Berlusconi: "Serve un piano Marshall per l'Africa o ci sarà un'invasione"

Berlusconi prla prima del vertice del Ppe: "Senza un grande piano Marshall per l’Africa, l’Europa corre il rischio di essere invasa dai sei miliardi di persone che vivono nella miseria"

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, all'ingresso della riunione del Partito popolare europeo, prima del vertice dei capi di Stato e di governo, si è soffermato sul tema immigrazione. "Senza un grande piano Marshall per l’Africa, l’Europa corre il rischio di essere invasa dai sei miliardi di persone che vivono nella miseria".

"Porteremo una proposta che implicherà anche un grande piano Marshall per l’Africa e altri paesi per far nascere delle economie locali e affinché ne loro stessi territori i cittadini di questi paesi possano trovare lavoro", ha spiegato ancora Berlusconi. "Se questo non sarò fatto in futuro i sei miliardi di persone che vivono nella miseria e una volta non conoscevano come si vive nel paese del benessere ci invaderanno". Berlusconi ha fatto sapere di averne già parlato con il presidente russo Vladimir Putin, che condivide questa impostazione, e ha chiesto che il Ppe si attivi nei vari paesi per promuovere questo grande piano per aiutare l’Africa.

"Per quanto riguarda l’immigrazione c’è ancora molto da lavorare", ha detto Berlusconi. "Polonia, Ungheria e Repubblica ceca hanno addirittura denunciato il sistema delle quote dicendo di non volerle attuare", ha spiegato Belrusconi: "Il problema dell’immigrazione non trova una soluzione adeguata in ciò che è stato deciso fino adesso, perchè tra l’altro l’attuazione concreta ha visto invece di 98 mila migranti allocati per quote negli altri paesi, soltanto 31 mila migranti quest’anno, 21 mila dalla Grecia e 10 mila dall’Italia". Per il leader di Forza Italia "il sistema è completamente da rivedere" e occorre "cambiare quello che è stato e è il trattato di Dublino che impone di svolgere tutte le pratiche di riconoscimento e dell’attribuzione o meno dello status di rifugiato al paese di primo approdo dei migranti".

Il leader di Forza Italia torna poi sull'ipotesi di un governo Gentiloni bis, subito dopo le elezioni, mettendo in chiaro che "per noi c’è la certezza che il centrodestra avrà i numeri per governare". Ma "nnon c’è alternativa di grande coalizione" in caso di mancata vittoria del centrodestra. "Succederebbe - spiega - quello che è previsto dalla Costituzione, non da me: si andrà a nuove elezioni e il governo in carica rimarrà in carica per l’ordinaria amministrazione. Non ho dato - puntualizza tornando sulle sue parole di ieri, nel corso della presentazione del libro di Bruno Vespa - alcuna interpretazione politica. Non ho mai voluto dire - sottolinea - che noi preferiamo una situazione in cui debba rimanere in carica il governo Gentiloni".

Commenti
Ritratto di Blent

Blent

Gio, 14/12/2017 - 14:10

puo' essere una buona idea ma in primis e' FONDAMENTALE eliminare la sinistra dai palazzi del potere , diversamente le cose non cambieranno mai.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 14/12/2017 - 14:11

Sei milardi di persone? Non si sta esagerando un po'? Tutto il pianeta? Mah......

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 14/12/2017 - 14:12

è tutto sbagliato.

manfredog

Gio, 14/12/2017 - 14:12

..per carità, giusto, anche se a me non risulta, però, che sei miliardi di persone vivano nella miseria.. mg.

