"Basta con le solite lobby che censurano i cristiani"

Il segretario generale della Cei sul caso della benedizione delle aule a Bologna: "È la prova della dittatura delle minoranze, grave rischio per la democrazia"

«Purtroppo si sente l'esigenza di censurare attività extrascolastiche quando queste riguardano una dimensione religiosa, soprattutto se cristiana o cattolica. Si vuol negare una rilevanza culturale».

La denuncia arriva da monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei (Conferenza episcopale italiana), che commenta così a Il Giornale la decisione di alcuni docenti e di alcuni genitori di ricorrere al Tar contro la benedizione pasquale organizzata in tre scuole di Bologna su richiesta di alcuni parroci del capoluogo emiliano.

Monsignor Galantino, come commenta la decisione di questi 11 insegnanti e di questi 7 genitori di far ricorso al Tar contro la benedizione pasquale a scuola?

«Direi innanzitutto in modo chiaro che un po' alla volta, in alcuni posti e su alcuni temi, il sacrosanto rispetto per le minoranze sta diventando solo un modo ipocrita e aggressivo per instaurare la dittatura delle minoranze. E guarda caso, sono sempre le stesse, dietro le quali si accampano vere e proprie lobby di pensiero. Denuncio questo perché ciò rappresenta una malattia mortale per la democrazia e una chiara forza di riflusso per una cultura liberale».

La benedizione era non obbligatoria e prevista al di fuori dell'orario scolastico…

«Ecco, nelle nostre scuole ci sono tante attività extrascolastiche e in genere nessuno si sogna di andarle a censurare. Guarda caso, si sente l'esigenza di farlo quando riguardano la dimensione religiosa. Ricordo che in Emilia, diverso tempo fa, era stato fatto un invito a tener lezioni in orario extrascolastico a personaggi che meritano tutto il rispetto da parte nostra, ma che rappresentano soltanto una parte della cultura antropologica italiana. E tra l'altro si trattava di un'iniziativa decisa senza il consenso degli organi istituzionali della scuola. Mi piacerebbe sentire il parere di questi personaggi di fronte a episodi come questo delle benedizioni pasquali a Bologna! Mi piacerebbe proprio vedere se queste persone mostrerebbero lo stesso entusiasmo».

Secondo lei perché si vuol «censurare»?

«Secondo me c'è una voglia matta di voler negare rilevanza culturale al fatto religioso soprattutto se questo fatto religioso riguarda il cristianesimo e il cattolicesimo in particolare. C'è in atto un tentativo di mettere all'angolo ogni manifestazione religiosa cristiana e cattolica! Questa gente che dice di amare tanto il diritto e la costituzione, probabilmente non conosce bene i solidi e riconfermati principi dell'ordinamento giuridico italiano e ignora, spero non volutamente ma solo per ignoranza, le basi delle convenzioni internazionali che riguardano la fede».

Cioè?

«Queste persone dimenticano che la fede ha bisogno anche di segni, di gesti, di manifestazioni esterne. E le benedizioni sono uno dei segni per la nostra fede».

Una vicenda che ricorda tanto quella del crocifisso o del presepe nelle scuole...

«Il quadro è sempre lo stesso! Quando fu per il presepe non ricordo di aver sentito musulmani dire che erano disturbati da questo simbolo! Mi vien da pensare: ma vogliamo un po' difendere anche la nostra cultura, ciò che ci appartiene, ciò che anche nei segni esterni dice la nostra matrice culturale se proprio non vogliamo parlare di matrice religiosa? Penso che questi modi di fare rappresentino soltanto una sorta di virulenza gratuita».

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 07/03/2015 - 08:50

io posso capire che uno diventi ateo, ma che vada ad imporre agli altri di non praticare quei riti che si tramandano da millenni, mi sembra una cosa da condannare, come bruciare la bandiera. Esiste il vilipendio di religione? Quindi si usano tutte le leggi per multarli e condannarli se esistono degli articoli consoni a questo affronto.Questa gente sono quelli che poi se vedessero i ragazzi musulmani che ad una certa ora di lezione, stendere nel corridoio della scuola un tappetino e mettersi a pregare, li lascerebbero fare dicendo chè fa parte di una usanza loro. Capito i cicisbei? Rispettano gli stranieri e non gli italiani, ma chi li ha insegnato? Con quale compagnia hanno frequentato, per avere questo odio? A questi ci vorrebbero veramente gli ISIS.

