Buttiamo via un altro milione per convincere gli immigrati a rimpatriare con 3mila euro

La nuova campagna per il ritorno a casa degli stranieri costerà 855mila euro. Ma finora hanno fatto tutte fiasco

Foto d'archivio

Dopo il flop collezionato dall'ultima operazione sulle procedure di rimpatrio volontario peraltro pagata a peso d'oro contando che, per un migliaio di stranieri ritornati nel Paese d'origine perché non sono riusciti a realizzare qui il loro progetto migratorio, l'Italia ha speso qualche milione di euro, ora, il Viminale ci riprova. Ora che il nuovo programma del fondo accoglienza per migrazione e integrazione (Fami) è al giro di boa. Già, perché il nuovo piano (impegno finanziario pari a 8 milioni di euro) è partito agli inizi dello scorso anno e terminerà a dicembre prossimo.

Visti però gli esigui risultati prodotti a metà dell'opera, ovvero poco più di un centinaio i migranti a oggi rimpatriati spontaneamente, il ministero dell'Interno vuole fare un altro tentativo, anch'esso assai costoso. Ha messo a disposizione ulteriori 855mila euro per organizzare, in quattro mesi, una campagna di sensibilizzazione, diffusione e informazione indirizzata proprio agli stranieri sulla misura del Rimpatrio volontario assistito (Rva). E sarà una campagna integrata che, a quanto scrive il dipartimento preposto «dovrà contenere un'idea creativa e realizzare una ricerca ex ante relativa al contesto di riferimento e una ex post in grado di valorizzare e valutare i risultati ottenuti dalla campagna di informazione non ultimo, definire un piano mezzi di divulgazione». A occuparsi del lavoro ci penserà una società di comunicazione di Cava de' Tirreni: la Ediguida, aggiudicataria dell'appalto. La società salernitana dovrà essere in grado di spiegare agli stranieri che potranno essere riaccompagnati a casa, che siano migranti economici o come si diceva una volta clandestini, ma anche richiedenti asilo, rifugiati, immigrati con protezione sussidiaria o tutelati da protezione internazionale non fa differenza. Ma soprattutto che la procedura prevede il pagamento del biglietto di ritorno e un piccolo sussidio per le prime necessità (tra i 2 e i 3mila euro) e un affiancamento personalizzato per reinserirsi a livello lavorativo dando vita a una micro impresa o iniziando a fare un nuovo mestiere dopo aver seguito un percorso di formazione professionale. L'idea sembra davvero convincente peccato però che, fino a oggi, non ha funzionato. Infatti il Viminale ha messo ancora una volta mano alla borsa invece di chiedersi perché tutte le campagne di rimpatrio siano miseramente fallite malgrado vadano avanti dal 2008 e da allora si è arrivati a spendere complessivamente 12 milioni di euro per rimpatriare circa 3.000 immigrati. Insomma in dieci anni pieni si è perseverato nell'errore senza chiarire cosa non abbia funzionato. Chissà se con quest'ultima operazione, da qui ad aprile prossimo, si riuscirà a rimediare.

Tuttavia quello che viene fuori dai vari dossier del dipartimento immigrazione è che il ministero dell'Interno con le campagne di comunicazione forse non ci sa fare. È evidente l'ennesimo insuccesso della rivista Libertà civili per la quale lo scorso anno sono stati erogati 500mila euro per realizzare 6 numeri completi, gratuiti al grande pubblico facendone richiesta o visionabili sul web. All'uopo sono stati anche ingaggiati 4 giornalisti e messa in piedi una vera e propria redazione al Viminale. Nel mese corrente i numeri pubblicati, pressoché monotematici su accoglienza, integrazione e inclusione, sono solo 4 e il lavoro è fermo ad agosto 2017. Altri sprechi a carico dell'erario e del contribuente. Eppure anche in questo caso sarebbe stato facile rendersi conto dell'esiguo interesse del pubblico: l'edizione di qualche anno prima era rimasta impantanata al 2014.

Commenti
Ritratto di ohm

ohm

Mar, 23/01/2018 - 14:41

Autotassiamoci premnotiamo I voli e accompagnamoli all'aeroporto in modo da essere ben sicuri che ritornino nelle loro patrie ( ...qualcuno dirà anche galere!)

manfredog

Mar, 23/01/2018 - 14:45

..'finora hanno fatto tutte fiasco'..!!..e, tra un fiasco e l'altro, i sinistri sono oramai completamente sbronzi..!! mg.

daniel66

Mar, 23/01/2018 - 14:46

Espulsioni no? E poi c'è ancora chi dubita che si tratta di un business gestito da un racket, con l'alibi morale del buonismo, dell'uguaglianza, dell'ideologia e via cantando!!!