ondalunga

Gio, 14/12/2017 - 14:13

Egregio Cavaliere, non raccontiamoci frottole, penso che lei sappia benissimo che questo sia un piano non fattibile per tante ragioni. Primo l' Africa è un continente enorme con un gigantesco numero di abitanti, servirebbero ingentissime somme che nessuno vuole spendere e probabilmente nessuno ha. Secondo, tali somme verrebbero mangiate in un secondo dai politici e military africani. Terzo: non ci sono I pressupposti per un piano Marshall come quello applicato in Europa, in Africa non esiste quasi l' industria e non ci sono le basi culturali per mettere in marcia l' intero continente. In Europa le nazioni da aiutare dopo la guerra erano pochissime e con alle spalle storie millenarie di altissima cultura. Poi gli americani hanno fatto quell che han fatto solo per metterci il guinzaglio e poter impiantare le loro basi qua vicino alla ex URSS. Ergo nessun piano Marshall può essere fatto in Africa nè potrebbe servire a qualcosa.

piazzapulita52

Gio, 14/12/2017 - 14:18

L'invasione è già cominciata da anni! Se non verrà fermata con la forza questa invasione degli africani per l'Italia, l'Europa ed i rispettivi popoli sarà una tragica fine!!!

tosco1

Gio, 14/12/2017 - 14:21

Parlare di piano Marshall, di PPE, di Europa,anche di ONU, e' come voler dire che non si fa assolutamente niente. Sono inutili tutte le perifrasi, i fronzoli, i girotondi di parole, per arrivare a niente. Basta tracciare una bella linea rossa al di sotto di Lampedusa, e impedire qualsiasi avvicinamento alle nostre coste. Pare strano, ma serve solo un comportamento costituzionale.

venco

Gio, 14/12/2017 - 14:27

Non è colpa nostra se si fanno governare da dittatori e se fanno sei figli in media le loro donne

c'eraunavoltal'Uomo

Gio, 14/12/2017 - 14:34

per favore, quando saranno sviluppate le economie dei paesi da cui provengono questi signori, fatemelo sapere, così ci emigrerò di corsa, visto che io, a 67 anni ho ancora voglia di lavorare ed essi saranno praticamente vuoti....grazie

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 14/12/2017 - 14:41

Sono soldi buttati via. Solo una forma condivisa e contrattualizzata di neocolonialismo può essere incisiva e risolutiva. Soldi a pioggia che poi intascano i satrapi locali o che finiscono in mille inutili rivoli è ora di smetterla di inviarli. Un piano Marshall è concettualmente un errore. Prima si chiudono le frontiere, poi si rimpatriano in massa gli illegali. Poi si organizzano interventi neocoloniali pragmatici e lucrosi.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 14/12/2017 - 14:45

solita fuffa, fuffa, FUFFA. Come se noi si continuasse ad essere dei BEOTI SPROVVEDUTI che se gli si racconta che Gesu` Cristo e` morto di sonno, alla fine ci credono. Non sara` facendo i "buoni samaritani" che le cose per questo si sistemeranno. Non c'e` nessuno, in tutto il mondo che abbia lontanamente a cuore i problemi dell'Africa e cerchi soluzioni valide. Chi c'era, vedi Gheddafi, e` stato ridotto al silenzio con ignominia poiche` proponeva soluzioni al di la` degli interessi di chi, fra un buonismo e l'altro, SFRUTTA LE RISORSE LOCALI. Meglio a questo punto una nuova colonizzazione ESPLICITA, dove perlomeno i colonizzatori sono NOTI e, di conseguenza non possono fare scelte troppo sconvenienti.

acam

Gio, 14/12/2017 - 14:53

venco Gio, 14/12/2017 - 14:27 Non è colpa nostra se si fanno governare da dittatori e se fanno sei figli in media le loro donne. è colpa nostra se ci rifiutiamo di difenderci. la loro è un'invasione demografica, nel senso che diventando nel tempo il triplo di noi, non saremo in grado di fermare la sottocultura che stanno spargendo nel mondo. non è colpa nostra evidenzia la nostra incapacità di far sentire la voce dei nostri bisogni, i nostri soldi già non bastano più a contenere le loro esigenze e quindi è colpa nostra che non riusciamo a mantenerli. "Il Papa crea crescente disagio": il teologo lascia commissione

mareblu

Gio, 14/12/2017 - 14:53

TRADUZIONE , ALTRA PAPPA LA QUALE , ATTRAVERSO FILTRI POLITICI CLERICALI, ASSOCIAZIONI SUI GENERIS ONLUS E, CHI PIU' NE SA CE NE METTA QUELLO CHE , ESCE DALLE TASCHE CON PROBABILITA' PARI AL 2 x 100 FORSE L'Italia PORGERA' !