ammazzalupi

Sab, 07/03/2015 - 08:58

Egregio monsignor Nunzio Galantino, SE i suoi confratelli (quando è l'ora di votare) facessero meno propaganda e proselitismo in favore dei KOMUNISTI e di quanti odiano il cristianesimo e le proprie radici cattoliche, probabilmente oggi NON ci sarebbero "questi modi di fare che rappresentano soltanto una sorta di virulenza gratuita". Per troppo tempo avete seminato vento. E lo fate ancora oggi, aprendo le braccia alle centinaia di migliaia di musulmani che non vedono l'ora di tagliarci la gola! La tempesta vi spazzerà via senza pietà. Come sta spazzando via l'immagine del Cristo dal cuore della gente. La COLPA, caro monsignore, è esclusivamente VOSTRA.

Bodrus

Sab, 07/03/2015 - 09:03

il politically correct porta le minoranze a comandare sulle maggioranze alla faccia delle democrazia.. io sarai per una bella democrazia autoritaria ..

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 07/03/2015 - 09:08

Eminenza carisssima, più che "dittatura delle minoranze", questi sono gli evidenti risultati della vostra sfrenata "accoglienza", non importa quale e non importa chi; del vostro "buonismo" di maniera, stracotto in tutte le salse, e del vostro entusiastico raggiungimento di una società bastarda, che voi ed alcune (molte) parrocchie, godendone durante le vostre omelie, avete chiamato ed ancora chiamate "società etnica". Espressione che non significa nulla o, tutt'al più, significa annullamento della società preesistente. Ed ora avete pure il coraggio di inviare al cielo i vostri lamenti? Comincia a mancarvi l'aria ed il respiro, vero? Sentite il fiato di quella gentaglia che ancora accogliete sul vostro collo ed è pronta a mordervi? Ben vi sta. E speriamo che sarete i primi a pagarne le conseguenze della vostra politica di un'accoglienza forsennata.

Blueray

Sab, 07/03/2015 - 09:11

Ecco cosa succede a dar voce a chi non conta un piffero, sono questi i veri disgregatori del tessuto umano, sociale e religioso, mentre la maggioranza silenziosa rimane a guardare e deve sperare nel buon senso di un magistrato amministrativo. Follie.

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Sab, 07/03/2015 - 09:13

Lucido e veritiero ammazzalupi, incitiamo a stampare volantini con queste SANTE parole da distribuire ai cosidetti fedeli alle messe domenicali. Ci spero poco e lo dico da vari anni (non in rete) che i primi a venir essere sgozzati saranno i preti e poi i comunisti accoglienti.

pieropomiga

Sab, 07/03/2015 - 09:13

sono i cristiani a essere in netta minoranza: basta vedere chi va a messa, chi fa religione a scuola, chi fa il matrimonio religioso E questo malgrado il peso delle tradizioni e i privilegi accordati alla religione cattolica Io per esempio non sopporto le visite natalizie del prete e peggio ancora le pratiche religiose dentro la scuola E ovunque fossi questo mio punto di vista era condiviso dal più grande numero. Fuori dalle chiese, la religione non dovrebbe essere nemmeno nominata Nè la cattolica né le altre, beninteso

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 07/03/2015 - 09:14

@ammazzalupi:...sono d'accordo!...Hanno diffuso il virus "catto-comunista" da oltre 50 anni,e questo è il risultato,.....e non ci venga a raccontare la favola,che i musulmani,non dicono niente se nelle scuole trovano presepi o crocefissi!!@do-ut-des:...questi non sono "atei",sono "progressisti".

1sB

Sab, 07/03/2015 - 09:18

Caro do-ut-des, gli atei vogliono solamente che i credini possano liberamente pregare nelle strutture deputate (chiese, moschee ecc) e NON nelle scuole pubbliche o negli spazi pubblici. E' un concetto molto semplice e mi meraviglio che chi crede ad un dio figlio di se stesso che è nato da madre vergine, che è morto e resuscitato il terzo giorno... non l'abbia ancora capito.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 07/03/2015 - 09:18

Marchionne uomo Usa, altro che conti, ha tirato fuori dai guai la fiat (bravo) per consegnarla agli Usa, uomo politicamente ambiguo..appoggia renzie, appoggiava monti..vi dice qualcosa?? proprio chi ha affondato l'economia Italiana, mercato auto compreso...

