Berlusconi: "Nel futuro ci sarà un centrodestra compatto"

"In un prossimo governo italiano io non ci sarò. Io sarò in Europa perché lì ci sono cose importanti da fare per l'Europa". Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in collegamento da Arcore con Porta a Porta parla del prossimo futuro

"In un prossimo governo italiano io non ci sarò. Io sarò in Europa perché lì ci sono cose importanti da fare per l'Europa". Il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in collegamento da Arcore con Porta a Porta parla del prossimo futuro. Ci sarà un centrodestra unito? "Sono convinto di sì perché solo il centrodestra che comprenda Forza Italia è in grado di vincere qualunque tipo di elezione. I miei rapporti con Salvini sono tali che mi fanno dire che non può essere così lontano dal vero quando mi dice che nel futuro ci sarà un centrodestra compatto".

E ancora: "Il Ppe deve lasciare l'alleanza con i socialisti e volgersi a destra, ai partiti conservatori e nazionalisti. Sono convinto che anche Orban e Salvini possano entrare in questa alleanza".

Il leader azzurro poi ha parlato del governatore della Regione Liguria Giovanni Toti: "È stato nominato da me, era un direttore Mediaset, sta facendo bene il Governatore, ma non ha un seguito importante dentro Forza Italia. Non ci sarà alcuna divisione dentro Fi. Chi ha lasciato il partito o si è diviso, alla fine è scomparso".

In merito all'arresto di alcuni esponenti di Fi nell'ambito dell'inchiesta sulla corruzione in Lombardia Berlusconi ha precisato: "Sono persone con cui non ho avuto rapporti, sono cifre miserrime, ma anche per loro vale il presupposto di innocenza. Aspettiamo l'esito dell'indagine e solo dopo verificato questo esito potremmo assolverli o condannali".

E sulle sue condizioni di salute: "Sto bene, ho avuto una ripresa formidabile, me la sono vista brutta e credevo di essere giunto all'ultimo momento della mia avventura umana. Il fisico è ancora forte, spero che tale si mantenga e di poter partecipare alla campagna elettorale nelle ultime due settimane prima di queste elezioni europee. Io non ho posto limiti su ciò che può raggiungere Forza Italia alle elezioni. Nei sondaggi è intorno al 10-11%, in qualcuno al 12%, ma Silvio Berlusconi è al 25% nella fiducia dei singoli leader. Se io entrerò in campo e saprò farlo in maniera giusta nella campagna elettorale nelle ultime due settimane, credo che ci sia la possibilità che gli elettori possano dare a Forza Italia quel voto di fiducia oggi attribuito a Berlusconi, vale a dire il 25%".

Infine, sull'eventualità di una crisi di governo Berlusconi ha spiegato: "Sono cose che deciderà il Capo dello Stato. Ad ogni modo, per noi andare ad elezioni, in caso di crisi di governo, va benissimo".

Commenti

cir

Gio, 09/05/2019 - 21:02

e' arrivato nostradamus...

Ritratto di .£iTaGlianoV€ro.

.£iTaGlianoV€ro.

Gio, 09/05/2019 - 21:53

si un futuro prossimo, ma non ci sarai tu

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Gio, 09/05/2019 - 22:15

Ma QUESTO QUI VIVE ANCORA SULLE NUVOLE ????

gabriel maria

Gio, 09/05/2019 - 22:22

Perché ti esponi al ridicolo alla tua età??????

nunavut

Gio, 09/05/2019 - 22:30

NOn oso scrivere quello che penso eppure ti ho sempre difeso quando eri sotto l'incessante attacco della magistratura,ora meglio che non mi allunghi..sarà sufficiente un nome Tajani era meglio se lo tagliavi fuori

ex d.c.

Gio, 09/05/2019 - 23:22

Speriamo. La la Lega dovrebbe cambiare rappresentante

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Gio, 09/05/2019 - 23:37

Finché sarai in politica un cdx te lo puoi sognare.

Ritratto di vecchiomontanaro

vecchiomontanaro

Ven, 10/05/2019 - 06:32

Ma ci si può fidare di Berlusconi che in Europa è alleato della Merkel e Macron, cosa di cui si vergogna e lo tiene ben nascosto? Speriamo nel centro destra ma ci vorrebbero solamente Meloni e Salvini. Comunque no problem, ci pensa la magistratura.

ex d.c.

Ven, 10/05/2019 - 08:23

Tutto dipende dai risultati di FI. Il CD si compatterà è vincerà solo se trainato dal partito di centro

maurizio50

Ven, 10/05/2019 - 08:30

Ce lo auguriamo. Tuttavia in passato dentro F.I. ci sono stati troppi saltimbanchi, sempre pronti a salire di corsa sul carro dei PDocchi. E la situazione non pare cambiata!!!

rino34

Ven, 10/05/2019 - 11:21

Tajani mille volte meglio di quel paroliere di Salvini...un duro SOLO a parole, che voleva fare la manovra al 2,4 e poi si è calato le braghe per un 2,04%. Non fatemi ridere, e quanto ascoltate Tajani in televisione (sempre che abbiate la serietà per farlo) aprite le orecchie...Salvini più preccupato di 40 migranti piuttosto del lavoro...

rino34

Ven, 10/05/2019 - 12:41

un centrodestra di nuovo compatto quando Salvini sarà fuori dai giochi, quindi non a breve termine...Per collaborare i leader devono aver stima reciproca, Salvini è stato troppo all'opposizione dopo il 2011, ce l'ha con Berlusconi e allo stesso tempo non trova un interlocutore in Tajani (lui preferisce dare la colpa di tutti i mali all'Europa, Tajani vuole cambiare l'Europa, ma non nasconde i demeriti italiani).

rino34

Ven, 10/05/2019 - 12:43

Ad esempio,al governo Renzi fu data più flessibilita (dall'EUROPA) per poter pagare i debiti pregressi della pubblica amministrazione verso le imprese, ma Renzi non lo fece.Non stette ai patti. Usò quei soldi per fare altro, magari gli 80 euro. Così è facile dare la colpa all'Europa, quando invece i governi italiani hanno (e anche ora) preferiscono fare provvedimenti elettorali (regalie dalsapore democristiano)