venco

Gio, 14/12/2017 - 14:57

Un piano Marshall c'è sempre stato dal dopoguerra in Africa, sono stati spesi mille miliardi di dollari dal dopoguerra, di cui 500 solo dal 2006, hanno solo arricchito i gruppi di potere che contano il 20% della popolazione e il restante 80% vive ancora con un dollaro al giorno. Gli immigrati che arrivano sappiate che fanno parte del gruppo del 20%.

mannix1960

Gio, 14/12/2017 - 14:59

il meccanismo degli aiuti è addirittura controproducente: più li aiuti, più si riproducono, con la conseguenza che il livello di miseria tende sempre ad aumentare. Quelli che devono essere aiutati sono invece gli stati rivieraschi del sud del mediterraneo, dove i flussi migratori sono sempre stati efficacemente arginati. Salco, ovviamente, il caso della Libia degli ultimi anni grazie all'inettitudine del governo italiano di estrema sinistra. Di più, l'Italia ha urgentissimo bisogno di una forza di pronto intervento militare composta da personale volontario (sul modello della Legione straniera francese, o del Tercio Extranjero spagnolo) per fronteggiare in modo efficace e diretto gli scafisti con incursioni mirate

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/12/2017 - 15:00

Sopratutto se AUMENTANO i segnali come quello dei giudici ( minuscoli) Milanesi che OBBLIGANO l'INPS a pagare TUTTE le Africane in CINTA che arrivano in Italia!!! E la riforma della giustizia con la separazione delle carriere e l' ELEZIONE dei giudici, che voleva fare Castelli dov'è FINITA!!! CAVALIERE!!!

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Gio, 14/12/2017 - 15:03

Pagare per evitare l’invasione! cos’è un ricatto? Invece di lavorare per noi stessi e i nostri figli, siamo costretti a far sacrifici per pagare questa gente che pretende tutto da noi addossandoci fantomatiche colpe? Cui prodest? Agli africani, certo, ma anche alle multinazionali che si vedono aggiungere nuovi consumatori che pagano con i nostri soldi. E poi? Che succederà? Chi ci garantisce che non vengano più? Nulla! Anche perché i conti li sanno fare anche loro. Perché aspettare chissà quanti anni per avere chissà cosa quando posso avere tutto e subito? Meglio farsi un esercito e approfittare della nostra supremazia tecnologica. Non facciamo come i bizantini che, pur di non combattere, pagavano i saraceni per evitare l’invasione, tipo pizzo alla camorra, fino a quando i saraceni, ovvero i turchi, decisero di invaderli e vinsero contro un esercito debole e impreparato. La Bisanzio cristiana non esiste più, al suo posto c’è la Turchia di Erdogan

Ritratto di .debborah.

.debborah.

Gio, 14/12/2017 - 15:28

ah,ah,ah,ah ormai è in gara con bergoglio a chi le spara più grosse

Libertà75

Gio, 14/12/2017 - 15:28

basta fare un QE pro Africa :D

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 15:29

@acam...stessi commenti cge facevano i "popoli evoluti" sugli italiani...a parte cio' ..e' colpa nostra se dal colonialismo siamopassati al neocolonialismo e gobverniamo con pugno di ferro e criminale attraverso vari sanguinari dittatori armati e finanziati dai lunghi bracci degli stati...le multinazionali...

lorenzovan

Gio, 14/12/2017 - 15:37

dato che molti non capiranno o faranno finta di non capire ..mi spiego...i partiti e i leader servono non tanto per voncere..quanto per GOVERNARE..se si vince ..ma poi non si riesce a governare..comee' successo negli ultimi vent'anni ..bijpartizan...pr colpa dei ramoscelli o dei traditori...non interessa..Ora mi sembra che stiamo peparando della stessa minestra !!! gli altri non ci adpettano..il mondo va avanti..Quando sono arrivatoin Portogallo era 30 anni indietro all'Italia..oggi !0 avanti