tersicore

Sab, 07/03/2015 - 09:19

ammazzalupi@Parole sante e sacrosanta verità.Visto che la Chiesa vuole l'invasione, ovvero la nostra rovina, accetti tutte le conseguenze, considerando che il peggio è in futuro. Pare ce ne sia un milione pronto per imbarcarsi verso il paese del bengodi...E il peggior ministro di tutti i tempi, Alfano, non si accorge che l'invasione barbarica crea paura e sconforto, deprimendo così la ripresa economica? E come mai il cioccolataio toscano tace sempre su questa imminente tragedia? L'unica ripresa certa è la ripresa per il c... di tutti gli italiani, con la complicità di molti giornali e tv.

Luigi Farinelli

Sab, 07/03/2015 - 09:23

Si può ben parlare di "dittatura delle minoranze" ma sarebbe anche utile capire perché ormai vengano imposte a ruota libera ideologie che, pur prive di ogni base razionale, finiscono per essere accettate dall' "opinione pubblica" (costruita ad arte). Il gioco è allora fatto: arriva il "disegno di legge" (quasi sempre di politici di sinistra con blitz in Parlamento nascosti ai cittadini) che diventa legge vincolante. E allora accadono casi come in Germania, UK e Francia con genitori CONDANNATI SENZA CONDIZIONALE E ARRESTATI per aver contrastato "leggi dello Stato ormai vincolanti" rifiutando l'insegnamento gender e omossualista ai loro bambini a scuola. Quest'offensiva laicista, sempre più debordante, ha le sue radici nell'Europa laicista massonica e lo scopo è soprattutto la distruzione tout court del cristianesimo, delle sovranità nazionali e la costruzione dell'"uomo nuovo" androgino, nichilista,, il perfetto ixxxxxxxe schiavo della produzione e del consumo.

RiccardoF

Sab, 07/03/2015 - 09:29

Confusione tra democrazia reale e nostalgia da teocrazia mancata. La Costituzione viene prima del Vangelo e del Corano ecc.. Cardinali e politici referenti, devono capire che le religioni, compresa quella storica e di maggior seguito e potere locale, devono pensare alle anime di chi volontariamente le segue, non pretendere un ruolo nella società che gli dia ancor più diritti e privilegi. La Chiesa per difendere se stessa deve difendere anche religioni illegali come l'Islam svendendo per i propri interessi il futuro della nostra civiltà laica.

Tobi

Sab, 07/03/2015 - 09:31

L’incomprensione del presente nasce fatalmente dall’ignoranza del passato. (Marc Bloch)

vince50_19

Sab, 07/03/2015 - 09:34

D'accordo con ammazzalupi.

angelomaria

Sab, 07/03/2015 - 09:38

LOBBY CHENON DOVREBBERO ESISTERE!!!BUONGIORNO BUONTUTTO E FINE SETTIMANA AVOI CARILETTORI E DIREZIONE

PaK8.8

Sab, 07/03/2015 - 09:41

1sB, vai a fare la voce grossa cogli islamici che a migliaia pregano in Piazza del Duomo a Milano durante il ramadan. No eh? Fai solo il furbo e il saccente con noi. Cristo non s'impone, ma attento, che Lui vomiterà chi lo ha vomitato in vita. Ciao.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 07/03/2015 - 09:41

pieropomiga: certo quello che dice non è vero ma comunque visto che lei sa contare mi dica: va a tutte le messe dall'alba al tramonto per contare chi è in minoranza o maggioranza? in tutte le chiese o luoghi di culto? come può asserire certe castronaggini? se lei vuole leggere il corano, il libretto rosso di mao o la storia della russia o è buddista o chi o cosa vuole lei, cerchi di non dire idiozie e rispetti il credo di altri. Se lei odia il prete che va a benedire per Natale o Pasqua sono fatti suoi, non lo faccia entrare ma non rompa le balle agli altri con le sue stupidaggini. Buona prossima Pasqua, anche se non ci crede.

antonioball73

Sab, 07/03/2015 - 09:45

PIEROMIGA io sarei daccordo con te,in linea teorica.ma sai benissimo che stiamo facendo entrare migliaia di persone che non accetterebbero mai il tuo relativismo e nemmeno la tua tolleranza,questi parlano di teocrazia!a questo punto meglio avere a che fare con i placidi e annoiati cattolici.a loro basta non ricordare mai che cristo disse "e' piu' facile che un cammello passi x la cruna di un ago che un ricco nel regno dei cieli" e permettergli di fare manifaestazioni farsa(family day presieduti da 3 divorziati,di cui uno frequentore di prostitute).

