Berlusconi-Lega, è gelo "Centrodestra al 20% se lo guidasse Salvini"

Cavaliere tentato di sganciarsi dall'abbraccio fatale: «Non possiamo stare con i lepenisti»

Ora lo strappo pare definitivo. Quel berlusconiano «non possiamo certo andare con i lepenisti», detto a senatori e deputati azzurri, sembra la pietra tombale sull'alleanza con Salvini e Meloni. D'altronde le strategie di Forza Italia e Lega divergono e il Cavaliere non ha nascosto i suoi obiettivi: puntare al proporzionale per sganciarsi dall'abbraccio mortale del Carroccio, sedersi a un tavolo con un Pd magari depurato dall'anima più radicale, dar vita a una Grosse Koalition alla tedesca per imporre un'agenda fatta di tagli alla spesa pubblica e alle tasse. Sull'Europa, poi, Forza Italia è molto critica ma vuole rimanere ancorata alla grande famiglia del Ppe, senza sposare tesi troppo radicali quale quelle dell'uscita dall'euro. Non solo: Berlusconi non ha mai amato le primarie, ritenendole poco serie e truccabili; primarie che invece sono reclamate un giorno sì e l'altro pure dal capo del Carroccio. La convinzione del Cavaliere, poi, è che «con un centrodestra a guida Salvini non si va oltre il 20 per cento. E quindi non serve. E poi i vari Renzi, Di Maio, Di Battista, Salvini e Meloni sono bravi in tv. Ma non basta questo per saper governare. Occorrono saggezza ed esperienza». Ad allontanare i due, poi, c'è senza dubbio una differenza di stile che diventa pure ontologica. Salvini è ruvido, ruspante, graffiante. E spesso ha attaccato a testa bassa Berlusconi utilizzando toni ultimativi e sprezzanti. Cosa che, si fa notare, non è nelle corde dell'ex premier, se si esclude la battuta dell'altro ieri del «giovane comunista».

Salvini, invece, persegue tutt'altro obiettivo. Innanzitutto fa il tifo per il Mattarellum, sistema che gli garantirebbe il pieno in Veneto, Piemonte e Lombardia. Inoltre vuole il voto subito per non permettere a Renzi di risollevarsi. Forte delle vittorie dei «sovranisti» in mezz'Europa e Oltreoceano, il capo della Lega intende sfruttarne l'onda lunga. In più vorrebbe impossessarsi dello scettro di leader della coalizione di centrodestra e cannibalizzare Forza Italia. Un'Opa ostile a cui Berlusconi intende opporsi. Il capo del Carroccio, poi, vuole sfruttare il momento di crisi del Pd e giocarsela subito, senza aspettare la probabile resurrezione di Renzi. Per ora Salvini mostra i muscoli e nei confronti di Berlusconi torna a usare toni beffardi: «Anche in questo caso le vicende aziendali, personali e familiari prevalgono su ragionamenti più generali. Può essere comprensibile dal punto di vista umano ma non quello dei cittadini», dice. E ancora: «Per Berlusconi Prodi ha governato bene... Siamo pronti a sostenere il governo Gentiloni... Giusto allontanare la data delle elezioni... Non possiamo andare con i lepenisti... Salvini è un comunista.... Mah, che dite - dichiara ai cronisti - sarà il freddo?».

Il freddo, anzi di gelo, è tra gli alleati. C'è chi sostiene che dopo le ultime dichiarazioni dei due leader, si siano subito mossi gli sherpa dei rispettivi partiti per tentare una ricucitura. Ma sia dal fronte sia dal fronte leghista lo scetticismo regna sovrano. Se sarà rottura definitiva, tuttavia, per la Lega sarà arduo vincere da sola o con Fratelli d'Italia. Il rischio «ghetto» è dietro l'angolo. Così, un parlamentare del Carroccio si lascia sfuggire: «Se così fosse non ci resta che cercare una sponda coi grillini». Peccato che i rapporti tra Carroccio e Movimento 5 Stelle siano ridotti al lumicino e che lo stesso Salvini abbia bocciato un'alleanza con il comico: «Nei Comuni dove governano, ma anche a Roma e a Bruxelles sono più a sinistra del Pd. E sono l'accoglienza indiscriminata. Che alleanza sarebbe?». Ma la politica è l'arte del possibile.

