La Bce vuole che le banche "perseguitino" chi non paga

La Vigilanza ipotizza telefonate anche tutti giorni a famiglie e imprese che non pagano mutui e prestiti

Dopo aver passato le banche italiane ai raggi X degli stress test e aver imposto maxi-aumenti di capitale (13 miliardi l'ammontare soltanto dal 2015 fino all'operazione Mps ora in corso) per coprire i buchi di bilancio, ora la Vigilanza europea le invita a inseguire famiglie e imprese debitrici con telefonate a raffica (anche a cadenza giornaliere), pur di accelerare il recupero delle rate scadute di mutui casa e prestiti.

Il suggerimento è contenuto a pagina 21 di un corposo documento ancora in fase di bozza («Draft guidance to banks on non-performing loans) su cui la Banca centrale europea ha da poco terminato di interrogare gli istituti del Vecchio continente e che potrebbe confluire in un «manuale» di intervento già entro fine anno. L'obiettivo ultimo di stabilire una «chiara strategia» di intervento per ridurre le sofferenze è assolutamente condivisibile, meno il monolitico criterio di azione ipotizzato dagli sceriffi di Francoforte: più il cliente è inaffidabile, più frequentemente la banca dovrà provvedere a tempestarlo al telefono di casa o al cellulare.

Le 129 pagine del documento dettagliano in particolare tre gradi di allarme e quindi di rischio: «basso», «medio» e «alto». Nel primo caso - dove oggi sono sostanzialmente contemplati i prestiti scaduti scoperti da oltre 90 giorni e pari almeno al 5% del totale inizialmente erogato) - la banca dovrà contattare famiglie e imprese debitrici a intervalli di 5-7 giorni. La «tregua» concessa dalla Vigilanza si riduce però a 2-3 giorni già in caso di rischio «medio»: si tratta delle cosiddette «inadempienze probabili», cioè quando l'istituto ritiene difficile recuperare il finanziamento senza escutere le garanzie reali (per esempio la casa in caso di mutuo).

Fino all'ordine finale: «daily call», telefonate giornaliere, se il rischio del prestito si situa sul gradino più alto: in sostanza i finanziamenti finiti in «sofferenza» e quindi totalmente inesigibili. I burocrati della Bce spingono tuttavia oltre il loro piglio organizzativo, arrivando a dettagliare anche il «galateo» degli orari in cui sarebbe opportuno contattare il cliente: dal lunedì al venerdì dalle 8 del mattino alle 9 di sera, il sabato fino alle 5 del pomeriggio e la domenica dalle dieci del mattino alle 4 del pomeriggio.

Un incubo che, se realizzato con queste modalità, appare al limite dello stalking telefonico. Senza contare che con la prevista stretta sulle regole contabili, dal 2018 finirebbero nel calderone del rischio «basso» (e quindi telefonate ogni 5-7 giorni) tutti gli sconfinamenti da 1 a 90 giorni, nel secondo insieme (rischio medio) quelle oltre tale lasso di tempo e che le inadempienze probabili salirebbero in cima alla scala del rischio insieme alle vere sofferenze.

La stessa suggestione di utilizzare, per il primo contatto con il cliente, un call center automatizzato dovrebbe fare poi probabilmente i conti con le regole di comportamento sul recupero dei crediti dettate dal Garante della privacy, che rimarca come «ogni attività» deve avvenire «nel rispetto della dignità personale del debitore». Insomma, se la Bce non cambierà idea ascoltando i suggerimenti inviati dalle banche, si profila una grande mole di lavoro. Visto che i crediti in sofferenza lordi continuano oggi a sfiorare i 300 miliardi nei bilanci degli istituti di credito della Penisola, per un valore netto di un ottantina di miliardi dopo le pesanti svalutazioni già effettuate.

Commenti

PaK8.8

Gio, 01/12/2016 - 16:18

Rastelli, capisco che ha scritto l'articolo avendo le "guidelines" in inglese aperte in un'altra finestra, ma "suggestion" si traduce con "suggerimento", non suggestione. Bit of a sloppy piece, innit?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 01/12/2016 - 16:22

IL REATO DI STALKING E' UN REATO PENALE SOLO PER I CITTADINI NORMALI???

ILpiciul

Gio, 01/12/2016 - 16:23

Non era necessario scriverlo, è fin troppo evidente, non sanno fare altro se non angherie alla povera gente. Maledetti infelici, restate a vivere nella penombra come i ratti.

Ritratto di host8965

host8965

Gio, 01/12/2016 - 16:46

Segnale che all'articolo manca il commento d'ufficio di salvini alla vicenda.

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 01/12/2016 - 16:50

Dal nazismo, al comunismo, alle banche, alla finanza. Sempre associazioni criminali di stampo dittatoriale sono.

flip

Gio, 01/12/2016 - 16:58

daccordo! incontriamoci tutti e discutiamo della proposta di telefonare ai clienti "morosi". Intanto prima di fare cretinate (e ne avete fatte tante) dovete fare un serio ed intelligente esame di coscienza e stabilire se tutte le banche hanno agito correttamente nei confronti dei clienti, sia morosi che non, nell' erogazione di prestiti, mutui, leasing, ecc. Poi ne riparliamo. ma dovete essere sinceri! l'imbroglio, sinora perpretatato, è evidente ed è dimostrabile.