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 14/12/2017 - 15:40

BENE OTTIMA NOTIZIA AIUTARSI A VICENDA È SEMPRE BELLO, una sola Terra, umanità, tanti individui e culture in pace. Sarà più grande della città di Rabat, che oggi conta più di 550mila abitanti, e darà elettricità a più di un milione di famiglie. In Marocco è tutto pronto per la realizzazione della più grande centrale solare del mondo…. Al completamento nel 2020, potrà soddisfare il 50% del fabbisogno energetico dell’intero Paese. Non sta a guardare neppure l’Unione europea: Bruxelles ha già firmato un accordo di 345 milioni di euro per la prima fase di realizzazione della centrale…. È stato infatti calcolato che il 10% del territorio del Sahara trasformato in centrale solare potrebbe garantire l’intero fabbisogno di energia dell’Unione.

BENNY1936

Gio, 14/12/2017 - 15:44

Buona idea rispolverare il piano del benemerito generale Marschall, che salvò l'Italia dalle amorevoli cure del Piccolo Padre Stalin. Però al di fuori degli internauti (per esempio chi Internet non ce l'ha) che cosa sia questo benedetto Piano -- ora sulla bocca di tutti -- lo sanno in pochi. Provate a chiedere a conoscenti e contate quanti "BO' " raccoglierete.

ilbarzo

Gio, 14/12/2017 - 15:45

L'Europa sarà invasa in ogni modo,tanto vale non dargli più nulla e magari rimandarli a casa loro.Sicuramente questo non lo fara la sinistra, anche perchè ha necessità dei loro voti.

manson

Gio, 14/12/2017 - 15:50

Ma questo è fuso cosa vorrebbe dare altri soldi NOSTRI a un continente intero che si riproduce a ritmi forsennati che è pieno di islamici e che da anni si fa governare da dittatura? Devono aiutarsi da soli. Noi dobbiamo pattugliare i confini con le armi e usandole al primo tentativo di sbarco. Procedendo a rimpatriare velocemente chi già ci infesta evitando che mettano radici

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 14/12/2017 - 15:54

Chi paga? Con che soldi? Soldi buttati, questa non è l'europa post guerra, questa è l'africa. Si pappano tutto avendo una corruzione endemica, e sono più poveri di prima.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 14/12/2017 - 16:18

Pensa davvero che il popolo sia così fesso da credere a queste sparate ? L'Africa non ha affatto bisogno di neocolonialisti che vogliono depredarla della sue ricchezze naturali, anzi: il Sudafrica è 29mo al mondo per PIL, la Nigeria, dalla quale provengono quasi tutte le ragazze che si prostituiscono sulle nostre strade, è 37ma al mondo per PIL, davanti a Cile, Israele, Egitto, Finlandia, Portogallo, Irlanda ecc. Perché non pensa ad un piano Marshall per la Finlandia o l'Irlanda ?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 14/12/2017 - 16:41

Sei miliardi di persone che vivono nella miseria? Considerando che attualmente siamo in 7,5 miliardi, allora c'è da preoccuparsi parecchio. Evidentemente anche la miseria è relativa: perché un tizio, che abbia un patrimonio valutabile in 10 milioni di euro, confrontato con Berlusconi, è un poveraccio. Se la grandissima disponibilità economica di Berlusconi è la misura verosimile o criterio attendibile attraverso cui si può stabilire chi sia in miseria e chi no, altro che sei miliardi! Tolti i rarissimi miliardari e anche i pochi milionari, praticamente è l'intero pianeta a stare in miseria! E' evidente che Berlusconi dà i numeri.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 14/12/2017 - 16:45

gli nici veri uomini politici italiani sono a destra e non a sinistra dove esiste solo l' inseguimento dell' utopia a tutti i costi!

ondalunga

Gio, 14/12/2017 - 16:46

Bene vedo che il popolo di FI non è d' accordo con il grande condottiero, ma non vi rendete conto che è sempre stato un teleimbonitore e nulla più ?