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 07/03/2015 - 09:49

Nessuno può impedirmi di essere cristiano, nessuno può impedirmi di assistere ad una benedizione, nessuno può obbligarmi a non credere nei valori della religione cattolica. Detto questo vorrei aver davanti e a quattrocchi quegli idioti sinistri che continuano a voler obbligare a cancellare ciò che tantissimi al mondo hanno nel cuore. Si sbattezzino tutti, ma non ci rompano le scatole con le loro strxxxxte quotidiane. E, se e quando ci sarà una benedizione, escano dall'aula e se mai una goccia di acqua benedetta cadrà sulle loro teste corrano a fare un bel bagno "purificatore", a noi non cambia nulla, anche se affogano.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 07/03/2015 - 09:52

Le "esigenze" di "quattro gatti, quattro imbecilli e quattro invertiti associati"... per un totale di 12 coglxoni che vogliono mettere a tacere, censurare, conculcare, tradizioni millenarie e Diritti di milioni di Italiani, ma come kzzo si permettono!? Raccolgano firme e facciano un legittimo Referendum, questa è ancora una Democrazia, si spera. I soliti sfigati sinistrati, "12" arrogantelli microfonati che vogliono dettare, imporre, la loro "legge" a 61 milioni di Italiani. Una "pisciatina di chiwawa" nell'Atlantico. A cuccia, sul divano.

elgar

Sab, 07/03/2015 - 09:53

Purtorppo la Chiesa si sempre più calata le braghe. Era da prima che doveva farsi sentire. Anche se esiste il Concordato,previsto dalla Costituzione, non si è fatta rispettare. Ora che vuole? Ha voluto la bicicletta. E mò pedala. La gente, si è sempre più allontanata disgustata vuoi per gli scandali, vuoi per il fatto che si è sempre schierata politicamente. E politicamente ha perso parecchi punti. Avrebbe dovuto rimanere neutrale, equidistante e coerente. Anzichè far campagna elettorale dal pulpito domenicale.

Ritratto di Margherita Campanella

Margherita Camp...

Sab, 07/03/2015 - 10:00

Ma di cosa si lamenta la Chiesa? La "dittatura delle minoranze" ha trovato accoglimento anche nell'azione di Bergoglio che non perde occasione di strizzare l'occhio ai fratelli musulmani. Nelle scuole assistiamo quotidianamente allo smantellamento dei valori e della cultura degli italiani, complici una classe di docenti e dirigenti politicizzati che militano a sinistra. Per i docenti non asserviti alla bieca ideologia bolscevica (come la sottoscritta) restano l'isolamento oppure il trasferimento.

silvio50

Sab, 07/03/2015 - 10:06

ma non è ora di smetterla con questi discorsi inutili?, è ora di comandare noi a casa nostra, ma è cosi difficile capire che siamo diventati terra di conquista xche abbiamo politici senza palle?, ribelliamoci,se necessario anche coi forconi. ps: mettiamo due crocifissi x aula, 3 presepi x scuola, e chi non vuole lo cacciamo a calci nel sedere. questa deve essere l'italia.

steluc

Sab, 07/03/2015 - 10:09

Caro Monsignore , capisco che non siamo più ai tempi di Peppone e Don Camillo , ma se continuate a tener bordone a forze che vi odiano , cosa sperate di ottenere? se continuate a esser pappa e ciccia con una sx inguardabile , a predicare ossimori tipo il dialogo interreligioso , a portare avanti discorsi di carità interessata sui clandestini , insomma a lasciar sola la nostra gente , beh problemi come quelli di Bologna non ne avrete più , non vi seguirà più nessuno ne nelle scuole nè nelle chiese.

pastello

Sab, 07/03/2015 - 10:22

A proposito di lobbies, c'è qualche bigotto che conosce una lobby peggiore della chiesa cattolica? Se c'è alzi la mano.