Papocchia

Gio, 01/12/2016 - 16:58

Non so se ho lette bene o meno, ma bisogna perseguitare che non paga perché si trova con il tubo del gas alla bocca e non chi ruba e fa fallire le banche stesse??

Fjr

Gio, 01/12/2016 - 17:02

Dico solo una cosa OCCHIO, perché' e' notizia di oggi che in Europa c'è un'incremento nella vendita di armi, sai com'è

vottorio

Gio, 01/12/2016 - 17:06

sono alla frutta perché sanno di non essere più credibili, ma continuano a mentire sapendo di mentire.

nonnoaldo

Gio, 01/12/2016 - 17:08

La BCE ha analizzato come sono composti i 300 miliardi di sofferenze? Quanto deriva da crediti verso privati e/o piccole aziende e uanto invece è da imputare a grandi aziende ed ad amici degli amici? (Etruria docet). Nel caso di grandi aziende e di amici le telelfonate saranno regolarmente filtrate da una gentile segretaria che risponderà "spiacente, il dottore è assente, riferirò.", con buonapace del call center incaricato.

beale

Gio, 01/12/2016 - 17:19

Rottamare telefonini, disdire i contratti di telefonia fissa. per recuperare il mercato dovrebbero tornare alle offerte gratis. Ammesso che c sia del vero nella notizia,conoscendo i meccanismi del mercato è demenziale lasciarli attivare solo dagli "investitori istituzionali". Facciamolo noi per una volta!

unosolo

Gio, 01/12/2016 - 18:02

maledizione a questo governo che ha salvato le 4 banche e i vecchi CDA delle stesse condannando i risparmiatori , un governo Vero avrebbe difeso i soli risparmiatori contro le 4 banche facendo sequestrare tutti i beni alle stesse banche per risarcire i risparmiatori invece stanno facendo perdere le case anche a chi non potrà pagare due rate e con una rischia anche di perderla , capito , governo ladro a tutela delle banche amiche ,.,.

mifra77

Gio, 01/12/2016 - 18:15

Vivono e sguazzano in un mondo dove la truffa è di casa e pensano nella loro testa che chi non paga mutui e prestiti, lo faccia per divertimento.possono chiamare 24 volte al giorno ma se il lavoro ha perso le sue tutele ed i salari sono parificati a quelli del lavoro nero clandestino, i responsabili sono gli stessi che chiameranno per assillare i malcapitati. E se è vero che le colpe dei genitori ricadranno sui figli, Renzi dovrà subire la sua telefonata quotidiana fino a risarcire i debiti di papà; gli toccherà vendere il velivolo presidenziale che gli Italiani gli hanno regalato spintaneamente.

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 01/12/2016 - 18:26

Propongo di cambiare numero del cellulare, farsi togliere il telefono fisso. Dopo a chi rompono le pal..pebre?

marcogd

Gio, 01/12/2016 - 18:52

@Papocchia: sì, hai letto bene, è esattamente così. Ogni tirannide, d'altro canto, si accanisce sugli indifesi e difende le proprie colonne. Un ben triste destino attende a brevissimo la plebe europea, che altro non può fare se non accusar sè stessa di quel che succede: le forze al potere di oggi sono frutto di queste generazioni,non v'è quasi più nessuno dei "vecchi", la Casta è tutta nuova. Ed è la peggiore di sempre.

MelalavoDomenica

Gio, 01/12/2016 - 18:55

giusto chi fa ddbiti li oniri. troppi furbi in giro

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 01/12/2016 - 19:09

Host8695 dice le stesse stron@ate senza senso di Elpirl e ha anche lo stesso avatar piu' o meno. Buon piattolume rosso non mente.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 01/12/2016 - 19:49

-----bufala un tanto al kilo----

Gianfranco__

Gio, 01/12/2016 - 20:01

quando falliscono è colpa degli amministratori, quando gli amministratori cercano di recuperare gli scaduti è sempre colpa degli amministratori. Quando poi falliscono per i crediti inesigibili cosa facciamo?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/12/2016 - 20:19

Anche la bce vuole perseguitare? Abbiamo già il governo, Equitalia, vigli urbani, ecc.

Una-mattina-mi-...

Gio, 01/12/2016 - 20:33

Shylock-BCE ha già previsto il contratto con la libbra di carne data in pegno?

MOSTARDELLIS

Gio, 01/12/2016 - 21:36

Vorrei capire che cavolo c'entra la BCE con il rapporto che ogni cittadino ha con la propria banca. E oi credo che le banche italiane non hanno bisogno dei suggerimenti della BCE per vessare i propri clienti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/12/2016 - 22:08

@host - è già bastato il tuo di commento. e pensi di essere intelligente??? Ma nasconditi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 01/12/2016 - 22:42

Non c'è bisogno di chiederlo, lo fanno già.

compitese

Ven, 02/12/2016 - 06:50

Basta mettere i numeri nella cosiddetta "lista nera" e se chiamano da numeri riservati non rispondere.

compitese

Ven, 02/12/2016 - 06:56

La maggior parte delle sofferenze delle banche derivano da errori strategici (fusioni e acquisizioni idiote, iniziative su settori sconosciuti come leasing, factoring e credito al consumo) per questi errori si telefonano da sole?

Ritratto di host8965

host8965

Ven, 02/12/2016 - 09:40

Leonida55 - Ha già avuto occasione di essere umiliato sul piano dialettico quindi, ribadisco, ci conceda anche oggi il suo silenzio.