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/12/2017 - 16:48

ERRATA CORRIGE MARESCIALLI!! Scusate.

Massimo Bernieri

Gio, 14/12/2017 - 16:53

Nel passato quasi tutti i soldi dati,sono finiti in armamenti o nelle casse dei vari dittatori.

VittorioMar

Gio, 14/12/2017 - 16:59

...AVVERTITELO CHE L'INVASIONE E' GIA' AVVENUTA ...ASPETTIAMO LA "LIBERAZIONE"....IL RITIRO DEGLI "OCCUPANTI" ABUSIVI ..DEGLI OSPITI INDESIDERATI...DEI DELINQUENTI E DEPRAVATI ...DALLE ORDE DI BARBARI SENZA STORIA ....!!!!!

Ritratto di blackwater

blackwater

Gio, 14/12/2017 - 17:01

non riuscire a far ripartire da decenni regioni come la Sicilia (con un potenziale enorme) e pensare invece di farcela in Burkina-Faso sembra sinceramente azzardato,a meno di non volere anche in Africa arruolare proporzionalmente milioni di Forestali.

gpetricich

Gio, 14/12/2017 - 17:01

Quanto Berlusconi dichiara dimostra che non ha la più pallida idea di che cosa sia l'Africa. C'è un unico sistema per risolvere il problema africano (alcuni paesi esclusi: il ripristino del colonialismo.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Gio, 14/12/2017 - 17:02

Caro moderatore, essere censurato dai cattocomunisti, lo posso capire. Essere censurato da amici di destra è di una tristezza insopportabile. Chiedo cortesemente che venga pubblicato il mio commento per due volte caricato invano: non mi pare avesse contenuti offensivi. Non costringetemi a prendere atto che sto perdendo il mio tempo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/12/2017 - 17:10

MANCA IL POSTATO delle 16e47 nel quale ho commesso l'errore di battitura che ho poi corretto con quello delle 16e48. RIPROVOOO Secondo me piu che un piano MARSHALL occorrerebero un centinaio di MARESCIALLI!!! AMEN.

nopolcorrect

Gio, 14/12/2017 - 17:21

Ci invaderanno se non useremo la FORZA MILITARE per non farci invadere. Paesi come Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca non si faranno invadere, Austria, Svizzera e Francia chiuderanno le frontiere e NOI saremo invasi se invece di usare Guardia Costiera e Marina Militare per i respingimenti le useremo per aiutare ad invaderci, come sono state usate finora in maniera demenziale. Quanto al "Piano Marshall" chi pagherà e quanto? Finché non si saprà saranno solo chiacchiere.

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Gio, 14/12/2017 - 17:22

Gli africani sono abituati da sempre a campare di prebende, non si sono mai rimboccati le maniche né mai lo faranno in futuro, e - salvo una piccola percentuale di rifugiati effettivi - vengono da noi per farsi mantenere senza faticare, come è sotto gli occhi di tutti. In che modo potremmo, e soprattutto perché dovremmo, mantenere centinaia di milioni di neri, quando non riusciamo nemmeno a fare fronte ai nostri pensionati o i nostri terremotati? La sola Nigeria ha 186 milioni di abitanti, in crescita esponenziale (vent'anni fa erano 100 milioni). Cosa dovremmo fare? Andare lì a creargli dal nulla un apparato industriale, quando non siamo neppure capaci di salvaguardare il nostro? Ma di cosa stiamo parlando? E poi è insopportabilmente vacua la retorica dei neri che muoiono di fame, quando disprezzano il cibo e fisicamente sono messi molto meglio di noi.

gianrico45

Gio, 14/12/2017 - 17:22

Berlusconi, se continuiamo a dividere la destra,tra poco il piano Marshall servirà per l'Italia.

umbertoleoni

Gio, 14/12/2017 - 17:24

ONDALUNGA, io credo che tu invece di preoccuparti del condottiero e dei suoi seguaci, faresti bene a concentrarti su stalin, pol pot e kim ... non ti pare ?

