Bruxelles spinge sul Sì. C'è l'aiutino dall'Europa sulla flessibilità dei conti

Moscovici apre all'ipotesi di sforare il 4% sul rapporto deficit/Pil "per sisma e terrorismo"

Di aperture di credito all'Italia da parte della Commissione europea ultimamente se ne vedevano poche. In anticipo rispetto ai tempi prefissati, pochissime. Giustificate apertamente dalla «minaccia populista» che incombe sul Belpaese, nessuna. Per questo ieri l'uscita del commissario europeo agli Affari economici Pierre Moscovici ha avuto la risonanza dei grandi annunci ed è stata subito interpretata come un assist esplicito a Matteo Renzi, alle prese con un referendum che potrebbe anche amplificare le difficoltà delle istituzioni Ue.

La Commissione europea, ha spiegato il politico francese, apre alla flessibilità e si dice «pronta a considerare le spese per la crisi di rifugiati o un terremoto o un Paese che soffre attacchi terroristici». Riferimento al Belgio e all'Italia.

Comprensibile quello alla crisi dei migranti e alla sicurezza, visto che Moscovici stava parlando all'Atlantic Council a Washington. Meno scontato quello al terremoto, che porta diritto all'Italia e alla richiesta di avere, nel complesso, margini di spesa aggiuntivi del 4% del Pil.

Esclusa molto preso la possibilità di ottenere la flessibilità regolare, prevista dai patti, quella per investimenti e riforme, il governo ha richiesto quella legata a due emergenze che sotto gli occhi di tutti. A Bruxelles non tutti sono d'accordo a concedercela e negli ultimi giorni l'ipotesi più credibile era quella di riconoscerci solo cinque miliardi per il terremoto. Ma l'uscita di Moscovici, prima dell'esame della Legge di Bilancio e mentre sono ancora forti i dubbi di Bruxelles sui conti della nuova versione del Def, chiude i giochi.

L'esecutivo Ue ha deciso di accontentare l'Italia, con un tempismo più che sospetto, visto che la legge di Bilancio sarà l'ultimo atto importante prima del referendum confermativo sulla riforma Costituzionale del ministro Boschi.

Sempre ieri, Moscovici ha detto che in Italia «c'è una minaccia populista» e che proprio per questo «sosteniamo gli sforzi del presidente del Consiglio Matteo Renzi affinché sia un partner forte».

Manca un «votate Sì», ma il messaggio è chiaro, così come il sostegno a Renzi: «Siamo fiduciosi che l'Italia, come sempre, risolverà i suoi problemi».

Concessione arrivata, con tutte le prudenze del caso. «Queste flessibilità sono precise, limitate e chiaramente spiegate», ha precisato Moscovici. «Un Paese deve rispettare i criteri e ridurre il debito, è il principale problema di Italia e Belgio».

Tutto fa pensare che, una volta archiviato il referendum, sui voti dell'Europa all'Italia torneranno a pesare i veti dei tedeschi, la cui campagna elettorale durerà ancora a lungo, e sarà fatta in parte anche a spese del Belpaese.

Il governo per il momento è alle prese con le ulteriori limature alla nota di aggiornamento del Def, a causa della bocciatura di fatto del documento da parte dell'Ufficio parlamentare di bilancio guidato da Giuseppe Pisauro. Lavori avanzati anche sulla legge di Bilancio che dovrà essere presentata entro il 15 ottobre.

Il premier Renzi sta pensando a un colpo di teatro, una misura da inserire nella legge per dare un po' di colore ad una «finanziaria» che rischia di passare alla storia come quella delle misure insufficienti per la crescita. Una misura stile 80 euro, da presentare last minute, tenendo all'oscuro tutti, persino i ministri competenti.

Commenti

routier

Ven, 07/10/2016 - 08:25

Premesso che i burocrati di Bruxelles non amano l'Italia, se loro dicono di votare SI, è sicuramente corretto fare il contrario!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 07/10/2016 - 08:33

Moscovici è ovviamente parte della stessa congrega di Soros e Rothschild... e ne è l'uomo principale nell'UE. Informatevi sul suo passato...

t.francesco

Ven, 07/10/2016 - 08:49

Mi sembra ovvio. Con Renzi ormai hanno aggiustato il tiro, non conta nulla, ai visto mai che bisogna ricominciare con un nuovo premier??? se poi ne capita uno con le p...e??? C'era solo un personaggio che poteva contrastarli e che hanno dovuto eliminare con la complicità del nostro grande presidente. Vedrete alla fine lo capiremo anche noi.!!!! AHAHAH

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 07/10/2016 - 09:16

Che brava la ue! Come vuole bene all'Italia , la ue! Avee visto che ci concede la flessibilita' sui conti? Ma guarada caso proprio a pochi giorni dal referendum....ma state tranquilli..è una combinazione...mica siete maligni e state pensando male! Più passano I giorni e più si raffoza LA MIA CONVINZIONE DI VOTARE UN BEL ''''NO''''! Via Renzi , via questi burocrati europei falsi ed ipocriti.....una curiosità ....m ch l'ha votato questo alla carica che si trova? Ogni giorno sento un nome nuovo...se la cantano e se la suonanno ed io devo ubbidire? Ma neanche per idea!