Commenti

glasnost

Ven, 23/12/2016 - 08:56

Buongiorno sig.Cramer, lei dice che il Berlusca vorrebbe fare una grosse koalition alla tedesca con il PD, o parte di esso, per "un'agenda fatta di tagli alla spesa pubblica ed alle tasse". Ritiene davvero che questa koalition dominata dal PD possa fare "tagli alla spesa ed alle tasse"? Un partito, il PD, che vive sulle tasse e sulla punizione dei professionisti e dei piccoli imprenditori?

wintek3

Ven, 23/12/2016 - 09:15

ho sempre pensato che l'alleanza tra il Cav Salvini e Meloni fosse solo per mera convenienza politica e che in realtà avessero un pò poco da condividere, finalmente Berlusconi ha capito che con gli estremi non si può governare quindi per me un accordo tra FI senza Berlusconi ed un PD senza Renzi è benvenuto chissà che non si riesca finalmente a dare all'Italia un governo stabile, forte e rappresentativo della nazione

ex d.c.

Ven, 23/12/2016 - 09:23

Da ex d.c., quindi centrista, posso assicurare che Salvini, se non si allea con FI, non arriva al 10%. Nessuno dei moderati voterà Lega ne tantomeno FDI

fisis

Ven, 23/12/2016 - 09:30

Berlusconi vuole quindi allearsi con Renzi-depurato dell'ala sinistra per governare. Può darsi che ci riesca. Mentre infatti in tutta Europa l'onda dell'antieuropeismo e della contrarietà all'invasione sta montando sempre più in maniera irresistibile, in Italia abbiamo il problema di un grillismo ambiguo, anzi, con tratti estremistici di sinistra, che costituisce un freno alla crescita della destra, che avviene invece nei paesi europei. Tuttavia, gli eventi futuri, e in particolare la variabile impazzita dell'estremismo e terrorismo islamico, potrebbero prendere una piega tale da sconvolgere e far naufragare i piani di realpolitik di Berlusconi.

sbrigati

Ven, 23/12/2016 - 09:48

Egregio cavaliere, credo fermamente che sia consigliato mooooolto male. Crede veramente che l'elettorato che fino ad ora le ha dato il voto continui a sostenerla? O deve pagare dazio per l'appoggio del governo sull' "affaire" Mediaset?

Ritratto di Tuula

Tuula

Ven, 23/12/2016 - 10:37

Berlusconi è proprio fuori di testa

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 23/12/2016 - 10:44

"Centrodestra al 20% se lo guidasse Salvini". Siate più chiari, questo significa che siamo terzi. Ho capito perchè adesso vogliamo il proporzionale ?

potaffo

Ven, 23/12/2016 - 10:53

Il centrodestra senza Salvini e Meloni forse non supera la soglia di sbarramento. Specialmente dopo l'inciucione in arrivo. Berlusconi è un'altro che pensa che i suoi elettori siano degli imbecilli che muove come gli pare.

antonmessina

Ven, 23/12/2016 - 10:58

se lo guida il berlusca arrivera al 5 per cento

giosafat

Ven, 23/12/2016 - 11:04

Bene, Berlusconi ha fatto la scelta di campo, ed io faccio, di conseguenza, la mia: sto con Salvini. Non si può andare avanti con i lepenisti...ma nemmeno con chi non vuole fare niente per disturbare il manovratore. Chi ha votato NO inorridirebbe al solo prospettarsi di questo vomitevole inciucio.

Alfio Carini

Ven, 23/12/2016 - 11:07

Se veramente farà ciò che ha pensato, sarà la tomba per lui. Non ha ancora capito che la gente è stanca e frustrata dalle situazioni che si son venute a creare negli ultimi tempi: immigrazione incontrollata, mancanza di sicurezza,difficoltà economiche, tasse oltre ogni limite: BASTA!!!

pietrom

Ven, 23/12/2016 - 11:08

A Berlusconi: ci sono tempi nei quali e' giusto essere moderati, e altri tempi (oggi) nei quali e' necessario essere rivoluzionari, pena il declino e l'estinzione. Se mette una rana in una pentola di acqua fredda e accende il fuoco, la rana si abituera' alla temperatura che sale lentamente e finira' bollita. Se mette la rana in una pentola di acqua bollente, questa balzera' fuori e si salvera'. A noi oggi serve fare quel balzo per uscire da questa stagnazione, da questa burocrazia, questa UE. Dobbiamo ripartire da zero, cancellare il passato che ci sta facendo affondare, dobbiamo rinascere anziche' "invecchiare moderatamente".

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 23/12/2016 - 11:15

Bravo, finalmente hai detto quello che già tutti sanno. La politica del galleggiamento.