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 14/12/2017 - 17:30

Piano Marshall di aiuti? L'unico piano possibile e razionale (altro che Marshall) è che gli africani restino a casa loro, in Africa (con le buone o le cattive), e che risolvano da sé i loro problemi. Lo ripeto per la centesima volta: non è scritto da nessuna parte che l'Europa debba farsi carico dei problemi dell'Africa, delle carceri libiche, dell'economia africana o debba risolvere gli storici contrasti fra etnie e tribù che da decenni creano guerre, stragi e genocidi. Anche un idiota capisce che aiutare l’economia africana significa, a lungo andare, creare una forte concorrenza a nostro sfavore della quale pagheremmo le conseguenze. L’invasione di prodotti cinesi (che ha messo sul lastrico intere aziende e migliaia di lavoratori hanno perso il lavoro) non ci ha ancora insegnato niente? Vogliamo aggiungere anche la concorrenza africana? Ma allora siete più scemi di quanto sospettassi.

perseveranza

Gio, 14/12/2017 - 17:32

Forse Berlusconi (come tanti altri politici) non se n'é ancora accorto : l'invasione c'é già stata. Specialmente in Italia.

Ritratto di elio2

elio2

Gio, 14/12/2017 - 17:39

Diamo già troppi soldi a quei paesi, il problema che non possiamo mantenere il mondo intero, in panciolle, bisogna cacciarli a casa loro è l'unica soluzione, la cosiddetta integrazione non è fattibile per 2 buoni motivi. 1° loro vogliono essere mantenuti e godere gratis del nostro welfare, che non hanno pagato e che non ne hanno diritto, altro che lavorare. 2° anche quei pochi che accetterebbero di lavorare non sanno far nulla e pretendono stipendi di laureati.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 14/12/2017 - 17:55

Il vero piano Marshall (al contrario) lo sta facendo la Cina da decenni accaparrandosi concessioni per lo sfruttamento di vastissime aree di territorio ricchissime di materie prime. Non aiutando l’Africa, ma sfruttandone a proprio vantaggio le ricchissime risorse naturali. La Cina li sfrutta e noi forniamo aiuti economici a capi tribù, piccoli dittatorelli di provincia e capi di governo corrotti che incassano i fondi europei e li traferiscono nei loro conti personali all’estero. Il caso di Arafat (che l’Europa finanziava lautamente) che aveva un patrimonio stimato di circa 300 milioni di dollari (su conti esteri, ovviamente), i 900 milioni di dollari di aiuti internazionali dirottati in conti privati solo nel 2003, i 100.000 dollari al mese che la moglie riceveva per pagare il soggiorno parigino, Non vi dicono niente? Nemmeno l’affare Mugabe e la fuga della moglie con tutta “l’argenteria” di casa vi ha aperto gli occhi? Allora siete irrecuperabili.

kthrcds

Gio, 14/12/2017 - 18:05

Altro che piano Marshall. Qui occorre istituire un blocco navale come ha fatto l'Australia, e iniziare il rimpatrio dei 7/800mila africani e islamici giunti negli ultimi quattro anni, che vagano allo stato brado nelle città italiane. Le africane che vedo aggirarsi attorno a casa mia hanno 3/4 figli ciascuna. Se continuiamo così, tra una decina d'anni avremo seri problemi di convivenza.

Mobius

Gio, 14/12/2017 - 18:06

Nulla da aggiungere a quanto molti hanno qui detto: non possiamo permetterci un così ingente e rischioso investimento sugli inaffidabili africani. Al massimo, si può aiutarli dopo averli ri-colonizzati (ovviamente col loro consenso), e rifarci delle spese sfruttando le loro enormi ricchezze naturali. E se non saranno d'accordo, se continueranno ad invaderci? Ma insomma, gli eserciti servono a qualcosa o no?

