 - 17:43

Marcello ogni tanto apri il vocabolario:naufragio e invasione are different! Te'capi'o no.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 30/08/2015 - 17:46

MARCELLO Carissimo NON dare la colpa alla Bossi-Fini che non c'entra niente. Le lentezze nei respingimenti e/o espulsioni sono da addebitare alla Turco/Napolitano, che consente al richiedente asilo che non viene riconosciuto come tale,di fare RICORSO fino al terzo grado di giudiziooo, sai cosa vuol dire?? Che il FURBACCIONE se ne sta in Italia a farsi mantenere da NOI per qualche anno. Hai capito o devo farti un disegnino??? TUTTO IL RESTO come cantava il Califfo È NOOOIAAA!!!! Pace e bene dal Nicaragua FELIX. PS Quando abbiamo governato Noi dal 2008 al 2011 abbiamo fatto l'ERRORE CHE NON RIFAREMO PIU, DI NON ABOLIRE QUESTA FAMIGERATA LEGGE.

vince50_19

Dom, 30/08/2015 - 17:59

Marcello52 - In Italia vi sono, censiti, quasi 6,3 milioni di immigrati (fonte Istat): chi ci ha ordinato di averne di più? Abbiamo anche un debito pubblico di oltre 2.259 miliardi di euro (fonte: finanza pubblica, fabbisogno e debito - B.d'I.), debito che in Europa NESSUNO ha, ivi compreso gli interessi da pagare sul debito pubblico che ogni anno assommano a circa 60-70 miliardi di euro da pagare. Gli immigrati ci costano diversi miliardi di euro all'anno, ai nostri circa 9 milioni di poveri - fra poveri in canna (4,1) e quelli sulla soglia della povertà (i restanti) - cosa diamo? Il governo si interessa di questa povera gente per PRIMA? A me pare proprio di no e se sostiene il contrario me lo dimostri (con link ad hoc).

Borbone

Dom, 30/08/2015 - 18:06

Condivido con il Signor Morettini, aggiungerei che è ALLUCINANTE proprio che un esponente del Governo ITALIANO del PD anni addietro la Kyenge sventolavano lo striscione con su scritto essere Clandestini non è reato, a me sembra il contrario x me è Reato e come se i soldati di guardia al Quirinale direbbero entrate pure che non commettete nessun reato ma stiamo scherzando di cosa sono capaci questi D..........i del PD sono cose gravissime ma come al solito tutti Tacciono.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Dom, 30/08/2015 - 21:33

Bravo Magdi Cristiamo Allam, condivido ogni sua parola. Anch'io mi chiedo da tempo perchè nessuno denuncia il governo italiano. Temo sia per le metastasi che questo cancro ha esteso ovunque. Siamo immersi nelle sabbie mobili dell'ipocrisia e vittime di un'associazione a delinquere che per i propri calcoli di potere e denaro, cifre mostruose, non esita a distruggere vigliaccamente una nazione e il suo popolo. Uno dei peggiori crimini contro l'umanità della storia. Chi pensa che esagero aspetti e vedrà.