Ritratto di onollov35

onollov35

Mar, 23/01/2018 - 14:49

ara Sinistra che continuate a farli entrare,ricordatevi che alla fine gli Italiani si ricorderanno di Voi quando voteranno.

Libero 38

Mar, 23/01/2018 - 14:52

Povera italia in che condizioni ti ha ridotto l'accozzaglia PDiota-komunista.Cosi mentre milioni di italiani che vivono in poverta' molte volte sono costretti a cercare cibo nei rifiuti, il governo canaglia ora pensa di da dare 3000 euro agli migranti per farli ritornare da dove sono venuti.

opinione-critica

Mar, 23/01/2018 - 15:01

PAGARE TANGENTI E' UN BRUTTISSIMO VIZIO ITALIANO. SE PROPRIO DOBBIAMO PAGARE LIBERRIAMO I MAFIOSI, CAMORRISTI ECC. E INCARICHIAMOLI DI CACCIARE QUESTI CLANDESTINI. CI COSTA MENO LA MAFIA CHE L'ANTIMAFIA E L'ACCOGLIENZA, CI SARA' PIù' ORDINE SOCIALE CON LA MAFIA CHE COI POLITICI CHE PAGANO TANGENTI A STRANIERI, ALMENO LA MAFIA FARA' PAGARE TANGENTI PURE AI POLITICI...FORSE E' MEGLIO CAMBIARE POLITICA CHE DARE RETTA A QUESTI POLITICI INFAMI E LADRONI CHE DIVIDONO POI I SOLDI COI CLANDESTINI....

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/01/2018 - 15:04

Provate con 3000 c.alci nel sedere. Siamo un paese fot.tuta mente stupido:altri paesi più intelligenti non li fanno nemmeno entrare così, oltre a non avere un mare di guai come noi,non hanno nemmeno il problema dei rimpatri. Maledetti sinistri,possiate finire tutti nei gironi danteschi dell'inferno.

giusto1910

Mar, 23/01/2018 - 15:07

Quando un profugo-rifugiato-richiedente asilo-richiedente aiuto umanitario (e chi più ne ha più ne metta) ottiene il permesso di soggiorno ritira il codice fiscale,sceglie un medico della mutua e si fa prescrivere molti esami clinici per constatare, gratuitamente,il suo stato di salute.Se c'é qualcosa che non va (e ciò spesso accade) il "nuovo cittadino" entra in un circuito di cure,interventi,profilassi etc. completamente gratuiti alcuni costosi altri costosissimi.Soprattutto gli africani sono soggetti a molte malattie epatiche per cui devono iniziare lunghissime profilassi con farmaci antivirali.Detto ciò ognuno pensa quello che vuole.Una cosa é certa: le case farmaceutiche fanno affari d'oro e lo Stato italiano si indebita sempre di più.Qual'é la dimensione economica di questo fenomeno?L'Italia e gli italiani se lo possono permettere?

Divoll

Mar, 23/01/2018 - 15:10

Finira' che i migranti verranno qui solo per farsi dare i soldi e tornarsene a casa. Purtroppo, li possiamo mandare via solo con la forza, ovvero INGIUNGENDO loro di imbarcarsi per il paese di origine e se non lo fanno, applicare pene tali per cui sia piu' conveniente andarsene che restare.

giusto1910

Mar, 23/01/2018 - 15:12

Solo una politica gestita da dementi può arrivare fino a questo punto! Così come molti espulsi, per aver commesso reati, rientrano clandestinamente, cos' chi rientra volontariamente al Paese d'origine con 3mila euro in tasca, dopo poco tempo riprenderà una carretta del mare per rientrare in Italia e tentare di ribeccassi 3mila euro ed iniziare una vera e propria attività redditizia...............

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/01/2018 - 15:12

Prenderanno i soldi e rimarranno qui. Così costeranno due volte.

ginobernard

Mar, 23/01/2018 - 15:16

855mila euro sono poi poco meno di un milione. Se pensiamo che l'immigrazione COSTA quanto ? 5-6 mila milioni ai contribuenti ogni anno. In pratica sono 6000 milioni dei nostri soldi pagati con le tasse usati per ospitare gente che non ha praticamente nessuna possibilità di creare reddito. E poi i nostri governanti cosa fanno ? tagliano le pensioni ed i servizi agli italiani. Strano che non abbiano preso ancora i soldi dall'Inps per pagare gli immigrati. La peggiore classe politica in assoluto del dopoguerra. Una vergogna mai vista.

nomen-omen

Mar, 23/01/2018 - 15:19

Basterebbe pagare le coop a clandestino rimpatriato invece che a clandestino mantenuto e magicamente si risolverebbe il problema.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 23/01/2018 - 15:20

Mi viene da ridere! Tremila euro ciascuno per tornarsene a casa? A spese nostre, naturalmente, mentre nello stesso tempo leggiamo sui giornali di un programma avanzato per andare a prenderli con i nostri aerei. Certo che il governo in carica sta arrivando addirittura a farci rimpiangere Renzi. Che dire? O ci sono o ci fanno: l'aggettivo sceglietelo voi.