TitoPullo

Ven, 07/10/2016 - 09:23

Altro debito per aumento della spesa corrente..... Grandeeeeee Pinocchio!! Più aumenta il debito e più simo servi!! Pinocchioooooooo....lecca,lecca !!Sei un servo....anzi la caricatura di un servo!! Come tutti i Kompagni ed i Cattocomunisti sei solo capace di spartire miseria! VATTENE !!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 07/10/2016 - 09:26

Come sono buoni! Quasi mi viene da piangere.

linoalo1

Ven, 07/10/2016 - 09:35

C'era da aspettarselo!!!L'E.U.,ha troppa paura di altre BREXIT!!!E loro,sanno bene che Renzi è un cagnolino affettuoso ed affezionato,che è bene tenersi caro!!!Perché,se l'Italia uscisse dall'E,U,avverrebbe,sicuramente,l'Effetto Domino che porterebbe alla Fine dell'E.U.!!!

Eraitalia

Ven, 07/10/2016 - 09:35

SE BRUXELLES SPINGE PER IL SI E' OTTIMA RAGIONE VOTARE NO

Luigi Farinelli

Ven, 07/10/2016 - 09:38

Di avvisi contro la "minaccia populista" dovremo sorbircene parecchi. Il "populista" oggi è descritto con questo epiteto per ridimensionarlo e deriderlo, eppure è proprio di chi rivendica garanzie democratiche, previste dalla Costituzione ma ormai bypassate dalla congrega massonica che sta portando l'Italia, l'Europa e l'Occidente al macero per imporre piani ultra-mercantilisti di cui la gente normale non si deve occupare e che non deve contrastare. E se li contrasta quella stessa gente diventa "massa amorfa populista, fascista, sessista, omofoba, antifemminista, antianimalista, anti-Gaia, pro-famiglia, pro-maternità, nazista, razzista, antiprogressista ......". Io aggiungerei anche "risvegliata", perché destatasi dal sonno della ragione imposto da farabutti che dovrebbero essere svergognati di fronte al tribunale dell'umanità.

Luigi Farinelli

Ven, 07/10/2016 - 10:02

Affermare che "Bruxelles spinga per il si" è come dire: "la massoneria del Grande Oriente (e le potenti Ur-lodges d'oltreoceano) sotto le cui bandiere agiscono tutti i beneficiati di queste congreghe antidemocratiche, fintamente "illuminate" e pericolosissime per la salute (economica e sociale) dell'intero pianeta, vuole che continui il processo di disgregazione degli Stati nazione per portare la globalizzazione mercantilista al livello di un uniformato super-Stato totalitario come non se ne sono mai visti nella Storia." Certo che temono per l'Ue, costruzione massonica per eccellenza (assieme all'ONU). Ora i sacerdoti di questa immonda costruzione massonica temono che i "populisti" si sveglino finalmente dal sonno della ragione "progressista", laicista, illuminista e "illuminata"; avvertono infatti scricchiolii di cedimento nella loro luciferina costruzione e mettono le mani avanti.

Luigi Farinelli

Ven, 07/10/2016 - 10:03

Affermare che "Bruxelles spinga per il si" è come dire: "la massoneria del Grande Oriente (e le potenti Ur-lodges d'oltreoceano) sotto le cui bandiere agiscono tutti i beneficiati di queste congreghe antidemocratiche, fintamente "illuminate" e pericolosissime per la salute (economica e sociale) dell'intero pianeta, vuole che continui il processo di disgregazione degli Stati nazione per portare la globalizzazione mercantilista al livello di un uniformato super-Stato totalitario come non se ne sono mai visti nella Storia." Certo che temono per l'Ue, costruzione massonica per eccellenza (assieme all'ONU). Ora i sacerdoti di questa immonda costruzione massonica temono che i "populisti" si sveglino finalmente dal sonno della ragione "progressista", laicista, illuminista e "illuminata"; avvertono infatti scricchiolii di cedimento nella loro luciferina costruzione e mettono le mani avanti.

avallerosa

Ven, 07/10/2016 - 10:15

E' ovvio con lo stoino renzi l'Europa può fare tutto ciò che vuole di noi. QUINDI DOBBIAMO VOTARE SOLO NO SE VOGLIAMO AVERE UNA SPERANZA DI VIVERE ANCORA.

cameo44

Ven, 07/10/2016 - 10:41

Questa è una intrusione negli affari interni di un paese del tutto illegittima come tante altre decisioni di questa UE di Banchieri e Burocrati che tanto ci costano un Paese non può perdere la sovra nità Nazionale un motivo in più per votare NO svegliatevi Italia ni visto in quale stato di miseria ci ha portati questa UE capita nata dalla Merkel sempre più prepotente

elio2

Ven, 07/10/2016 - 10:41

Eppure di gente che plaude a questo suicidio economico del Paese non mancano, sopratutto tra i sinistri che non essendo in grado di intendere e volere non capiscono che fare nuovi debiti, come non ne avessero già fatti abbastanza, è da deficienti, sopratutto perché non sono per incentivare una qualche forma di aiuto alla ripresa, ma solo per mantenere qualche altro centinaio di migliaia di rifiuti dell'umanità che vanno a prendere in Africa a costi stratosferici, una vera follia, solo per dar modo alle coop rosse e alle finte onlus clericali, di fare soldi a palate con i clandestini.

