Cacciari: "Renzi doveva andarsene cinque anni fa"

Il filosofo commenta l'addio al Pd dell'ex premier: "La responsabilità è solo la sua. E lui vuole fare come Macron..."

"Doveva farlo cinque anni fa". Così Massimo Cacciari commenta la scissione di Matteo Renzi dal Partito Democratico. In un'intervista a Il Fatto Quotidiano, il filosofo sentenzia: "La responsabilità è interamente sua nel non aver capito che era un estraneo. Sulle macerie del Pd ha fatto un'Opa dall' esterno: non apparteneva a nessuna delle culture confluite nel Pd e non ne proponeva una diversa. Voleva semplicemente rottamare il vecchio. Ma con la rottamazione non si costruisce una macchina nuova".

Dunque, l'ex sindaco di Venezia spera che la nuova stagione dei dem possa funzionare, grazie alla leadership di Nicola Zingaretti: "Speriamo che grazie a questa mossa di Renzi, tardiva ma necessaria, il Pd si ricostituisca attorno alla leadership di Zingaretti, che certamente non è l' uomo solo al comando e ha le capacità di creare un gruppo dirigente". E nel futuro del Pd, seconda Cacciari, c’è una linea social-democratica.

Infine, l'accademico paventa un possibile triangolo politico tra Italia Viva, En Marche e Giuseppe Conte: "Renzi vuol fare Macron. I contenuti poi saranno quelli del suo governo, ispirati a un pensiero vagamente liberal. Che in Europa si possono incontrare con personalità come Macron, appunto. E in Italia con Conte. Un' intesa politica tra Conte e Renzi sarebbe molto logica: sono molto affini".

Commenti
Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 18/09/2019 - 12:56

Magari spiegateci perchè non l'avete cacciato...

killkoms

Mer, 18/09/2019 - 13:30

renzie? Doveva fare il suo partito prima delle elezioni del 2018!troppo comodo fare un partito/movimento/gruppo in parlamento dopo aver sfruttato il partito preesistente!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 18/09/2019 - 13:31

Anche dai commentari di codesto Giornale qualcuno glie l'aveva detto... Cinque anni or sono.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 18/09/2019 - 14:53

Ognuno dà i suoi tempi. Nel caso di specie Cacciari scopre che Renzi avrebbe dovuto lasciare 5 anni fa. Penso che il soggetto non avrebbe dovuto muoversi da Firenze, inchiodato in quella meravigliosa città, per la gioia dei Fiorentini, quelli di sinistra, ovviamente. Inoltre con un grosso vantaggio per il bel paese, ma soprattutto per il nostro stomaco. Una domanda a Cacciari: fino a quando continuerà a guastarci l'umore?

Valvo Vittorio

Mer, 18/09/2019 - 16:22

Le idee si diffondono con i pensieri delle persone ed anche sono condizionate dall'ambiente in cui si vive. Il partito PC ora PD è stato sempre litigioso e scissionista sin dai fatti di Livorno! Pertanto il Renzi, benché siano trascorsi diversi decenni (sempre riferito ai fatti di Livorno), poco o nulla è cambiato nella cultura di quel popolo! Cacciari invita Renzi a ritornare nei luoghi di provenienza; non stupisce e non risolve i problemi identitari della sinistra. Si tratta solo di una stucchevole punzecchiatura.

EliSerena

Mer, 18/09/2019 - 19:19

Continuate pure a censurarmi. Ho provato a inviare il commento di Luigi farinelli e mario massioli nell'articolo, i poteri forti sostengono Renzi, più lunghi della bibbia e mi si dice che il commento non può superare i 1000 caratteri. Siete mafiosi bastardi irresponsabili più fasi di giuda