Ritratto di blackwater

blackwater

Mar, 23/01/2018 - 15:22

io ero rimasto al bizzarro discorso che queste persone rappresentavano una RISORSA. Ora non si capisce quindi perchè andrebbero addirittura pagati per lasciare il Paese e la stupidità degli altri Paesi UE a non approfittare di cotanta risorsa disponibile a non molti km dai loro.una vera occasione.

27Adriano

Mar, 23/01/2018 - 15:26

solo il cervello bacato dei sinistri poteva buttare i soldi degli Italiani in simili stupide imprese.

piazzapulita52

Mar, 23/01/2018 - 15:26

BUFFONI!!! Quei parassiti si prendono i quattrini, se ne tornano in africa e poi, con il primo barcone, ritornano in Italia. E' il classico gatto che si morde la coda!!! Qui ci vuole il pugno di ferro con questi parassiti vagabondi per eliminarli definitivamente! Altro che i BUFFONI nostrani!!!

flip

Mar, 23/01/2018 - 15:41

Komunisti! siete sempre più pir-la!

Happy1937

Mar, 23/01/2018 - 15:45

Buffonate! Faranno finta di andarsene e, intascati i soldi, dopo pochi giorni saranno nuovamente qui.

Massimo Bocci

Mar, 23/01/2018 - 15:47

Ho state calmi ma è o no, un business criminale!!! E dunque loro i promotori catto-comunisti ne attuano ogni opportunità (di rubare!!!) mancano trenta giorni al finestramento dei ladri!!! E non vorrete che spianino la strada a un governo fatto e concepito di veri Italiani, Italiani??? Loro di veri non ne conoscono nessuno (di regime) un ladro di regime che abbia osato chiamarsi così,forse gli Italiani quelli veri i confinati (dalla fame e miseria)!non trovano altro tempo, costretti come sono a razzolare nei sono nel loro cassonetti dell’immondizia!!!

Tarantasio

Mar, 23/01/2018 - 15:54

finché possono contare su caritas, coop, onlus... cominciamo a chiudere, o tassare, le centrali del mangiare-bere-dormire-gratis...

istituto

Mar, 23/01/2018 - 15:56

Lo credo bene. Con la sinistra al potere la pacchia è qui da noi. Comunque ne riparliamo DOPO le elezioni con Salvini e Meloni che di sicuro non sprecheranno neanche un euro per convincerli al rimpatrio. Manu militari . Punto.

donald2017

Mar, 23/01/2018 - 16:09

ma imbarcare questa gentaglia insieme ai comunisti su un barcone bucato sarebbe una buona soluzione ed a prezzi low cost

ginobernard

Mar, 23/01/2018 - 16:09

« Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione » mi chiedo se ogni tanto i nostri Ministri se lo ricordano il loro giuramento. Interesse esclusivo della Nazione. Ah già ... loro sostengono che sono risorse. Ma da quando in qua le risorse sono un costo ? devo andare a leggermi il dizionario.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 23/01/2018 - 16:44

Soldi per prenderli, soldi per assisterli, poi soldi per farli ripartire, altri soldi per riprenderli... i compagni hanno realizzato il moto perpetuo dei soldi -nelle loro tasche. E il suddito paga e accoglie le risorse.

Tarantasio

Mar, 23/01/2018 - 17:08

poi tornano, incassano e ripartono di nuovo...

ginobernard

Mar, 23/01/2018 - 17:10

e poi però non si riescono a trovare i soldi per mettere in sicurezza le scuole elementari dove vanno i figli di quelli che pagano le tasse (dicasi anche imbecilli). Non fosse un paese sismico ... ma lo è. Se Salvini non stravince vuol dire che questo paese è fottuto. Fatti. Completamente rincoglioniti.

Caballero

Mar, 23/01/2018 - 17:21

Bisogna fare come Israele: convenzionarsi con Paesi disponibili (Uganda e Burundi, mi pare) a prendersi carico degli illegali di Paesi terzi, pagando, e poi sarà cura dei diretti interessati farsi reimpatriare nei Paesi d'origine. Sarà un ottimo deterrente anche per chi vorrà partire sapere che, dal Bangladesh, dal Ghana, dal Mali, dall'Afghanistan, finiranno da tutt'altra parte nel mondo. (Ed il ritorno non sarà a titolo gratuito)

Caballero

Mar, 23/01/2018 - 17:44

Corrige: Uganda e Ruanda

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/01/2018 - 17:49

Oggi NON mi pubblicano ma fa niente!!! L'Italia oggi e SOLO UN MAGNA MAGNA ORGANIZATO!!! RICORDIAMOCELO il 4 Marzo!!! AMEN.

