Berlusconi vuole il voto "Faremo il team dei sì"

L'ex premier: «Avanti con il centrodestra. Crisi opportunità per cambiare davvero l'Italia»

«Q uesta crisi di governo può trasformarsi in una grande opportunità per cambiare davvero l'Italia. È arrivato il momento di dare all'Italia un governo di centrodestra».

Silvio Berlusconi e Forza Italia sono pronti a votare convintamente la sfiducia al governo Conte e affrontare il voto, nella convinzione che la storia offra alle forze alleate da 25 anni un'occasione importantissima per poter fare vere riforme, potendo contare su numeri a prova di agguato parlamentare, e a Forza Italia un'occasione per una rinnovata centralità. Nello stato maggiore azzurro si ritiene che Matteo Salvini non abbia alcun interesse a spingersi verso una navigazione solitaria, quando può agevolmente puntare a una maggioranza parlamentare unica nella storia d'Italia che potrebbe anche realizzare il vecchio sogno del passaggio a una repubblica di stampo presidenziale.

In serata è lo stesso Berlusconi - che ieri ha nominato Marco Bestetti alla guida dei giovani azzurri - a mettere nero su bianco il suo pensiero in una nota. «La fine di questo governo era scritta nelle sue tante contraddizioni. Non saranno adesso le manovre di palazzo, i disperati tentativi propri del peggior teatrino della politica a risolvere i problemi degli italiani. È giusto che la scelta torni al più presto agli elettori e che questi possano esprimere col loro voto un governo esperto, forte, coeso». «Da ormai molti anni la maggioranza premia il modello del centro-destra« continua Berlusconi. «Questo modello sarebbe oggi capace di eleggere un numero di parlamentari più che sufficiente per varare in autonomia un ambizioso progetto di riforme istituzionali e, tra queste, il taglio dei parlamentari che già il mio governo era riuscito ad approvare molti anni fa e purtroppo poi fermato con un referendum dalla sinistra. Potremo finalmente avere il presidenzialismo e dunque una Repubblica più efficiente. Non facciamo perdere al Paese altro tempo, risparmiamo agli italiani avventurismi e scegliamo la chiarezza: sottoscriviamo un accordo prima del voto per regalare un nuovo sogno agli italiani, scriviamo un programma tutti insieme, scegliamo le donne e gli uomini migliori, mettiamo subito in campo la squadra dei sí».

Le parole del leader della Lega vengono, in questo senso, ritenute incoraggianti. «Abbiamo un'idea di Italia per i prossimi cinque anni che sottoporremo a chi la condivide con noi», dice Salvini. Dentro Forza Italia non ci sono voci dissonanti. Mariastella Gelmini dice «no a giochi di palazzo», Mara Carfagna grida il suo «mai più» riferendosi all'esperimento fallimentare dell'alleanza gialloverde. Il governatore del Piemonte, Alberto Cirio chiede «un centrodestra unito anche a livello nazionale». E mentre Maurizio Gasparri invita tutti i dirigenti azzurri all'appuntamento di Giovinazzo, l'europarlamentare Fulvio Martusciello invita a usare l'Altra Italia come strumento per rinnovare la classe dirigente anche nella stessa Campania.

Infine Vittorio Sgarbi prova a tradurre l'unità del centrodestra in numeri. «L'unione di Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e ciò che resta di un'area liberale dal 37% del 2017 arriverebbe a oltre il 55%. I parlamentari sarebbero 426 e 206. Un risultato mai visto che consentirebbe di cambiare l'Italia».

Commenti

VittorioMar

Sab, 10/08/2019 - 08:42

..basta fare quello che avete "COMBINATO" in UE : PD+ M5S+F.I. ...CHE MERAVIGLIA E' da RIPROPORRE !!

Jon

Sab, 10/08/2019 - 08:45

Silvio si faccia da parte, PER IL BENE DEL PAESE. Il suo modello di Economia, non e' quello che necessita agli Italiani. La TAV non crea lavoro, ed il Fiscal COmpact, da lui firmato VA ABOLITO, come ha fatto la UE lo scorso anno...Restiamo in Europa, ma con una NOSTRA MONETA e non saremmo obbligati al rispetto di quelle norme fasulle che ci impiccano..SMETTA DI PARLARE A VANVERA..