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Gio, 14/12/2017 - 18:07

a - Distribuzione di anticoncezionali ed istruzioni per il relativo uso; b- Aborto obbligatorio per donne di famiglie in condizioni economiche inadeguate a mantenere prole.

colomparo

Gio, 14/12/2017 - 18:12

Con una popolazione dell'Africa di 1.250.000.0000 di persone e tanti politicanti che incredibilmente ipotizzano un raddoppio entro il 2.050 - come se ciò fosse un fatto ineluttabile - c'è da fare solo una cosa: Appellarsi al senso di responsabilità di queste popolazioni e bloccare questa crescita folle con un rigido controllo delle nascite. Ovviamente ciò può e deve essere fatto con un sostanzioso aiuto economico, strategico ed educativo da parte della comunità internazionale !!

Mobius

Gio, 14/12/2017 - 18:17

Per chiarire meglio il mio post precedente: è ora di interrogarsi sul serio se non convenga lasciare che l'Africa cuocia nel suo brodo. Chissà che questo non serva a risvegliare il loro orgoglio e a tirar fuori le loro capacità. E se non hanno orgoglio, nè capacità? Dovremmo continuare a dare considerazione e rispetto a gente così?

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Gio, 14/12/2017 - 18:22

Senza filo spinato, mitragliatrici postate ed azionate automaticamente,senza campi minati terrestri e/o marini. l'invasione è certa. DOBBIAMO CHIUDERE LE FRONTIERE COME LE CHIUSERO I NOSTRI RAGAZZI DEL '99 SUL SACRO PIAVE, SUL SACRO GRAPPA E SUL SACRO PASUBIO.

GMfederal

Gio, 14/12/2017 - 18:24

serve solo tanto cemento per fare infiniti parcheggi...

exsinistra50

Gio, 14/12/2017 - 18:30

Sono d'accordo con piazzapulita52 è necessario bloccare l'invasione e liberare i paesi dai clandestini

faman

Gio, 14/12/2017 - 18:31

#beatoangelico, ti è sfuggito un piccolo particolare, ad esempio in Nigeria il PIL se lo dividono in quasi 200 milioni di persone, in Finlandia in meno di 6 milioni. Dettagli insignificanti.

faman

Gio, 14/12/2017 - 18:33

#gpetricich, non credi che il colonialismo abbia almeno un pò di responsabilità nella situazione attuale dell'Africa?

giuseppe190147

Gio, 14/12/2017 - 18:51

non o capito perche' l'italia deve essere invasa? se l'europa fa' la miope ,allora anche l'italia fara' valere le sue ragioni proteggere la nazione da invasori. che cavolo dice questo mafioso. piano marschal

paco51

Gio, 14/12/2017 - 18:51

più che un piano Marshall ci vuole una campagna d'africa ( classica ...) che impedisca qualsiasi ingresso di chiunque! basta i nostri soldi all'africa. L'europa ci rovina in tutti i modi!

paco51

Gio, 14/12/2017 - 18:52

e fermarli sul bagnasciuga? costerebbe meno!

TONI-GARATTI

Gio, 14/12/2017 - 18:53

Caro berlusca smettila di fare il cascia bal....piano marshall per gente rimasta ancorata ad una società tribale che al massimo scimmiotta le peggiori usanze occidentali, soldi buttati via, omaggio a qualche loro ras!! Piuttosto occupati del giovanardi & C. che ti fanno fare pessime figure, anzi che ti sputt....Salvini ha pienamente ragione!! Vuoi essere ancora minimamente credibile o credi che siamo proprio tutti fessi?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 14/12/2017 - 18:53

@lorenzovan - ma che accuse fai? Nomi e cognomi, invece che chiaccherare a vanvera come tuo solito. Accusare falsamente glialtri e sperare di farla fraca. Chi sono quelli che schiavizzano l'Africa? SCRIVI: "siamopassati al neocolonialismo e gobverniamo con pugno di ferro e criminale attraverso vari sanguinari dittatori armati e finanziati dai lunghi bracci degli stati...le multinazionali..." Ma chi sono? I tuoi amici? Allora dai ragione al Berlusca, serve un piano Marshall? Noi lo diciamo da nni, voi chiaccherate da anni, dicendo pure fandonie. Solo così voi pensate di risolvere i problemi? E perchè devono venire tutti qui in Italia? Vai tu ad aiutarli e a cacciare i cattivoni delle multinazionali, che poi magari foraggiano pure il tuo partito, ma tu non protesti per questo. Patetici e poco lungimiranti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 14/12/2017 - 18:56