Celcap

Mar, 23/01/2018 - 17:50

Avete presente il film scemo &+ scemo?? L'ideale per questo governo.

Mauro23

Mar, 23/01/2018 - 18:03

Adoperare dei container per spedizioni via mare con feritoie e porte chiuse con catenacci caricarli su navi cargo e rispedirli in Africa

Sceitan

Mar, 23/01/2018 - 19:01

Durante la 2 Guerra Mondiale, quando i soldati rifiutavano gli ordini, si procedeva con la decimazione. Prima o poi torneremo a quei metodi e poi vedremo quanti espulsi si rifiuteranno di lasciare l'Italia. Ricordatevi che costoro ci stermineranno, come hanno sempre fatto a casa loro. Meglio prevenire.

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 23/01/2018 - 19:14

Se tornano a casa loro non sono buttati via i soldi anzi : le coop no saranno contente .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 23/01/2018 - 19:33

ne pagono 2 mila e ne prendono 3 mila, quasi quasi mi dipingo di nero.

@ollel63

Mar, 23/01/2018 - 19:36

ma basta con questi invasori che chiedono soldi ad ogni angolo di strada, persino con arroganza e insistenza, e fosse solo questo! ....

@ollel63

Mar, 23/01/2018 - 19:39

non votate mai più per i sinistrati

nopolcorrect

Mar, 23/01/2018 - 19:41

L'idea di pagare per non essere invasi è vecchissima, lo fecero i Romani con Attila, tanto per fare un esempio. Ma ci provarono secoli prima con i Galli di Brenno...ma fortunatamente allora c'era un uomo con le palle, il Console Furio Camillo, che disse la famosa frase: "Non con l'oro ma col ferro si riscatta la patria". La filosofia di calarsi le braghe e pagare è sempre stata perdente.

manson

Mar, 23/01/2018 - 20:44

No vabbè ormai è evidente che in Italia le malattie mentali serie sono contagiose. Specialmente a Roma. Questi parassiti devono essere cacciati a spese dei loro paesi d’origine. E se questi non vogliono pagare li anticipiamo e ce li riprendiamo tagliando gli aiuti che ancora generosamente mandiamo a quelle latrine

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mar, 23/01/2018 - 21:56

Che latinazzi ! : Israele può farlo perché ne ha solo 38000 , e lo fa sul serio perché l'alternativa è la prigione , THE JAIL : in Italia ce ne sono milioni e non si può fare , latinazzi , anche perché i nuovi arrivi non sono bloccati , latinazzi: c'è una sola soluzione : si chiama RISERVA INDIANA : da creare in pianura padana , dove c'è più uhm uhm(scusate il colpo di tosse) accoglienza , in cui confinarli . LATINAZZI . Yeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mar, 23/01/2018 - 23:48

non se ne andranno più ormai neppure per 10000 euro e neppure con le armi se ne andranno.

billyjane

Mer, 24/01/2018 - 00:35

Con riferimento ad un commento precedente posso confermare quanto dichiarato. In effetti, uno sportellista di un CUP dove si prenotano visite specialistiche od esami di vario genere, mi riferiva che l'89% delle prestazioni erogate, se le cuccano proprio i nostri sgraditi e forzati ospiti. Poi con i ricongiungimenti familiari, vengono a farsi curare, le mamme, i babbi, le nonne, le suocere, i cognati, le capre del cortile di casa. Tanto paga quello stupido di pantalone chiamato italiano, pardon, ITALIOTA.

edo1969

Mer, 24/01/2018 - 05:57

Berlusconi li ha convinti a tornare a casa

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Mer, 24/01/2018 - 06:39

nopolcorrect, non vorrai paragonare i governanti romani di allora con queste chiaviche di ora spero..

ItaliaSvegliati

Mer, 24/01/2018 - 08:00

Altro che 3000€, RIPRENDERE I GOMMONI CARICARLI E RISPEDIRLI IN LIBIA CON TUTTI I PDIOTI, L'EMERGENZA DURA DA 5 ANNI!!!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 24/01/2018 - 08:11

Le casse del governo italiano sono un pozzo sena fondo, a Genova, c'è un detto " ci vorrebbe il borsellino di Marcello Durazzo"

linus

Mer, 24/01/2018 - 08:33

Non si capisce perchè non funzioni.Soldi buttati.Allora conviene stare in Italia a cazzeggiare tanto gli aiuti ci sono,vero?