1sB

Sab, 07/03/2015 - 10:26

@PaK8.8 Per fare la voce grossa con gli islamici occorre che tutti i credenti si adattino alle leggi di un paese e che manifestino le loro preghiere nei luoghi adatti e non nei luoghi pubblici. Per capirci NO a messe, benedizioni e ora religione in scuole pubbliche e NO a veli, preghiere a cxxo sollevato ecc sempre nei luoghi pubblici. Si chiama LAICITA' dello Stato. Ciò che volete proibito per i mussxxmani deve essere proibito anche a voi e ciò che è concesso a voi deve essere concesso ai mussxxmani. Forse vi conviene sostenere l'assoluta laicità dello stato se non volete sparire tra pochi anni. Amen

pansave

Sab, 07/03/2015 - 10:27

L'ateismo di stato, prima della caduta del "muro" molto presente, ora è ancora purulento nei paesi dittatoriali comunisti di Cina e Corea del nord ed ovviamente nell'Italia del libretto di Mao. Un viaggio nel museo di Budapest, per commemorare i 200 milioni delle vittime del comunismo, non guasterebbe, specie per sostenitori ed alleati di tali barbarie!!!

pastello

Sab, 07/03/2015 - 10:33

Com'è loro costume da millenni i preti mentono sapendo di mentire. " Dittatura delle minoranze " " Grave rischio per la democrazia " Ai preti non gliene può fregare di meno, loro convivono felicemente con le democrazie e le dittature purché possano impunemente perseguire il loro unico obiettivo:succhiare il sangue alla povera gente. Tutto il resto è noia.

killkoms

Sab, 07/03/2015 - 10:37

le lobby anticristiane sono tante,ma sono tanti gli imbelli "castzolici" che si accostano a dei sinistrati che quando sono bravi gridano"cloro al clero",e quando fanno i cattivelli ricordano le parole del pretaccio meslier!

pastello

Sab, 07/03/2015 - 10:42

Come sono buoni i cattolici. Basta leggere questi post per capire che sprizzano bontà dai loro artigli. D'altronde, sino a non molti anni fa, con i loro focherelli, facevano concorrenza all'Isis.

tormalinaner

Sab, 07/03/2015 - 11:06

Qui ci troviamo al cuore di un totalitarismo che si manifesta sempre con lo stesso metodo, come nel caso del marxismo e della teoria gender: 1.Si comincia col sottrarre i bambini all’influenza dei genitori per inculcare loro una visione nuova della sessualità e della famiglia, eliminando crocefissi e pratiche religiose. 2.Li si costringe a pensare al di fuori dalla realtà prevalente (la grande maggioranza delle persone vivono e si organizzano nella differenza sessuale e attorno alla differenza sessuale). 3.Si introducono delle leggi col pretesto di proteggere delle minoranze. 4.Si approfitta di fatti veri o inesistenti per istituire una legislazione repressiva. 5.Si applica una repressione giudiziaria che corrisponde a una vera polizia del pensiero. 6.Si crea così la paura e si ottiene che i cittadini pensino sulla base di “buone” idee e agiscono sulla base di “buone” pratiche. Altrimenti vanno in prigione.

MEFEL68

Sab, 07/03/2015 - 11:07

Le culture, e con esse le tradizioni che ne conseguono(purchè non violente) si instaurano e muoiono spontaneamente; noi ce ne accorgiamo solamente quando stanno esalando l'ultimo respiro. Volerle sopprimere per decreto o con la forza, è una profanazione dell'animo umano di una ferocia inaudita perchè uccide i sentimenti degli altri uomini. Mi fa specie che queste prese di posizione vengano proprio da quelle parti politiche che più di altri usano parole come LIBERTA' e DEMOCRAZIA. Ne devo arguire che tali espressioni vengono usate senza conoscerne il significato e che chi le usa le considera solo uno slogan come succede nella pubblicità di un detersivo o di una bibita.