Carlo-OM

Ven, 07/10/2016 - 10:54

Esempio tipico di essere inutile e strapagato, che starebbe certo meglio con una pala in mano in qualche miniera di sale a guadagnarsi il pane.

Giulio42

Ven, 07/10/2016 - 10:59

Hanno il terrore che vinca il NO perché sarebbe anche la bocciatura delle politiche europee relative all'immigrazione, alla gestione degli immigranti ed alla mancanza di una politica seria sullo sviluppo.

Ritratto di Braddock

Braddock

Ven, 07/10/2016 - 11:38

Una massa di inutili burocrati microcefali in stile URSS che aiutano il loro pupazzo italico...

maxfan74

Ven, 07/10/2016 - 12:07

ITALIA...NO.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 07/10/2016 - 12:42

Se qualcuno aveva dubbi, ora sa cosa fare. La disUE tifa «Sì»? Allora è necessario, vitale, per l’Italia andare compatti alle urne e votare «NO»!

potaffo

Ven, 07/10/2016 - 12:48

Che bello! Possiamo fare debito per l'importazione in massa di negri! Evviva!! Grazie!!! Allora certo che voto si!!!!

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 07/10/2016 - 12:54

Questa feccia di parassiti lavora per fare restare l'Italia nella m***a dando pacche sulle spalle al loro fantoccio

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 07/10/2016 - 12:55

Parlare di minaccia populista in Italia significa essere assolutamente dementi, tipico di alcuni burocrati di Bruxelles. La vera minaccia per l'Italia deriva da chi incoscientemente fa si che gli Italiani culturalmente qualificati fuggono all'estero e si illude di rimpiazzarli con massicci e incontrollati arrivi di persone dal terzo mondo.

compitese

Ven, 07/10/2016 - 13:21

L'endorsment per il SI dei loschi figuri di Bruxelles farà vincere il NO!

hectorre

Ven, 07/10/2016 - 13:47

i beoti sinistri non hanno ancora capito che l'europa decide chi ci deve governare, se vince il no inizierà l'attacco finanziario...spread,declassamenti,borsa a picco,restrizioni economiche decise a bruxelles....un film già visto che ci ha portato a renzi senza elezioni....SVEGLIA!!!!!!...riprediamoci la sovranità, stavamo veramente cosî male prima dell'euro????...ora si ed è terribilmente evidente

orsobepi

Ven, 07/10/2016 - 14:23

Altra invasione di campo. Ma il quaquaraquà che ha "concesso" la flessibilità vota in Italia? Se non vota è pregato di chiudere la ciabatta e occuparsi delle menate del suo paese d'origine. Basta con questi dispensatori di opinioni non richieste. In Italia il popolo è sovrano, quindi detto popolo deve essere lasciato libero anche di sbagliare (come gli ingliesi)

paolonardi

Ven, 07/10/2016 - 15:21

E te pareva che non ci mettessero bocca a sproposito; spero che si verifichi come con la Brexit! A loro piace il contadino di Rignano perche possono farlo ballare alla loro musica.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 07/10/2016 - 16:01

Certificato. Bisogna votare NO.

Ritratto di ContessaCV

ContessaCV

Ven, 07/10/2016 - 16:02

Non penso che questo tipo di "spinte" sia di aiuto al referendum di Renzi. Leggendo sui vari quotidiani i nomi di chi appoggia il SI,non c'è dubbio che traccerò una bella croce sul NO.

vince50_19

Ven, 07/10/2016 - 16:39

Luigi Farinelli - Sono d'accordo ma, purtroppo, da quella parte politica sono molto affezionati agli slogans del citazionista, che fa misera e spicciola propaganda, di cui non conoscono le mire per entrare in qualcuno di quei club esclusivi. Anche a costo di sfasciare l'Italia più di quanto stia facendo ora.

conviene

Ven, 07/10/2016 - 17:17

Ma se una settimana fa dicevate che i 7 miliardi per i terremotati e per i profughi , fuori dal patto di stabilità, era uno schiaffo a Renzi... mettetevi d'accordo con voi tessi. Non potete sostenere tutto e il contrario di tutto. Comunque i 7 miliardi ci sono grazie alle riforme di Renzi. Bocciatele. I 7 miliardi spariranno certamente e sarebbe illogico il contrario e scriverete, un altro schiaffo a Renzi. No al paese e a voi stessi. Basta sentire Confalonieri che ragiona con la testa e non con il fondo schiena

timoty martin

Ven, 07/10/2016 - 17:50

Bruxelles non deve ne imporre ma nemmeno influenzare un voto nazionale.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Ven, 07/10/2016 - 18:37

Allora il NOOO È ancora più indispensabile se Bruxelles si mette di mezzo!