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 10/08/2019 - 08:53

Con un 8% la vedo difficile una rinnovata centralità di Forza Italia. Semmai FI dovrà fare da gregario alla Lega con Salvini candidato premier.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/08/2019 - 08:59

Salvini ha rovesciato la pentola ed ora viene criticato senza limiti né valutazioni oggettive: non aveva altra strada! Ora speriamo che rientri in un rapporto più equilibrato con il centro destra! E' il momento che Silvio e Meloni si facciano sentire, presentando al Popolo di centro destra una forza politica che sia coesa e e razionale.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 10/08/2019 - 09:03

Bravo Silvio! Siamo con te in una "formazione" di centro destra solida e coesa. Avanti Popolo … dalla parte giusta!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 10/08/2019 - 09:08

Penso di continuare a votare FI ma tanto entusiasmo non mi convince. Prima di tutto se la lega ha ritenuto possibile governare 5 anni con gli "amici" dei 5s non vedo come possa fare altrettanto con FI . Se è quella che voto io proprio ne dubito. Inoltre vedo che si fanno i conti senza contare sulle bizzarrie dell'italica plebe, le immancabili manovre politiche dei magistrati e le acrobazie burocratiche e mediatiche del sistema. Infine dimentichiamo che in Europa ormai ci considerano il loro Messico con tanto di Pancho Villa trionfante. Qualcosa avranno pur da dire. E credo non sarà piacevole né fuori luogo.

brunog

Sab, 10/08/2019 - 09:45

Berlusconi non ha ancora capito che nel centrodestra non lo vogliono con tutti i suoi lacche'. La politica italiana si sta avviando sulla scia della Brexit, ossia Europa si oppure Europa no. Berlusconi e' gia' taglaiato fuori, di palle al piede non c'e'bisogno.

peter46

Sab, 10/08/2019 - 09:58

Jon...non t'illudere...questo sta ancora pensando che,'appioppandoselo' lega ed fdi e potendo 'condizionare'(sì,sì in quel modo di sempre) salvini,sarà eletto Presidente della Repubblica...per farci ridere addosso più di allora.

peter46

Sab, 10/08/2019 - 10:01

o2121940...il silviota 'comunista a sua insaputa'.Come no...Avanti Popolo...alla riscossa,bandiera rossa la trionferà.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 10/08/2019 - 10:05

"Avanti con il centrodestra." Senza disdegnare possibilità di un nuovo idillio col PD...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/08/2019 - 10:29

mai piu con il PD o M5S, ma se pensate che FI scompaia, avete capito male ! molto male!

wania

Sab, 10/08/2019 - 10:45

stavolta berlusconi ha ragione.Abbiamo una grande opportunità;mandiamolo ad arcore una volta per tutte.E con lui anche zingaretti - di maio - renzi - boldrini - boschi e quant'altri.UNA OPPORTUNITà DA NON PERDERE. ( mattarella permettendo )

Ritratto di KappaGi

KappaGi

Sab, 10/08/2019 - 10:47

KappaGi Sapremo cogliere l'irripetibile occasione che si presenta di porre fine a quell'egemonia della sinistra iniziata nel 1963 che ha distrutto l'Italia economicamente e moralmente ? La Lega e' assolutamente il partito piu' forte ma l'apporto di FI e FdI rende il centrodestra inattaccabile . Berlusconi puo' dare il suo apporto in Europa non certo in Italia e negarne il valore e l'esperienza e' sciocco e puro autolesionismo. I tre partiti hanno una base comune e per una volta cerchino di imparare dagli anglosassoni valorizzando i punti di convergenza anziche' da italiani esaltare le differenze.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Sab, 10/08/2019 - 11:09

Attualmente M5S e non rieleggibili sono il 65 percento dei parlamentari. Se costoro, che non hanno nulla da perdere ma possono solo guadagnare un altro anno di laute prebende, formeranno una coalizione basata su pochi punti chiari e senza colore politico (sfiducia del ministro dell'interno per palese incompetenza, approvazione della riduzione del numero dei parlamentari e riforma della legge elettorale con eliminazione del premio di maggioranza), salvino potrà andare a chiedere i voti a Berlusconi col capo chino ed il cappello in mano, dopo 12 ore di anticamera. L'unico modo per sterilizzare quella minaccia sarebbe fare un accordo pre-elettorale già ora con Meloni e Berlusconi, assicurando la rielezione ai parlamentari di FI. Ma così si giocherebbe grossa parte della fiducia del suo elettorato e scontenterebbe parecchi dei suoi in lista d'attesa che già sentono odor di seggio parlamentare. salvino è un mediocre in tutto ciò che fa.

bernardo47

Sab, 10/08/2019 - 11:09

Vedo che la lega insiste per uscita concordata da ue e da euro! Chiarire bene prima le questioni perché italiani vogliono restre in euro e ue e non vogliono mettere a rischio stipendi e pensioni! Visto la g.b. Che legnate sta prendendo proprio la gente comune! Sterlina ko!

Xplr

Sab, 10/08/2019 - 11:11

Però stavolta il patto di coalizione con firma pubblica e chi viola il contratto paghi severe sanzioni!

ex d.c.

Sab, 10/08/2019 - 17:21

Speriamo, ma i probabili alleati sono persone impreparate, supponenti e soprattutto invidiose. Sanno di non essere all'altezza di Berlusconi ed anziché usufruire della sua grande mente cercano di escluderlo.