Marco2012

Sab, 07/03/2015 - 11:13

POVERI CATTOLICI. MA QUALI LOBBY. NON SI RENDONO CONTO CHE L'ELIMINAZIONE DEL CRISTIANESIMO È PIANIFICANO ALL'ONU? TUTTI I GOVERNI VARANO LEGGI ANTICRISTIANE, OVVERO ANTIUOMO. PROTEGGONO L'ISLAM E UMILIANO IL CRISTIANESIMO. NO NON È SOLO PAURA, L'ISLAM È PREFERIBILE PERCHÉ È UNA DITTATUIRA CONTRO L'UOMO E SOPRATTUTTO CONTRO LA DONNA. POI GLI IBECILLI CHE SEGUONO A RUOTA INCONSAPEVOLI, CI SONO SEMPRE. ALTRO CHE LOBBY, I GOVERNI CHE VOTIAMO CI PORTERANNO LA PEGGIORE DITTATURA DI SEMPRE. L'UNICA VIA DI USCITA È VOTARE I POLITICI CHE PARLANO DI VALORI UMANI E NON SOLO DI ECONOMIA, PERCHÉ È PROPRIO CON LA SCUSA DELL'ECONOMIA CHE CI METTONO IN GINOCCHIO PER POI MOZZARCI LA TESTA. SVEGLIA!

Cacciamo i Padani

Sab, 07/03/2015 - 11:14

Il Cristianesimo si è affermato sotto una dittatura, quella imperiale. La Chiesa proprio perché porta avanti una VERITA' RIVELATA è destinata al martirio e alla persecuzione. Bisogna farsene una ragione. Il Cristiano c'è a prescindere dallo STATO di appartenenza. L'ordinamento statale, attraverso una maggioranza DEMOCRATICA, può portare avanti in Parlamento valori ANTICRISTIANI contro la VITA E la FAMIGLIA. BEN VENGANO ALLORA LE PERSECUZIONI SE SERVONO AD AVERE UNA CHIESA PIU' AUTENTICA E PIU' VICINA A CRISTO. Il Vescovo non si deve scandalizzare del laicismo anticattolico. Sarà sempre peggio. Ma proprio perché Cristiani dovremo amare coloro che ci odiano.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 07/03/2015 - 11:17

Proibire ad altri un diritto accettato coscientemente dalla maggioranza del popolo dimostra che questi "tutori" del "te lo dico io cosa devi fare" hanno la tenia nel cervello e sono prodromi di nefaste dittature. Il "beato baffetto" aveva fatto di meglio.

treumann

Sab, 07/03/2015 - 11:37

finalmente qualcuno dall'interno della Chiesa si fa sentire......

RiccardoF

Sab, 07/03/2015 - 11:39

Mi ricordo quando ero nella Lega e c'era la campagna pro crocefisso nelle scuole... Gente che "bestemmiando" diceva che dovevamo difendere le nostre origini e cultura. Oltre alle origini bisogna difendere l'evoluzione di una società anche perché la storia della chiesa non è proprio limpida, e la cultura è una cosa un po più complessa di quella che a certi fa comodo pensare. La laicità della nostra società è stata lasciata in mano alla sinistra che voleva solo sostituirla al credo comunista (mariuana dei popoli). Gli è stato regalato questo ruolo dai cattolici, che, come ancora oggi, per preservare il loro credo, sono disposti a criminalizzare i principi laici che nulla hanno a che fare con il multiculturalismo, perseguito dai catto-comunisti.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 07/03/2015 - 11:39

@tormalinaner:...insomma,l'alienazione completa di tutte le leggi naturali,l'esasperazione di tutte le esperienze,una società di zombi tecnologicamente dotati,felici e sorridenti,all'interno di una enorme incubatrice umana.....

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Sab, 07/03/2015 - 11:40

Monsignor Galantino non crede che qualche COLPA L'AVETE ANCHE VOI????. CHI SCAGLIA LA PRIMA PIETRA????? NESSUNO.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 07/03/2015 - 11:40

Amico mio, segr della cei, un po' tardi no? Questo è uno dei primi risultati che vi siete cercati scegliendovi come compagni di viaggio Pd, comunistame vario, associazioni cattoliche succubi delle caxxate delle sinistra. A voi il cdx di cui fanno parte la maggior parte dei cattolici sani di mente vi ha sempre fatto schifo, come Silvio, preferendo Niki e Bersani. Adesso si paga pegno. E quando finiranno di far invadere l'italietta da islamici Intollerenti ne vedrete delle belle. Può anche essere che vi fanno sparire.

steacanessa

Sab, 07/03/2015 - 11:43

Ma l'onnipresente numero uno del Vaticano non sente il bisogno di farci conoscere il suo pensiero? Per cose molto meno importanti per i fedeli parte lancia in resta. In questo caso delega. Ostellino ha perfettamente ragione.

