Berlusconi serra i ranghi: "Renzi non ha maggioranza, serve rifondare Forza Italia"

Il Cavaliere rilancia la Flat Tax e guarda alle urne: "Ricominciamo da chi si è astenuto. Così abbasseremo le tasse"

"Sto lavorando perchè è doveroso tornare a interessarci del nostro Paese, di una democrazia che non c’è e per il nostro futuro". Lo ha detto Silvio Berlusconi secondo cui "è importante ricominciare da coloro che si sono astenuti". 

Del resto, dice il Cavaliere in una telefonata durante un'iniziativa dei club di Forza Italia a Palermo, "la maggioranza non c’è". "Hanno vinto per uno 0,2%", ricorda parlando del governo, "Dopo vent’anni bisogna creare delle sentinelle del voto per far sì che questo scempio non si ripeta".

Sul piano fiscale, il leader di Forza Italia torna ad avanzare la sua proposta: "Ridurre le imposte, meno tasse, meno tasse, meno tasse su famiglie, lavoro e imprese. Serve una rivoluzione fiscale. Serve una Flex Tax con aliquota al 20% per avere un risultato positivo e accettabile. Questa tassa può produrre meno tasse per le famiglie. E poi niente imposte sulle compravendite per sei mesi". È importante poi fare in modo che l'euro torni in parità con in dollaro: "Ho raccolto il parere di premi Nobel per l’economia. Uscire dall’euro in questo momento può essere una cosa di cui non si riescono a valutare gli effetti e dannosa per noi", ha spiegato Berlusconi, "Abbiamo lavorato a un recupero di parte della nostra sovranità monetaria - che abbiamo ceduto in toto all’Unione europea - attraverso l’immissione di una seconda moneta. Una moneta nostra e una nazionale che si cambia con l’euro, e intanto riprenderemo a stampare moneta".

Per far questo è importante però rifondare il partito, tornare a crescere e vincere le elezioni. Come? Innanzitutto parlando agli anziani che non vanno a votare: "Sono 10 milioni di quei 25 milioni che hanno deciso di non andare a votare, e per loro c’è un’assoluta convenienza per decidere di votare per noi", ha sottolineato il Cavaliere, "Abbiamo nel nostro programma di portare a mille euro al mese, per tredici mensilità annue, le pensioni minime. Nessuna tassa sulla casa, e cioè il contrario di quello che ha in mente la sinistra". È necessario però che Forza Italia torni "a essere una forza viva tra la gente presente in tutti comuni per dare vita a una rifondazione di Forza Italia che dovrà aderire alle campagne che metteremo in campo per le prossime elezioni nazionali".

Commenti
Ritratto di utentegiornale12

utentegiornale12

Sab, 06/12/2014 - 17:51

Il bello e' che finche questo continua con i suoi deliri non ci sara' un partito di destra che possa competere con la sinistra per almeno altri dieci anni. E poi ci si stupisce della maggioranza bulgara che prende il PD oggi: chi vuole un governo che alternativa avrebbe? ...e non ditemi la lega!

geo1968

Sab, 06/12/2014 - 18:18

Bello ma purtroppo i giudici al momento ti hanno chiuso le palle nel loro cassetto e la gente non si fida dei tuoi delfini di turno

Silviovimangiatutti

Sab, 06/12/2014 - 20:58

Quest'uomo lotterà fino all'ultimo per fare dell'Italia un paese migliore. Purtroppo quelli che l'hanno capito non sono mai stati più di 1/3 degli Italiani. E allora che si prendano quello ora l'82% di loro si merita.

cusrer

Sab, 06/12/2014 - 21:04

Sempre le solite cose. La flat tax del 20% dovrà essere finanziata. Da cosa?????? Altrimenti il debito pubblico esplode!!!!!!! Per favore..... poche balle.... spiegarsi meglio.... Non siamo gonzi. E' colpa nostra / vostra se siamo in questa situazione schifosa!!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 06/12/2014 - 23:30

utentegiornale12 Io invece glielo dico: LA LEGA!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 06/12/2014 - 23:36

Uno 0,2%... un bel po' di tempo fa! Peccato che poi siano successi alcuni fatterelli non insignificanti come il tradimento di alfano, l'appoggio a renzi e altre sciocchezzuole... Ma lo capisce o no che lui ormai è improponibile e lo sarà sempre di più? I voti se li è giocati con l'appoggio a monti, poi a letta e oggi con la sudditanza nei confronti di renzi. Se un elettore è favorevole a renzi o, nella sua ingenuità (stasera mi sento buono...) crede ancora alle sue promesse, vota direttamente per lui. Se è contrario a renzi, allora vota per qualcuno che sia all'opposizione rispetto all'attuale governo, non un po' sì e un po' no! Ma è inutile ripeterlo, tanto chi di dovere non vuole... o non può... capirlo. E allora parla, parla, parla... sempre gli stessi discorsi, sempre il "riorganizziamoci", e non arriva mai a niente.

Silviovimangiatutti

Sab, 06/12/2014 - 23:44

In più di 40 anni di vita politica non ho mai assistito ad una campagna da parte dei mass media su scala europea così feroce come quella che è stata scatenata contro Silvio Berlusconi. Avendo perso la guerra fredda, i compagni italiani, e gli apologeti dei regimi comunisti, che hanno imprigionato, impoverito e addirittura sterminato milioni di persone, ora sostengono di avere le mani pulite. E quelli della destra, che hanno sempre difeso la libertà quando era minacciata, improvvisamente costituiscono una minaccia per la libertà stessa. La campagna di stampa ordita contro Silvio Berlusconi e Forza Italia fa parte di una più grande strategia contro la democrazia nazionale stessa e deve essere sconfitta: non si tratta del primo tentativo su scala europea di forzare la mano agli elettorati nazionali, potrà però risultare l' ultimo se l' Italia rifiuterà di piegarvisi. Margaret Thatcher

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 07/12/2014 - 00:56

Se la sinistra sta perdendo terreno dovrà ricorrere agli esaltati portati in parlamento dal folle urlatore. Sarà un salvagente di piombo che farà affondare Renzi. Berlusconi risale lentamente la china dopo il tradimento dell'utile idiota Alfano che ha distrutto la fiducia degli elettori di destra. PERÒ IL TEMPO È GALANTUOMO E LE BUGIE SU BERLUSCONI COMINCIANO AD AVERE IL FIATONE.