Berlusconi lavora all'unità Adesso Salvini è più vicino

Il Cavaliere fiducioso in un'intesa col Carroccio e Meloni. Il leader leghista: vinciamo nei Comuni e cade il governo

Roma - Prove di dialogo tra Salvini e Berlusconi. Anche se i due non si sono ancora visti a quattr'occhi ma soltanto sentiti per telefono qualche settimana fa, i leader di Forza Italia e Lega mettono le basi per rinnovare la tradizionale alleanza. Il Cavaliere, per ora, pensa al Milan appena ceduto con molto dolore ma nelle prossime settimane ha intenzione di ributtarsi sul file politico e porre le basi per un accordo pieno tra gli alleati di centrodestra. L'ex premier ha sempre sostenuto che non ci sono alternative: Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e altri cespugli del centrodestra devono stare assieme per scongiurare il vero rischio per il Paese: che a Palazzo Chigi ci vada Grillo. «Sarebbe molto peggio dei comunisti del 1994» ripete spesso a chi lo sente. E i sondaggi gli danno ragione: se il centrodestra si presenta unito vince sia contro il Pd sia contro il Movimento 5 Stelle. Come sempre Berlusconi è fiducioso che alla fine l'intesa si troverà e ieri, a differenza dei mesi scorsi quando Salvini era spesso graffiante nei suoi confronti, si registravano parole ben più concilianti da parte del capo del Carroccio. «Berlusconi aveva questo affare delicato da chiudere, adesso torneremo a parlare di come vincere in tante città l'11 giugno. Se vinciamo a Genova, Verona e Padova il governo va a casa e si torna a votare. Un voto doppiamente importante», ha detto il leader della Lega. Una mano tesa per cercare un accordo anche a livello politico dopo che, per le prossime amministrative, s'è trovata la quadra dappertutto.

Da parte azzurra esulta anche il capogruppo forzista al Senato Paolo Romani che riconosce: «Se parliamo di contenuti, di tasse, sicurezza, immigrazione, politica economica, è molto facile trovare l'accordo con gli amici della Lega. Spesso il problema è che la classe dirigente dei partiti si dimentica che c'è un elettorato di centrodestra che ci vuole uniti e coesi». Insomma, il popolo dei moderati è destinato a ricompattarsi anche se non è dato sapere quanto lunghi saranno i tempi per la firma del patto di ferro. Berlusconi è persuaso che i tempi possono non essere strettissimi visto che presumibilmente la legislatura arriverà alla sua scadenza naturale e non si voterà prima del 2018.

Quel che è certo è che Berlusconi è tornato centrale nel panorama politico nazionale e che sta lavorando all'Albero delle libertà che porterà il centrodestra al governo. Il tempo gioca a suo vantaggio e anche le ultime decisioni di Palazzo Chigi in materia economica sono destinate a portare consensi a Forza Italia & alleati. Francesco Paolo Sisto lo dice chiaro: «L'affanno economico e sociale patito dal nostro Paese emerge con dati sempre più impietosi: continuiamo a soffrire di enormi ritardi, addirittura peggiorati dall'efficientismo propagandista di Renzi». E ancora: «In questo quadro, le analisi del Def proposto dal governo evidenziano come ancora una volta si faccia il contrario di ciò che serve, proponendo agli italiani quella miscela di più spesa pubblica è più tasse dalla quale la sinistra non riesce a distaccarsi. Né va meglio se si volge lo sguardo alle vicende a 5 Stelle, con un Grillo che vorrebbe applicare metodi non democratici ad un Paese democratico».

Commenti

peppino51

Sab, 15/04/2017 - 08:57

Silvio, spero che i " cespugli " non siano Alfano e tutta la sua ciurma, altrimenti voti non ne vedrete.

peppino51

Sab, 15/04/2017 - 09:00

Per Berlusconi-Salvini-e Meloni, se fate le cose serie avrete i nostri voti e vinceremo di nuovo, ma se pensate di arruolare Alfano, sappiate che i vostri voti andranno a Grillo.

xgerico

Sab, 15/04/2017 - 09:53

A Silvio da qui alle prossime elezioni avrai 82 primavere! Campa cavallo!

idleproc

Sab, 15/04/2017 - 10:03

Da Encelado. Qua non si pagano tasse. Non sono un esosociologo ma mi arrangerò Sirene permettendo. Ho capito che sono inviperiti perché vi avevano inviato un Guru che è stato trattato male. Sono stato accettato perché a una Sirena ho detto "mi consenta". Non ho ancora capito chi è il Guru. Hanno sistemi di difesa molto sofisticati antimistici di vario tipo, Gli fanno evaporare il cervello da cui i Gayser. Hanno anche un'arena.