VittorioMar

Ven, 23/12/2016 - 11:41

...forse anche di più:MOLTI NON SI ESPRIMONO...!!

nerinaneri

Ven, 23/12/2016 - 11:44

...poveri bananas, che acrobazie...

elio2

Ven, 23/12/2016 - 11:45

E' sempre stato chiaro che l'alleanza con la Lega e Fratelli d'Italia era un obbligo politico, ma se ora il Berlusca taglia i ponti con gli unici due alleati che potrebbe avere per fare inciuci con i comunisti, F.I. scenderà ad una percentuale da prefisso telefonico, perché, anche se a lui, sembra, che non ci tenga molto di andare a votare, prima o poi ci andremo e saranno in tanti tra i suoi elettori ad avere la memoria lunga che diventaranno, suoi EX elettori.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Ven, 23/12/2016 - 11:55

con Salvini al 20% con forza italia al 2,0% .... questioni di virgole.

igiulp

Ven, 23/12/2016 - 12:06

Questa è la prova ulteriore che, in politica, Berlusconi si è mosso e continua a farlo solamente per i propri interessi.

Ritratto di TAINA

TAINA

Ven, 23/12/2016 - 15:20

felice felice felice,,,finalmente liberi dalla zavorra salviniana....caro PRESIDENTE .... il Presidente piu' votato nella storia della Repubblica italiana. L'unico che ama il popolo tutto. Il solo che ha sempre combattuto per la liberta'....GREAT,

Ritratto di TAINA

TAINA

Ven, 23/12/2016 - 15:41

ANCORA UNA VOLTA NONOSTANTE TUTTO ------- LI STENDERAI ANCORA UNA VOLTA PRESIDENTE...LASCIALI NEL GHETTO DOVE DESIDERANO SGUAZZARE... IL TROMBONE SALVIETTIN IN PRIMIS.. BUGIARDO SERIALE .....L'ALTRA FACCIA DI GRILLO E RENZI..... W SILVIO W L'ITALIA W LA LIBERTA'!!!

Blueray

Ven, 23/12/2016 - 16:01

Ma allora il patto del Nazareno non ha insegnato nulla?

nurra94

Ven, 23/12/2016 - 16:34

Sarei curioso di sapere cosa ne pensano gli attuali Deputati e Senatori di questa rottura con i suoi alleati di sempre, o quasi di sempre. Mentre mi piacerebbe sapere cosa ne pensano con il suo avvicinamento a Gentiloni e Compagni. Dopo 22 anni a gridare che i Comunisti mangiavano i bambini, gli saranno rimaste solo le gengive? Caro Cavaliere, mi sembra che questa volta hai preso un grosso granchio, avrai i tuoi buoni motivi, ma non è detto che quello dei tuoi elettori siano corrisposti. Se tu hai cambiato idea nei confronti dei comunisti, (oppure adesso non sono più tali?) io non la cambio sono sempre coerente ai principi che ci hai insegnato tu in questi 22 anni, anzi io lo sono da prima che tu entrassi in politica. #iononvotoicomunisti... mai!

swiller

Sab, 24/12/2016 - 00:18

Adesso sta leccando i piedi alla sinistra c'è il problema con i francesi prima mediaset poi gli italiani...........storia già vista credo sia preferibile che Salvini vada da solo o con la Meloni e i voti della lega aumenteranno..........ricordiamoci che sono già superiori a quelli di forza Italia.

Ritratto di enzo33

enzo33

Sab, 24/12/2016 - 09:31

Al 20% con Salvini? e al 40 con Silvio...

Ritratto di enzo33

Anonimo (non verificato)

Giorgio1952

Sab, 24/12/2016 - 11:15

E' una delle rare volte in cui sono d'accordo con Berlusconi, ma se Renzi è un venditore di pentole secondo molti e il leader della Lega arriva a definirlo, con termini come "infame" o apostrofarlo come "il fenomeno", io dico che Salvini è semplicemente un “ganassa”, fa promesse da campagna elettorale che non hanno alcuna attinenza alla realtà, perché se andasse a governare farebbe la fine di Tsipras e Varoufakis. Per salvare il nostro paese bisogna superare le ideologie e fare un governo “super partes” che attui le riforme, riduca il debito, favorisca lo sviluppo, etc.etc. gli argomenti sui quali sono tutti d'accordo ma all'atto pratico nessuno fa nulla, come ha detto Cacciari la riforma di Renzi è stata attaccata da chi ha fallito per 40 anni!!!

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 26/12/2016 - 00:28

Basta guardare la Francia per capire quello di cui abbiamo bisogno ovvero una o un "Le Pen", tutto il resto ormai non riuscirà mai nell'intento di farci uscire da una simile situazione.