6miliardi di sterilizzazioni sia donne che uomini. Basta fare figli a gogò non sapendo come mantenerli, che poi diveranno anche fannulloni come lo sono la stragrande maggioranza di loro, che vengono qui o nella loro terra che sono sempre alla ricerca di sfruttare gli altri, come anche violentare le donne.

opinione-critica

Gio, 14/12/2017 - 19:38

Sua eccellenza Berlusconi può dirci da quando le invasioni si fermano offrendo aiuti? Non si illuda quello che gli serve, e anche di più, vengono a prenderselo con la forza e con la religione. Fare concorrenza a Bergoglio per mostrare che si è più bravi è privo di effetti concreti, l'invasione aumenta e la legittimazione dei reati si rafforza

soldellavvenire

Gio, 14/12/2017 - 20:48

urrà un milione? bazzecole! sei miliardi di posti di lavoro! e quale piano marshall, basta che gli dai mediaset e smettono subito di partire e anche di fare figli

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

Anonimo (non verificato)

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 14/12/2017 - 21:45

faman@: infatti questi poveri paesi africani hanno il maggior tasso di natalità. Che sia un caso? Ma forse non ci arrivi...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 15/12/2017 - 09:30

E CHI PAGA PAGHI TE?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 15/12/2017 - 13:00

Non ultimo, avere un unico gestore per nazioni DIVERSE comportera` inevitabilmente frizioni e problemi che creeranno ovviamente forniture di serie A, B, C.... NON ESISTE CHE UNO STATO DI DIRITTO DIPENDA DALL'ESTERNO PER IL PROPRIO TOTALE FABBISOGNO ENERGETICO. A (NON) RIVEDERCI... fattibile solo nel caso l'Europa diventi UN UNICO STATO... DIO CE NE SCAMPI!!!!!!

faman

Ven, 15/12/2017 - 15:21

#beatoangelico, io ho solo voluto dire che alcuni paesi hanno un PIL elevato ma sono comunque in miseria appunto per l'elevata natalità e perchè sono in pochissimi ricchi a dividersi questo PIL. Già con una maggiore istruzione si allevierebbero tanti problemi.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 16/12/2017 - 01:38

PRIMA PARTE: @DemetraAthena: La solita CAPPELLA della megacentrale solare nel Sahara! Buona solo per i megacreduloni. Primo: Un impianto fotovoltaico e` essenzialmente FRAGILE: basta farci passare sopra un caccia a volo radente e con un BANG sonico va tutto in frantumi. Secondo:il rendimento di un pannello fotovoltaico diminuisce all'aumentare della temperatura ambiente: gia` nei nostri climi si arriva facilmente a 50 gradi e si perde circa il 10-12% di rendimento, nel Sahara sara` facilissimo che si raggiungano temperature tali da distruggere le stesse giunzioni semiconduttrici. SEGUE SECONDA PARTE

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 16/12/2017 - 01:52

SECONDA PARTE: Terzo: Il Sahara e` un tantino distante dall'Europa e con in mezzo un mare mediamente profondo: La costruzione di un megaelettrodotto sarebbe piena di difficolta` se non irrealizzabile, e con perdite di energia ASSURDE durante il tragitto, a meno di usare E PRIMA SVILUPPARE collegamenti SUPERCONDUTTORI del tipo usato nel CERN. Quarto: anche in quest'ultimo caso, l'energia richiesta per mantenere i collegamenti stabilmente a TEMPERATURE DELL'ORDINE di -100 gradi sarebbe uno sproposito. Quinto: da quanto su esposto il tutto sarebbe di DIFFICILISSIMA ED ALEATORIA MANUTENZIONE.