Keplero17

Sab, 15/04/2017 - 10:09

Io spero invece che sia il cavaliere ad andare verso Salvini, e comunque si scordi inciuci con la sinistra come quello del Nazareno. Con quelle persone non si tratta.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 15/04/2017 - 10:24

@xgerico - perchè Napolitano quanti ne aveva? Guarda prima a casa tua, che è messa peggio. Non parliamo poi della qualità, completamente scarsa.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 15/04/2017 - 10:26

Consueta foto di repertorio e consueto articolo celebrativo delle epiche gesta del caro Leader. "Il leader leghista: vinciamo nei Comuni e cade il governo.". Resta da chiedersi se Salvini abbia informato Silvio di questa sua analisi. Atteso che la caduta dell'attuale governo è paventata dall'uomo di Arcore come la rottura di un aneurisma cerebrale.

Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Sab, 15/04/2017 - 10:43

Se Berlusconi si subordina a Salvini, all'anti-europeismo e alla vera lotta all'invasione clandestina farà finalmente l'opera buona di rendere "utili" i voti dei suoi "moderati", immarcescibili apostoli fedeli alla sua Persona, disposti perfino a perdonargli le sue simpatie passate verso il guascone di Rignano.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 15/04/2017 - 10:46

Mi scusi cavalier ema il patto del nazareno chi lo ha fatto , lei o SAlvini ? Chi aveva tra le sue fila, Fini, Alfano, verdini , Lupi , lei o Salvini ? Si è fatto da parte con il Milan , faccia lo stesso con la politica all' Italia basta una sola parola d'ordine : Gli italiani e l'Itali a prima !

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Sab, 15/04/2017 - 10:55

Finalmente! Parlano i numeri: il CentroDestra ha un vantaggio di 6 punti sul PD (destinati ad aumentare via via che il PD si dissolve) e 4 sull'M5S, vantaggio comunque superiore al margine di errore dei sondaggi (+/-3%), quindi incolmabile. Adesso occorre lavorare alla formazione della squadra di governo che è importante quanto il programma, questo già concreto (Berlusconi: idee condivise al 95%). Mattarella oggi ha l'alibi delle leggi elettorali non omogenee tra Camera e Senato per non mandarci al voto, ed è un alibi sensato: quindi il nostro obiettivo immediato deve essere una coerente legge elettorale.

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 15/04/2017 - 10:59

Nel Molise, con la benedizione di un eurodeputato di FI si sta governando con un'asse tra FI e PDioti e tutti fanno finta di non vedere. Silvio fai prima pulizia in casa tua, se no niente voti!

Ritratto di repubbliQetta...

repubbliQetta...

Sab, 15/04/2017 - 11:07

i SOLITI SERVI legaioli

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 15/04/2017 - 11:30

#perSilvio46- 10:55 "Mattarella oggi ha l'alibi delle leggi elettorali non omogenee tra Camera e Senato per non mandarci al voto, ed è un alibi sensato". Già: lo stesso alibi cui, spasmodicamente, si aggrappa il tuo idolo per non andare al voto. In attesa che l'erba di Strasburgo (con relativa assoluzione) cresca.

Anonimo (non verificato)

xgerico

Sab, 15/04/2017 - 11:42

@Memphis35- Guardi che è Cramer che si immedesima in altri personaggi (sdoppiamento di personalità, e/o genuflessione al proprio datore di lavoro)!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 15/04/2017 - 11:47

Ok, half ano, la sua cricca vadano con il pd. Stato traditori non li voglio più vedere.

Ritratto di ilvillacastellano

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Sab, 15/04/2017 - 12:07

Anche se nemo propheta in patria, soltanto questo nostro intrepido Cavaliere è, Padredeterno a parte, la sola unica speranza per un futuro migliore. Il nostro tempo ci ha regalato una leggenda, un gigante che continua a sorprenderci per il suo istinto, per le sue affettività, per la sua immaginazione, per le sua intuizione, per la sua creatività, per la sua umanità, per la sua tenace volontà, nonostante l’efferato e continuo accanimento persecutorio, e per il suo più grande e imperdonabile difetto: la generosità. Quest’uomo, mai domo e di nuovo con noi in trincea per regalarci il sogno. Meritiamocelo sostenendolo senza ripetere l’errore di scegliere Barabba. Carpe diem fratello.

antonio54

Sab, 15/04/2017 - 12:22

Speriamo che Berlusconi non commetta l'errore di reimbarcare coloro che hanno tradito la fiducia data dagli elettori alle ultime elezioni (Vedi: alfano, verdini ecc.), sarebbe un errore imperdonabile. Con quei soggetti, non deve esserci margine di trattativa... nessuna. Diversamente, i voti persi sarebbero veramente tanti. Uomo avvisato... come si sol dire. Augurandosi che Meloni e Salvini vigilano e non si distraggano...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 15/04/2017 - 14:31

#Pettir45- 12:07 Come al solito: credere, obbedire, combattere. Per il caro Leader, naturalmente! Quando si dice: culto della personalità. Manco in Corea del nord...

Menono Incariola

Sab, 15/04/2017 - 16:04

fuffa, fuffa, Fuffa, FUFFA, FUUFFAAA!!!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 15/04/2017 - 18:18

Da quando è passato all'Unità?