grandeoceano

Sab, 07/03/2015 - 11:50

Basta con i solito Prof. Comunisti che hanno studiato nelle aule occupate del '68, vorrete dire? Avranno presto anche loro quello che meritano, PolPot insegna...

nopolcorrect

Sab, 07/03/2015 - 12:01

Noi abbiamo la nostra grande cultura che è strettamente legata alla religione cattolica, piaccia o non piaccia. Pensiamo a quello che sarebbero le nostre città senza le nostre chiese e le loro meravigliose opere d'arte, o a che cosa sarebbe la nostra letteratura senza Dante..D'altra parte in una visione moderna e laica le varie religioni che sono tutte basate non su fatti storici obiettivamente provati ma solo su delle leggende fondanti - e ognuno è ovviamente libero di credere alle sue favole preferite - vanno viste come fatti personali anche se importantissimi. E solo così è possibile la coesistenza in una società di religioni diverse: solo se l'appartenenza all'una o all'altra è vista come l'appartenenza a un club invece che a un altro.

Walter68

Sab, 07/03/2015 - 12:03

Premetto che non sono mai stato infastidito dalla presenza del simbolo cristiano nelle aule ma credo sia giunta l'ora di togliere qualsiasi riferimento alla religione nelle scuole pubbliche. Come è giusto che l'ora di religione non sia più a carico di tutta la collettività, dal momento che viene svolta da un soggetto scelto dalla Chiesa ma dalla stessa non retribuito. E'bene ricordare che l'Italia, per fortuna, è ancora un paese laico, bisogna fare attenzione a tutti gli estremismi in un senso e nell'altro, altrimenti non vedo la differenza con i fanatici islamici che noi tutti giustamente condanniamo. No al crocifisso in aula ma anche no a tutti i riferimenti alle altre religioni altrimenti diventiamo ospiti in casa nostra.

agosvac

Sab, 07/03/2015 - 12:12

Il fatto reale è che, vuoi o non vuoi, l'Italia resta per la stragrande maggioranza Cristiana. I dissidenti, sia atei, cosa oltremodo disdicevole, sia appartenenti ad altre religioni sono e restano una stretta minoranza!! Ora è chiaro che anche le minoranze devono esser rispettate, ma non possono in alcun modo interferire con la maggioranza, non possono dettare le loro condizioni, alquanto stupide ed inconcludenti. La stragrande maggioranza delle famiglie italiane vuole il crocifisso a scuola, vuole il presepe, vuole i riti natalizi e pasquali, vuole essere cristiana. Se quattro cxxxxxxi non vxxxxxxo queste cose che sono appannaggio degli italiani da secoli, anzi da due millenni, allora che portino i loro figli in scuole private non cristiane.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Sab, 07/03/2015 - 12:24

La logica della sinistra è miope :pur di ridimensionare il Cristianesimo si utilizza ogni mezzo.Ha ragione Monsignor Galantino : non sono I Musulmani che istigano queste ridicule sanzioni (Crocifisso,Benedizione ,Presepe etc) sono le amministrazioni Comuniste che in sostanza creano fratture. I bambini musulmani si sarebbero interessati al presepe esattamente come I cristiani perchè il presepe è simbolo di pace e serenità.I comunisti ,tempi URSS, hanno chiuso le Chiese perchè per loro l'unica "reigione ammissibile" è il Comunismo. I Cristiani devono difendersi resistendo a questa disgregazione strisciante.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 07/03/2015 - 12:50

I figli dei compagni sinistrati amici dei clandestini maomettani se non vogliono essere benedetti possono uscire dall'aula , colgo l'occasione per continuare a invitarli a portarsi a casa loro slavi zingari e negri e mantenerli a proprie spese .

Tobi

Sab, 07/03/2015 - 12:50

pastello, e come è ipocrita lei. Magari i roghi li accendevano quelli ignoranti come lei.

atlantide23

Sab, 07/03/2015 - 13:01

gli ennesimi sinistri asini raglianti che non capiscono, appunto perche' ASINI, che la Benedizione, per i crednti e non e per persone di altre fedi E' SOLO UN FATTO POSITIVO. ....Non vogliono la Benedizione ? CHE ABBIANO LA MALEDIZIONE, allora, sicuramente saranno piu' soddisfatti.

atlantide23

Sab, 07/03/2015 - 13:02

Sapete chi e' nemico della Benedizione e si ribella ad Essa (in tempi moderni, facendo ricorso al TAR ) ? Il Diavolo. E questa e' l'ennesima conferma che i sinistri siano diabolici. P.s. non sono praticante, ne'ottima cristiana ma credo , fermamente, che ci siano energie positive e energie negative. E a sinistra c'e' troppa energia negativa.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Sab, 07/03/2015 - 13:07

@ammazzalupi e @Margherita Camp...quoto al 120%. Tra non molto questi musulmani a braccetto con la sx, ci rinchiuderanno in una riserva come i nativi Americani...

gio 42

Sab, 07/03/2015 - 13:21

Buongiorno, odio, odio, odio, ancora odio, sempre odio. Credete forse che ai tempi delle crociate la società era piena di odio come quella che stiamo vivendo? Non penso proprio. Credete forse che se dessero il via alle armi per le crociate i risultati sarebbero diversi? Sarebbero mille volte peggiori e più barbariche. Saluti

Tobi

Sab, 07/03/2015 - 14:00

pastello, temo che quelli che accendevano fuocherelli fossero suoi antenati, e lei se ne avesse la possibilità farebbe altrettanto visto quanto lei è un campione (di ipocrisia).

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 07/03/2015 - 14:22

--- pastello 10:42... bei tempi quelli, seppur più recenti, anzi di ieri, quando i "non Cattolici", ateizzati di Stato, sinistrati per Natura, oltre i "focherelli" alle Chiese, usavano il ghiaccio della Siberia per "scekerare" l'"Uomo Nuovo". Di' la verità, bischerotto, senti tanta nostalgia e ti struggi... beh, tranquillo, se non c'è arrivato "baffone Pappone", figurati se c'arriva quest'isisse di mentecatti straccioni. Non te la prendere semmai sarete i primi a dover portare nel tascapane una testa di scorta... o forse no, ai "collaborazionisti" non serve.

micky15

Sab, 07/03/2015 - 15:52

Temo che il signorotto qui sopra, non abbia ben compreso i termini "Dittatura" e "Democrazia" anche perchè nell'intervista li ha invertiti

pastello

Sab, 07/03/2015 - 16:05

baliano-tobi = Due perfetti rappresentanti della " cultura " cattolica. Visto la testa che vi ritrovate, la sera prima di rientrate, meglio telefonare...

pastello

Sab, 07/03/2015 - 16:24

X tobi = Ottima citazione, Marc Bloch si riferiva a quelli come lei.

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 07/03/2015 - 16:49

Io Abito in Romagna, ho conosciuto delle persone che hanno battuto fino all'ultimo della loro vita la NEGAZIONE di un supremo, ma quando si sono TROVATI DIFRONTE a COLEI CHE NON PERDONA, HANNO FATTO CHIAMARE DI NOTTE, IL PRETE PRIMA DI INTRAPRENDERE L'ULTIMO VIAGGIO.

Ritratto di Nopci

Nopci

Sab, 07/03/2015 - 16:58

DAL 1945 CHE I COMUNISTI MANGIANO I BAMBINI,ED ORA VOGLIONO MANGIARE I CATTOLICI.ADESSO SE VUOI MANGIARE UN COMUNISTA E' BENE ACCERTARSI CHE NON SIA AVARIATO PARTIGIANO.PER RECIPROCITA' AD OGGI MANGIARE LA CAMUSSO E I SUOI PDini CHE SAPORE AVREBBERO? DRACULA LI SPUTEREBBE.

Ritratto di Nopci

Nopci

Sab, 07/03/2015 - 17:04

pastello Sab, 07/03/2015 - 10:22 A proposito di lobbies, c'è qualche bigotto che conosce una lobby peggiore della chiesa cattolica? Se c'è alzi la mano. SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII I COMUNISTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

Giorgio5819

Sab, 07/03/2015 - 17:58

E' tutto molto semplice : basta con i comunisti. La delirante politica rossa è sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono vedere, il resto sono chiacchiere.

jaikim

Dom, 26/07/2015 - 00:40

Una realtà culturale si torna debole quando non ha un’identità. Oggi già si può parlare di una tradizione occidentale di radici cristiane e una Europa senza identità debole moralmente (anche si forte economicamente)… L’Europa può essere vittima di se stessa.